SPORT - montecarloin.net

Basket Euro Cup, A.S.Monaco batte Galatasaray

Basket Euro Cup, A.S.Monaco batte Galatasaray
Giovedì 13 dicembre 2018,  (ft.©WSM/Colman)

La Roca Team ha vinto il Galatasaray 76 a 71, ed ha guadagnato la lanterna rossa del gruppo A, nella nona giornata di Eurocup. Già qualificati per la seconda parte del campionato europeo, i monegaschi che sono sempre stati in vantaggio di circa 20 punti, hanno fatto un pessimo ultimo quarto tempo (13-25) ma sono riusciti alla fine a mantenere quela manciata di punti di vantaggio che gli hanno dato la vittoria.

Saldi in testa del Campionato Euro cup purtroppo la Roca Team, dopo che per tre anni ha guidato la classifica di ProA si trova invece in 12ª posizione e se non riesce a trovare il risultato non si qualiferà per i play off e sarebbe un pessimo risultato per il nuovo allenatore Filipovsky, mentre Mitrovic, ex allenatore del Monaco passato ad Asvel, guida il campionato Pro A.

Mostra Ferrari presso il Museo delle Auto del Principe di Monaco

Mostra Ferrari presso il Museo delle Auto del Prin...
Martedì 4 dicembre 2018, (ft.©WSM/Colman)

Fino al 15 marzo La Collezione di autovetture di S.A.S. il Principe Albert II di Monaco ospita una straordinaria mostra di Ferrari.

A fare gli onori di casa il Sovrano in persona che ha accolto John Elkann, presidente di Ferrari, il secondo pilota in F1 della "rossa", Charles Leclerc, l'ex pilota Ferrari ed opinionista Jean Alesi e Pierre Casiraghi nipote del Principe.

Le auto esposte,una cinquantina, sono sportive da strada e da corsa veri e proprio gioielli per tutti gli appassionati.
Tutte le Ferrari più emblematiche del marchio, che hanno costruito il mito Ferrari e hanno fatto sognare milioni di appassionati. I visitatori potranno ammirare, tra gli altri, i seguenti modelli:  La 246 F1 del 1960, l’ultima vettura con motore anteriore; La 246 SP del 1961, prima Ferrari con motore centrale posteriore; La 250 GTO del 1962, prodotta in soli 36 esemplari. Quest’auto è considerata la Ferrari mitica e la migliore vettura sportiva del costruttore italiano. Ha infatti vinto il tour de France, guidata dai Bianchi/Berger e nel 2018 è stata venduta per 70 milioni di dollari, un prezzo che le è valso il primato di vettura più cara del mondo finora; La 250 LM del 1965, tanto bella quanto potente, costruita in 32 esemplari, 320 cavalli per 840 kg, erede della 250 GTO; La 512 S del 1970, prodotta in 26 esemplari. Il nome 512 deriva dai 5 litri di cilindrata e dal motore V12. Questo modello è stato impiegato nel film "Le Mans" del 1971 con Steve McQueen; La F1 del 1989 con la quale Nigel Mansell vinse i Gran Premi di Brasile e Ungheria. Quello stesso anno questa vettura vinse anche il Gran Premio del Portogallo con Gerhard Berger; La F40 del 1991, ultima Supercar realizzata da Enzo Ferrari; La Enzo del 2004 ispirata direttamente alla Formula 1, dalla carrozzeria alla meccanica, passando per i materiali a elevate prestazioni che sono stati impiegati, 660 cavalli, con una velocità di punta di 363 km/h. Fu battezzata Enzo in onore del "Commendatore"; La Ferrari Apperta del 2016, la Ferrari da strada più potente mai costruita, 963 cavalli, da 0 a 100 km/h in 2,6 secondi.


Collezione delle vetture di S.A.S. il Principe di Monaco Les Terrasses de Fontvieille 98000 MONACO
Mostra Ferrari Monaco-WSM.jpg
Arthur Leclerc-Cristiano Gallo-WSM.jpg
Il pilota Ferrari, Charles Leclerc con l'ambasciatore d'Italia Cristiano Gallo e la moglie Sabrina.
6GTO Ferrari-MonteCarlo.jpg
La 6 GTO Ferrari, la più cara

Presentata la nuova FormulaE Venturi, sarà pilotata da un italiano

Presentata la nuova FormulaE Venturi, sarà pilotat...
Sabato 1º dicembre 2018, (ft.©WSM/Colman)

Nel garaage di Palazzo Grimaldi, il patron della VenturiGildo Pallanca-Pastor, con la sua équipe, ha presentato a S.A.S. il Principe Albert II la nuova Formula-E che parteciperaà alla stagione dei GP 2018-2019. Accanto al brasiliano Felipe Massa ci sarà il giovane pilota italiano Edoardo Mortara. 

Oltra la presentazione del nuovo bolide elettrico, Gildo Pallanca-Pastor ha fatto dono al Sovano di Antartica, il primo cingolato elettrico che sarà prodotto per andare prorprio in Antartide con un motore elettrico.
Felice di questa iniziativa anche il vice-presidente della FPA2 de Monaco, Bernard Fautrier, che ha spiegato quanto sia assurdo il fatto che gli sceinziati e i ricercatori che lavorano in oltre una trentina di stazioni di ricerca in Antartide, usino per i loro spostamenti solo mezzi a propulsione termica che determinano ulteriore inquinamento.

"La Venturi è riuscita a trovare una soluzione al freddo che fa scaricare rapidamente le batterie dei motori elettrici. siamo molto fieri della messa in produzione di questo mezzo". Antartica potrebbe essere la ciliegina sulla torta per la stazione belga Princess Elisabeth in antartide, unica base costruita per essere a impatto 0, inaugurata nel 2009, dove lavorano ricercatori di Belgio, Giappone, Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti.
WSM_0038.jpeg

Un monegasco alla Coppa del Mondo di sci alpino

Arnaud Alessandria-Jacques Pastor.JPG
Arnaud Alessandria-David Chastan.JPG
Giovedì 22 novembre 2018, (ft.©D.R.)

Il giovane discesista monegasco Arnaud Alessandria, della Federazione Monegasca di sci ha eseguito il suo primo allenamento ufficiale in vista della discesa libera di Coppa del Mondo a Lake Louise ad Alberta in Canada.

La pista, nota per essere la più veloce al mondo con oltre 110 km / h di media sui 3120 m di lunghezza e 823 m di altitudine, non sembra impressionare Arnaud Alessandria che è stato in grado di beneficiare, durante l'ispezione della pista, dei consigli dello staff della squadra francese.

Nella foto Arnaud Alessandria è in compagnia di David Chastan, responsabile delle squadre francesi maschili e di Jacques Pastor, direttore tecnico della federazione monegasca.

EuroCup 18-19, la ROCA vince a Belgrado

EuroCup 18-19, la ROCA vince a Belgrado
CRVENA Belgrado 75 - Monaco Roca Team 91  (Needham, Ft©WSM/Colman)

La Roca Team sbanca Belgrado e si prende la prima posizione nel girone. Dopo il passo falso di mercoledì scorso con la Germani Brescia a cui la Roca lasciava 5 punti negli ultimi 2 minuti, in Serbia i rossobianchi prendono le misure nei primi 2/4 per poi adottare la rigida difesa che costringe gli avversari a faticosi tentativi di affondo, mentre la Roca, con Needham, Ouattara, Lacombe, Kikanovic, Hummer e J. Jones mettono al sicuro la vittoria con un + 20 nel 3°/4 e un costante + 15, + 17. Indisponibile ancora Robinson (solo 5 mnt di gioco) e Lubaki (2 mnt). Si torna a casa e si prepara lo scontro con Levalloise, quinta in classifica ore 19 al Louis II sabato 17 novembre. Da segnalare la squadra degli Espoires, i giovani della Roca, che giocano sempre alla sala Omnisports alle 15,30.

Route du Rhum: Malizia II leader provvisorio de l’IMOCA

Route du Rhum: Malizia II leader provvisorio de l’...
Domenica 11 novembre 2018, (ft.©JM Liot)

Le cattive condizioni meteorologiche non hanno fermato Boris Herramann che ha mantenuto la calma ed ha proseguito a bordo del Malizia II (YCM) di 18 metri nell’oceano Atlantico, con vento a 18 nodi e onde tra i 5 e i 10 metri.

Boris ha fatto sapere attraverso la telecamera di bordo che è stato praticamente impossibile dormire a causa del forte vento e del battere continuo delle onde. Lo skipper tedesco si è mantenuto leader provvisorio della categoria IMOCA dopo aver superato il britannico Alex Thomson. Molte imbarcazioni hanno incontrato difficoltà, altri sono tornati indietro. Restano ancora circa 2500 miglia da percorrere per raggiungere Point-à-Pitre. #myoceanchallenge

Vela: Alla ROUTE DU RHUM 
anche Malizia II - YCM

Vela: Alla ROUTE DU RHUM 
anche Malizia II - YCM
Lunedì 5 novembre 2018, Boris Hermann su Malizia II, (ft.©YCM)
 
Sono partiti domenica 4 novembre i concorrenti  della regata in solitario Route du Rhum. 120 imbarcazioni suddivise in sei categorie, destinazione Guadalupa, La regata, giunta alla 40ª edizione è organizzata ogni 4 anni.

Nella categoria IMOCA 60, 20 concorrenti, tra cui per la prima volta, anche Boris Herrmann a bordo di Malizia II-Yacht Club di Monaco. La partenza è avvenuta da Pointe du Grouin, con un programma di 3500 miglia nautiche da percorrere, da Saint-Malo a Pointe-à-Pitre. Un vero e proprio sprint transatlantico.

I concorrenti, situazione meteorologica permettendo dovrebbero impiegare 11 giorni, con un tempo di riferimento stabilito nel 2014 da François Gabart a bordo di Macif (12 g 4 h 38 min 55 sec). .
Sui 20 skippers in lizza, 10 saranno dotati dai foilers, tra cui Malizia. Questa appendice in carbonio entra nell’acqua e permette di sollevare l’imbarcazione facendola volare sull’acqua.

Pierre Casiraghi, che ha creato l’equipaggio formato con Boris Hermann, con cui hanno compiuto diverse regate, realizzando ottime performances, attraverso il progetto intitolato "Malizia-My Ocean Challenge" intende promuovere la protezione degli oceani, la formazione di giovani, lo studio scientifico dei fondali marini, in occasione delle navigazioni intorno al mondo.

Basket Pro A: Monaco batte Limoges

Basket Pro A: Monaco batte Limoges
Domenica 4 novembre 2018, (ft. WSM/Colman)

A.S.MONACO 87 - LIMOGES 68 questo il risultato della partita di Pro A Jeep Elite, che ha visto
il Monaco vincere facilmente contro una squadra, poco organizzata e un po' pasticciona. Anche la Roca Team
anche se apparsa meglio, non è ancora a punto. Tante imprecisioni dei giocatori nei canestri, a volte buttati un po' là, cone se fosse un allenamento.
Adesso occhi puntati sull'EuroCup, Mercoledì 7 novembre il i ragazzi della Roca Team accoglieranno nella sala Gaston Medecin gli italiani del Brescia.

MONACO batte ANDORRA in EuroCup

MONACO batte ANDORRA in EuroCup
Mercoledi 31 ottobre, Gerald Robinson 20 punti (Ft.©WSM/Colman)

Monaco 81 - Andorra 73
Positivo rientro a casa con la vittoria in EuroCup sulla squadra di Andorra. Un equilibrio costante fino a 4 minuti dalla fine. Ancora indisponibile Paul Lacombe e neanche un minuto per Luc Lubaki, molto utilizzato nella partita a Chalon. Gran lavoro dei playmaker Needham e Jones, che hanno ben orchestrato gli attacchi della Roca Team. Poche penetrazioni, lavoro scandito dagli schemi  e da una serie di triple di Ouattara, che ha fatto esultare le tribune. Ottimo Gerald Robinson con 20 punti; dietro a lui Ouattara con 19. Molto ben marcato, ha avuto difficoltà Kikanovic, che ha messo a segno 14 punti. Bene nel complessivo; annunciato il rientro di Lecombe sabato prossimo contro il Limoges, ore 19 alla sala Omnisports.

Il Comune di Monaco trionfa al e-Rallye di Monte-Carlo

Il Comune di Monaco trionfa al e-Rallye di Monte-C...
Martedì 30 ottobre 2018, da sinistra: Ambre Quelin, Georges Marsan, Serge Pastor e Georges Pastor, (ft.©Mairie de Monaco)
 
La 3ª edizione del e-Rallye di Monte-Carlo, gara organizzata dall’Automobile Club di Monaco, si è svolta nella notte tra sabato 27 a domenica 28 ottobre. Il Comune di Monaco era rappresentato dalla squadra composta da Jacques Pastor, vice-sindaco delegato allo Sports & Loisirs e Serge Pastor, impiegato comunale. Il duo, impegnato a bordo di una Toyota Mirai (n°8), ha brillato terminando sul terzo gradio du podio nella classifica generale (coppa FIA-eRallye). Jacques Pastor e Serge Pastor hanno vinto il challenge del collettivo.
È la sesta volta che un equipaggio del Comune di Monaco si è aggiudicato il challenge.

A margine del 3º e-Rallye di Monte-Carlo è stata organizzata una prova inedita il VIP/giornalisti con due speciali notturne: Coaraze – Lantosque e La Bollène Vésubie – Sospel. La prova è stata vinta dll’equipaggio del Comune formato dal sindaco Georges Marsan e da Ambre Quelin, giornalista a Radio Monaco, a bordo di una Renault Zoé.

Basket: in Turchia successo del Monaco in EuroCup

Basket: in Turchia successo del Monaco in EuroCup
Giovedì 25 ottobre 2018, (ft.©WSM/Colman)

Galatasaray 85 - Monaco 86. Vittoria a sorpresa per la Roca Team a Istanbul, contro il Galatasaray, squadra plurimedagliata e con grandi ambizioni. Solo un punto alla fine, con la palla in mano ai padroni di casa che sbagliano l’ultimo assalto al canestro monegasco. 

Paul Lacombe non scende in campo, probabile un problema fisico durante il riscaldamento. La squadra è presa sotto le redini di Needham che spazia su tutti i fronti e mette a segno 29 punti. Con lui fa un’eccellente partita Ouattara che mette 24 punti. Si riposa con 7 punti Kikanovic, miglior marcatore proprio la scorsa partita in casa. Jones Lazeric mette 12 punti confermando ancora che i playmaker hanno avuto gioco facile. Hummer, anche lui grande marcatore nel precedente incontro di campionato, si riposa con 2 soli punti su 2 tiri a canestro in 17 minuti di gioco personale. Luc Lubaki gioca 3/4 dell'incontro e si distingue servendo e portando aiuto alle fasi di rifinitura.

Sabato 27 ottobre incontro di campionato Pro A in trasferta a Chalon/Saône; il 31 ottobre di nuovo EuroCup in casa contro Morabanc Andorra alle 19:45.

Basket: Monaco batte Reims 83 a 59

Basket: Monaco batte Reims 83 a 59
Lunedì 22 ottobre 2018, (ft.©WSM/Colman)

Bella vittoria casalinga e prova brillante per la squadra di Filipovski che esce dal campo applaudita dal numeroso pubblico. Due punti di vantaggio nel primo quarto (22-20) e solo, un punto a fine del secondo (36-37). 
Molte palle perse per i monegaschi e una serie di finalizzazioni per Reims. A metà tempo il pubblico è perplesso; non è la Roca Team conosciuta e che ci si aspetta. Forse qualche parola forte negli spogliatoi da parte di Caso Filipovski, e la musica cambia nella seconda metà.

Difesa pressante con rapidi capovolgimenti di fronte e Kikanovic mette a segno una serie di canestri che entusiasmano pubblico e squadra. A lui si affianca Paul Lacombe che mette a tre triple una dietro l’altra.

Fine terzo tempo 57 a 42. Gli avversari non trovano più passaggi e canestro. Hummer spadroneggia in difesa avversaria e porta a segno punti pesanti. Z. Jones trova corridoi in lunetta e finalizza con canestri facili.
Finisce in crescendo e con grande acclamazione del pubblico.

Prossimo appuntamento in EuroCup contro il Galatasaray a Istanbul il 24 ottobre; poi campionato a Chalon/Shâone il 27 ottobre e finalmente a casa contro Morabanc Andorra per la EuroCup il 31 ottobre al Louis II alle 19:45.

EuroCup 7Days: Monaco perde contro Belgrado, di AlKol

EuroCup 7Days: Monaco perde contro Belgrado, di Al...
Giovedì 11 ottobre 2018, (ft.©WSM/Colman)

Perde in casa la Roca Team in EuroCup contro la Stella Rossa Belgrado 63 - 66. Debutto casalingo senza successo e molte lacune nei sistemi. Primo quarto catastrofico, con un punteggio da giovanissimi. Errori continui e poca precisione in fase di rifinitura sotto canestro. Confusione e indecisione che hanno dato spazio alle poche azioni degli avversari.
Da notare le prime triple della Stella Rossa che forse hanno demoralizzato i ragazzi di Sosa. Il play Needham doveva sovente richiamare i compagni per i piazzamenti e per ben 3 volte i 24 secondi si sono esauriti.

Problemi con il tabellone a causa di nuovi sistemi informatici che servono anche i social e le dirette del sito ufficiale di EuroCup. Forse incompatibilità dei sistemi e la gara, al terzo tempo, è rimasta inattiva per 15 minuti circa.

Solo dopo questa pausa forzata Monaco si impone con buon gioco e un vantaggio considerevole.

Finisce tutto a fine terzo e nel quarto ancora problemi con le posizioni e le rifiniture.

Paul Lacombe è stato tenuto in panchina nel finale; Ouattara faceva il palo in un angolo e aspettava mentre Filipovski gridava 5, 5, 5. Jones, il play-maker, faceva girare la palla a centro lunetta con passaggi tra Kikanovic e Barry, mentre Robinson doveva abbandonare il terreno per il riacutizzarsi di un problema ad una gamba.

Negli ultimi due minuti la Roca ha rincorso la Stella Rossa a una lunghezza con un alternanza di -1, -3. Nel finale due mancati canestri hanno penalizzato i padroni di casa e la Stella Rossa ha mantenuto la distanza fino alla sirena.

Prossimo turno casalingo, Campionato ProA il 20 ottobre alle 19 contro Châlons Reims.

Basket: Monaco batte Nanterre 92

Roca Team-WSMjpeg.jpeg
Ouattara ha disputato un'ottima partita, finalmente in forma (ft.©WSM/Colman)
ASMonaco basket-WSM.jpeg
L'allenatore Filipovski spiega ai giocatori lo schema di gioco
Lunedì 8 ottobre 2018, Ouattara a canestro, (ft.©WSM/Colman)

Iniziata un po’in salita la partita per la Roca Team contro il Nanterre 92. Si è Protaratta per il 2q e 3q tempo in completa parità. Per concludersi con il punteggio di 75 a 63 a favore dell’ASMonaco.
 
Il Nanterre specialista dei tiri da tre punti ha dato un po’ di filo da torcere alla squadra di Filipovsky, che è ancora in rodaggio anche se si nota un certo miglioramento.

Prossimo appuntamento per l’EuroCup, mercoledì 10 ottobre ore 19.45 contro il KK di Belgrado

Campionato Basket Jeep Elite

Campionato Basket Jeep Elite

Sabato 6 ottobre 2018, (ft.©M.Vitali/Direc.Com)

Torna a giocare in casa la Roca Team, di ritorno dalla partita di Campionato Europeo che l'ha vista battere il Brescia 80 a 68. Alla Salle Gaston Medecin riceverà il Nanterre nella 4º giornata del Campionato. 
L'appuntamento è per domenica 7 ottobre ore 18,30

Presentato WES, World e-Bike Series, di L. B.

Presentato WES, World e-Bike Series, di L. B.
Mercoledì 3 ottobre 2018, Da sinistra: Umberto Langellotti, Presidente della Federazione Monegasca di Ciclismo; Francesco Di Biase, CEO di Slash e ideatore della nuova manifestazione internazionale; Kieran Page, campione professionista di bike, (ft.©mattwragg)  

Non poteva esserci posto più indicato di Monaco, vera icona dello sport per presentare WES, World e-Bike Series, la prima competizione di e-Bike riservata esclusivamente alle mountain bikes elettriche che, 
per la prima volta nella storia di questo sport, darà la meritata visibilità a questa disciplina su scala globale.

La presentazione è avvenuta ieri allo Stars’n’Bars alla presenza di numerosi giornalisti e di alcuni dei nomi più importanti di questa disciplina come Julien Absalon, ciclocrossista francese due volte campione olimpico di specialità, Gustav Larsson, medaglia d’argento ai giochi olimpici di Pechino, Pauline Ferrand-Prevot, biker e ciclocrossista francese vincitrice del titolo mondiale di ciclocross e quello di Cross-Country nel 2015, Marco Aurelio Fontana, biker e ciclocrossista medaglia di bronzo ai giochi olimpici di Londra e di Filippo Pozzato grande campione, vincitore di una Milano-Sanremo.

WES vedrà i migliori ciclisti del mondo (uomini e donne) sfidarsi, sia nell’Enduro che nel Cross-Country, nella cornice dei migliori spot naturalistici del mondo. Nella stagione del debutto, WES consterà di 4 eventi in Europa. Monaco, selezionata per la presentazione alla stampa e per prima tappa che si terrà ad aprile 2019 vanta, non solo una lunga tradizione negli eventi sportivi di rilievo internazionale e un’essenza glamour, ma anche una posizione pionieristica nella mobilità sostenibile come stile di vita. 

"Siamo davvero entusiasti di essere la Federazione che ospita la prima edizione di WES. Il Principato di Monaco è sempre stato palco di grandi eventi sportivi e con WES manteniamo una tradizione nell’entertainment, aggiungendo i valori della transizione energetica e lo sviluppo della mobilità sostenibile” ha dichiarato Umberto Langellotti, Presidente della Federazione ciclistica monegasca.

Per rendere il format WES una perfetta 2-giorni di e-Biking, nella giornata di sabato ci saranno le prove Enduro e Cross-Country degli atleti “Elite” mentre, nella giornata di domenica, spazio al “Ride WES”: 3 percorsi appositamente creati da ciclisti professionisti, dedicati ai rider amatoriali di ogni livello.

Le colline che circondano il Principato saranno la prima location spettacolare ad ospitare e a dare il via a questo evento, un’indimenticabile esperienza per i partecipanti che alterneranno momenti di sport estremo a viste mozzafiato, con le proprie bici oppure con le top-level bikes messe a disposizione dagli organizzatori.

Crediamo molto nel potenziale di questo sport e ci siamo dedicati molto alla creazione del format WES - dichiara Francesco Di Biase, CEO e Founder di Slash - WES punta a combinare un evento competitivo ad una giornata touring, per avvicinare le persone a questa nuova disciplina e rendere questo mezzo familiare, utilizzabile nella vita di tutti i giorni”.
WES-Monaco-Gustav Larsson_mattwragg -.jpg
Il grande campione Gustav Larsson
WES-Peille_mattwragg - copie.jpg
I campioni alla scoperta del circuito a Peille

Basket: Monaco vince contro Pau e incontra Boulazac

Basket: Monaco vince contro Pau e incontra Boulaza...
Sabato 29 settembe 2018, (ft.©Manuel Vitali/direc. Com)
 
3ª Giornata di Campionato Jeep Elite per la Roca Team, che dopo aver vinto contro i fortissimi del Pau70 a 68 vanno ad incontrare la squadra del Boulazac Dorgogne. Saraà l'occasione per affermarsi come migliore squadra del campionato. Come Monaco anche i Boulazac hanno registrato una vittoria e una sconfitta, quindi saraà un incontro alla pari.

Dopodicheé, i ragazzi di Filipovski andranno in Italia, dove debuteranno nella prima partita dell'EuroCup, Campionato Europeo, contro il Brescia, il 3 ottobre alle 20,30.

Basket: una sconfitta costruttiva

Basket: una sconfitta costruttiva

Lunedì 24 settembre 2019, (ft.©WSM/Colman)

Prima partita di campionato Jeep Elite. La Roca Team, guidata dal nuovo allenatore Filipovsky ha incontrato i rivali di sempre dell'Asvel, da quest'anno allenati dall'ex di Monaco Mitrovic accolto da un grande applauso e affetto dal pubblico e dal Presidente dell'ASM Sergei Dyadechko.

Si è capito fin dall'inizio che le due squadre da battere quest'anno saranno probabilmente Monaco e Asvel.
Entrambe hanno un bel gioco, difese fortissime e unione di giocatori. Pieno equilibrio durante tutta la partita
fino a 12 secondi dalla fine il punteggio era 63 a 63. Poi un tiro da 3 punti ha dato la  vittoria ad Asvel
con 66 punti.

Adesso occhi puntati a giovedì 27 settembre alle ore 20.45 quando la Roca team andraà al Palazzetto dello Sport di Pau per incontrare la squadra di Pau Lacq-Orthez.

PIRELLI PZERO WORLD MONTE CARLO

Cynthia Candraye-Stéphane Valeri- Clivio Piccione...
Al centro il Presidente del Conseil National Stéphane Valeri e la sua compagna Cynthia Candraye con Clivio Piccione durante la visita al PIRELLI PZERO WORLD MONTE CARLO
Domenica 23 settembre 2018,  (ft.©WSM/Colman)

Il Pit Stop di Clivio Piccione, ha presentato al pubblico il nuovo spazio PIRELLI PZERO WORLD MONTE- CARLO, gamma Pirelli dedicata alle vetture sportive e di lusso.

Impressionante trasformazione degli spazi all’ingresso del parcheggio del Larvotto, con i tipici ambienti neri della gomma più famosa al mondo Made in Italy.

All’inaugurazione, anche il Presidente del Conseil National Stéphane Valeri che si è intrattenuto con Clivio Piccione che lo ha guidato nella visita.

Quello di Monte-Carlo, è il terzo P Zero World aperto, dopo Los Angeles e Monaco di Baviera.

Prossima apertura Dubai.
PIRELLI PZERO WORLD MONTE CARLO-WSM_.jpg
PIRELLI PZERO WORLD MONTE CARLO2- WSM.JPG
PIRELLI PZERO WORLD MONTE CARLO-6-WSM.jpeg
PIRELLI PZERO WORLD MONTE CARLO-WSM-1.jpeg
PIRELLI PZERO WORLD MONTE CARLO-4-WSM.jpeg

Basket: la Roca si presenta, di AlKol

Sasa Filipovski,-Amara Sy-WSM.jpeg
Il capitano Amara Sy e il nuovo coach Sasa Filipo
ASM Basket-WSM.jpeg
La squadra della Roca Team al centro il Ministro di Stato Serge Telle
Venerdì 21 settembre 2018,  (ft.©GWSM/Colman)

Giornata di presentazione ufficiale per la Roca Team di Monaco. Nella sala Omnisports del Louis II i giocatori, i dirigenti, il nuovo allenatore hanno incontrato la stampa monegasca e non solo. Seduta di allenamento aperta a foto e filmati; successiva conferenza stampa con il capitano Amara SY, il nuovo coach Sasa Filipovski
il Ministro di Stato Serge Telle, il vice presidente dell’AS. Monaco Basket Paul Masseron e l’amministratore delegato Oleksiy Yefimov. Il Ministro di Stato Telle ha elogiato il grande lavoro degli ultimi 4 anni del basket monegasco; un impegno costante che ha portato la Roca sulle vette delle competizioni nazionali e internazionali.
Il vice presidente Masseron ha ringraziato il sostegno del Governo e delle istituzioni monegasche, compreso il rinnovamento sistematico della sala che ogni anno deve essere a norma. Il coach Sasa Filipovski ha annunciato che il gruppo si è ben preparato e che le ambizioni della squadra si ripetono come l’anno scorso: play-offs, DisneyLeadersCup e difendere la reputazione europea della scorsa stagione.

Grande soddisfazione per Yafimov il numero crescente degli abbonati ed il rammarico per la mancanza di posti (oggi 3.000) per gli incontri importati con richieste oltre 5.000.

Amara Sy ha dichiarato che malgrado un cambio sostanziale degli effettivi, il gruppo è solido, affiatato e i nuovi arrivati si sono subito integrati. Nota negativa proprio la condizione di Amara che lo vede ancora sofferente per il polso come l’anno scorso; voci di corridoio lo danno per una lunga pausa dopo l’operazione che non è ancora stata fissata. Piccola indisponibilità di Yakuba Ouattara, due settimane. Salterà quindi la partita di domenica 23 settembre cui la Roca tiene molto, visto lo scontro con l’ex allenatore Zvezdan Mitrovic ora all’ASVL.

Ritroveremo sul parquet del Louis II Amara Sy, Gerald Robinson, Elmedin Kikanovic, Yakuba Ouattara, Paul Lacombe, Georgi Joseph e Luc Loubaki. Raggiunge il gruppo dei confermati Kevin Cam, già espoire di Monaco l’anno scorso. I nuovi arrivi sono Derek Needham (play USA, 1.80 m), Ian Hummer (pivot USA, 2.01 m), Remi Barry (Ala Fr, 2.02 m), Jarrod Jones (pivot USA, 2.05), Lazeric Jones (Play USA, 1.83).

Il Meeting HERCULIS EBS 2018 miglior meeting del mondo del 2018

Il Meeting HERCULIS EBS 2018 miglior meeting del m...
Sabato 15 settembre 2018,  (ft.©D.R.)

La fine della stagione di atletica su piste ha incoronato ufficialmente il meeting Herculis EBS Monaco, miglior meeting del mondo dell’anno 2018 secondo una classifica della IAAF. I

l 20 luglio scorso, gli spettatori dello Stadio Louis II hanno assistito ad una magnifica serata di atletica con eccellenti performance a cui si è aggiunto il ritmo del DJ Martin Solveig:

Quesa edizione raggiunge quella del 2015, due migliori meeting dalla creazione di questo sistema di classifica dell IAAF.

Rally: buon piazzamento per il pilota di Monaco Elio Cortese

Elio Cortese-Rally Vesubie.jpg
Il pilota Elio Cortese
Cortese-Rally Vesubie.jpg
Lunedì 10 settembre 2018, (ft.©Marco Sammartino)

Ottimo piazzamento per il pilota di Monaco, Elio Cortese che, assieme al navigatore Fabio Grimaldi, si è piazzato al 5º posto del rally Regional Vesubie a bordo della Skoda Fabia R5 con il Tean Sportec.

Avremmo potuto arrivare anche sul podio – spiega Cortese – ma purtroppo al primo giro ci siamo accorti di avere dei problemi di assetto e il tempo di rimediare abbiamo perso tempo in un rally che è breve”.

Per la cronaca la gara è stata vinta dal pilota locale Antony Fotia a bordo di una Peugeot 208.
MonteCarloin sostiene da sempre il pilota Elio Cortese.

Basket: in preparazione il campionato

Basket: in preparazione il campionato
Martedì 4 settembre 2018, (ft.©Manuel Vitali/Direction del Communication)

Prima dell'inzio del Campionato Jeep Elite, la Roca Team prosegue la propria preparazione, con il nuovo allenatore Sasa Filipovski. Ricordiamo che la prima squadra che i ragazzi de la Roca riceveranno proprio l'Asvel ora allenato dal loro ex Mitrovic .
Dopo la preparazione in Italia a Bormio, hanno giocato due amichevoli, vinte entrambe anche se di poco, contro Fos-sur-Mer battuti 77 a 73 e contro Antibes 74 a 73.

L'8 e il 9 settembre i Roca Boys parteciperanno al torneo di Olbia, in Sardegna, dove affrontereranno la Dinamo Sassari, Efes Pilsen e AEK Atener. S trasferiranno poi in Turchia ad Antalya per partecipare al Gloria Cup dal 12 al 16 settembre. Lì incontreranno i russi del CSK di Mosca e i turchi di Banvit.

il 23 settembre partita in casa contro l'Asvel.

Premiazioni per la Palermo-MonteCarlo

Premiazioni per la Palermo-MonteCarlo
Martedì 28 agosto 2018, (Ft.©Carloni)

Dopo la vittoria di Rambler 88 che ha conquistato la vittoria della XIV Palermo-MonteCarlo di vela e si è aggiudicto il Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita sono stati festeggiati, presso lo YCM tutti i vincitori e i partecipanti. Una grande festa per lo sport. Il  Trofeo Challenge Angelo Randazzo è andato a Tonnerre de Glen, primo posto per il tempo compensato.

Dietro a Rambler 88 hanno tagliato il traguardo LuckyAd MaioraAtalanta IICookson 50, Endless GameTonnerre de Glen, Made in Midi. 


Rambler vince la Palermo-MonteCarlo in tempo reale

Rambler vince la Palermo-MonteCarlo in tempo reale
Venerdì 24 agosto 2018,  (Ft.©Studio Borlenghi)

È Rambler 88 il vincitore in tempo reale della XIV Palermo-MonteCarlo: il Maxi di 29 m. dell'armatore statunitense, George David ha tagliato il traguardo ieri alle 19:34 e 30 secondi, impiegando 55 ore, 34 minuti e 34 secondi di navigazione, tempo insufficiente a battere il record del 2015 di Esimit Europa 2 in 47 ore, 46 minuti e 48 secondi. Rambler 88 si è aggiudicto il Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita ed eè la seconda vittoria per Rambler dopo quella di due anni fa.

Dietro di lui hanno tagliato il traguardo Lucky, Ad MaioraAtalanta II, Cookson 50, Endless Game, Tonnerre de Glen, Made in Midi. Alle 6 del mattino si è invece ritirato di Zia Franca.

Il Trofeo Challenge Angelo Randazzo, andrà al vincitore in tempo compensato del gruppo IRC una volta che tutte le barche saranno giunte sul traguardo.

Al via la 14ª edizione della Palermo-Monte-Carlo

Al via la 14ª edizione della Palermo-Monte-Carlo
Palermo-Montecarlo18 al via.jpg
Mercoledì 22 agosto 2018, (ft.©YCM)

È stato S.A.S. il Principe Alberto II, presidente dello Yacht Club di Monaco, insieme a Bernard d’Alessandri, Segretario Generale dello YCM, ad Agostino Randazzo, presidente del Circolo della Vela Sicilia e al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, a dare il via alla 14ª edizione della Palermo-Monte-Carlo di vela.

53 gli equipaggi che a bordo delle loro vele hanno lasciato il golfo di Mondello per questa prova iscritta nel calendario dell’Internazionale Maxi Associazione (IMA) Ha dichiarato Bernard d’Alessandri: “Questa regata d’altura illustra perfettamente gli stretti legami tra il Circolo della Vela Sicilia e le Yacht Club Costa Smeralda, due club con i quali siamo gemellati e che dimostrano il dinamismo dello yachting nel Mediterraneo”.

Obiettivo per tutti i concorrenti, battere il record che resiste dal 2015 fissato da Esimit Europa.
La pazienza sarà la qualità premiata per queste prime 24 ore dato che a causa d iun sistema temporalesco le condizioni meteorologiche saranno instabili fino alle Bocche di Bonifacio. Super favorito è Rambler 888, con Brad Butterworth, quadruplo vincitore dell’America’s Cup, ma dovrà guardarsi le spalle per tutte le 500 miglia nautiche per esempio da Lucky de Bryon Ehrhart, l’armatore americano, già vittorioso alla Palermo-Montecarlo 2017, cercherà la vittoria. La premiazione sarà organizzata dallo Yacht Club de Monaco, domenica 26 agosto alle ore 20, il vincitore in tempo compensato riceverà il Trofeo Angelo Randazzo mentre il primo tagliare il traguardo sarà consegnato il Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita.

Basket: rinnovato il parquet della Salle Omnisports Gaston Médecin

Basket: rinnovato il parquet della Salle  Omnispor...
Martedì 21 agosto 2018,  (ft.©Direc. Com./M.Alesi)

Dalla fine dei vari campionati di calcio e basket i lavori di rinnovamento all’interno dello Stadio Louis II si sono susseguiti. Dopo il terreno del calcio, è stata la volta del parquet della Salle Omnisports Gaston Médecin.
I lavori sono stati necessari per essere in conformità con le regole della Lega Nazionale di basket (LNB).

La vernice di due colori: una per i tiri da due punti l'altra per quelli da tre punti.
Il parquet saraà pronto per la ripresa del Campionato Jeep Elite la prima partita vedrà Monaco accogliere il Lyon-Villeurbanne, mercoledì 22 settembre.

Palermo-Monte Carlo record da battere!

Palermo-Monte Carlo record da battere!
Giovedì 16 agosto 2018,  (ft.©Andrea Carloni)

Per il 14° anno consecutivo torna la Palermo Monte-Carlo organizzata dal Circolo della Vela di Sicilia in collaborazione con lo Yacht Club di Monaco e lo Yacht Club Costa Smeralda, la Palermo-Montecarlo riunirà quest’anno 55 imbarcazioni e sarà di nuovo una delle tappe del calendario dell’Internazionale Maxi Association (IMA).

La partenza sarà data dal Golfo di Mondello martedì 21 agosto a mezzogiorno. La flotta risalirà lungo il mar Tirreno con un passaggio obbligatorio di una porta al largo del Porto Cervo in Sardagna prima di costeggiare la Corsica per tagliare al traguardo nel golfo del Principato di Monaco dopo aver percorso 500 miglia nautiche.

Il record da battere dal 2015 per le maxi di 100 piedi è quello detenuto da Esimit Europa 2 in 47 ore, 46 minuti e 48 secondi. I pretendenti alla vittoria sono diversi Da Lucky dell’armatore americano Bryon Ehrhart, vincitore in tempo reale lo scorso anno; Reichel/Pugh di 63 piedi; Rambler 88 di George David. Brad Butterworth, quadruplo vincitore dl l’America’s Cup. Una regata che attira molti profili differenti di navigatori come quello di Adalberto Miani dello YCM che avrà con lui un equipaggio speciale il figlio Guido e il nipote Daniel a bordo del Art Spirit of Porto Piccolo ed insieme a loro marinai plurititolati di grande esperienza.

Parteciperanno anche Ad Maiora, un trimarano del 1988 all’epoca denominato Fleury. Presenti alla regata di  anche 5 giovani della Sezione Sportiva dello YCM, tre del Circolo della Vela di Sicilia ,che navigano nel quadro della Sailing Youth Offshore Academy U25, prenderanno parte alla corsa al largo a bordo di un first 50 Freedom seguiti dai loro istruttori.

Rinnovato il campo di del calcio dello stadio Louis II

Rinnovato il campo di del calcio dello stadio Loui...
Venerdì 10 agosto 2018,  (ft.©Direction de la Communication/Michael Alesi)

Si concludono questo venerdi i lavori di rinnovo del campo di calcio dello stadio Louis II, con la posa del nuovo prato, ad una settimana dalla prima partita di campionato che il Monaco giocherà in casa. I lavori sono durati tre mesi e sono stati divisi in due parti per permettere lo svolgimento del Meetng di Atletica Herculis-Diamond League.

Da maggio a luglio è stato tolto il prato la terra il sistema di irrigazione ed è stata fatta l'impermeabilizzazione della superificie/tetto. EÈ stata sistemata una rete di drenaggio, il terreno, il sistema d'irrigazione ma anche un sistema di riscaldamento del terreno che permetta una bella crescita dell'erba.

Dal 23 luglio è iniziato il trattamento del terreno con concime, grani vegetali e poi la sistemazione dell'erba tra il 7 e il 9 agosto.

Adesso il campo da calcio è perfetto ed i tifosi potranno scoprirlo il 18 agosto quando l'ASMFC accoglierà Lille OCS.

Monaco Tagging tournament

Monaco Tagging tournament
Venerdì 3 agosto 2018, (ft.@P.Garziglia)

150 pescatori sportivi, italiani, francesi e monegaschi, a bordo di 20 barche parteciperanno domani, sabato 4 agosto alla seconda tappa, dopo Beaulieu, del Monaco Tagging Tournament, torneo monegasco di pesca sportiva.

Questo venerdì giornata d’iscrizioni e di controllo dei materiali. Organizzato dall’associazione Pesca Sportiva di Monaco in collaborazione con il Monaco Yacht Club, questo evento è supportato anche dalla Fondazione Principe Alberto II di Monaco, dalla Direzione Affari Marittimi e dalla Direzione dell’Ambiente.

Condizione obbligatoria per i partecipanti, rilasciare i pesci pescati. Spiega David Gamba, presidente della FMP (Fédération Monégasque de Pêche): “L’obiettivo è di educare i pescatori alla protezione dell’ambiente marino in modo attivo, grazie alla conoscenza e alla gestione della poolazione ittica. Pe questo motivo l’associazione ha creato una formazione alla marcatura convenzionale che viene fatta ai ricercatori, è stata dispensata ai pescatori partecipanti”.

Monaco pioniere nella Motonautica

Monaco pioniere nella Motonautica
Lunedì 16 luglio 2018,  (ft.©YCM)
 
Un secolo dopo il primo meeting internazionale di motoscafi che riunì le case prestigiose dell’epoca, Monaco sceglie la strada del rinnovamento della motonautica attraverso Solar & Energy Boat Challenge giunto alla 5 edizione. 
30 squadre, 3 categorie 200 concorrenti: olandesi, polacchi, tedeschi, pochi italiani, francesi e monegaschi a riprova che l’Europa del nord, in questo settore è molto impegnata.

Così studenti in ingegneria e industriali si ritrovano a lavorare insieme per far evolvere il settore.
La categoria Solar Class, quella con cui è nato l’evento ha visto gareggiare 23 unità con 15 squadre olandesi. Il vincitore di quest’anno è lo stesso delle 4 edizioni precedenti Clafis Victron Energy Solar Boat Team pilotato da Gerhard van der Schaar vince anche le prove di slalom e di endurance in flotta (Solar Class) con 24 giri effettuati in un’ora.

Nella categirua Class Challenge la vittoria è andata a Antwerp Maritime Academy.
L’imbarcazione belga ha partecipato a tutte le edizioni ne spiega il motivo il pilota Félix Pruzon: “Possiamo constatare il numero crescente di partecipanti ed è eccezionale ritrovarsi tutti insieme per lavorare con un obiettivo comune”. Infine per gli amanti della velocità non poteva mancare la categoria degli Offshore Class per dimostrare che anche con imbarcazioni ecologiche si può andare veloci e finalmente smetterla con gli offshore che arrecano molti danni al mare e a suoi abitanti!

Anche questi concorrenti hanno effettuato la gara sul percorso Monaco-Ventimiglia-Monaco.
Ha vinto Vita Yacht pilotata da David Gray che ha percorso le 16 miglia in 54 minuti e 41 secondi.
Al secondo posto “Ernesto Riva Innovation” pilotato da Daniele Riva in 1 ora 29 muniti e 13 secondi.
Terzo posto per “Monaco & Saint Tropez” pilotato dal monegasco Nicolas Milanesio giunto al traguardo dopo 2 ore 38 minuti e 13 secondi.

Soddisfatti l’ideatore della manifestazione, l’ingegner marco Casiraghi e il segretario generale dello YCM, Bernard d’Alessandri che ha organizzato l’evento. D’Alessandri ha dichiarato: ”Oltre ai progressi registrati, è emozionante pensare che si stanno costruendo le fondamenta e lo sviluppo dei progetti di domani, per le imbarcazioni del futuro”. L’appuntamento per il 2019 sarà da 4 al 6 luglio.
energy challenge.jpg
SEBC18@Studio Borlenghi_19478 - slalom.jpg

Solar & Energy Boat Challenge

Solar Boat challenge Monaco-WSM.jpg
Plastic Odyssey.jpg
Il Plastic Odyssey, è spinto grazie a carburante a base di plastiche
Venerdì 13 luglio 2018, Discorsi di benvenuto alle squadre partecipanti, (ft.©WSM/Colman)
 
Il Segretario Generale dello YCM, Bernard d'Alessandri, ha accolto i giovani equipaggi che da questo venerdi metteranno alla prova i motoscafi solari, progettati e realizzati da loro stessi. Fiero benvenuto da parte di chi ha voluto questa manifestazione, l'ingegner Marco Casiraghi, che da anni porta a Monaco i giovani studenti di ingegneria di prestigiose università per creare le imbarcazioni ecologiche di domani.
In tutto parteciperanno nelle diverse categorie 21 equipaggi in rappresentanza di 6 nazioni. la parte del leone la fanno sicuramente gli olandesi numerosissimi, poi qualche tedesco, francese, tre equipaggi italiani ed uno monegasco.

Questa gara unica al mondo permette agli ingegneri di domani di rinventare la nautica per rispondere agli impegni energetici e ambientali. Fino a sabato 14 si potranno ammirare quest imotoscafi prototipi sfrecciare davanti a Monaco, anche a 20 nodi in gare di endurance, slalom cronometrati e sfide varie.

Per la prima volta lo Y.C.M. ha lanciato una nuova categoria ossia l'Energy Class. I partecipanti,riceveranno dallo Y.C.M. una scocca di catamarano (tutte uguali) e dovranno costruire il cockpit della loro unità, scegliendo d'incorporare il sistema di propulsione per loro più giusto: Bio Fuel, batterie, idrogeno, aria compressa.... Una sfida già raccolta da Simon Bernard, 27 anni, co-fondatore di Plastic Odyssey, catamarano di 25 metri che usa come propulsione solo rifiuti di plastica.

La corsa offshore quest'anno andrà in direzione di Ventimiglia. Le imbarcazioni dovranno risppndere alle regole UIM. Cinque equipaggi saranno pionieri di questo percorso  di 16 miglia nautiche (andata e ritorno).
"Obiettivo di questo nuovo tracciato è di mettere in evidenza lo spirito creativo dei giovani ingegneri sostenuti dai cantieri navali - spiega l'ingegner Marco Casiraghi -  Vogliamo aiutare così lo sviluppo della nautica da diporto di domani". 

Infine da scoprire ormeggiata lungo il molo dello YCM lo Sphyrna, il più grande drone civile di superfcie al mondo (17 metri) il cui motore elettrico è alimentato dall'energia solare, eolica e idroeolica. Sphyrna realizzerà durante l'estate una missione di valutazione dei disturbi sonori sui cetacei del santuario Pelagos
Sphyrna drone -WSM_1723 -.jpg
il drone civile di superficie Sphyrna

Herculis: Gimbo torna a saltare e Martin Solveig maestro di cerimonia in musica

Rémy Charpentier-Bernard Fautrier-.JPG
Stade Louis II- Herculis- diamond League.jpg
Giovedì 12 luglio 2018,  da sinistra Rémy Charpentier, S.E. Bernard Fautrier, Jean-Pierre Schoebel, (ft.©WSM/Colman)
 
Presentata allo Stadio Louis II il Meeting Internazionale di Atletica Herculis 2018 che rientra nel circuito Diamond League.
S.E. Bernard Fautrier, vice-presidente della Federazione Monegasca di Atletica ha ricordato la storia di questo prestigioso meeting che lo scorso anno ha festeggiato i 30 anni, pubblicando un libro sulla sua storia e con la partecipazione al meeting del grande atleta Usain Bolt.

A spiegare le novità del torneo anche Jean-Pierre Schoebel, direttore del meeting e Rémy Charpentier responsabile degli atleti partecipanti.

Scopriamo così le novità di quest’anno. Tanto per l’Italia torna a Monaco nel salto in alto Gianmarco TAMBERI detto Gimbo, che nel 2016, quando era Campione del Mondo in salto in alto e Campione d’Europa segnò anche un nuovo record italiano, superando la barra dei 2.39 m per poi ferirsi a 2.41. Speriamo che il pubblico dello Stadio Louis II lo porterà a segnare un nuovo bel risultato.

E proprio il pubblico è stato uno degli argomenti dellla conferenza stampa. Un pubblico che in 30 anni di storia del meeting è cresciuto gradatamente insieme alla celebrità dell’Herculis, che ricordiamo è la decima tappa del Diamond League, prima di Londra e del Campionato d’Europa di Berlino.

Herculis quest’anno, a causa dei lavori all’interno dello stadio, (durante la gara ci sarà erba artificiale), organizzerà due gare fuori dello stadio, quelle del lancio del peso, che saranno aperte al pubblico gratuitamente. Si svolgeranno giovedì 19 luglio nella darsena sud del porto, di fianco alla Rascasse.

In gara i 16 miglior atleti uomini e donne a partire dalle ore 18. “Una prova- ha spiegato il vice-presidente Fautrier- che si svolge in concomitanza con la manifestazione di street art UPAW, dalla parte opposta del porto. Alcuni artisti di UPAW, prepareranno un muro, in tema al meeting di atletica che farà da sfondo alla premiazione degli atleti nello stadio”.

Altra novità di questa 31° edizione di Herculis venerdiì 20 luglio sarà l’apertura e il gran finale, entrambe animate dal DJ Martin Solveig.

Tutte le info sulle gare: www.herculis.com

Possibilità di acquistare i biglietti via internet o persoanlemente alla biglietteria dello Stadio aperta dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18.30.

Parking forfait à 3 euro: stadio, la Colle e St. Antoine; ultimi treni previsti per Ventimiglia orw 23,36 o 00h02.

Basket, sorteggi 7DAYS EuroCup

Basket, sorteggi 7DAYS EuroCup
Venerdì 6 luglio 2018,  

Si è svolto a Barcellona il sorteggio del 7DAYS EuroCup, ossia la Coppa Europa. La squadra monegasca si trova nel gruppo A e dovrà affrontare La Stella Rossa di Belgrado et il Galatasaray d’Istanbul.

 
Finalisti della Basketball Champions League la scorsa stagione, i ragazzi della Roca Boys anche se non hanno vinto la finale, salgono così un gradino gravi nella ricerca di un trofeo europeo.. La 7DAYS Eurocup. È la sorella più piccola della prestigiosa EuroLigue, e già raggruppa alcune delle migliori squadre europee.
Il Campionato debutterà mercoledì 3 ottobre. Le prime 4 squadre di ogni gruppo si qualificherà per un’altra fase chiamata Top 16. Le prime 2 squadre di ogni gruppo Top 16 si confronteranno nel quarto di finale dopodiché le 8 squadre in lizza si affronteranno in un duello della serie di 3 manche. I vincitori si qualificheranno per la semi-finale e poi per la finale.

Ricordiamo che per la prossima stagione hanno firmato nuovamente il contratto il Capitano Amara Sy e playmaker D.J. Cooper.

La Roca Team si lascia sfuggire il campionato per un canestro! di AlKol

La Roca Team si lascia sfuggire il campionato per ...
Lunedì 25 giugno 2018, L'allenatore Mitrovic con la medaglia d'argento, (ft.©WSM/Colman)

Per il terzo anno consecutivo, dopo aver portato a termine il campionato in testa, la Roca Team fallisce nei PlayOffs. Arrivata ancora più vicina alla vittoria, quest’anno in finale, gara 5 dopo un 2 a 2 con Le Mans, proprio in casa si lascia superare di pochi punti e non riesci a riprendere il comando della partita.

Un po’ di affaticamento, di deconcentrazione ma soprattutto errori sotto canestro e pochi tentativi da fuori lunetta. Sembrava in corsa per il titolo, visto il risultato di gara 4 quando a Le Mans ha risposto alle due gare consecutive positive degli avversari con una gara dominata con freddezza e determinazione.

Al Louis II, sotto gli occhi di SAS il Principe Alberto II, i ragazzi di Zvezdan Mitrovic non hanno brillato: solo un primo quarto con gioco rapido ed efficace. Si spegne il fuoco nel secondo quarto e la squadra si lascia fare dagli avversari. Continui lanci da fuori lunetta che fanno decollare gli arancio-verdi ed il morale sale per loro.

Nel terzo tempo, La Roca scuote le tribune col pubblico che risponde a canestri che sembrano rilanciare la squadra. Nel 4 T sembra la rimonta vicina ma LeMans tiene a distanza e negli ultimi secondi tra una palla persa e un’attico non concluso, Monaco arriva a - 4.

Folgorata di Lacombe che penetra la difesa e fa -2. 9 secondi: attacco di Le Mans e ancora palla persa. 6 secondi e Time Out per Zvezdan che studia e spiega la penetrazione a canestro per arrivare ai supplementari. DJ Cooper a Lecombe che s’infila a testa bassa verso il canestro avversario; pubblico tutto in piedi ma la difesa arancio-verde lo rallenta e lo blocca.

Paul Lacombe forza e va a canestro ma non c’è fallo e non c’è più tempo .. 74 -76 per Le Mans che è campione di Francia Pro A. Complimenti ai vincitori.
Albert II-basketWSM.jpeg
Il Principe stupito del risultato
Gladyr.jpg
Gladyr in ginocchio a fine partita, la delusione di tutti, si riassume nel suo gesto.  

ASMonaco-Le Mans, finale di palyoffs, di AlKol

ASMonaco-Le Mans, finale di palyoffs, di AlKol
Giovedì 21 giugno 2018, Aaron Craft miglior giocatore nella partita, (ft.©WSM/Colman)

Meglio di quanto si potesse sperare. Vince La Roca a LeMans e porta gli avversari allo spareggio a Monaco domenica 24 giugno alle 18:30 alla salle Gaston Médecin dello stadio Louis II.
Risultato finale di gara: 4 69-78.

I monegaschi hanno giocato calmi, con rapidi passaggi e finalizzazioni a canestro positive.
Kikanovic ha messo a segno un solo rimbalzo sotto canestro mentre ha centrato il canestro tre volte in area e 2 volte dalla lunetta (10).
12 punti per Lacombe e 15 per Craft che è stato perfetto e costante come sempre.
DJ ha scosso il morale degli avversari con 2 triple in serie. Traoré ha usato il suo mancino per infilare 12 punti. Mitrovic è rimasto seduto quasi tutto il match e gli arbitri sono stati “corretti”.

Una splendida prova che riscatta la modesta gara dello scorso lunedì.

Ora tutti allo stadio per tifare MUNEGU, augurandoci che questo fantastico gruppo riceva il premio che merita.

Seconda Finale di Playoffs: Monaco perde contro Le Mans

Seconda Finale di Playoffs: Monaco perde contro Le...
Sabato 16 giugno 2018, (ft.©WSM/Colman)

Perde malamente la seconda di finale PlayOffs la RocaTeam. Un 77 a 87 che pesa più sul morale che sul piano sportivo. Un gioco inconcludente, tanti errori a canestro una serie positiva molto lunga per gli avversari di Le Mans. 
Cominciano molto bene e già nel primo quarto sono avanti di 7 punti, distanza che rimane, salvo qualche minuto nel quarto tempo quando Monaco si porta alla pari.

Panico e sorpresa per un arbitraggio tutto da capire … falli intenzionali che solo gli arbitri hanno visto: La Roca subisce e perde il passo.

Meno nove poi meno undici e si finisce 77 a 87. Ora si va a Le Mans e speriamo che i rosso-bianchi vincano un incontro per ritrovarsi poi a Monaco per il gran finale.

Basket: finale di Playoffs, Monaco piega Le Mans

Roca Team-WSM - copie.jpg
Albert II-Basket-WSM - copie.jpg
Giovedì 14 giugno 2018, (ft.©WSM/Colman)

Nella prima partita di finale playoffs, giocata in casa, i ragazzi della Roca hanno piegato Le Mans 81 a 77, sotto gli occhi soddisfatti di S.A.S. il Principe Albert II.

Grazie ad un fortisimo Robinson, che ha trascinato la squadra di Monaco, adesso si attende l'incontro di venerdì 15 sempre alle 20,45 e sempre alla Salle Gaston Medecin.

Basket: ASMonaco in finale dei Playoffs Jeep Elite, di AlKol

Basket: ASMonaco in finale dei  Playoffs Jeep Elit...
Venerdì 8 giugno 2018, (ft.©D.R.)
 
La Roca Team passa in finale di playoffs battendo a Limoges la squadra locale nella quarta partita di spareggio: punteggio finale 83 - 94. Comincia male la squadra monegasca e si ritrova a combattere nei primi due quarti con - 9 e - 11.

Ricomincia il 3° quarto col punteggio di 50 a 39. Cambia qualcosa nella difesa dei rosso bianchi; serrata sotto canestro in difesa e i pivot di Limoges cominciano a non trovare facilità ai rimbalzi.

Robinson comincia ad affondare e Craft recupera palle che sono poi concretizzate da Kikanovic, Evans e Sy, miglior marcatore dell’incontro con 18 punti.

Ora si aspetta l’incontro tra Strasburgo e LeMans e conoscere l’avversaria di mercoledì 13 giugno che si giocheraà allo stadio Louis II di Monaco.

SMA vince il 1º Monaco Globe Series

SMA vince il 1º Monaco Globe Series
Venerdì 8 giugno 2018, Tutti i partecipanti alla regata, (ft.©WSM/Colman)

Paul Meilhat e Gwénolé Gahinet a bordo di SMA hanno vinto il 1º Monaco Globe Series, organizzato dallo Yacht Club Monaco. Una regata molto dura e intensa a detta di tutti i partecipanti, che hanno trovato condizionidel tempo non facili. Ad attendere all'arrivo i vincitori, S.A.S. il Principe Albert II, Presidente dello YCM. In questa regata in doppio nessuno dei concorrenti ha mai mollato ma l'ambiente eè sempre rimasto
di grande sporttività fino alla linea del traguardo. alla consegna dei premi tanti complimenti al Segretario Generale dello YCM, Bernard d'Alessandri, per la perfetta organizzazione e per l'inziiativa di aver voluto organizzare questa competizione. complimenti anche per Alexia Barrier e Pierre Quirogea, che anche se arrivati ultimi, a bordo di 4myplanet2, hanno oltre a gareggiare, eseguito osservazioni ambientali, sullo stato del mare.
Da ricordare che la regata nel nuovo campionato IMOCA per guadagnare punti in classifica ed essere ammessi a partecipare alla prestigiosa Vendée Globe. 

Questa infine la classifica ed i tempi dei concorrenti

  1. SMA – Paul Meilhat / Gwénolé Gahinet : 3J, 19h, 17mn et 0 sec
  2. Monin – Isabelle Joschke / Alain Gautier : 3j, 21h, 03mn et 50sec
  3. Newrest Art & Fenêtres – Fabrice Amedeo / Eric Péron : 3j, 21h, 11mn et 10sec
  4. Kilcullen Team Ireland – Joan Mulloy / Thomas Ruyant : 3j, 22h, 25mn et 0 sec
  5. Boulogne Billancourt - Stéphane Le Diraison / Stan Maslard : 3j, 23h, 45mn et 3sec
  6. Groupe Setin – Manuel Cousin / Alan Roura : 3j, 23h, 47mn et 38sec
  7. Malizia II -Yacht Club de Monaco – Pierre Casiraghi / Boris Herrmann : 4j, 00h, 03mn et 00sec
  8. Bureau Vallée 2 – Louis Burton / Arthur Hubert : 4j, 1h, 29mn et 26sec
  9. 4myplanet2 – Alexia Barrier / Pierre Quirogea : 4j, 2 heures, 49 minutes et 30 sec
 

Paul Meilhat et Gwénolé Gahinet-WSM_.jpg
Pierre asiraghi-Bernad d'Alessandri-WSM_.jpg
Al centro Bernard d'Alessandri, accanto Pierre Casiraghi e Antoine Merlo, organizzatori della gara

Monaco Globe Series: SMA per ora prima

Monaco Globe Series: SMA per ora prima
Mercoledì 6 giugno 2018, (ft.©Studio Borlenghi-A.Pisapia)
 
Sono occorse meno di 24 ore ai nove 60 piedi che partecipano a questa 1ª Monaco Globe Series, per arrivare al sud della Sardegna con 30 nodi di vento. Una meteo complicata che ha portato a dei cambiamentidi tragitto. Una regata molto fisica e faticosa che ha permesso al 4myplanet2 di Alexia Barrier di segnare il record di velocità delle imbarcazioni con 24,5 nodi.

Classifica 

  1. SMA – Paul Meilhat / Gwénolé Gahinet
  2. Monin – Isabelle Joschke / Alain Gautier
  3. Kilcullen Team Ireland – Joan Mulloy / Thomas Ruyant
  4. Newrest Art & Fenêtres – Fabrice Amedeo / Eric Peron
  5. Bureau Vallée 2 – Louis Burton / Arthur Hubert
  6. Malizia II -Yacht Club de Monaco – Pierre Casiraghi / Boris Herrmann
  7. 4myplanet2 – Alexia Barrier / Pierre Quirogea
  8. Boulogne Billancourt - Stéphane Le Diraison / Stan Maslard
  9. Groupe Setin – Manuel Cousin / Alan Roura

 


Basket:Monaco vince la II semifinale di playoffs, di AlKol

Basket:Monaco vince la II semifinale di playoffs, ...
Lunedì 4 giugno 2018, Aaron Craft, i giocatori del Monaco hanno subito molti falli, (ft.©WSM/Colman)

Secondo match di Semifinale: Monaco 77 - Limoges 71, 2 a 0 sulla conta dei punti nella semifinale tra La Roca Team Limoges. Ora si va a Limoges per il probabile ultimo incontro, se i monegaschi vincono o fino a che una delle due porta a 3 le vittorie dirette. In caso di pareggio, 2 a 2, il quinto incontro si svolgerà a Monaco in ragione del vantaggio di classifica nel campionato.

Incontro duro e segnato dall’espulsione di DJ Cooper (2 falli intenzionali-antisportivi) e moti falli antisportivi da entrambe le parti. Indecisioni arbitrali che hanno innervosito il pubblico da entrambe le parti. Un piccolo gruppo di bianco verdi ha continuato a incitare la propria squadra in maniera corretta e sportiva. Oltre al solito Lecombe, che ha dato prova di carattere nei momenti più difficili, da mettere in risalto la prova di Aaron Craft, un leone; si è battuto per tutte le palle, ha protetto e gestito i movimenti dei compagni con la solita calma e caparbietà.

Un giocatore che non si vede molto ma è efficace e risolutivo, sempre. Kikanovic ha messo a segno 20 punti; dopo di lui il capitano Sy con 14. Poi Lacombe e Gladyr 9 e via via gli altri. Qualche momento per Fofana che rimette le scarpe sul parquet per 1 minuto a tre dalla fine. 
Unico momento di rilassamento verso la metà del 3° T quanto da un + 9 si passa a -2 a causa di errori in attacco e incomprensioni in difesa.

Il nervosismo entra in campo e gli avversari balzano in testa. Riordino da parte di Mitrovic e la squadra ricomincia a girare con un tiro da 3 di Gladyr che rimette l’entusiasmo. Da segnalare il pubblico; personalmente seguo il basket monegasco da 15 anni … non ho mai sentito un volume in decibel così alto, era ora, forse sulle tribune sono presenti tifosi « sbottonati » e con un vero cuore rosso-bianco.
Ali Traore-WSM_.jpeg
Ali Traore
Georgi Joseph-WSM_.jpeg
Georgi Joseph a canestro

Alla 1º Monaco Globe Series, donne protagoniste

Alla 1º Monaco Globe Series, donne protagoniste
Domenica 3 giugno 2018,  Gli equipaggi al completo, (ft.©YCM)

Si colora di rosa la La 1º Monaco Globe Series, al via, che sarà dato da S.A.S. il Principe Albert II, ci sono tre equipaggi con donne. Ricordiamo che la regata, organizzata dallo YCM e che prevede due velisti per imbarcazione, rientra nel nuovo campionato IMOCA per guadagnare punti in classifica ed essere ammessi a partecipare alla prestigiosa Vendée Globe.

L’universo della vela vede sempre più donne partecipare allle gare. La Monaco Globe Series non fa eccezioni. Su tre vele ci sono tre navigatrici: Alexia Barrier, al timone di 4MyPlanet2; Joan Mulloy su Kilcullen Team Ireland e Isabelle Joschke a bordo di Monin.

Questa la lista completa dei partecipanti

 
Malizia-Yacht Club de Monaco – Pierre Casiraghi / Boris Herrmann 
SMA-Paul Meilhat / Gwénolé Gahinet
Newrest Art & Fenêtres – Fabrice Amedeo / Eric Peron
Bureau Vallée 2 - Louis Burton / Arthur Hubert
MoninIsabelle Joschke / Alain Gautier
4myplanet2Alexia Barrier / Pierre Quirogea
Groupe Setin – Manuel Cousin / Alan Roura 
Kilcullen Team Ireland Joan Mulloy / Thomas Ruyant
Boulogne Billancourt - Stéphane Le Diraison / Stan Maslard

Basket Playoff Pro A: Monaco batte Limoges

Basket Playoff Pro A: Monaco batte Limoges
Sabato 2 gugno 2018, DJ Cooper, (ft.©WSM/Colman)

Monaco ha vinto facilmente la semi-finale di andata di Jeep Elite questo venerdì sera contro Limoges 88 a 71. La Roca ha giocato un’ottima partita conducendo conducendo il match e senza mai lasciare spazio agli avversari anche grazie a D.J. Cooper che ha segnato 9 punti e 9 passaggi decisivi.

E alla fine gli uomini di Mitrov hanno gestito la partita fino alla fne. Prossimo incontro domenica ore 18.30 sempre a Monaco. Da notare che giovedì, Strasburgo ha battuto Le Mans (76-66) nell’altra semi-finale.
Sy-ASMonaco-WSM_.jpeg

Monaco Globe Series: Boris Herrmann incontra gli studenti delle elementari

Monaco Globe Series: Boris Herrmann incontra gli s...
Venerdì 1º giugno 2018,  Boris Herrmann con gli studenti delle elementari, (ft.©WSM/Colman)

Una mattinata dedicata ai bambini della scuola elementere Le Revoir. Boris Herrmann, compagno di squadra di Pierre Casiraghi su "Malizia" si è dedicato a questi giovanissimi, con un incontro organizzato allo YCM, a due giorni dall'inizio dalla  Monaco Globe Series.

Boris ha raccontato ai bambini della prossima gara. Solo in due sulla barca a vela che dovranno alternarsi nel riposo e nella navigazione. Herrmann ha rispsoto a tutte le domande ma poi l'incontro è proseguito parlando di mare, di pesci e di avventura.

Alla fine sono stati mostrati anche alcuni disegni che i bambini hanno fatto sulla prossima gara, dove la vela "Malizia" rappresenta Monaco e lo Yacht Club. La vincitrice, per la cronaca, è stata una bambina che ha giaà fatto la scuola di vela.
YCM-Boris Herrmann-copyWSM.jpeg
Malizia II-WSM_.jpeg
"Malizia" l'imbarcazione che parteciperà alla 1ª Monaco globe Series, con il team Pierre Casiraghi e Boris Herrmann 

Attesa per la 1ª Monaco Globe Series

Attesa per la 1ª Monaco Globe Series
Mercoledì 30 maggio,  (ft.©YCM)

Attesa per la prima Monaco Globe Series lanciata dallo Yacht Club Monaco, prima tappa del nuovo campionato IMOCA; la seconda del calendario sarà la Route du Rhum, che si svolgerà a novembre e festeggerà i 40 anni di esistenza.

Le prove del campionato sono valide per la qualifica alla Vendée Globe. Il via sarà dato da S.A.S. il Principe Albert II, presidente dello YCM, domenica 3 giugno alle ore 13; ci saranno 9 equipaggi, tra cui Malizia con a bordo Pierre Casiraghi e Boris Herrmann.

La regata offshore in doppio e senza scalo in IMOCA seguirà un percorso di 1200 miglia che, dopo la partenza dalla baia di Monaco, passera la Corsica, toccherà Sardegna, Sicilia (Palermo e Mondello), isole Baleari per tornare a Monaco, il traguardo.

Nel pomeriggio di venerdì 1 e sabato 2 giugno dopo le ore 14 sono previste alcune regate di esibizione proprio per gli spettatori che potranno ammirare il vol odi questi velieri sull'acqua.... tempo permettendo!

5º MONACO MOUSE TRAP CAR GRAND PRIX

5º MONACO MOUSE TRAP CAR GRAND PRIX
Lunedì 28 maggio, Il gruppo dei vincitori categoria Advanced, (ft.©WSM/Colman)

Performance, modelli curati e soprattutto grande ingegnosità questo il segreto del successo crescente del Monaco Mousetrap Car Grand Prix giunto alla sua 5ª edizione all’interno del tunnel Riva. Anche quest’anno la manifestazione, dove i protagonisti sono studenti di età compresa fra i 13 i 18 anni, sotto l’alto Patrocinio del Principe Alberto II, ha offerto come primo premio la possibilità di assistere al Gran Premio di Formula 1.

Il Monaco Mousetrap, voluto dall’ingegner Marco Casiraghi, ha riunito quest’anno 6 scuole per 2 categorie differenti gare, con un totale di 8 squadre finaliste nella categoria: Accelerazione e 3 squadre finaliste nella categoria Advanced. Gli studenti, con l’aiuto dei loro inseganti di fisica o matematica, devono costruire un congegno in grado di muoversi, alimentato solo dalla molla di una trappola per topi. Negli anni i modelli sono davvero molto migliorati e nella gara di Accelerazione, il prototipo doveva coprire un percorso di 10 metri nel minor tempo possibile.

Anche quest’anno c’è stata la categoria Advanced dove i prototipi hanno dovuto percorrere 5 metri in avanti invertendo la direzione automaticamente per ritornare alla linea di partenza.

Categoria Accelerazione: Coppa del Monaco Mousetrap Car Grand Prix, consegnata da S.A.S. il Principe Albert II a Grégory Peters e Salakh Tshergizbiev del Liceo francese Apollinaire di Nizza, sotto la supervisione del professor Gilles Durand.

Il Ministro dell’Interno, Patrice Cellario, ha consegnato il premio ai secondi classificati: Maxence Caravel e Thomas Resmini sempre del Liceo Apollinaire di Nizza sotto la supervisione del professor Gilles Durand. L’ex pilota di Formula 1, Jacky Ickx, ha premiato Hugo Devienne del Liceo francese Edison di Lorgues, classificatosi al terzo posto; il professore che ha supervisionato la costruzione è stato Olivier Cerri.

Categoria Advanced: La Coppa dell’Automobile Club di Monaco è stata consegnata da S.A.S. il Principe Albert II allo studente italiano Tommaso Marmo del Liceo Cassini di Sanremo; il suo prototipo è stato costruito sotto la supervisione dell’insegnate Sergio Ausenda. Secondo posto per Lorenzo Secci del Collegio San Carlo de Milano, con la supervisione della professoressa Angelica Poltronieri. Terzo posto per Aurélien Pic e Ciaran Talbot del Liceo Edison di Lorgues, con la collaborazione del professor Olivier Cerri.

Il Premio "Aquarama Young Designer Award" è stato assegnato da Lia Riva a Lorenzo Secci del Collegio San Carlo di Milano, mentre il Premio "Best Lesson" è andato a al professor Gilles Durand, del Liceo Apollinaire di Nizza.

L’ingegnere Marco Casiraghi ha assegnato il "Design, Innovation and Creativity Award" a Tommaso Marmo del Liceo Cassini di Sanremo, e al suo professore, Sergio Ausenda. Angelica Poltronieri, professoressa al Collegio San Carlo di Milano, ha ricevuto un Premio Speciale per il suo aiuto e la sua devozione a incoraggiare i giovani a studiare le scienze e l’ingegneria.

La manifestazione è organizzata grazie alla collaborazione de l'Automobile Club de Monaco, Engeco, Riva e Monaco Boat Service.

 
L’ingegner Casiraghi e tutta l’equipe organizzativa hanno dato appuntamento a venerdì 24 maggio 2019 per nuove sfide.
Angelica Poltronieri-Lorenzo Secci-.jpg
Il vincitore Lorenzo Secci e la professoressa Angelica Poltronieri che da 4 anni porta in finale degli studenti del suo liceo grazie al suo entusiasmo che trasmette ai ragazzi
Monaco Mouse Trap.jpg
Un momento della gara in presenza del Sovrano

F1: l'impresa di Luisella che insegue Ricciardo, di L. Berrino

F1: l'impresa di Luisella che insegue Ricciardo, d...
Domenica 27 maggio, la foto di Big Smile all'Energy Station, (ft.©L.Berrino)

Oggi tutti i giornali raccontano della grande impresa di Daniel Ricciardo e dell'altrettanto grande frustrazione di Verstappen. È la Red Bull la protagonista del GP di Monaco.

Davanti all'Energy Station che viene montata ogni anno nel porto di Monaco, c'è il pienone.

Big Smile, come è soprannominato Ricciardo, arriva come un razzo e riesce a schivare tutti tranne la sottoscritta che lo raggiunge al bar e sfoderando un gran sorriso lo interroga così: "Sono la speaker italiana del Gran Premio, dimmi la pronuncia del tuo nome è Ricciardo all'italiana vero? Confermi?". "Si" mi risponde Daniel, con un bel sorriso. Ah che soddisfazione..... È praticamente italiano!

Basket: Monaco in semifinale dei Playoffs incontrerà Limoges

Basket: Monaco in semifinale dei Playoffs incontre...

Domenica 27 maggio, Nella foto Paul Lacombe, (ft.©JWSM/Colman)


La Roca Team vince a Pau contro Pau-Lacq-Ortez 98 a 73. Impietoso il risultato, dopo il 99 a 97 dell’andata al Louis II. Amara Sy, il capitano, ha detto che la squadra ha avuto modo di rivedersi nell’incontro di andata e questo ha risvegliato gli animi e la volontà di rimettersi in gioco. Dopo le fatiche del campionato europeo e la resa su due incontri di campionato, hanno capito che la loro determinazione doveva essere prioritaria.

Ricomposto il gioco e il ritmo in difesa le rotazioni hanno cominciato a far funzionare la macchina da canestri. In quest’incontro di quarti di finale ha brillato DJ Cooper, che proprio l’anno scorso era play della squadra di Pau.
14 punti per lui; e mentre Gerald Robinson si riprende dall’infortunio, Lacombe fa bene il suo lavoro e porta a casa 19 punti con 17 per Kikanovic che ha marcato anche 8 rimbalzi in difesa decisivi.

Ottimo il lavoro di Craft, che si propone senza troppo clamore e risulta uno dei migliori a servire il gioco. 

In semifinale il Monaco ospiterà nella sala Gaston Medecin il Limoges che ha battutto il Djion, l'appuntamento è per venerdì 1º giugno ore 20,45 Salle Gaston Medecin

Basket: ASMonaco al Playoffs di Jeep Elite

Basket: ASMonaco al Playoffs di Jeep Elite
Sabato 26 maggio 2018, Chris Evans a canestro, (ft©M.Vitali/Direct. Com)

Se la Formula 1 cattura l'attenzione della maggior parte del pubblico, questa sera per gli appassionati del
basket c'eè un appuntamento altrettanto importante. Alle 18.30 l'ASMonaco basket è a Pau dove scenderà in campo per incontrare nel ritorno dei quarti di finale dei playoffs, la squadraa di casa Élan Béarnais Pau-Lacq-Orthez.
All'andata mercoledì scorso allo stadio Louis II di Monaco gli spettatori hanno assistito ad una partita mozzafiato, risultato 99 a 97 per Monaco. 

GP di Monaco: Hamilton l'uomo da battere

GP di Monaco: Hamilton l'uomo da battere

Sabato 26 maggio, Nella foto Hamilton che si dedica a rilasciare autografi au suoi fans, (ft.©Jacopo Levratto)


Sono in corso le prove valide per il GP di F1 di Monaco. Gli occhi sono tutti puntati su Hamilton, l'uomo da battere e sulle Ferrari che provano a fare lo scherzo alla fase ascendendete in classifica della Mercedes.

Nella memoria resta la magnifica doppietta dello scorso anno delle "Rosse" con Vettel davanti a Kimi Räikkönen.
 
Hamilton che ha vinto una gara dietro l'altra a Bakou poi Barcellona, possiede 17 punti di vantaggio su Vettel e 37 sul suo compagno di team Bottas.

Per la domenica del GP le previsioni del tempo sono belle con sole e temperature estive.

Il pilota Charles Leclerc ricevuto dal Principe

Il pilota Charles Leclerc ricevuto dal Principe

Venerdì 25 maggio, (ft.©Gaetan Luci/PalaisPrincier)

Alla vigilia del 76° GRAN PREMIO DI FORMULA 1 di Monaco, il giovane pilota di F1, Charles Leclerc, è stato ricevuto da S.A.S. il Principe Albert II a cui ha regalato il suo casco.

Charles Leclerc, correrà sulla pista di casa il GP di F1, a bordo della sua Alfa Romeo Sauber, dopo che nelle scorse stagioni aveva vinto nelle categorie GP3 e Formula 2, spera  di fare un buon piazzamento.

Il Principe Alberto ne ha approfittato per offrirgli una foto autografata del loro primo incontro e gli ha augurato una "bella settimana a casa" sul circuito del Principato.

Basket: 1/4 di playoffs Monaco in campo

Basket: 1/4 di playoffs Monaco in campo
ercoledì 23 maggio 2018, (ft.WSM/Colman)

L'ASMonaco, leader del Campionato Pro A, torna in campo, in casa alle ore 19, per disputare i 1/4 di finale dei
playoffs. Accoglierà in casa la squadra di  Pau-Lacq-Orthez
Per questa partita di Playoffs, la Roca Team sarà ancora priva di Robinson e Ouattara, ancora infortunati. Invece Lacombe potrà tornare a giocare in questa partita.

In occasione del primo incontro  di Playoffs, l’Associazione monegasca "ASM Basket-Ball Partenaires" consegnerà un assegno da 1 milione di Euro al Presidente dell’AS Monaco Basket, Sergei Dyadechko, come primo contributo significativo.

5° MONACO MOUSETRAP CAR GRAND PRIX

5° MONACO MOUSETRAP CAR GRAND PRIX
Lunedì 21 maggio, (ft.©WSM/Colman)

Il 76° Gran Premio di Formula 1 si avvicina e Monaco ospiterà per la quinta volta, le due grandi finali del MONACO MOUSETRAP CAR GRAND PRIX. L’appuntamento è previsto venerdì 25 maggio.

La gara internazionale di macchinine che hanno come propulsore-motore una molla delle trappole per topi, è rivolta a ragazzi di età compresa fra i 14 e i 18 anni e si svolge sotto l’Alto Patrocinio di Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II. Obiettivo della competizione è di avvicinare i ragazzi alla tecnologia e in particolare all’ingegneria in modo ludico e stimolante.

Per questa edizione sono previsti nuovi entusiasmanti sviluppi, ci sarà una nuova categoria denominata “Advanced” ma a giudicare dai tempi ottenuti nelle gare preliminari, interne alle scuole stesse, anche per un miglioramento globale dei tempi di percorrenza per la categoria “Acceleration” che, come gli anni precedenti, si basa su un tragitto di 10 metri da percorrere nel più breve tempo possibile.

Per competere nella categoria “Advanced” gli studenti hanno dovuto pensare e realizzare un sistema che consenta alla macchinina di percorrere 5 metri in avanti e 5 metri indietro senza intervento manuale sulla stessa, quindi….. via libera alla creatività.

Le due grandi finali di queste originali gare si terranno presso il Tunnel Riva (Quai Antoine 1er) vicino al Paddock Club del Gran Premio di F1 di Monaco. Le macchinine costruite dagli studenti devono utilizzare per la loro propulsione delle comuni trappole per topi, fornite dall’organizzazione. Gli studenti, assistiti dai propri professori, hanno potuto in tal modo applicare le loro conoscenze della fisica dando libero sfogo all’immaginazione. I prototipi, disegnati e costruiti nei loro istituti si ritrovano ora a gareggiare in una gara internazionale.

La ROCA in vetta al Campionato

La ROCA in vetta al Campionato
(Ft. WSM/Colman) Zvezdan Mitrovic durante un TimeOut.
Finiscono i 34 incontri di campionato e comincia la fase dei PlayOffs. La Roca porta a casa 25 vittorie e 9 sconfitte contro le 24 vittorie e 10 sconfitte di Strasburgo. Nell'ultimo incontro casalingo Monaco trova spazio per i suoi giovani e mette in campo un ottimo Kevin Cham, un pivot di tutto rispetto Munanga e il debuttante CA. Finisce 83 a 77. A riposo la rosa maggiore in vista dei PlayOffs che cominceranno proprio a Monaco nella Salle Gaston Médecin il 23 maggio alle 19 contro Elan e il ritorno a casa degli avversari il 26 maggio. In caso di pareggio la bella si giocherà ad Elan il 28 maggio alle 19. 
Site MCin 1.jpg
(Ft. WSM/Colman). Kevin Cham al tiro libero. Ottimo giocatore, play-maker in crescendo; sembra stia sulle orme di Aaron Craft, forse il miglior regista della stagione. Munanga (16) ha la stazza e l'agilità per divenare un buon giocatore. A tutti questi giovani manca l'esperienza , ma quella arriverà col tempo e sarà legata alle loro capacità e agli spazi che daranno gli allenatori. 
Voci su Zvezdan Mitrovic hanno fatto sussultare i tifosi: vince anche quest'anno il trofeo come miglior allenatore e i supporter tremano per un suo trasferimento. La cosa resta un brusio di corridoio, ma lui dice che ci sono i PlayOffs e bisogna restare concentrati. Tutti uniti il 23 maggio alle 19 allo Stadio Louis II. 

I vincitori di Doha all'Herculis di Monaco

I vincitori di Doha all'Herculis di Monaco
Lunedì 14 maggio, nella foto Sandi Morris, (ft.© D.R.)

La prima gara del circuito IAAF Diamond League 2018 che si è svolta a Doha è stata teatro delle 8 migliori performance dell’anno con 5 record del meeting. 5 dei vincitori hanno confermato la loro partecipazione al meeting di Monaco Herculis. Tra questi la statunitense Sandi Morris campionesa del mondo indoor di salto con l'asta che a Doha ha registrato 4m84 detentrice del record della Diamond League con 5m00 durante la finale a Bruxelles nel 2016. Morris sfiderà a Monaco la campionessa del mondo greca, Katerina Stefanidi. 

Saranno presenti anche gli atleti della corsa, tra questi: Marie-José TA LOU che ha corso i 100m. a Doha in 10.85, vice-campionessa del mondo sui 100 e 200m a Londra. Noah LYLES, specialista dei 100, 200 ha vinto lo scorso anno il trofeo della Diamond League. Infine ha confermato la sua presenza anche la campionessa Olimpica e del Mondo negli 800m Caster SEMENYA, che ha provato la distanza superiore, ed ha battuto il record del Sudafrica sui 1500m con 3:59.92.

Esposizione Canina Internazionale

EXPO CANINE 2018_BEST IN SHOW_©SCM_ERIKA TANAKA_2 ...
Expo Canine.jpg
Sabato 11 maggio, S.A.R. la Principessa di Hannover con i vincitori dell'Expo Canina (ft.© Erika Tanaka)

Gli amici a 4 zampe sono stati i protagonisti di un fine settimana a Monaco per l'Esposizione Canina Internazionale. A premiare i padroni dei vincitori, S.A.R. la Principessa di Hannover, grande appassionata dei cani.

A vincere, un magnifico esemplare di Poodle o Barboncino gigante nero.
Hanno partecipato sotto lo Chapiteau di Fontvieille, 1335 cani in rappresentanza di 201 razze, provenienti da 22 Paesi diversi.

Oltre ad essere esemplari che hanno caratteristiche da campioni, la festa era tutta per questi bei cani e per il rapporto con l'uomo.

L'Esposizione Internazionale di Monaco, organizzata dalla Società Canina di Monaco, è stata realizzata per la prima volta nel 1927 da S.A.S. la Principessa Charlotte che ne fu Presidente fino al 1950.
La Presidenza passò poi a sua figlia, la Principessa Antoinette fino al 2011, ed oggi è la figlia di quest'ultima a guidarla, la Baronessa Elizabeth-Ann de Massy mentre la vice-Presidente è la figlia, Melanie-Antoinette de Massy.

11º Gran Premio Storico di Monaco

11º  Gran Premio Storico di Monaco
Mercoledì 9 maggio, (Ft.©D.R.)

L'11º Gran Premio Storico di Monaco si svolgerà dall'11 al 13 maggio prossimo e da quest'anno la prima prova si terrà venerdì 11 maggio dal mattino. Di conseguenza per tutti gli abitanti del Principato, il circuito saraà chiuso alal circolazione dalle ore 6 alle 19.30; sabato 12 e domenica 13 dalle 7 alle 19.30.
Altre informazioni su: www.acm.mc

La Roca Team si fa sfuggire il titolo della Champions League

La Roca Team si fa sfuggire il titolo della Champi...
Lunedì 7 maggio, (Ft.©WSM/Colman)

Delusione, è quella che apparsa sul volto dei tifosi dell'AS Monaco basket, che sono partiti per sostenere la Roca Team nella finale di Champions League ad Atene.

Anche S.A.S. il Principe Albert II era presente ma nonostante tutto il tifo, i ragazzi di Mitrovic si sono fatti superare di 9 punt all'inizio dell'incontro e non sono più riusciti a recuperarli.
È finita così 100 a 94 la partita contro i padroni di casa, i greci dell'AEK di Atene, i nuovi Campioni.
Una squadra con cui il Monaco non aveva mai giocato quest'anno. Per il secondo anno consecutivo Monaco
non riesce a vincere la Champions ma un passo avanti c'è stato; lo scorso anno aveva perso in semifinale quest'anno è arrivata in finale; speriamo che la prossima stagione sia quella buona.

Adesso si guarda al Campionato Pro A, dove Monaco è leader della classifica: mercoledì 9 maggio ore 19 alla sala Gaston Medecin incontrerà Elan.
Monaco-AEK Atene.jpg
Principe Alberto-Champions League-Monaco-AEK Atene...

MONACO vince e passa in FINALE di Basket Champions League

MONACO vince e passa in FINALE di Basket Champions...
Venerdì 4 maggio 2018, (D.R./BCL)

MHP RIESEN - MONACO  65 - 87. Una vittoria schiacciante arrivata nel secondo tempo. I parziali: 20-11 / 18 - 25 / 16 - 25 / 11 - 25. Primi due quarti chiusi sul 38 a 36. Poco scarto e un equilibrio in campo misurato. Poi la fase "diesel". Cominciano le pratiche di difesa molto aggressive e Riesen perde palla sotto canestro mentre di fronte vanno a segno Gladyr ed Evans con 2 triple a testa. Time Out per i tedeschi che cercano respiro e concentrazione.
Kika.jpg
Agressivi sempre, in difesa e in attacco, i monegaschi non lasciano spazio e intercettano molto palle anche con falli che non risultano penalizzanti; i tedeschi cominciano a sbagliare i tiri liberi. Robinson guida la carica. Passaggi e dribbling che si finalizzano in ottime prestazioni a canestro di Kikanovic. Anche in difesa Kikanovic è fondamentale; blocchi e muri che costringono gli avversari a cambiare strategie. 
Craft-Sy.jpg
Craft si da il cambio con Robinson; Sy, il capitano, si produce in tiri dal lato molto ben auguranti e comincia il distacco. 12, poi 15 e poi 20 punti di vantaggio. L'allenatore dei tedeschi si siede, non può più nulla. Lecombe e Craft fanno girare la palla e Kikanovic mura gli avversari dando spazio a Evans che entra e continua a fare canestri. Il finale è tutto rosso e bianco. A 3 minuti dalla sirena i tedeschi capiscono che non c'è più speranza. Monaco è in finale di Basket Champions League. Domenica la Roca Team giocherà contro i greci dell'AEK che hanno battuto poco fa gli spagnoli del UACM Murcia 77 a 74, con un arbitraggio molto dubbio in finale di partita. dove l'arbitro non ha concesso un fallo agli spagnoli.

PRIMO VOLO ECOLOGICO DI UNA MONGOLFIERA DA MONACO

PRIMO VOLO ECOLOGICO DI UNA MONGOLFIERA DA MONACO
Lunedì 30 aprile 2018, (ft.©Palais Princier/F. Nebinger-M.Vitali)

Gli “Aéronautes de Monaco” sono riusciti nella loro impresa. Con la mongolfiera ecologica, sono decollati domenica 29 alle 7.30 dalla piazza di Palazzo, sotto lo sguardo di SAS il Principe Alberto II. Dopo tre ore sono atterrati in Piemonte a Saluzzo, in provincia di Cuneo.

Grande soddisfazione per i due piloti, Alain Crutéanschii e Guy Bouckaert a cui sono occorse due ore di preparazione prima del decollo ma soprattutto sono occorsi in realtà 10 anni di studi e lavoro per potere arrivare a questo risultato.

La mongolfiera Jeeper, grazie alla nuova tecnologia, riduce del 70% il proprio consumo di energia. Il volo rientra nel “Next Generation Project” che mira a diminuire il consumo di gas propane bruciato dalle future mongolfiere.
Jeeper.jpg
Momenti di preparazione prima del volo, in presenza del Sovrano di Monaco
MongolfieraMonaco.jpg

Basket: Monaco vince sotto gli occhi di Zverev,di AlKol

AsMonaco basket-WSM.jpeg
Robinson va a canestro
Zverev Monaco basket-WSMjpeg.jpeg
I fratelli Zverev reduci dal masters di Monte-Carlo, apapssionati di basket, hanno tifato Monaco
Mercoldì 25 apriel 2018, (ft.©WSM/Colman)

Monaco vince contro Hyères Toulon 92 - 70, nel Campionato Pro A. Ad ammirare lo spettacolo, nelle logge di bordo campo, una gradita sorpresa, i fratelli del tennis Mischa e Sascha Zverev, appassionato di basket venuti ad applaudire i biancorossi.

Poca storia contro l’ultima in classifica. È bastato far ruotare a dovere i palloni ed i canestri sono venuti facilmente.

Affondi e passaggi sotto canestro con poca difficoltà. A rendere le cose più facili molte palle perse da parte dei blu che hanno potuto ben poco contro la velocità e la superiorità dei monegaschi. Panchina degli infortunati ancora lunga.

Riprende il capitano Sy ma si infortuna Ouattara; con lui ancora Fofana, DJ Cooper (toccato moralmente da un decesso familiare), Lubaki. Fa il debutto in Pro A Kevin Cham, giovane promessa del vivaio Espoirs, che nel pomeriggio hanno inflitto un 89 a 74 ai parigrado dell’HTV.

Come sempre molto bene Robinson, Evans e Kraft. Buone le prestazioni di Kikanovic, Gladyr, Joseph e Lacombe. Zvezdan Mitrovic ha di che essere fiero del gruppo.

Sabato 28 incontro di campionato a Chalon sur Saône poi preparazione per Atene dove il 4 maggio si giocherà la semifinale di BCL. Con una vittoria, domenica 6 si potrebbe giocare la finalissima di Champions League.

Ancora un record per Nadal n.1 del Tennis mondiale

Ancora un record per Nadal n.1 del Tennis mondiale
Domenica 22 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Alla fine a segnato anche la sua 11ª vittoria, che eè stata festeggiat dall'organizzazione del torneo con un 11 formato dai raccatapalle. Nadal in finale ha battutto il bravo giapponese Nashikori, che ha tentato di resistere ad un inarrestabile Nadal: 6/3 6/2  il verdetto. Nadal n.1 guarda agli tornei sulla terra del circuito..... una storia sportiva da seguire.
Ndala- Principe Alberto-Principessa Charlene-WSM.j...

12a finale per Rafael Nadal al Rolex Monte-Carlo Masters

Rafael Nadal-WSM.jpeg
Rafael Nadal (ft.WSM/Colman)
Nishikori-WSM.jpeg
Nishikori per la prima volta in finale a Monte-Carlo, sorpresa del torneo
Domenica 22 aprile 2018,

Nadal di sbarazza di Dimitrov con un 6/4 - 6/1. Nadal sceglie i colpi e li mette a segno. Concentrato, determinato, in forma come non mai. Si disfa del bulgaro Dimitrov che nulla può contro la forza e la precisione del campione di Monte-Carlo. È veramente vicino al trofeo n° 11 Rafa.

Nishikori fatica contro Zverev, che nel primo set guadagna i favori della partita con un secco 6/3. Cambia la musica e il giapponese commette meno errori nel secondo set con il tedesco in affanno: punteggio 3/6.
Nel terzo gioco sembrano un po’ stanchi e commettono errori a fasi alterne. Sul finire, gioco vivace e scambi entusiasmanti. Zverev sembra risvegliarsi sul 4/5 ma Nishikori lo tampona e mette a segno il 4/6.

Sarà il giapponese a vedersela in finale contro Rafa Nadal il quale, in forma e determinato, non ha certo intenzione di lasciarsi sfuggire il colpo dell’11° trofeo del Rolex Monte-Carlo Masters.

Semifinali per il Monte-Carlo Masters di tennis

Semifinali per il Monte-Carlo Masters di tennis
Sabato 21 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Rafael Nadal in un'oretta circa ha eliminato il giovane austriaco Thiem, che ieri in una lunga partita aveva avuto la meglio su Djokovic. Ma il re della terra rossa lo ha battuto con un secco 6/0 6/2. Questo sabato le semifinali, dove lo spagnolo affronterà il bulgaro Grigor Dimitrov alle ore 13.30; seguirà l'altra semifinale che vedrà il tedesco Alexander Zverev contro il giapponese Nishikori.

Alle 11.30 semifinale italiana con la coppia Simone Bolelli-Fabio Fognini che incontrerà i fratelli americani che più hanno vinto in doppia, B. Bryan-M.Bryan

Tennis: Thiem batte Djokovic; forfait per Raonic

Tennis: Thiem batte Djokovic; forfait per Raonic
Giovedì 19 aprile 2018, (ft.©D.R.)

Nole Djokovic ha dimostrato di non aver trovato ancora la forza fisica e dopo 2 ore e 28 di gioco ha ceduto ad uno dei giocatori della nuova leva che avanza, l'austriaco Dominic Thiem con il punteggio di 6/7 6/2 6/3.

Intanto dopo aver battuto ieri Marco Cecchinato, Milos Raonic ha deciso di abbandonare per gravi problemi ad un ginocchio. E così Marin Cilic, che pure ha problemi alle ginocchia passa gli ottavi senza giocare. 

Intanto David Goffin, sembra aver ben recuperato dal suo incidente all'occhio ea ha battuto 6/4 7/5 Roberto Bautista. Nei quarti di finale affronteraà Grigor Dimitrov che ha avuto la meglio su Philipp Kohlschreiber: 4/6 6/3 6/4. Alexander Zverev ha battuto il connazionale Struff 6/4 4/6 6/4

Tennis: giovedì con i grandi campioni

Tennis: giovedì con i grandi campioni
Giovedì 19 aprile 2018, Nella foto Dominic Thiem(ft.©WSM/Colman)

Si preannuncia molto intensa la giornata al Rolex Monte-Carlo Masters. In campo scenderanno i più grandi campioni e anche un italiano Andrea Seppi. A partire dalle ore 11 questo il programma: Struff- A. Zverev; Djokovic-Thiem; Nadal-Khachanov; Raonic- Cilic; Bautista-Goffin; Dimitrov-Kohlschreiber; M.Zverev-Gasquet; Seppi-Nishikori

Una suite a nome di Rafael Nadal

Una suite a nome di Rafael Nadal
Martedì 17 aprile 2018, Il Sovrano con Rafa Nadal sul balcone della suite, (ft.©Getty Images)

Un grande campione come Rafael Nadal, che a Monte-Carlo ha vinto 10 volte, ha ricevuto l'onore di vedere intitolata con il suo nome una prestigiosa suite al Monte-Carlo Bay Hotel & Resort: la numero 1029. Si tratta della suite occupata in tutti gli anni, durante il torneo dal giocatore spagnolo, numero 1 al mondo dell'ATP. All'inaugurazione S.A.S. il Principe Albert II, la baronessa Elizabeth-Ann de Massy, presidente del comitato organizzatore del torneo, Jean-Luc Biamonti, presidente del gruppo SBM, Monte-Carlo Société des Bains de Mer proprietario dell'albergo.

La suite Rafaele Nadal 92 mq. vista mare, è stata decorata con alcuni oggetti che riconrdano l'universo sportivo del campione: racchetta, t-shirt e scarpe che lo hanno fatto vincere qui al Master di Monte-Carlo.
Albert II- Rafael NadalGettyImages-.jpg
GettyImages-946989242bd.jpg
Da sinistra: il direttore del torneo Franulovic, la Baronessa de Massy, Nadal, SAS il Principe Albert II, il presidente della SBM Biamonti e la figlia della baronessa, Melanie de Massy

Nole Djokovic torna a vincere

Nole Djokovic torna a vincere
Martedì 16 aprile 2018, (ft.©Realis)

Torna in campo Djokovic e vince in una partita apparentemente semplice contro il giovane connazionale 
Dusan Lajovic 6-0  6-1. Djokovic eè sembrato più fiducioso nelel proprio forze, soprattuto dopo l'operazione al gomito. Il suo gesto non forzava polso e gomito per consevare le forze in partite più impegnative. Vincono  anche il giapponese Nishikori e Albert Ramos-Vinolas

Le teste di serie del Rolex MC Masters incontrano la stampa

R Nadal_7296.jpeg
Rafael Nadal 
Goffin_7283.jpeg
David Goffin
Zverev_7265.jpeg
Alexander Zverev
Lunedì 16 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Come è tradizione nella prima domenica del Rolex Monte-Carlo Masters la stampa ha incontrato le teste di serie del torneo che hanno raccontato le loro impressioni sul loro primo torneo 1000 della stagione su terra battuta.

Il veterano del gruppo, Rafa Nadal, numero 1 al mondo, qui 10 volte vincitore, ha confessato di sentirsi sempre molto bene a Monte-Carlo : "Le mie sensazioni sono molto buone. Ci vuole sempre un po’ a riabituarsi a giocare su terra. Ma alla fine ritrovo i gesti automatici di questa superficie, dove sono nato".

Dietro di lui un gruppone di giovani che ambiscono a scalzare dal trono il re della terra rossa: il croato Cilic, il bulgaro Dimitrov, entrambi con grandi ambizioni per questo torneo. Dimitrov si è ripreso da un brutto virus che lo ha stoppato per un periodo. Un altro fans della terra rossa è l’austriaco Dominic Thiem che ha confidato di non avere più male alla caviglia, a cui aveva preso storta e contusione.

Il belga David Goffin si è ripreso dall’incidente occorso al suo occhio (una palla da tennis, durante una risposta colpita male lo ha colpito ad un occhio) “Dopo l’ematoma avevo paura di dover essere operato ala retina. Fortunatamente non c’è stato bisogno ed ora porto solo una lente a contatto. Ho voglia di tornare a giocare sulla terra che mi piace molto!”.

Alexander Zverev non parla molto delle future partite ma alle doma quando è incalzato sull’argomento coach: “Ho già il miglior coach del mondo. Mio padre che ha tirato su due top 30, con stili diversi, e uno dei due ha anche vinto un paio di Masters 1000“. Poi Zverev ammette di aver cenato con Lendl  ma solo perché è amico del suo fisioterapista.

E poi c’è lo spagnolo Pablo Carreno Busta, il giocatore dichiara: “Non sento pressione. Lo scorso anno è stato il migliore della mia carriera, voglio solo godermi il momento e cercare di fare del mio meglio Spero solo di riuscire a a lungo nella top 10”.
Thiem_7269.jpeg
Dominic Thiem
Busta_7253.jpeg
 Pablo Carreno Busta
Dimitrov_7249.jpeg
Grigor Dimitrov
Cilic_7268.jpeg
Marin Cilic

Tennis: Cecchinato e Seppi qualificati

Tennis: Cecchinato e Seppi qualificati
Domenica 15 aprile 2018, Marco Cecchinato alla battuta, (ft.©WSM/Colman)

I due giocatori italiani Andrea Seppi e Marco Cecchinato si sono qualificati, baattendo entrambi due giocatori spagnoli, e passano al primo turno. Marco Cecchinato  ha avuto la meglio su Guillermo Garcia-Lopez  6/4 - 6/2
mentre Andrea Seppi ha battuto  Marcel Granollers  6/3 - 6/3. La partita piuù divertente della giornata eè stat sicuramente quella tra Mischa Zverev e Felix Auger Aliassime, quest'ultimo giocanissimo canadese ha dato filo da torcere a Zverev scendendo spesso a rete, penalizzato sicuramente dall'inesperienza. Il punteggio 6/2 7/6 6/1

Da domani inizia il primo turno quello di Monte-Carlo eè il torneo di Rafael Nadal, numero 1 al mondo e del torneo. Sulla terra rossa del Country club Nadal ha vinto già 10 volte ma l'edizione 2018 è anche quella dei giovani.
Infatti oltre a Nadal, l'alta testa di serie con più esperienza è sicuramente Cilic gli altri sono tutti i nuovi giovani già sul cammino dei grandi campioni: Alexander Zverev, Dominic Thiem, David Goffin, Pablo Carreno Busta, Grigor Dimitrov.
Felix Auger Aliassime-WSM.jpeg
Felix Auger Aliassime 
Mischa Zverev-WSM.jpeg
Mischa Zverev

Andrea Seppi passa le qualifiche

andrea Seppi-WSM.jpeg
Andrea Seppi, (ft.©WSM/Colman)
Alex de Minaur-WSM.jpeg
Alex de Minaur (ft.©WSM/Colman)
Domenica 15 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Primo italiano in campo, sul campo Ranier III, Andrea Seppi ha impiegato un po' a prendere il ritmo ma alla fine ha eliminato l'austriaco Alex de Minaur con il risultato 6/4 7/5

Prima il torneo aveva aperto con uno show di tennisti contro celebrità britanniche dove giudice arbitro è stato 
Novak Djokovic, molto noto a tutti per le imitazioni dei suoi colleghi, dall'altra l'ex spice girl Geri Halliwell, con u npresentatore, un ex calciatore  ed un ex giocatore di cricket.

Domenica proseguirà il turno di qualifiche:alle 11 sul Ranier III scenderanno il serbo Krajinovic contro l'italiano Lorenzi (ITA)
GROUPE @REALIS.jpg
foto di gruppo tra tennisti e celebrità (ft.@Realis)

Tennis: al via il Rolex Monte-Carlo Masters edizione 2018

Tennis: al via il Rolex Monte-Carlo Masters edizio...
Sabato 14 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Con l'estrazione.dei giocatori per il tabellone delle partite si è aperto ufficialmente il Rolex Monte-Carlo Masters edizione 2018. Rafael Nadal, numero 1 al mondo e del torneo, detentore record di 11 titoli a Monte-Carlo ospite ufficiale ha estratto dall'urna i nomi dei giocatori. Da questo sabato iniziano le partite. Sul campo Ranier III partita esibizione a favore della FPA2 (Fondazione Principe Alberto II di Monaco).

Si affronteranno, per la gioia del pubblico i tennisti, Marin Cilic, Grigor Dimitrov, Novak Djokovic, David Goffin, Lucas Pouille, Dominic Thiem, Alexander Zverev e Mischa Zverev contro un team misto britannico formato da Geri Halliwell des Spice girls, l'ex calciatore del Liverpool Jamie Redknapp, l'attore Josh Widdicombe e l'ex capitano della squadra inglese di cricket Freddie Flintoof.
Nadal-Franulovic-Melani de Massy Elisabeth de Mass...
Tabellone tennis Monte-Carlo-WSM_jpeg.jpeg

Basket Pro A: Monaco batte Châlons Reims

ASMonaco basket-WSM.peg.jpeg
Monaco basket-WSM.jpeg
Domenica 8 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Positivo incontro per La Roca in campionato; conferma la leader ship in classifica con un 92 a 83 sul Châlons Reims, squadra di metà classifica. Esplosivo ritorno di Yakuba Ouattara che comincia la serie a 3 punti già dal primo tiro.

Robinson si conferma miglior marcatore con 22 punti, seguono Kikanovic 15, Lacombe 13, Evans e Ouattara 12.
Sempre efficiente Craft, risolutivo a canestro e preciso nei passaggi sotto canestro. Buon lavoro di Kikanovic che comincia ad essere più continuo e positivo nelle rifiniture al cesto.

Lunga fila in infermeria: Amara Sy, Luc Loubaky, Damian Rudez, Bangaly Fofana e Ali Traoré.

La Roca effettuerà 3 incontri in esterna per poi ripresentarsi al Louis II martedì 24 aprile alle 20 contro Hyères-Toulon.

#WhiteCard anche in Italia

#WhiteCard anche in Italia
Venerdì 6 aprile 2018, (ft.©D.R.)

L’Ambasciata di Monaco in Italia ha celebrato, a Roma, la Giornata Internazionale dello Sport al servizio della Pace, alla sede del Comitato Italiano Paraolimpico (CIP), con le Medaglie dei Giochi d'Inverno Paraolimpici di Pyeongchang 2018.
L'evento si è svolto alla presenza del Presidente del Comitato, Luca Pancalli e di Tiziana Nasi, Presidente della Federazione italiana degli sport d'inverno paraolimpici (FISIP).

Erano presenti i Campioni paraolimpico, Giacomo Bertagnolli e  Fabrizio Casal e Manuel Pozzerle hanno posago con un cartellino bianco, a sostegno dell'operazione virale #WhiteCard 2018 di Peace and Sport per celebrare, con Martine Garcia-Mascarenhas, secondo Segretario  all'Ambasciata di Monaco in Italia, questa giornata internazionale, ha marcato anche il loro impegno per la pace nel mondo.

#WhiteCard con Peace and Sport

#WhiteCard con Peace and Sport
Venerdì 6 aprile 2018, (ft.©Palais Princier)

Peace and Sport celebra la Giornata Internazionale dello Sport a servizio dello sviluppo della Pace che ha assunto il simbolo internazionale di #WhiteCard. Quest'anno il lancio internazionale eè stato anticipato durante il viaggio in Colombia di S.A.S. il Principe Albert II con il Presidente dell'associazione Joël Bouzou e il Presidente della Colombia Juan Manuel Santos, nell'occasione con loro c'era anche il calciatore Didier Drogba, campione della Pace.

Oggi tutti possono partecipare alla campagna digitale, scattando una foto con il cartellino bianco (simbolo di pace) invece che rosso! Cosiì si puoò contribuire a sostenere il movimento modiale dello sport per la Pace.

Basket:Monaco in Final four di Champions League, di AlKol

AlbertII -Djadecko-WSM_.jpeg
Monaco-Banvit-WSM_6814.jpeg
Mercoledì 4 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Buon match casalingo per le RocaTeam in Champions League sotto lo sguardo di S.A.S. il Principe Alberto II. Gara di ritorno con un punto negativo di differenza ma un + 7 in totale che lascia il Banvit a casa per i quarti di finale. Comincia con uno sprint impressionante e nei primi 8 minuti Robinson mette 19 punti, triple e penetrazioni efficaci che mettono i monegaschi in tranquillità. Forse troppa sicurezza lascia spazio al Banvit che nel secondo quarto fa un parziale di 9 a 27.

Un punto di differenza a metà tempo e il rientro mette Monaco sul 15 a 13 nel parziale. Cominciano le rincorse a + 2 e - 1 fino ad un + 7 per gli avversari a circa 2 minuti dalla fine. Lacombe rientra e con Robinson rimettono in pari il punteggio fino a qualche secondo dalla fine dove il tabellone si è fermato sul 74 a 75.

In virtù del + 8 passano i biancorossi. Negli incontri degli avversari passano: MHP Riesen Ludwigsbourg (Germania), l'AEK (Grecia), Ucam Murcia (Spagna).

Intanto sabato rientro in campionato di Francia e una sorpresa: Jakuba Ouattara, ritorna dall’USA e darà manforte alla Roca nei playoff di fine campionato Pro A.

Sabato 7 aprile alle 19:00 al Louis II Monaco-Châlons.
Ouattara Monaco.WSM-jpeg.jpeg
Dagli USA il ritorno di Jakuba Ouattara che rientra ne la Roca Team per la fine del Campionato Pro A 

Monaco Swan One Design

Monaco Swan One Design
Sabato 31 marzo 2018,  (ft.©Nautor'sSwan/Studio Borlenghi)

Sono in corso in questi giorni le regate dove i protagonisti sono gli splendidi Swan con la Monaco Swan One Design. Per 4 giorni, 11 Swan in rappresentanza di 11 Paesi si sfidano per raccogliere punti e scalare la classifica Nations Trophy Mediterranean League 2018, un circuito composto da quattro prove.
Tre le flotte alla partenza.

Questo venerdì gli equipaggi si sono trovati a regattare con condizioni meteo molto instabili.
I protagonisti sono stati: Mathilde del ClubSwan 50; Porron IX e Ange Transparent a pari merito per i Swan 45; Far Star e Digital Bravo nella classe ClubSwan 42.

Sabato ultima giornata di prove dove tutto puoò acadere.

Nella classe ClubSwan 50, Cuordileone di Leonardo Ferragamo è in classifica davanti a Mathilde; Porron IX ha un vantaggio di due punti su Ange Transparent negli Swan 45; stesso vantaggio di Far Star rispetto a Digital Bravo nei ClubSwan 42.

Basket Champions League, Monaco batte Banvit

Banvit-Monaco .jpg
Banvit-Monaco - copie.jpg
Giovedì 29 marzo 2018,  (ft.© D.R.)

Vince in trasferta la Roca in Turchia. Si mette al riparo da sorprese con un +8 e si riparte martedì 3 aprile nello stadio Louis II col punteggio di 85 a 77 per i monegaschi.

Gladyr e Joseph arrivano in Turchia dopo l’incontro di ottavi per la coppa di Francia perso contro Boulazac.
Gira bene la Roca e il Banvit non fa nulla per impensierire i rosso bianchi.

Robinson dirige la palla verso il canestro; Kikanovic è risolutivo ai rimbalzi e mette a segno il maggior numero di canestri per la Roca. Craft intercetta palloni e riarma le braccia di Evans e Lacombe.

DJ Cooper mostra un precisione impressionante nei passaggi a sorpresa e garantisce un aumento di punti sul capitale vantaggio.

Bel gioco come sempre a il commentatore americano del canale Youtube si è lasciato andare ad entusiasmanti commenti durante le penetrazioni e i successi a canestro della RocaTeam.

Martedì 3 aprile ritorno al Louis II; tutti a tifare e gridare MONACO! MONACO!

I tennisti del Rolex Monte-Carlo Masters 2018

Rafael Nadal_bd@Realis.jpg
Liste Officielle des Joueurs 2018 - copie.jpg
Sabato 24 marzo 2018, Rafa Nadal nº1 del Torneo (ft.BD©Realis)

Zeljko Franulovic, direttore del torneo ha reso noto i nomi dei 45 giocatori ammessi di diritto nel tabellone finale del Rolex Monte-Carlo Masters 2018 che si svolgeraà dal 14 al 22 aprile.

Dopo i primi due tornei americani ATP World Tour Masters 1000 dell'anno, il Rolex Monte-Carlo Masters, è il primo importante torneo della stagione europea. L’estrazione dei giocatori che compongono il tabellone avverrà nell’atrio del Casinò di Monte-Carlo, venerdì 13 aprile alle ore 18,30, alla presenza del campione spagnolo Rafael Nadal. Il dieci volte campione del torneo vedrà una suite dell’hotel Monte-Carlo Bay Hôtel & Resort intitolata a suo nome.

Nella foto a destra la lista dei giocatori che prenderanno parte al torneo.

Un'esibizione a favore della Fondation Prince Albert II si svolgerà sabato 14 aprile con la partecipazione dei migliori giocatori, tutti insieme per la protezione dell'Ambiene

Il pilota Charles Leclerc ricevuto dall’Ambasciatrice di Monaco in Australia

Il pilota Charles Leclerc ricevuto dall’Ambasciatr...
Venerdiì 23 marzo 2018, Andrew Cannon, Console onorario di Monaco a Melbourne; il pilota Charles Leclerc; l’Ambasciatrice Catherine Fautrier, e Hadrien Bourely, Console onorario di Monaco a Sydney (ft.©D.R.)

Catherine Fautrier, Ambasciatrice di Monaco in Australia, ha ricevuto, il giovane pilota monegasco, Charles Leclerc alla vigilia del suo primo Gran Premio di Formula 1. L’incontro è avvenuto presso la scuderia Alfa-Romeo Sauber subito dopo è stato organizzato un ricevimento presso la Monaco House di Melbourne, alla presenza dei Consoli onorari di Monaco a Melbourne e a Sydney.

BASKET/ La ROCA in DIFFICOLTÀ

BASKET/ La ROCA in DIFFICOLTÀ

Lunedi 19 marzo, Gladyr e Craft in azione (ft. WSM/Colman)

Momento di stagione complicato per il Monaco Basket di ProA.
Il presidente Dyadecko si rivolge ufficialmente al gran numero di fans e supporters della Roca Team annunciando che i prossimi 8 giorni saranno molto delicati per la squadra. Infatti, sono previsti 4 incontri tra Campionato, Coppa di Francia e Champions League (andata).
La situazione mette alla prova qualsiasi atleta che, per quanto preparato, rischia per la fatica infortuni di vario genere. Per questo motivo il presidente annuncia che in vista della lunga trasferta di Champions League in Turchia, la squadra che parteciperà agli ottavi di Coppa di Francia sarà ridotta con elementi provenienti dal gruppo Espoire, riserve e seconda squadra.
Mossa sofferta ma motivata, che il presidente annuncia con le scuse ai supporters ed agli amanti del bel basket. Proprio per salvaguardare lo spettacolo e l’alto livello del gioco della squadra, La Roca si concentrerà sugli incontri che meglio rappresentano i successi di questi ultimi anni. Primo incontro mercoledì 21 marzo al Louis II contro Nanterre, dove il pubblico rivedrà l’indimenticato Jamal Shuler; 24 e 25 marzo à Trélazé due incontri per gli ottavi di CdF; il 28 incontro d’andata in Turchia a Bandirma contro Banvit.

Basket Champions League, Monaco ai quarti di finale, di AlKol

Principe Alberto-basket Monaco.jpeg
Basket Monaco-Zielona Gora.jpeg
Mercoledì 14 marzo 2018, (ft.©WSM/Colman)

Monaco 90 - Zielona Gora 60. Passa ai quarti di finale la Roca Team con una schiacciante vittoria ai danni dei polacchi di Stelmet. Finiti con un margine di +2 all’andata, nella sala Gaston Medecin, i ragazzi di Zvezdan Mitrovic hanno dato spettacolo davanti al Principe venuto ad assistere alla partita e messo all’angolo gli avversari.

Titubanti e timorosi nel primo tempo, i bianco-verdi sono stati surclassati con grande abilità della Roca Team. Assillante difesa dei monegaschi e molte palle perse; questa è la sintesi del gioco degli avversari.
Va a favore dei rosso bianchi il continuo gioco rapido e preciso, che ha portato la Roca verso i quarti di finale.

5º Monaco Sportsboat Winter Series

20180311_DSC7885@mesi_BD.JPG
20180309_DSC6403@mesi_BD.JPG
Lunedì 12 marzo 2018, Valeria Kovalenko e il suo equipaggio, grandi vincitrice della stagione,     (ft.@YCM/mesi)
 
La quinta stagione del Monaco Sportsboat Winter Series, serie di regate mensili e organizzate dallo YCM da ottobre a marzo si è concluso questo fine settimana. Un appuntamento che permette agli equipaggi di fare del Principato la loro base invernale continuando a gareggiare, per poi proseguire la stagione. Monaco si conferma capitale dello yachting grazie alla presenza di 260 regatieri di 11 nazionalità. Suddivisi in 180 imbarcazioni hanno disputato 58 manche durante tutto l’inverno.
Nei J-70, l’equipaggio russo skippato dalla talentuosa Valeria Kovalenko si è imposta su tutti. Stefano Roberti (Piccinina) segna il secondo posto sempre per lo YCM. L’italiano Germano Scarpa (Sport Cube) chiude il podio con il 3º posto.

Il Monaco Sportsboat Winter Series tornerà dall’8 all’11 novembre 2018. Prossimo appuntamento sarà dal 27 al 31 marzo, momento in cui lo YCM accoglierà il I Monaco Swan One Design.

Tutti i Risultati
J-70 - Classifica Generale - Atto 5
1: Valeria Kovalenko – RUS (Art Tube) -  7 punti
2: Federico Leproux – ITA (Alice) – 15 punti
3: Jean-Marc Monnand – Ch (CdE.Ch)– 23 punti
 
J/70 - Classifica Generale - Stagione 2017/2018
1: Valeria Kovalenko – RUS (Art Tube) -  33 punti
2: Stefano Roberti – MON (Piccinina) – 117 punti
3: Germano Scarpa – ITA (Sport Cube) – 148 punti
 
J-70 - Classifica Generale - Atto 5– Categoria Corinthien (dilettanti)
1: Alain Stettler– CH (Quarter2Eleven) -  29 punti
2: Thomas Studer – CH (Jerry) – 30 punti
3: Mario Rabbio – ITA (Caim2) – 38 punti
 
J/70 - Classifica Generale - Stagione 2017/2018 – Categoria Corinthien
1: Remi Piazza – MON (Levante) -  344 punti
2: Pawel Tarnowski – POL (Apotex) – 372 punti
3: Loïc Pompée – MON (Allo 3) - 375 punti
 
Melges 20 – Classifica Generale - Stagione 2017/2018
1: Alexander Mikhaylik (Alex Team) – (RUS) – 47 punti
2: Ludovico Fassitelli (Junda) – (MON) – 59 punti
3: Maxim Titarenko (Leviathan) – (RUS) – 83 punti
 
Star – Classifica Generale - Stagione
1: Steffen Rutz – GER (Jaguar) -  4 punti
2: Christian Nehammer – AUT (8423) – 9 punti
3: Filippo Orlando – MON (Furiosa) – 11 punti

I coraggiosi della Monaco Run

Monaco Run 2018 - Photo 1 - © Claude INGARGIOLA.jp...
La partenza della 15ª Monaco Run sotto la poggia
Monaco Run 2018 - Photo 3 - © Claude INGARGIOLA.jp...
Un momento della premiazione in primo piano Paula Radcliffe con il Ministro dell'Interno e dello Sport Patrice Cellario
Domenica 11 marzo 2018, (ft.©Claude)
 
Una pioggia battente ha caratterizzato, purtroppo questa edizione della Monaco Run. Nonostante tutto però i concorrenti più coraggiosi hanno deciso di non fermarsi a causa del vero e proprio diluvio ma hanno partecipato percorrendo la 10 km. di Monte-Carlo. Non solo gli sportivi coraggiosi ma anche il pubblico che ha incoraggiato i corridori.
Anche la marcia di PINK RIBBON WALK non ha subito stop, anzi vi hanno preso parte circa 300 persone. Una marcia di beneficenza per sensibilizzare alla prevenzione contro il cancro del seno. 

I risultati: l'atleta di Nizza Karim TAHRI si è imposto in 31’14, davanti al Carabiniere de l’A. S. MONACO Quentin CHIAI 31’47 il suo tempo, terzo l’Italieno Jacopo BOSCARINI in 31’51.
Nelle donne, è stata la triatleta franese Mathilde GAUTIER ad importi con il tempo di 37’04, subito dietro la polacca Katarzyna Anna STANKIEWICZ in 39.34, e terza l'atleta dell’A. S. MONACO Adriana Maria DI GUISTO GRIGORAS in 39’42.

Premiazione sotto la pioggia sul Quai Albert Ieralla presenza dell'attuale detentrice del record del Monde di Maratona Paula Radcliffe, che ha participato all'Herculis Rela avec sa fille Isla. Per la cronaca sono arrivate quinte.

Tutti i risultati su: http://www.monacorun.mc/mcrun/

Basket: FINALE con supplementari, di AlKol

Basket: FINALE con supplementari, di AlKol

Domenica 11 marzo 2018, Craft in azione (WSM/Colman)
 
Sembrava una passeggiata, da qualche tempo la ROCA non ci ha più presentato l’effetto diesel, quel modo di allungare progressivamente durante i 4 quarti, per arrivare in tranquillità ai minuti finali di ogni partita. Già prima della conquista della Leaders Cup a Parigi con una sconfitta di misura e un’altra pesante, in campionato non ci sono più momenti di tranquillità. Questa sera, contro Dijon, Monaco ha preso le distanze nel primo quarto e durante il secondo un + 25 sembrava assicurare agevolmente la vittoria. Poi uno stop, palle perse e buchi in difesa hanno lasciato l’avvicinamento e il sorpasso per due punti, che si è risolto con un tiro a 3 punti e un vantaggio di 1 punto al riposo.

La RocaTeam soffre per le assenze di Amara Sy (ancora fino a metà aprile), Fofana (stagione compromessa) e questa sera anche Gladyr (affaticamento). Il nuovo arrivato, il croato Rudez, ha mostrato sicurezza e buona condizione fisica. Rapido, puntuale, ha servito e messo a segno canestri importanti. Kikanovic, nonostante la buona serie di canestri, mostra sempre una carenza nel possesso di palla con una perdita enorme di palle in mano: manca di convinzione e sicurezza nella presa al volo.

Con un avversario vicino perde l’80 % dei palloni. Robinson ha fatto la differenza come sempre e Craft ha dato dimostrazione di una concentrazione efficace in fase offensiva. Finisce quindi 82 a 82 il tempo regolamentare. Il primo tempo supplementare comincia con una schiacciata di Kikanovic. In difesa, recupera palla Monaco e sulla rimessa laterale il passaggio finisce al Dijon che non perde l’occasione va sul 84 a 84. La Roca mette la marcia veloce e si susseguono attacchi con soluzioni vincenti, mentre Dijon, nonostante la serie positiva del piccolo Holston, commette errori sotto canestro mentre i ragazzi di coach Z non sbagliano più. Finisce 94 a 90. Bella vittoria; ma ora si pensa già a martedì 13, ritorno di Champions League. Solo 2 punti di differenza con i polacchi di Zielona Gora. Tutti al Louis II, per sostenere la Roca Team, ore 20:30.

MONACO RUN

MONACO RUN
Sabato 10 marzo 2018,
 
Domenica 11 mazo, la Federazione monegasca di atletica organizza l'8ª Monaco Run. Tre le prove in programma,10 kms di Monte-Carlo, con partenza alle 9,30 dal quai Albert I sul porto; la seconda pova sarà le Herculis EBS Staffetta, sempre di 10 km. Il primo corridore effetuerà i 3 primi Km e il suo collega i 7 restanti. L'ultima prova di 5 km di marcia è la Pink Ribbon Walk, che ha per obiettivo di raccogliere fondi per aiutare la lotta contro il cancro del seno e l'assistenza e la prevenzione. 

Lo YCM organizza la 1ª Monaco Globe Series

Lo YCM organizza la 1ª Monaco Globe Series
Giovedì 1 marzo 2018,  Bernard d'Alessandri, Segretario Generale e Pierre Casiraghi, vice-presidente dello YCM, (ft.©WSM/Colman)
 
Dal1ºall’8 luglio lo Yacht Club organizza la 1ª Monaco Globe Series. Il Segretario Generale, Bernard d’Alessandri, ha colto l’occasione della visita dei rappresentanti della classe IMOCA della direzione di corsa e di alcuni skipper, per presentare la nuova regata che diventerà uno dei due appuntamenti validi per essere qualificati alla Vendée Globe.

Monaco Globe Series è una regata in alto mare che si disputa in doppio, non stop e senza assistenza nella parte occidentale del Mediterraneo. A prologo della regata si svolgeranno due giorni di regate di gruppo per tutti gli appassionati lungo le coste per far scoprire loro il tipo di imbarcazione che difficilmente si vedono nel Mediterraneo.
Spiega d’Alessandri: “Lo Yacht Club di Monaco viole rinforzare la propria politica sportiva dando una nuova dimensione internazionale con l’organizzazione del Globe Series. Una strategia conforme al concetto di Monaco Capitale dello Yachting, la nostra volontà – ha aggiunto d’Alessandri – è di essere a servizio dell’attrattività del Principato”.

Il tracciato è inedito, 1300 miglia nel Mediterraneo occidentale, intorno a, Sardegna, Sicilia e isole Baleari. Una regata molto tecnica per chi non è abituato a gareggiare nel Mediterraneo, dove i venti intorno alle isole girano in mondo complicato per chi non conosce e con numerosi ostacoli come le Bocche di Bonifacio o i cargo, i pescatori e i navigatori in vacanza che si possono incontrare: 4 giorni e 4 notti di navigazioni intensa.
Saranno una decine le imbarcazioni alla partenza. Primo dei concorrenti, Pierre Casiraghi che è stato promotore della regata, sarà a bordo di Malizia insieme a Boris Hermann. Ha detto Pierre Casiraghi , vice-presidente dello YCM: “È importante far sognare i nostri giovani della Sezione Sportiva proponendoli questo tipo di appuntamenti, con iniziative pedagogiche ed educative. La nostra volontà – ha aggiunto Pierre Casiraghi - è di far scoprire il Mediterraneo e tengo a ringraziare i nostri club amici come il Circolo della Vela Sicilia, lo Yacht Club Costa Smeralda e il Club Marittimo Mahon che hanno spontaneamente accettato di essere associati a questa regata”.

Presenti anche altri due concorrenti: Alexia Barrier a bordo del suo 4myPlanet che comunicherà prossimamente chi regaterà con lei e Paul Meilhat che navigherà a bordo del suo IMOCA SMA. Alla regata parteciperà anche un’altra navigatrice si tratta di Isabelle Joschke. Infine desiderosi di far condividere la regata inedita al più ampio pubblico, Monaco Sat ha deciso di aprire gratuitamente i suoi canali di comunicazione de agli equipaggi per diffondere liberamente le immagini ed i video degli equipaggi.
 
https://www.youtube.com/watch?v=1iEBODnTpXg&t=2s
De gauche à droite Boris Herrmann, Pierre Casirag...
Da sinistra: Boris Hermann, Pierre Casiraghi, Paul Meilhat e Alexia barrier

I Canottieri Sanremo vincono il 14º challenge Prince Albert II

I Canottieri Sanremo vincono il 14º challenge Prin...
Lunedì 19 febbraio 2018, (ft.©S.N.)

Fine settimana intenso per il canottaggio di mare dove il tempo mutevole ha caratterizzato le tecniche di gara: freddo, pioggia e mare agitato il sabato mentre domenica clima primaverile sole e mare con onda lunga.

Il campo di gara per il primo anno è stato disegnato tra la nuova diga e il museo Oceanografico. Due i percorsi da 6 mila e 3 mila metri. Hanno partecipato 300 canottieri per un quarantina di club

A farla da padroni sono stati soprattutto gli equipaggi italiani e monegaschi.

Nei 4 con (67mila m.) bene la squadra monegasca formata da William Ader, Gaëtan Delhon, Maxime Maillet, Giuseppe Alberti timoniera Clara Stefanelli, davanti i campioni del mondo gli italiani del CC Saturnia ma la domenica i CC di Saturnia hanno ripreso il primo posto nei 3 mila mertri e i monegaschi si sono piazzati dietro, terzo il club di Amalfi.

Conferma per i monegaschi con il duo Monaco Quentin ANTOGNELLI e Mathieu MONFORT

Per le donne, nel 4 con dei 6 mila metri vincono le italiane del CC Sanremo, dietro di loro le monegasche la domenica nei 3 mila metri le posizioni si invertono.

Tutti i risultati dettagliati su : https://challengeprincealbert2.avironmonaco.com/index.php/regatta

Basket: Monaco vince la terza Leaders Cup consecutiva

Basket: Monaco vince la terza Leaders Cup consecut...
Lunedì 18 febbraio 2018,  (ft.©D.R.)

La Roca Team batte in finale anche la squadra de Le Mans, con il punteggio di 83 a 78 e segna un record, la terza vittoria consecutiva della prestigiosa Leaders Cup a Parigi, da quado cioè è entrata nel campionato Pro A.
Le Mans aveva iniziato in vantaggio 11 a 4 ma poi la superiorità dell’ASMonaco è venuta fuori con un’impressionate serie, un 23 a 5 per finire il primo tempo 27 a 16.

Decisivo DJ Cooper che ha orchestrato la partita sia come solista che come passaggi di palla. Le Mans ha continua a cercare di rincorrere la Roca Team, senza riuscirci: Kikanovic, 17 punti, Robinson 18, Lacombe 13. La grande coppa che resta nel Principato di Monaco.

Basket: A.S.Monaco in finale di Leaders Cup

Basket: A.S.Monaco in finale di Leaders Cup
Domenica 18 febbraio 2018,  (ft.©D.R.)

La Roca Team ha battutto con un secco 79 a 66 l’ASVEL Lyon-Villeurbanne in semi-finale di leaders Cup. I ragazzi di Mitrovic due volte vincitori del titolo, si ritroveranno a disputare la loro terza finale affrontando Le Mans.
8 sono
le vittorie di fila de l'AS Monaco in Leaders Cup da quando ha iniziato a giocare in Pro A nel 2015
La partita Monaco -Le Mans si giocherå alle ore 18

Canottaggio marino: 14º Challenge Albert II

Canottaggio marino: 14º Challenge Albert II
Sabato 17 febbraio 2018, (ft.©WSM/Colman)

Questo fine settimana, la baia di Monaco vedra 300 canottieri (ragazzi e ragazze) provenienti da 9 nazioni sfidarsi per aggiudicarsi il 14º Challenge Albert II 

La presenza del Campione del Mondo Italiano del Club di Padova e del quartetto italiano del Circolo Canottieri Saturnia campini del Mondo a Thonon nell'ottobre 2017 sarà una bella sfida per i concorrenti del Challenge Albert II per il titolo.

Saranno presenti anche le medaglie d'argento monegasche del Campionato del Mondo in duo, Mathieu Montfort e Quentin Antognelli.

Infine sfida nel 4 con tra italia e Monaco: Gaetan Delhon, Maxime Maillet, William Ader, Giuseppe Alberti alla barra par Clara Stefanelli  Campioni del Mondo in 2015 saranno opposti ai Campioni del Mondo 2017 del CC Saturnia.

Il percorso si situerà di fronte falla diga e al largo del Museo Oceanografico e presenterà condizioni difficili per i concorrenti a causa della risacca  durante i due giri da 3000m del sabato.

Orario delle gare
Sabato dalle ore 10 alle 16,40 percorso 6000m
Domenica dalle ore 9 alle 11,30 percorso 3000m

Leaders Cup: schiacciante vittoria del Monaco contro JL Bourg Basket

Leaders Cup: schiacciante vittoria del Monaco cont...
Sabato 17 febbraio 2018,  (ft.©D.R.)

Dopo la sua schiacciante vittoria contro JL Bourg Basket, 93 a 66, in apertura della Leaders Cup LNB, l’A.S. Monaco Basket si appresta ad affrontare l’ASVEL Lyon-Villeurbanne in semi-finale.

Inizio della partita sabato 17 febbraio alle ore 18.

Dal 2013, la Leaders Cup raggruppa le 8 prima squadre della ProA dopo la fase di andata della stagione. Con 14 vittorie e 6 sconfitte la Roca Team è pari merito di Le Mans e Strasburgo al 1° posto del Campionato Pro A e figura tra le favorite della competizione.

Dal canto suo l’ASVEL ha realizzato la prima parte di stagione con 11 vittorie e 9 sconfitte ed è 6° in classifica generale. L’Asvel opposto al SIG Strasbourgo per la prima partita si è imposto 77 a 70.

Contro JL Bourg Basket, il Monaco, grazie al ritorno combinato di D.J. Cooper (7 passaggi e 10 punti e Ali Traoré (14 punti) si è imposto senza difficoltà 93 a 66, con Gerald Robinson che ha segnato 21 punti. In caso di vittoria contro l’ASVEL, Monaco ritroverà in finale il vincitore dei confronti tra Le Mans e Cholet o Limoges e Nanterre. Daghe Munegu !

Bugatti in mostra a Monaco, di Maurizio di Maggio

Bugatti in mostra a Monaco, di Maurizio di Maggio
Martedì 13 febbraio 2018, Il Sovrano con l'ex pilota David Coulthard,  (ft.©Palais/Princier)

Fino al 10 marzo al museo delle Auto dei Principi di Monaco, a Fontvieille, sono in mostra cinque magnifiche Bugatti. Tre sono modelli a ruota scoperta, belle per la linea avveniristica.

Erano le auto più veloci della loro epoca ma sono sicuro che gli appassionati impazziranno per la Veyron del 2015 e soprattutto per l’auto più cara e più veloce del mondo: la Bugatti Chiron del 2016 da 1500 cavalli, e 415 km orari di velocità massima imposta: cioè potrebbe andare ancora più veloce con quella potenza ma poi tornerebbe indietro nel tempo! O peggio decollerebbe come un jet da caccia che decolla a 400 all’ora.

La Bugatti Chiron è pura leggenda, un treno di gomme costa sui 20.000 euro e devono essere cambiate ogni 9.000 km. Non è una macchina per tutti, decisamente…

In mostra ci sono anche i gioielli del passato, insomma una mostra completa per un marchio diventato storia.
Bugatti.jpg
Bugatti1.jpg

Premiazione per Primo Cup- Trofeo Credit Suisse

PrimoCup18sg_1189112@Studio Borenghi-S.Gattini - c...
PrimoCup18cb_1020294_@Studio Borlenghi-Carlo borle...
Lunedì 12 febbraio 2018, (ft.©Stuo Borlenghi/S.Gattini)

La baia di Monaco ha accolto i velisti che hanno partecipato alla 34ª edizione di Primo Cup. 80 unità, 12 nazioni rappresentate e 8 manche disputate in perfette condizioni climatiche: sole e vento. Soddisfatto Bernard d'Alessandri, Segretario Generale dello YCM che ha detto: "Una regata che continua ad attirare da 34 anni sempre nuove generazioni di velisti". 
Questa la Classifica Finale:

 

J/70 – 

1er : Guillaume Girod (CDE.CH) – (SUI) – 24 punti

2e : Vincenzo Onorato (Mascalzone Latino) – (ITA) – 38 punti

3: Mario Garcia Soerensen (Mandachuva) – (BRA) – 42 punti

 

J/70 – Corinthiens – 

1er : Nicolas Bouchet (Ponante) – (MON) – 45 punti

2: Emanuel Muller (Attaque) – (SUI) – 47 punti

3: Amaury Berger (Sirocco) – (MON) – 52 punti

 

Melges 20 – Monaco Sportsboat Winter Series – Finale dopo 4 atti

1er : Alexander Mikhaylik (Alex Team) – (RUS) – 47 punti

2e: Ludovico Fassitelli (Junda) – (MON) – 59 punti

3e : Maxim Titarenko (Leviathan) – (RUS) – 83 punti

 

Melges 20 – 

1er : Alexander Mikhaylik (Alex Team) – (RUS) – 12 punti

2e : Manfredi Vianini Tolomei (Maolca) – (ITA) – 17 punti

3e : Pavel Grachev (Medyza) – (RUS) – 17 punti

 

Longzte Premier– 

1er : Steffen Schneider (Outsider) – (SUI) – 8 punti

2e : Jarmo Wieland (Shensu) – (SUI) – 14 punti

3: Thomas Begher (Corvus) – (GER) – 18 punti

 

 

Smeralda 888 – 

1er : Timofey Sukhotin (Beda) – (MON) – 12 punti

2e: Charles de Bourbon des Deux-Siciles (Vamos mi Amor) – (MON) – 17 punti

3e : Marco Favale (Smeralda 6) – (MON) – 17 punti

 

Star – 

1er : Roberto Benamati (BestWind) – (ITA) – 9 punti

2e : Christian Nehammer (8423) – (AUT) – 15 punti

3: Steffen Rutz (Squalo Bianco VII) – (SUI) – 19 punti

Basket: Monaco perde in casa

Basket: Monaco perde in casa
Lunedì 12 febbraio 2018, (ft.©WSM/Colman)

Brutta serata per la Roca Team che perde in Campionato in casa contro il Gravelines Dunkerque 94 a 101. Assenti alcuni giocatori importanti a causa infortuni come Amara Sy, il capitano, la squadra è rimasta in equilibrio, sempre in parità contro una squadra che è solo nona in campionato.

Al quarto tempo l'arbitro decide di non concedere tre punti per un fallo inesistente, gli avversari prendono fiducia, iniziano ad attaccare mentre ogni minimo fallo è fischiato contro Monaco. La Roca Team
perde concentrazione e la partita. 

Appuntamento per la Coppa di Francia, Salle Gaston Medecin, Monaco riceve Hyeres-Toulon, martedì 13 febbraio ore 19.

VELA: 34º PRIMO CUP-Trofeo Credit Suisse

VELA: 34º PRIMO CUP-Trofeo Credit Suisse
Domenica 11 febbraio 2018, (ft.©Studio Borlenghi)

Sono 80 le imbarcazioni tra Star, Smeralda 888, Melges 20, J/70 e Longtze Premier che questo fine settimana partecipano a Primo Cup giunto alla 34ª edizione. Dopo 4 manche i pronostici  si fanno interessanti. le manche di sabato sono state caratterizzate da diverse raffiche di vento che hann obbligato i concorrenti a tenere alta la concentrazione.

Nei Melges 20, Ludovico Fassitelli (Junda) dello Y.C.M. è al quarto posto, a 5 punti dai russi Alex Team, che guidano la classifica generale provvisoria.

Negli Star, tre vittorie consecutive di manche dell'italiano Roberto Benamati, ex campione del Mondo della serie.

A guidare la classifica dei J/70 sono gli svizzeri CDE-CH davanti ai monegaschi di Ponante.

Gli Smeralda 888, sono stati guidati da Timofey Sukhotin dello Y.C.M. a bordo di Beda. 

Nei Longtze Premier, sportsboat di 7 m. dl'equipaggio di Steffen Schneider occupa il primo Posto.

Inizio delle regate di domenica, ore 11.

MPC: Federazione di Pesca e protezione del tonno rosso

MPC: Federazione di Pesca e protezione del tonno r...
Sabato 10 febbraio 2018, seduti da sinistra: Guillaume Benoit, David Gamba e Patrice Grazaglia; in piedi da sinsitra:Auriane Pertuisot (Resp. Progetto FPA2); Franck Lobono (Presidente Pontons de MC); Armelle Roudaut-Lafon, Direttore degli Affari Marittimi di Monaco; Valérie Davenet, Direttore dell'Ambiente presso il Ministero; Alberto Salvini, consigliere della Federazione;  (ft.©WSM/Colman)

Il Monaco Press Club ha presentato due giovani di Monaco, amanti del mare che hanno deciso di mettere a disposizione la loro conoscenza ittica per collaborare con i ricercatori ed aiutarli fornendo dati importanti nell’identificazione del tonno rosso (specie protetta) ed il suo comportamento lungo le nostre coste.

David Gamba, Guillaume Benoit, e il francese Patrice Grazaglia, rispettivamente presidente, vice-presidente e consigliere strategico hanno riaperto le porte della Federazione Monegasca di Pesca (inattiva dal 1991) e fondato l’ Association des Pêcheurs en Mer de Monaco.

David Gamba e Guillaume Benoit sono diventati amici da bambini, sul molo dove andavano a cercare di pescare. Oggi sono appassionati di pesca di altura ma rispettosi del mare e dei suoi abitanti. I pesci che prendono sono poi lasciati liberi in mare, il cosiddetto cash and relese, utilizzando materiale speciale. “La nostra è sempre stata una pesca etica e sostenibile – afferma Guillaume Benoit - Da qui è nata l’idea di mettere a disposizione le nostre capacità per identificare gli esemplari di tonno rosso che vengono lungo le nostre coste per riprodursi”. Spiega David Gamba: “Marchieremo alcuni tonni con il metodo tradizionale in modo che se un pescatore dovesse prenderne uno lo dovrà rilasciare. I tonni saranno infatti tutti registrati. Faremo una marchiatura elettronica, che trasmetterà i dati del comportamento dei tonni, i loro dati fisici, i loro movimenti grazie all’inserzione di tag satellitari”.

I dati passeranno poi alla Commissione Internazionale per la conservazione del tonno Atlantico e dei mari adiacenti. Il progetto di David Gamba e Guillaume Benoit, che si giova dell’esperienza tecnica di Patrice Grazaglia, ha trovato il portone aperto della Fondation Prince Albert II de Monaco e così è nata la collaborazione tra la FPA2, la Direzione dell’Ambiente e gli Affari Marittimi di Monaco e il WWWF Internazionale per realizzare il progetto.

Intanto la Federazione e l’associazione di pesca monegasche organizzano il 17 febbraio prossimo a Stardek (Fédération de Pêche en Mer Monaco) una riunione aperta al pubblico per presentare associazione, federazione e progetto, oltre ai vari programmi. Ci sarà anche la possibilità di iscriversi per osservare il marchiaggio dei tonni quando sarà il momento. Dopo alcune uscite di prove tra marzo ed aprile la missione sarà compiuta tra luglio ed agosto.

Tennis: presentata la 112° edizione del Masters di Monte-Carlo

MC ROLEX MASTERS 2018_CONF_ERIKA TANAKA_S_2 (1) - ...
da sinistra:Chris Kermode, Presidente esecutivo dell'ATP, la Baronessa Elizabeth-Ann de Massy, Presidente del comitato del torneo e Zeljko Franulovic, Direttore del Torneo, (ft.©Erika Tanaka)
Rolex Monte-Carlo Masters.jpg
La locandina firmata per l'ottava volta consecutiva dal disegnatore britannico Andrew Davidson.

Venerdì 9 febbraio 2018

Zeljko Franulovic, direttore del torneo, ha presentato il torneo che si svolgerà dal 14 al 22 aprile, organizzato da SMETT (Société Monégasque pour l'Exploitation du Tournoi de Tennis), il torneo di Monte-Carlo, che fa parte dell’ATP World Tour Masters 1000  è il primo degli importanti tornei europei della stagione.

La scorsa stagione il pubblico ha decretato l’ennesimo successo, grazie a 135.809 presenze. Per questo ogni anno il Country Club, prestigioso club che ospita il Masters, si trasforma e si amplia. Dopo le nuove tribune, è stata realizzata tutta una parte sotterranea scavata sotto al campo dei Principi. Dove saranno parcheggiati tutti i camion regia che trasmettono gli incontri. Mentre a termine del torneo inizierà la costruzione di un nuovo immobile, pronto nel 2019, che ospiterà stampa e giocatori. 

Franulovic ha confermato la presenza di tutti i più grandi di giocatori e che l'uomo da battere sarà nuovamente Nadal, tornato ad essere il numero 1 al mondo, a cui sarà intitolata una suite all'interno dell'hotel partner del torneo Monte-Carlo Bay. La lista completa dei giocatori sarà presentata il 19 marzo mentre l'estrazione dei giocatori per il tabellone finale si svolgerà nell'atrio del Casinò venerdì 13 aprile ore 18,30. Domenica 15 aprile Giornata dei Bambini.


Monte-Carlo Masters proporrà un'esibizione a favore della Fondazione Prince Albert II di Monaco (FPA2), sul campo centrale denominato Rainier III, sabato 14 aprile con la partecipazione dei migliori giocatori del torneo.

La Roca Team perde in Champions League, di Al Kol

La Roca Team perde in Champions League, di Al Kol
Giovedì 8 febbraio 2018, , (ft.@B.C.L.)

Prima sconfitta in Champions League per la Roca Team proprio nell’ultima partita del girone iniziale. Lascia la Turchia con un 84 a 77 con il Pinar Kasiyaka. Partiti bene hanno messo in difficoltà la squadra di casa accelerando nel primo quarto. Rimontano nel secondo quarto i turchi che si portano sul 34 a 37.

Cominciano gli errori per Monaco e la mancanza di precisione dei tiri da 3. Anche sotto canestra i rossobianchi vengono stoppati e le intercettazioni di Pinar hanno buoni risultati. Da notare i 25 punti di Robinson che ha fatto un gran lavoro sotto canestro avversario. Negli ultimi minuti i ragazzi di Mitrovic hanno cercato di frenare le corse a canestro con dei falli che hanno dato possibilità ai turchi di mettere a segno i relativi tiri liberi.

Forse un po’ di deconcentrazione per questa ultima di girone di qualifica, ma lo scopo è raggiunto.

Il 14 febbraio sorteggio i 16mi di finale. Domenica 11 febbraio alle 18:30, alla Sala G. Medecin, Monaco incontrerà Grevelines. Martedì 13 febbraio, alle 19 Coppa di Francia, 1/8 con Hyeres Toulon, una sorta di derby della riviera Azzurra francese.

“Hercule Fitness Club” è il nome della nuova sala sportiva municipale

“Hercule Fitness Club” è il nome della nuova sala ...
Giovedì 1º febbraio 2018,  (Photomontage non contractuel Copyright: Alexis BLANCHI Architecte)

Hercule Fitness Club” è il nome scelto dal Consiglio Comunale per la nuova sala sportiva municipale situata all’interno dello Stadio Nautico Rainier III. La sala, i cui lavori sono iniziati nello scorso settembre, aprirà i battenti entro i primi di aprile.

Lo spazio sarà gestito dal Servizio Municipale degli Sport e delle Associazioni.
 “Hercule Fitness Club” proporrà un rapporto di qualità/prezzo davvero ottimali, con allenatori professionisti e programmi adatti a sportivi di alto livello e un’ampia possibilità di orari.
WSM-MonteCarloin.jpeg
Giovedì 1º febbraio 2018, (ft.©WSM/Colman)

Monaco a punteggio pieno. 14 vittorie consecutive. Un record internazionale raggiunto con grande passione e determinazione. i ragazzi della Roca Team battono gli spagnoli di Murcia 83 a 75. Tre quarti di partita in vantaggio e solo poca differenza di passivo nell’ultimo quarto. 

Modesti i giovani del Murcia che non hanno saputo affrontare l’esperienza e la capacità di gioco dei ragazzi di Zvezdan. Ha fatto la differenza Benite (8) che ha messo a segno 22 punti. Kikanovic ha moderato il vantaggio con 20 punti. Hanno messo a segno delle triple Gladyr, Lacombe, Robinson. Evans ha schiacciato poco ma ha messo a segno doppie su rimbalzo. Il gruppo ha girato bene e il punteggio rispecchia l’andamento della partita.

Poco chiaro nel finale, dopo il termine dell’incontro, una baruffa tra le due squadre prima di entrare nel sottopasso che porta agli spogliatoi. Gli spagnoli alzano la voce contro i monegaschi e la risposta è compatta: i rossobianchi si raggruppano e fanno muro. Intervengono i dirigenti delle due squadre e si placano gli animi.
Il calendario prevede una trasferta a Lemans per il campionato ProA, poi in Turchia con Karsiyaka, L’11 febbraio a Monaco per il campionato con Gravelins e ancora il 13 febbraio per gli 8/finale contro Hyeres -Toulon.

Basket: Monaco vince all'ultimo secondo! di Al Kol

Basket: Monaco vince all'ultimo secondo! di Al Kol
Domenica 28 gennaio 2018,  (ft.©WSM/Colman)

Gran bella serata di basket al Louis II. Rimane in bilico fino alla fine il risultato per la vittoria che si concretizza a 1 secondo dalla fine per la RocaTeam. Si batte bene Levallois, che si mette subito al passo dei rossobianchi senza mai lasciare a più di 5-7 punti nei primi due quarti.

Nel secondo tempo, restano in equilibri fino alla fine del 4° T con un +1, -2 in alternanza. Crisi di nervi nell’inizio del 4° T con due doppi falli volontari. Robinson si fa buttare a terra dopo un contatto e le due squadre hanno bisogno di 2 buoni minuti prima di riprendere a seguito di un consulto dei 3 arbitri, che forse non avevano capito cosa fosse successo.

A metà del 4° ancora un doppio fallo compensato per una palla contesa rimasta troppo nelle mani dei due giocatori interessati. Intanto Amara, appena rientrato dopo la sosta per il polso sinistro, si ritrova costretto allo stop dopo un violento contrasto con un avversario.

Momenti concitati negli ultimi 23 secondi quando le due squadre approfittano degli ultimi Time Out a seguito dei canestri incassati. Ultimissimi secondi per Levallois che prova ad affondare per un possibile 78 a 79, ma la palla viene messa fuori da Lacombe su tentativo di tiro a canestro. Un secondo e un decimo di gioco; la miglior difesa del campionato si mette in moto e la palla non arriva nelle mani del tiratore dei bianco blu .. finisce 78 a 77 per la Roca Team.

Prossimo appuntamento mercoledì 31 gennaio per la Champions League, Monaco ospita gli spagnoli di Murcia
WSM_4830.jpeg
WSM_4804.jpeg

Presentata la squadre degli atleti monegaschi alle Olimpiadi Invernali

Presentata la squadre degli atleti monegaschi alle...
Giovedì 25 gennaio 2018,  Al centro il Sovrano e Yvette Lambin-Berti, da sinitra Olivier Jenot, Alessandra Coletti, Rudy Rinaldi e Boris Vain, (ft.©Charly Gallo/Direct. communication)

Alla presenza di S.A.S. il Principe Albert II è stata presentata la squadra di atleti monegaschi che parteciperanno, dal 9 al 25 febbraio, ai Giochi Olimpici invernali a Pyeongchang in Corea del Sud.

Si tratta della decima partecipazione per il Principato- ha detto il Segretario Generale del Comitato Olimpico Monegasco, Yvette Lambin-Berti - un evento unico e irripetibile per gli atleti che vi partecipano perché dietro ai giochi ci sono valori fondamentali…. Lo sport è diventato un vero fatto sociale… Il successo raramente è il frutto del caso ma il risultato di una preparazione intensa, di una volontà ferrea con la conoscenza delle proprie forze ma anche dei propri limiti con l’aiuto di allenatori e staff tecnico ”.

Il segretario ha poi rivolto l’augurio di successo agli atleti, che sono 4 in tutto: Alessandra Coletti, 34 anni, la veterana, unica donna della squadra, alla sua ultima e quarta olimpiade. Obiettivo di Alessandra, quello di arrivare nelle prime venti nella discesa libera e nella combinata.
Olivier Jenot, 29 anni parteciperà a discesa libera e gigante, 4 anni fa è stato porta bandiera ai giochi olimpici in Russia è alla sua terza partecipazione ai Giochi.
Rudy Rinaldi ,25 anni, (medaglia di bronzo in bob ai Giochi Olimpici della gioventù nel 2012 in Austria) sarà in coppia con Boris Vain (25 anni) ex lanciatore del peso.

Dopo la presentazione ha preso la parola il Sovrano che ha detto: “La città di PyeongChang accoglierà i Giochi. Ogni volta una vera sfida per il Paese organizzatore ma anche una grande opportunità per dimostrare le proprie capacità … per la Corea del Sud, toccata dalle tensioni internazionali sarà un momento di entusiasmo, di condivisione amicizia e solidarietà. Lo sport dimostra la sua capacità di riunire i popoli al di là delle frontiere, delle differenze, delle lingue e religioni. La ricca storia del movimento olimpico offre una bella dimostrazione di come gli atleti venuti dal mondo intero si affrontano nel rispetto degli altri…. Il barone Pierre de Coubertin diceva a proposito dello sport che cercare la paura per dominarla, la stanchezza per trionfare su di essa e la difficoltà per vincerla”. Il Principe ha concluso ricordando agli atleti che questa partecipazione segnerà le loro vite per sempre con ricordi indimenticabili ed ha augurato loro di approfittare di questa magnifica esperienza: “Date il meglio di voi stessi e non abbiate mai rimpianti”.

5° Monaco Sportsboat Winter Series

20180121_DSC1436@mesi_BD.JPG
20180120_DSC0730@mesi_BD.JPG
Lunedì 22 gennaio 2018, (ft.©D.mesi)

I J/70 sono stati i protagonisti del penultimo appuntamento degli Sportsboat Winter Serties, serie di regate organizzate tra ottobre e marzo dallo Yacht Club di Monaco. Protagonista Valeria Kovalenko timoniere di Art Tube: 3 vittorie de manche sulle quattro. L’equipaggio russo ha sorpreso per competenza tecnica, costanza e padronanza.

Valeria Kovalenko, nuova protagonsta della vela monegasca, ha vinto per ora tutti gli appuntamenti della stagione 2017/2018. I tedeschi di Paint it Black timonato da Carsten Kemmling riparte secondo di regata davanti a Stefano Roberti dello Y.C.M. Il timoniere di Piccinina ad ogni gara si piazza entro i primi sei e questa volta punta al secondo posto in classifica generale provvisorio al termine dei 4 atti, dietro a. Valeria Kovalenko. Anche i giovani formati dal club partecipano alla regata, miglior piazzamento 17° per Rémi Piazza ma 3° nella categoria dilettanti. La classe dei J/70 tornera1 in occasione della 34e Primo Cup – Trophée Credit Suisse dal 9 all’ 11 febbraio

Classifica Generale Provviorisa dopo i J/70 1° : Valeria Kovalenko – RUS (Art Tube)
2° : Stefano Roberti – MON (Piccinina) 3° : Germano Scarpa – ITA (Sport Cube)

Adrien Maré taglia il traguardo alla Dakar 2018

Adrien Maré-Dakar.jpg
Dakar-Adrien Maré.jpg
Domenica 21 gennaio 2018, (ft.©D.R.)

Adrien Maré è il primo pilota di moto del Principato di Monaco a partecipare al Rally Dakar 2018 a bordo della sua KTM 450 è riuscito ad arrivare in fondo alla gare e a tagliare il traguardo concludendo al 46º posto su 85 motociclisti all’arrivo.

Partito da Lima in Perù ha attraversato Bolivia e Argentina, percorso 9 mila Km. e passato 59 ore a bordo della sua moto.

Gli organizzatori hanno voluto rendere ancora più dura la verso l’ultimo ma i piloti di moto si sono ribellati perché non veniva garantita la loro sicurezza in quanto sarebbero dovuto arrivare di notte perciò l’organizzazione ha dovuto eliminare una speciale per questioni di orari.

La gara è stata durissima per i piloti a tratti interminabile a seconda delle prove speciali a. Adrien è stato comunque capace di imporsi brillantemente grazie alla sua bravura e alla sua velocità. Grande soddisfazione per Adrien che ha portato a termine questa dura competizione alla sua prima partecipazione, nonostante le difficoltà. Complimenti!

Basket: Monaco batte Limoges, di Al Kol

WSM_4393.jpeg
Omaggio al presidente del Limoges basket prematuramente scomparso (ft.©WSM/Colman)
WSM_4400.jpeg
Lunedì 15 gennaio 2018, (ft.©WSM/Colman)

MONACO 105 - Limoges 90. Spettacolo e spalti affollati per il match si vetta Pro A francese. Monaco ha ospitato Limoges, avversaria al secondo posto in classifica Pro A.

Onore al presidente scomparso del Limoges Fred Forte, amatissimo e rimpianto giocatore della nazionale francese. In panchina al comando dei bianco-verdi Kyle Milling, giocatore della Roca nell’anno di ascesa in ProA.

Allungo nel primo quarto con una serie di affondi che danno frutti fino al 6° minuto di gioco; poi un equilibrio costante fino agli ultimi secondi del secondo quarto quando un boato ha scossa la salle Gaston Medecin: 43 a 42 per Limoges. Solo 4 secondi e Lecombe porta la palla a metà campo, due passi nella zona d’attacco e lascia partire un tiro verso il canestro. In volo suona la sirena ma la palla rimbalza sul tabellone e finisce nel cesto: 3 punti per il 45 a 43.

Il rientro è una corsa verso un + 16 a circa 6 minuti dalla fine della partita. Cala la tensione nella RocaTeam e il Limoges Incalza con un 4 canestri di fila. Reazione finale dei monegaschi con Gladyr (3), Robinson (3) e due penetrazioni con palla rubata di Craft. Evans ritrova le schiacciate su passaggio di Robinson e di DJ Cooper.

Confermata la leadership anche in campionato di Francia, martedì 16 alle 18:30 al Louis II ci sarà lo scontro con la Dinamo Sassari in Champions League, undicesimo incontro dell’europeo che la Roca sta dominando senza sconfitte.
Lecombe-WSM_.jpeg
WSM_4473.jpeg

Monaco Optimist Team Race

Monaco Optimist@FTERLIN-437.jpg
(ft.©F.Terlin/YCM)
Monaco Optimist_@Francesco Ferri.jpg
(ft.©Francesco Ferri/YCM)
Mercoledì 10 gennaio 2018, (ft.©F.Terlin/YCM)

Lo YCM è la base delle regate invernali e in questo mese di gennaio accoglierà 250 velisti di tutte le età. Ad aprire la stagione delle regate i giovanissimi da giovedì 11 gennaio per la Monaco Optimist Team Race, una gara sotto forma di match-race per squadre.
La 9ª edizione, vedrà 64 partecipanti con meno di 14 anni suddivisi in 16 squadre. 

La competizione è internazionale, e riunirà velisti di 4 nazioni: Monaco, Uruguay, Russie e Croazia.
In programma: due giorni intensi di allenamenti supervisinati da Chris Atkins, uno degli specialisti più reputati ral mondo di Team Race della World Sailing.

Il prossimo fine settimana scenderanno in mare i J70 per il Monaco Sportsboat Winter Series (19-21 gennaio 2018), vera warm-up che precede la 34ª edizione della Primo Cup – Trophée Credit Suisse, organizzata dal 9 all'11 febbraio prossimi.
Cilic_7268.jpeg
Marin Cilic