SPORT - montecarloin.net

Basket: 1/4 di playoffs Monaco in campo

Basket: 1/4 di playoffs Monaco in campo
ercoledì 23 maggio 2018, (ft.WSM/Colman)

L'ASMonaco, leader del Campionato Pro A, torna in campo, in casa alle ore 19, per disputare i 1/4 di finale dei
playoffs. Accoglierà in casa la squadra di  Pau-Lacq-Orthez
Per questa partita di Playoffs, la Roca Team sarà ancora priva di Robinson e Ouattara, ancora infortunati. Invece Lacombe potrà tornare a giocare in questa partita.

In occasione del primo incontro  di Playoffs, l’Associazione monegasca "ASM Basket-Ball Partenaires" consegnerà un assegno da 1 milione di Euro al Presidente dell’AS Monaco Basket, Sergei Dyadechko, come primo contributo significativo.

5° MONACO MOUSETRAP CAR GRAND PRIX

5° MONACO MOUSETRAP CAR GRAND PRIX
Lunedì 21 maggio, (ft.©WSM/Colman)

Il 76° Gran Premio di Formula 1 si avvicina e Monaco ospiterà per la quinta volta, le due grandi finali del MONACO MOUSETRAP CAR GRAND PRIX. L’appuntamento è previsto venerdì 25 maggio.

La gara internazionale di macchinine che hanno come propulsore-motore una molla delle trappole per topi, è rivolta a ragazzi di età compresa fra i 14 e i 18 anni e si svolge sotto l’Alto Patrocinio di Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II. Obiettivo della competizione è di avvicinare i ragazzi alla tecnologia e in particolare all’ingegneria in modo ludico e stimolante.

Per questa edizione sono previsti nuovi entusiasmanti sviluppi, ci sarà una nuova categoria denominata “Advanced” ma a giudicare dai tempi ottenuti nelle gare preliminari, interne alle scuole stesse, anche per un miglioramento globale dei tempi di percorrenza per la categoria “Acceleration” che, come gli anni precedenti, si basa su un tragitto di 10 metri da percorrere nel più breve tempo possibile.

Per competere nella categoria “Advanced” gli studenti hanno dovuto pensare e realizzare un sistema che consenta alla macchinina di percorrere 5 metri in avanti e 5 metri indietro senza intervento manuale sulla stessa, quindi….. via libera alla creatività.

Le due grandi finali di queste originali gare si terranno presso il Tunnel Riva (Quai Antoine 1er) vicino al Paddock Club del Gran Premio di F1 di Monaco. Le macchinine costruite dagli studenti devono utilizzare per la loro propulsione delle comuni trappole per topi, fornite dall’organizzazione. Gli studenti, assistiti dai propri professori, hanno potuto in tal modo applicare le loro conoscenze della fisica dando libero sfogo all’immaginazione. I prototipi, disegnati e costruiti nei loro istituti si ritrovano ora a gareggiare in una gara internazionale.

La ROCA in vetta al Campionato

La ROCA in vetta al Campionato
(Ft. WSM/Colman) Zvezdan Mitrovic durante un TimeOut.
Finiscono i 34 incontri di campionato e comincia la fase dei PlayOffs. La Roca porta a casa 25 vittorie e 9 sconfitte contro le 24 vittorie e 10 sconfitte di Strasburgo. Nell'ultimo incontro casalingo Monaco trova spazio per i suoi giovani e mette in campo un ottimo Kevin Cham, un pivot di tutto rispetto Munanga e il debuttante CA. Finisce 83 a 77. A riposo la rosa maggiore in vista dei PlayOffs che cominceranno proprio a Monaco nella Salle Gaston Médecin il 23 maggio alle 19 contro Elan e il ritorno a casa degli avversari il 26 maggio. In caso di pareggio la bella si giocherà ad Elan il 28 maggio alle 19. 
Site MCin 1.jpg
(Ft. WSM/Colman). Kevin Cham al tiro libero. Ottimo giocatore, play-maker in crescendo; sembra stia sulle orme di Aaron Craft, forse il miglior regista della stagione. Munanga (16) ha la stazza e l'agilità per divenare un buon giocatore. A tutti questi giovani manca l'esperienza , ma quella arriverà col tempo e sarà legata alle loro capacità e agli spazi che daranno gli allenatori. 
Voci su Zvezdan Mitrovic hanno fatto sussultare i tifosi: vince anche quest'anno il trofeo come miglior allenatore e i supporter tremano per un suo trasferimento. La cosa resta un brusio di corridoio, ma lui dice che ci sono i PlayOffs e bisogna restare concentrati. Tutti uniti il 23 maggio alle 19 allo Stadio Louis II. 

I vincitori di Doha all'Herculis di Monaco

I vincitori di Doha all'Herculis di Monaco
Lunedì 14 maggio, nella foto Sandi Morris, (ft.© D.R.)

La prima gara del circuito IAAF Diamond League 2018 che si è svolta a Doha è stata teatro delle 8 migliori performance dell’anno con 5 record del meeting. 5 dei vincitori hanno confermato la loro partecipazione al meeting di Monaco Herculis. Tra questi la statunitense Sandi Morris campionesa del mondo indoor di salto con l'asta che a Doha ha registrato 4m84 detentrice del record della Diamond League con 5m00 durante la finale a Bruxelles nel 2016. Morris sfiderà a Monaco la campionessa del mondo greca, Katerina Stefanidi. 

Saranno presenti anche gli atleti della corsa, tra questi: Marie-José TA LOU che ha corso i 100m. a Doha in 10.85, vice-campionessa del mondo sui 100 e 200m a Londra. Noah LYLES, specialista dei 100, 200 ha vinto lo scorso anno il trofeo della Diamond League. Infine ha confermato la sua presenza anche la campionessa Olimpica e del Mondo negli 800m Caster SEMENYA, che ha provato la distanza superiore, ed ha battuto il record del Sudafrica sui 1500m con 3:59.92.

Esposizione Canina Internazionale

EXPO CANINE 2018_BEST IN SHOW_©SCM_ERIKA TANAKA_2 ...
Expo Canine.jpg
Sabato 11 maggio, S.A.R. la Principessa di Hannover con i vincitori dell'Expo Canina (ft.© Erika Tanaka)

Gli amici a 4 zampe sono stati i protagonisti di un fine settimana a Monaco per l'Esposizione Canina Internazionale. A premiare i padroni dei vincitori, S.A.R. la Principessa di Hannover, grande appassionata dei cani.

A vincere, un magnifico esemplare di Poodle o Barboncino gigante nero.
Hanno partecipato sotto lo Chapiteau di Fontvieille, 1335 cani in rappresentanza di 201 razze, provenienti da 22 Paesi diversi.

Oltre ad essere esemplari che hanno caratteristiche da campioni, la festa era tutta per questi bei cani e per il rapporto con l'uomo.

L'Esposizione Internazionale di Monaco, organizzata dalla Società Canina di Monaco, è stata realizzata per la prima volta nel 1927 da S.A.S. la Principessa Charlotte che ne fu Presidente fino al 1950.
La Presidenza passò poi a sua figlia, la Principessa Antoinette fino al 2011, ed oggi è la figlia di quest'ultima a guidarla, la Baronessa Elizabeth-Ann de Massy mentre la vice-Presidente è la figlia, Melanie-Antoinette de Massy.

11º Gran Premio Storico di Monaco

11º  Gran Premio Storico di Monaco
Mercoledì 9 maggio, (Ft.©D.R.)

L'11º Gran Premio Storico di Monaco si svolgerà dall'11 al 13 maggio prossimo e da quest'anno la prima prova si terrà venerdì 11 maggio dal mattino. Di conseguenza per tutti gli abitanti del Principato, il circuito saraà chiuso alal circolazione dalle ore 6 alle 19.30; sabato 12 e domenica 13 dalle 7 alle 19.30.
Altre informazioni su: www.acm.mc

La Roca Team si fa sfuggire il titolo della Champions League

La Roca Team si fa sfuggire il titolo della Champi...
Lunedì 7 maggio, (Ft.©WSM/Colman)

Delusione, è quella che apparsa sul volto dei tifosi dell'AS Monaco basket, che sono partiti per sostenere la Roca Team nella finale di Champions League ad Atene.

Anche S.A.S. il Principe Albert II era presente ma nonostante tutto il tifo, i ragazzi di Mitrovic si sono fatti superare di 9 punt all'inizio dell'incontro e non sono più riusciti a recuperarli.
È finita così 100 a 94 la partita contro i padroni di casa, i greci dell'AEK di Atene, i nuovi Campioni.
Una squadra con cui il Monaco non aveva mai giocato quest'anno. Per il secondo anno consecutivo Monaco
non riesce a vincere la Champions ma un passo avanti c'è stato; lo scorso anno aveva perso in semifinale quest'anno è arrivata in finale; speriamo che la prossima stagione sia quella buona.

Adesso si guarda al Campionato Pro A, dove Monaco è leader della classifica: mercoledì 9 maggio ore 19 alla sala Gaston Medecin incontrerà Elan.
Monaco-AEK Atene.jpg
Principe Alberto-Champions League-Monaco-AEK Atene...

MONACO vince e passa in FINALE di Basket Champions League

MONACO vince e passa in FINALE di Basket Champions...
Venerdì 4 maggio 2018, (D.R./BCL)

MHP RIESEN - MONACO  65 - 87. Una vittoria schiacciante arrivata nel secondo tempo. I parziali: 20-11 / 18 - 25 / 16 - 25 / 11 - 25. Primi due quarti chiusi sul 38 a 36. Poco scarto e un equilibrio in campo misurato. Poi la fase "diesel". Cominciano le pratiche di difesa molto aggressive e Riesen perde palla sotto canestro mentre di fronte vanno a segno Gladyr ed Evans con 2 triple a testa. Time Out per i tedeschi che cercano respiro e concentrazione.
Kika.jpg
Agressivi sempre, in difesa e in attacco, i monegaschi non lasciano spazio e intercettano molto palle anche con falli che non risultano penalizzanti; i tedeschi cominciano a sbagliare i tiri liberi. Robinson guida la carica. Passaggi e dribbling che si finalizzano in ottime prestazioni a canestro di Kikanovic. Anche in difesa Kikanovic è fondamentale; blocchi e muri che costringono gli avversari a cambiare strategie. 
Craft-Sy.jpg
Craft si da il cambio con Robinson; Sy, il capitano, si produce in tiri dal lato molto ben auguranti e comincia il distacco. 12, poi 15 e poi 20 punti di vantaggio. L'allenatore dei tedeschi si siede, non può più nulla. Lecombe e Craft fanno girare la palla e Kikanovic mura gli avversari dando spazio a Evans che entra e continua a fare canestri. Il finale è tutto rosso e bianco. A 3 minuti dalla sirena i tedeschi capiscono che non c'è più speranza. Monaco è in finale di Basket Champions League. Domenica la Roca Team giocherà contro i greci dell'AEK che hanno battuto poco fa gli spagnoli del UACM Murcia 77 a 74, con un arbitraggio molto dubbio in finale di partita. dove l'arbitro non ha concesso un fallo agli spagnoli.

PRIMO VOLO ECOLOGICO DI UNA MONGOLFIERA DA MONACO

PRIMO VOLO ECOLOGICO DI UNA MONGOLFIERA DA MONACO
Lunedì 30 aprile 2018, (ft.©Palais Princier/F. Nebinger-M.Vitali)

Gli “Aéronautes de Monaco” sono riusciti nella loro impresa. Con la mongolfiera ecologica, sono decollati domenica 29 alle 7.30 dalla piazza di Palazzo, sotto lo sguardo di SAS il Principe Alberto II. Dopo tre ore sono atterrati in Piemonte a Saluzzo, in provincia di Cuneo.

Grande soddisfazione per i due piloti, Alain Crutéanschii e Guy Bouckaert a cui sono occorse due ore di preparazione prima del decollo ma soprattutto sono occorsi in realtà 10 anni di studi e lavoro per potere arrivare a questo risultato.

La mongolfiera Jeeper, grazie alla nuova tecnologia, riduce del 70% il proprio consumo di energia. Il volo rientra nel “Next Generation Project” che mira a diminuire il consumo di gas propane bruciato dalle future mongolfiere.
Jeeper.jpg
Momenti di preparazione prima del volo, in presenza del Sovrano di Monaco
MongolfieraMonaco.jpg

Basket: Monaco vince sotto gli occhi di Zverev,di AlKol

AsMonaco basket-WSM.jpeg
Robinson va a canestro
Zverev Monaco basket-WSMjpeg.jpeg
I fratelli Zverev reduci dal masters di Monte-Carlo, apapssionati di basket, hanno tifato Monaco
Mercoldì 25 apriel 2018, (ft.©WSM/Colman)

Monaco vince contro Hyères Toulon 92 - 70, nel Campionato Pro A. Ad ammirare lo spettacolo, nelle logge di bordo campo, una gradita sorpresa, i fratelli del tennis Mischa e Sascha Zverev, appassionato di basket venuti ad applaudire i biancorossi.

Poca storia contro l’ultima in classifica. È bastato far ruotare a dovere i palloni ed i canestri sono venuti facilmente.

Affondi e passaggi sotto canestro con poca difficoltà. A rendere le cose più facili molte palle perse da parte dei blu che hanno potuto ben poco contro la velocità e la superiorità dei monegaschi. Panchina degli infortunati ancora lunga.

Riprende il capitano Sy ma si infortuna Ouattara; con lui ancora Fofana, DJ Cooper (toccato moralmente da un decesso familiare), Lubaki. Fa il debutto in Pro A Kevin Cham, giovane promessa del vivaio Espoirs, che nel pomeriggio hanno inflitto un 89 a 74 ai parigrado dell’HTV.

Come sempre molto bene Robinson, Evans e Kraft. Buone le prestazioni di Kikanovic, Gladyr, Joseph e Lacombe. Zvezdan Mitrovic ha di che essere fiero del gruppo.

Sabato 28 incontro di campionato a Chalon sur Saône poi preparazione per Atene dove il 4 maggio si giocherà la semifinale di BCL. Con una vittoria, domenica 6 si potrebbe giocare la finalissima di Champions League.

Ancora un record per Nadal n.1 del Tennis mondiale

Ancora un record per Nadal n.1 del Tennis mondiale
Domenica 22 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Alla fine a segnato anche la sua 11ª vittoria, che eè stata festeggiat dall'organizzazione del torneo con un 11 formato dai raccatapalle. Nadal in finale ha battutto il bravo giapponese Nashikori, che ha tentato di resistere ad un inarrestabile Nadal: 6/3 6/2  il verdetto. Nadal n.1 guarda agli tornei sulla terra del circuito..... una storia sportiva da seguire.
Ndala- Principe Alberto-Principessa Charlene-WSM.j...

12a finale per Rafael Nadal al Rolex Monte-Carlo Masters

Rafael Nadal-WSM.jpeg
Rafael Nadal (ft.WSM/Colman)
Nishikori-WSM.jpeg
Nishikori per la prima volta in finale a Monte-Carlo, sorpresa del torneo
Domenica 22 aprile 2018,

Nadal di sbarazza di Dimitrov con un 6/4 - 6/1. Nadal sceglie i colpi e li mette a segno. Concentrato, determinato, in forma come non mai. Si disfa del bulgaro Dimitrov che nulla può contro la forza e la precisione del campione di Monte-Carlo. È veramente vicino al trofeo n° 11 Rafa.

Nishikori fatica contro Zverev, che nel primo set guadagna i favori della partita con un secco 6/3. Cambia la musica e il giapponese commette meno errori nel secondo set con il tedesco in affanno: punteggio 3/6.
Nel terzo gioco sembrano un po’ stanchi e commettono errori a fasi alterne. Sul finire, gioco vivace e scambi entusiasmanti. Zverev sembra risvegliarsi sul 4/5 ma Nishikori lo tampona e mette a segno il 4/6.

Sarà il giapponese a vedersela in finale contro Rafa Nadal il quale, in forma e determinato, non ha certo intenzione di lasciarsi sfuggire il colpo dell’11° trofeo del Rolex Monte-Carlo Masters.

Semifinali per il Monte-Carlo Masters di tennis

Semifinali per il Monte-Carlo Masters di tennis
Sabato 21 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Rafael Nadal in un'oretta circa ha eliminato il giovane austriaco Thiem, che ieri in una lunga partita aveva avuto la meglio su Djokovic. Ma il re della terra rossa lo ha battuto con un secco 6/0 6/2. Questo sabato le semifinali, dove lo spagnolo affronterà il bulgaro Grigor Dimitrov alle ore 13.30; seguirà l'altra semifinale che vedrà il tedesco Alexander Zverev contro il giapponese Nishikori.

Alle 11.30 semifinale italiana con la coppia Simone Bolelli-Fabio Fognini che incontrerà i fratelli americani che più hanno vinto in doppia, B. Bryan-M.Bryan

Tennis: Thiem batte Djokovic; forfait per Raonic

Tennis: Thiem batte Djokovic; forfait per Raonic
Giovedì 19 aprile 2018, (ft.©D.R.)

Nole Djokovic ha dimostrato di non aver trovato ancora la forza fisica e dopo 2 ore e 28 di gioco ha ceduto ad uno dei giocatori della nuova leva che avanza, l'austriaco Dominic Thiem con il punteggio di 6/7 6/2 6/3.

Intanto dopo aver battuto ieri Marco Cecchinato, Milos Raonic ha deciso di abbandonare per gravi problemi ad un ginocchio. E così Marin Cilic, che pure ha problemi alle ginocchia passa gli ottavi senza giocare. 

Intanto David Goffin, sembra aver ben recuperato dal suo incidente all'occhio ea ha battuto 6/4 7/5 Roberto Bautista. Nei quarti di finale affronteraà Grigor Dimitrov che ha avuto la meglio su Philipp Kohlschreiber: 4/6 6/3 6/4. Alexander Zverev ha battuto il connazionale Struff 6/4 4/6 6/4

Tennis: giovedì con i grandi campioni

Tennis: giovedì con i grandi campioni
Giovedì 19 aprile 2018, Nella foto Dominic Thiem(ft.©WSM/Colman)

Si preannuncia molto intensa la giornata al Rolex Monte-Carlo Masters. In campo scenderanno i più grandi campioni e anche un italiano Andrea Seppi. A partire dalle ore 11 questo il programma: Struff- A. Zverev; Djokovic-Thiem; Nadal-Khachanov; Raonic- Cilic; Bautista-Goffin; Dimitrov-Kohlschreiber; M.Zverev-Gasquet; Seppi-Nishikori

Una suite a nome di Rafael Nadal

Una suite a nome di Rafael Nadal
Martedì 17 aprile 2018, Il Sovrano con Rafa Nadal sul balcone della suite, (ft.©Getty Images)

Un grande campione come Rafael Nadal, che a Monte-Carlo ha vinto 10 volte, ha ricevuto l'onore di vedere intitolata con il suo nome una prestigiosa suite al Monte-Carlo Bay Hotel & Resort: la numero 1029. Si tratta della suite occupata in tutti gli anni, durante il torneo dal giocatore spagnolo, numero 1 al mondo dell'ATP. All'inaugurazione S.A.S. il Principe Albert II, la baronessa Elizabeth-Ann de Massy, presidente del comitato organizzatore del torneo, Jean-Luc Biamonti, presidente del gruppo SBM, Monte-Carlo Société des Bains de Mer proprietario dell'albergo.

La suite Rafaele Nadal 92 mq. vista mare, è stata decorata con alcuni oggetti che riconrdano l'universo sportivo del campione: racchetta, t-shirt e scarpe che lo hanno fatto vincere qui al Master di Monte-Carlo.
Albert II- Rafael NadalGettyImages-.jpg
GettyImages-946989242bd.jpg
Da sinistra: il direttore del torneo Franulovic, la Baronessa de Massy, Nadal, SAS il Principe Albert II, il presidente della SBM Biamonti e la figlia della baronessa, Melanie de Massy

Nole Djokovic torna a vincere

Nole Djokovic torna a vincere
Martedì 16 aprile 2018, (ft.©Realis)

Torna in campo Djokovic e vince in una partita apparentemente semplice contro il giovane connazionale 
Dusan Lajovic 6-0  6-1. Djokovic eè sembrato più fiducioso nelel proprio forze, soprattuto dopo l'operazione al gomito. Il suo gesto non forzava polso e gomito per consevare le forze in partite più impegnative. Vincono  anche il giapponese Nishikori e Albert Ramos-Vinolas

Le teste di serie del Rolex MC Masters incontrano la stampa

R Nadal_7296.jpeg
Rafael Nadal 
Goffin_7283.jpeg
David Goffin
Zverev_7265.jpeg
Alexander Zverev
Lunedì 16 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Come è tradizione nella prima domenica del Rolex Monte-Carlo Masters la stampa ha incontrato le teste di serie del torneo che hanno raccontato le loro impressioni sul loro primo torneo 1000 della stagione su terra battuta.

Il veterano del gruppo, Rafa Nadal, numero 1 al mondo, qui 10 volte vincitore, ha confessato di sentirsi sempre molto bene a Monte-Carlo : "Le mie sensazioni sono molto buone. Ci vuole sempre un po’ a riabituarsi a giocare su terra. Ma alla fine ritrovo i gesti automatici di questa superficie, dove sono nato".

Dietro di lui un gruppone di giovani che ambiscono a scalzare dal trono il re della terra rossa: il croato Cilic, il bulgaro Dimitrov, entrambi con grandi ambizioni per questo torneo. Dimitrov si è ripreso da un brutto virus che lo ha stoppato per un periodo. Un altro fans della terra rossa è l’austriaco Dominic Thiem che ha confidato di non avere più male alla caviglia, a cui aveva preso storta e contusione.

Il belga David Goffin si è ripreso dall’incidente occorso al suo occhio (una palla da tennis, durante una risposta colpita male lo ha colpito ad un occhio) “Dopo l’ematoma avevo paura di dover essere operato ala retina. Fortunatamente non c’è stato bisogno ed ora porto solo una lente a contatto. Ho voglia di tornare a giocare sulla terra che mi piace molto!”.

Alexander Zverev non parla molto delle future partite ma alle doma quando è incalzato sull’argomento coach: “Ho già il miglior coach del mondo. Mio padre che ha tirato su due top 30, con stili diversi, e uno dei due ha anche vinto un paio di Masters 1000“. Poi Zverev ammette di aver cenato con Lendl  ma solo perché è amico del suo fisioterapista.

E poi c’è lo spagnolo Pablo Carreno Busta, il giocatore dichiara: “Non sento pressione. Lo scorso anno è stato il migliore della mia carriera, voglio solo godermi il momento e cercare di fare del mio meglio Spero solo di riuscire a a lungo nella top 10”.
Thiem_7269.jpeg
Dominic Thiem
Busta_7253.jpeg
 Pablo Carreno Busta
Dimitrov_7249.jpeg
Grigor Dimitrov
Cilic_7268.jpeg
Marin Cilic

Tennis: Cecchinato e Seppi qualificati

Tennis: Cecchinato e Seppi qualificati
Domenica 15 aprile 2018, Marco Cecchinato alla battuta, (ft.©WSM/Colman)

I due giocatori italiani Andrea Seppi e Marco Cecchinato si sono qualificati, baattendo entrambi due giocatori spagnoli, e passano al primo turno. Marco Cecchinato  ha avuto la meglio su Guillermo Garcia-Lopez  6/4 - 6/2
mentre Andrea Seppi ha battuto  Marcel Granollers  6/3 - 6/3. La partita piuù divertente della giornata eè stat sicuramente quella tra Mischa Zverev e Felix Auger Aliassime, quest'ultimo giocanissimo canadese ha dato filo da torcere a Zverev scendendo spesso a rete, penalizzato sicuramente dall'inesperienza. Il punteggio 6/2 7/6 6/1

Da domani inizia il primo turno quello di Monte-Carlo eè il torneo di Rafael Nadal, numero 1 al mondo e del torneo. Sulla terra rossa del Country club Nadal ha vinto già 10 volte ma l'edizione 2018 è anche quella dei giovani.
Infatti oltre a Nadal, l'alta testa di serie con più esperienza è sicuramente Cilic gli altri sono tutti i nuovi giovani già sul cammino dei grandi campioni: Alexander Zverev, Dominic Thiem, David Goffin, Pablo Carreno Busta, Grigor Dimitrov.
Felix Auger Aliassime-WSM.jpeg
Felix Auger Aliassime 
Mischa Zverev-WSM.jpeg
Mischa Zverev

Andrea Seppi passa le qualifiche

andrea Seppi-WSM.jpeg
Andrea Seppi, (ft.©WSM/Colman)
Alex de Minaur-WSM.jpeg
Alex de Minaur (ft.©WSM/Colman)
Domenica 15 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Primo italiano in campo, sul campo Ranier III, Andrea Seppi ha impiegato un po' a prendere il ritmo ma alla fine ha eliminato l'austriaco Alex de Minaur con il risultato 6/4 7/5

Prima il torneo aveva aperto con uno show di tennisti contro celebrità britanniche dove giudice arbitro è stato 
Novak Djokovic, molto noto a tutti per le imitazioni dei suoi colleghi, dall'altra l'ex spice girl Geri Halliwell, con u npresentatore, un ex calciatore  ed un ex giocatore di cricket.

Domenica proseguirà il turno di qualifiche:alle 11 sul Ranier III scenderanno il serbo Krajinovic contro l'italiano Lorenzi (ITA)
GROUPE @REALIS.jpg
foto di gruppo tra tennisti e celebrità (ft.@Realis)

Tennis: al via il Rolex Monte-Carlo Masters edizione 2018

Tennis: al via il Rolex Monte-Carlo Masters edizio...
Sabato 14 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Con l'estrazione.dei giocatori per il tabellone delle partite si è aperto ufficialmente il Rolex Monte-Carlo Masters edizione 2018. Rafael Nadal, numero 1 al mondo e del torneo, detentore record di 11 titoli a Monte-Carlo ospite ufficiale ha estratto dall'urna i nomi dei giocatori. Da questo sabato iniziano le partite. Sul campo Ranier III partita esibizione a favore della FPA2 (Fondazione Principe Alberto II di Monaco).

Si affronteranno, per la gioia del pubblico i tennisti, Marin Cilic, Grigor Dimitrov, Novak Djokovic, David Goffin, Lucas Pouille, Dominic Thiem, Alexander Zverev e Mischa Zverev contro un team misto britannico formato da Geri Halliwell des Spice girls, l'ex calciatore del Liverpool Jamie Redknapp, l'attore Josh Widdicombe e l'ex capitano della squadra inglese di cricket Freddie Flintoof.
Nadal-Franulovic-Melani de Massy Elisabeth de Mass...
Tabellone tennis Monte-Carlo-WSM_jpeg.jpeg

Basket Pro A: Monaco batte Châlons Reims

ASMonaco basket-WSM.peg.jpeg
Monaco basket-WSM.jpeg
Domenica 8 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Positivo incontro per La Roca in campionato; conferma la leader ship in classifica con un 92 a 83 sul Châlons Reims, squadra di metà classifica. Esplosivo ritorno di Yakuba Ouattara che comincia la serie a 3 punti già dal primo tiro.

Robinson si conferma miglior marcatore con 22 punti, seguono Kikanovic 15, Lacombe 13, Evans e Ouattara 12.
Sempre efficiente Craft, risolutivo a canestro e preciso nei passaggi sotto canestro. Buon lavoro di Kikanovic che comincia ad essere più continuo e positivo nelle rifiniture al cesto.

Lunga fila in infermeria: Amara Sy, Luc Loubaky, Damian Rudez, Bangaly Fofana e Ali Traoré.

La Roca effettuerà 3 incontri in esterna per poi ripresentarsi al Louis II martedì 24 aprile alle 20 contro Hyères-Toulon.

#WhiteCard anche in Italia

#WhiteCard anche in Italia
Venerdì 6 aprile 2018, (ft.©D.R.)

L’Ambasciata di Monaco in Italia ha celebrato, a Roma, la Giornata Internazionale dello Sport al servizio della Pace, alla sede del Comitato Italiano Paraolimpico (CIP), con le Medaglie dei Giochi d'Inverno Paraolimpici di Pyeongchang 2018.
L'evento si è svolto alla presenza del Presidente del Comitato, Luca Pancalli e di Tiziana Nasi, Presidente della Federazione italiana degli sport d'inverno paraolimpici (FISIP).

Erano presenti i Campioni paraolimpico, Giacomo Bertagnolli e  Fabrizio Casal e Manuel Pozzerle hanno posago con un cartellino bianco, a sostegno dell'operazione virale #WhiteCard 2018 di Peace and Sport per celebrare, con Martine Garcia-Mascarenhas, secondo Segretario  all'Ambasciata di Monaco in Italia, questa giornata internazionale, ha marcato anche il loro impegno per la pace nel mondo.

#WhiteCard con Peace and Sport

#WhiteCard con Peace and Sport
Venerdì 6 aprile 2018, (ft.©Palais Princier)

Peace and Sport celebra la Giornata Internazionale dello Sport a servizio dello sviluppo della Pace che ha assunto il simbolo internazionale di #WhiteCard. Quest'anno il lancio internazionale eè stato anticipato durante il viaggio in Colombia di S.A.S. il Principe Albert II con il Presidente dell'associazione Joël Bouzou e il Presidente della Colombia Juan Manuel Santos, nell'occasione con loro c'era anche il calciatore Didier Drogba, campione della Pace.

Oggi tutti possono partecipare alla campagna digitale, scattando una foto con il cartellino bianco (simbolo di pace) invece che rosso! Cosiì si puoò contribuire a sostenere il movimento modiale dello sport per la Pace.

Basket:Monaco in Final four di Champions League, di AlKol

AlbertII -Djadecko-WSM_.jpeg
Monaco-Banvit-WSM_6814.jpeg
Mercoledì 4 aprile 2018, (ft.©WSM/Colman)

Buon match casalingo per le RocaTeam in Champions League sotto lo sguardo di S.A.S. il Principe Alberto II. Gara di ritorno con un punto negativo di differenza ma un + 7 in totale che lascia il Banvit a casa per i quarti di finale. Comincia con uno sprint impressionante e nei primi 8 minuti Robinson mette 19 punti, triple e penetrazioni efficaci che mettono i monegaschi in tranquillità. Forse troppa sicurezza lascia spazio al Banvit che nel secondo quarto fa un parziale di 9 a 27.

Un punto di differenza a metà tempo e il rientro mette Monaco sul 15 a 13 nel parziale. Cominciano le rincorse a + 2 e - 1 fino ad un + 7 per gli avversari a circa 2 minuti dalla fine. Lacombe rientra e con Robinson rimettono in pari il punteggio fino a qualche secondo dalla fine dove il tabellone si è fermato sul 74 a 75.

In virtù del + 8 passano i biancorossi. Negli incontri degli avversari passano: MHP Riesen Ludwigsbourg (Germania), l'AEK (Grecia), Ucam Murcia (Spagna).

Intanto sabato rientro in campionato di Francia e una sorpresa: Jakuba Ouattara, ritorna dall’USA e darà manforte alla Roca nei playoff di fine campionato Pro A.

Sabato 7 aprile alle 19:00 al Louis II Monaco-Châlons.
Ouattara Monaco.WSM-jpeg.jpeg
Dagli USA il ritorno di Jakuba Ouattara che rientra ne la Roca Team per la fine del Campionato Pro A 

Monaco Swan One Design

Monaco Swan One Design
Sabato 31 marzo 2018,  (ft.©Nautor'sSwan/Studio Borlenghi)

Sono in corso in questi giorni le regate dove i protagonisti sono gli splendidi Swan con la Monaco Swan One Design. Per 4 giorni, 11 Swan in rappresentanza di 11 Paesi si sfidano per raccogliere punti e scalare la classifica Nations Trophy Mediterranean League 2018, un circuito composto da quattro prove.
Tre le flotte alla partenza.

Questo venerdì gli equipaggi si sono trovati a regattare con condizioni meteo molto instabili.
I protagonisti sono stati: Mathilde del ClubSwan 50; Porron IX e Ange Transparent a pari merito per i Swan 45; Far Star e Digital Bravo nella classe ClubSwan 42.

Sabato ultima giornata di prove dove tutto puoò acadere.

Nella classe ClubSwan 50, Cuordileone di Leonardo Ferragamo è in classifica davanti a Mathilde; Porron IX ha un vantaggio di due punti su Ange Transparent negli Swan 45; stesso vantaggio di Far Star rispetto a Digital Bravo nei ClubSwan 42.

Basket Champions League, Monaco batte Banvit

Banvit-Monaco .jpg
Banvit-Monaco - copie.jpg
Giovedì 29 marzo 2018,  (ft.© D.R.)

Vince in trasferta la Roca in Turchia. Si mette al riparo da sorprese con un +8 e si riparte martedì 3 aprile nello stadio Louis II col punteggio di 85 a 77 per i monegaschi.

Gladyr e Joseph arrivano in Turchia dopo l’incontro di ottavi per la coppa di Francia perso contro Boulazac.
Gira bene la Roca e il Banvit non fa nulla per impensierire i rosso bianchi.

Robinson dirige la palla verso il canestro; Kikanovic è risolutivo ai rimbalzi e mette a segno il maggior numero di canestri per la Roca. Craft intercetta palloni e riarma le braccia di Evans e Lacombe.

DJ Cooper mostra un precisione impressionante nei passaggi a sorpresa e garantisce un aumento di punti sul capitale vantaggio.

Bel gioco come sempre a il commentatore americano del canale Youtube si è lasciato andare ad entusiasmanti commenti durante le penetrazioni e i successi a canestro della RocaTeam.

Martedì 3 aprile ritorno al Louis II; tutti a tifare e gridare MONACO! MONACO!

I tennisti del Rolex Monte-Carlo Masters 2018

Rafael Nadal_bd@Realis.jpg
Liste Officielle des Joueurs 2018 - copie.jpg
Sabato 24 marzo 2018, Rafa Nadal nº1 del Torneo (ft.BD©Realis)

Zeljko Franulovic, direttore del torneo ha reso noto i nomi dei 45 giocatori ammessi di diritto nel tabellone finale del Rolex Monte-Carlo Masters 2018 che si svolgeraà dal 14 al 22 aprile.

Dopo i primi due tornei americani ATP World Tour Masters 1000 dell'anno, il Rolex Monte-Carlo Masters, è il primo importante torneo della stagione europea. L’estrazione dei giocatori che compongono il tabellone avverrà nell’atrio del Casinò di Monte-Carlo, venerdì 13 aprile alle ore 18,30, alla presenza del campione spagnolo Rafael Nadal. Il dieci volte campione del torneo vedrà una suite dell’hotel Monte-Carlo Bay Hôtel & Resort intitolata a suo nome.

Nella foto a destra la lista dei giocatori che prenderanno parte al torneo.

Un'esibizione a favore della Fondation Prince Albert II si svolgerà sabato 14 aprile con la partecipazione dei migliori giocatori, tutti insieme per la protezione dell'Ambiene

Il pilota Charles Leclerc ricevuto dall’Ambasciatrice di Monaco in Australia

Il pilota Charles Leclerc ricevuto dall’Ambasciatr...
Venerdiì 23 marzo 2018, Andrew Cannon, Console onorario di Monaco a Melbourne; il pilota Charles Leclerc; l’Ambasciatrice Catherine Fautrier, e Hadrien Bourely, Console onorario di Monaco a Sydney (ft.©D.R.)

Catherine Fautrier, Ambasciatrice di Monaco in Australia, ha ricevuto, il giovane pilota monegasco, Charles Leclerc alla vigilia del suo primo Gran Premio di Formula 1. L’incontro è avvenuto presso la scuderia Alfa-Romeo Sauber subito dopo è stato organizzato un ricevimento presso la Monaco House di Melbourne, alla presenza dei Consoli onorari di Monaco a Melbourne e a Sydney.

BASKET/ La ROCA in DIFFICOLTÀ

BASKET/ La ROCA in DIFFICOLTÀ

Lunedi 19 marzo, Gladyr e Craft in azione (ft. WSM/Colman)

Momento di stagione complicato per il Monaco Basket di ProA.
Il presidente Dyadecko si rivolge ufficialmente al gran numero di fans e supporters della Roca Team annunciando che i prossimi 8 giorni saranno molto delicati per la squadra. Infatti, sono previsti 4 incontri tra Campionato, Coppa di Francia e Champions League (andata).
La situazione mette alla prova qualsiasi atleta che, per quanto preparato, rischia per la fatica infortuni di vario genere. Per questo motivo il presidente annuncia che in vista della lunga trasferta di Champions League in Turchia, la squadra che parteciperà agli ottavi di Coppa di Francia sarà ridotta con elementi provenienti dal gruppo Espoire, riserve e seconda squadra.
Mossa sofferta ma motivata, che il presidente annuncia con le scuse ai supporters ed agli amanti del bel basket. Proprio per salvaguardare lo spettacolo e l’alto livello del gioco della squadra, La Roca si concentrerà sugli incontri che meglio rappresentano i successi di questi ultimi anni. Primo incontro mercoledì 21 marzo al Louis II contro Nanterre, dove il pubblico rivedrà l’indimenticato Jamal Shuler; 24 e 25 marzo à Trélazé due incontri per gli ottavi di CdF; il 28 incontro d’andata in Turchia a Bandirma contro Banvit.

Basket Champions League, Monaco ai quarti di finale, di AlKol

Principe Alberto-basket Monaco.jpeg
Basket Monaco-Zielona Gora.jpeg
Mercoledì 14 marzo 2018, (ft.©WSM/Colman)

Monaco 90 - Zielona Gora 60. Passa ai quarti di finale la Roca Team con una schiacciante vittoria ai danni dei polacchi di Stelmet. Finiti con un margine di +2 all’andata, nella sala Gaston Medecin, i ragazzi di Zvezdan Mitrovic hanno dato spettacolo davanti al Principe venuto ad assistere alla partita e messo all’angolo gli avversari.

Titubanti e timorosi nel primo tempo, i bianco-verdi sono stati surclassati con grande abilità della Roca Team. Assillante difesa dei monegaschi e molte palle perse; questa è la sintesi del gioco degli avversari.
Va a favore dei rosso bianchi il continuo gioco rapido e preciso, che ha portato la Roca verso i quarti di finale.

5º Monaco Sportsboat Winter Series

20180311_DSC7885@mesi_BD.JPG
20180309_DSC6403@mesi_BD.JPG
Lunedì 12 marzo 2018, Valeria Kovalenko e il suo equipaggio, grandi vincitrice della stagione,     (ft.@YCM/mesi)
 
La quinta stagione del Monaco Sportsboat Winter Series, serie di regate mensili e organizzate dallo YCM da ottobre a marzo si è concluso questo fine settimana. Un appuntamento che permette agli equipaggi di fare del Principato la loro base invernale continuando a gareggiare, per poi proseguire la stagione. Monaco si conferma capitale dello yachting grazie alla presenza di 260 regatieri di 11 nazionalità. Suddivisi in 180 imbarcazioni hanno disputato 58 manche durante tutto l’inverno.
Nei J-70, l’equipaggio russo skippato dalla talentuosa Valeria Kovalenko si è imposta su tutti. Stefano Roberti (Piccinina) segna il secondo posto sempre per lo YCM. L’italiano Germano Scarpa (Sport Cube) chiude il podio con il 3º posto.

Il Monaco Sportsboat Winter Series tornerà dall’8 all’11 novembre 2018. Prossimo appuntamento sarà dal 27 al 31 marzo, momento in cui lo YCM accoglierà il I Monaco Swan One Design.

Tutti i Risultati
J-70 - Classifica Generale - Atto 5
1: Valeria Kovalenko – RUS (Art Tube) -  7 punti
2: Federico Leproux – ITA (Alice) – 15 punti
3: Jean-Marc Monnand – Ch (CdE.Ch)– 23 punti
 
J/70 - Classifica Generale - Stagione 2017/2018
1: Valeria Kovalenko – RUS (Art Tube) -  33 punti
2: Stefano Roberti – MON (Piccinina) – 117 punti
3: Germano Scarpa – ITA (Sport Cube) – 148 punti
 
J-70 - Classifica Generale - Atto 5– Categoria Corinthien (dilettanti)
1: Alain Stettler– CH (Quarter2Eleven) -  29 punti
2: Thomas Studer – CH (Jerry) – 30 punti
3: Mario Rabbio – ITA (Caim2) – 38 punti
 
J/70 - Classifica Generale - Stagione 2017/2018 – Categoria Corinthien
1: Remi Piazza – MON (Levante) -  344 punti
2: Pawel Tarnowski – POL (Apotex) – 372 punti
3: Loïc Pompée – MON (Allo 3) - 375 punti
 
Melges 20 – Classifica Generale - Stagione 2017/2018
1: Alexander Mikhaylik (Alex Team) – (RUS) – 47 punti
2: Ludovico Fassitelli (Junda) – (MON) – 59 punti
3: Maxim Titarenko (Leviathan) – (RUS) – 83 punti
 
Star – Classifica Generale - Stagione
1: Steffen Rutz – GER (Jaguar) -  4 punti
2: Christian Nehammer – AUT (8423) – 9 punti
3: Filippo Orlando – MON (Furiosa) – 11 punti

I coraggiosi della Monaco Run

Monaco Run 2018 - Photo 1 - © Claude INGARGIOLA.jp...
La partenza della 15ª Monaco Run sotto la poggia
Monaco Run 2018 - Photo 3 - © Claude INGARGIOLA.jp...
Un momento della premiazione in primo piano Paula Radcliffe con il Ministro dell'Interno e dello Sport Patrice Cellario
Domenica 11 marzo 2018, (ft.©Claude)
 
Una pioggia battente ha caratterizzato, purtroppo questa edizione della Monaco Run. Nonostante tutto però i concorrenti più coraggiosi hanno deciso di non fermarsi a causa del vero e proprio diluvio ma hanno partecipato percorrendo la 10 km. di Monte-Carlo. Non solo gli sportivi coraggiosi ma anche il pubblico che ha incoraggiato i corridori.
Anche la marcia di PINK RIBBON WALK non ha subito stop, anzi vi hanno preso parte circa 300 persone. Una marcia di beneficenza per sensibilizzare alla prevenzione contro il cancro del seno. 

I risultati: l'atleta di Nizza Karim TAHRI si è imposto in 31’14, davanti al Carabiniere de l’A. S. MONACO Quentin CHIAI 31’47 il suo tempo, terzo l’Italieno Jacopo BOSCARINI in 31’51.
Nelle donne, è stata la triatleta franese Mathilde GAUTIER ad importi con il tempo di 37’04, subito dietro la polacca Katarzyna Anna STANKIEWICZ in 39.34, e terza l'atleta dell’A. S. MONACO Adriana Maria DI GUISTO GRIGORAS in 39’42.

Premiazione sotto la pioggia sul Quai Albert Ieralla presenza dell'attuale detentrice del record del Monde di Maratona Paula Radcliffe, che ha participato all'Herculis Rela avec sa fille Isla. Per la cronaca sono arrivate quinte.

Tutti i risultati su: http://www.monacorun.mc/mcrun/

Basket: FINALE con supplementari, di AlKol

Basket: FINALE con supplementari, di AlKol

Domenica 11 marzo 2018, Craft in azione (WSM/Colman)
 
Sembrava una passeggiata, da qualche tempo la ROCA non ci ha più presentato l’effetto diesel, quel modo di allungare progressivamente durante i 4 quarti, per arrivare in tranquillità ai minuti finali di ogni partita. Già prima della conquista della Leaders Cup a Parigi con una sconfitta di misura e un’altra pesante, in campionato non ci sono più momenti di tranquillità. Questa sera, contro Dijon, Monaco ha preso le distanze nel primo quarto e durante il secondo un + 25 sembrava assicurare agevolmente la vittoria. Poi uno stop, palle perse e buchi in difesa hanno lasciato l’avvicinamento e il sorpasso per due punti, che si è risolto con un tiro a 3 punti e un vantaggio di 1 punto al riposo.

La RocaTeam soffre per le assenze di Amara Sy (ancora fino a metà aprile), Fofana (stagione compromessa) e questa sera anche Gladyr (affaticamento). Il nuovo arrivato, il croato Rudez, ha mostrato sicurezza e buona condizione fisica. Rapido, puntuale, ha servito e messo a segno canestri importanti. Kikanovic, nonostante la buona serie di canestri, mostra sempre una carenza nel possesso di palla con una perdita enorme di palle in mano: manca di convinzione e sicurezza nella presa al volo.

Con un avversario vicino perde l’80 % dei palloni. Robinson ha fatto la differenza come sempre e Craft ha dato dimostrazione di una concentrazione efficace in fase offensiva. Finisce quindi 82 a 82 il tempo regolamentare. Il primo tempo supplementare comincia con una schiacciata di Kikanovic. In difesa, recupera palla Monaco e sulla rimessa laterale il passaggio finisce al Dijon che non perde l’occasione va sul 84 a 84. La Roca mette la marcia veloce e si susseguono attacchi con soluzioni vincenti, mentre Dijon, nonostante la serie positiva del piccolo Holston, commette errori sotto canestro mentre i ragazzi di coach Z non sbagliano più. Finisce 94 a 90. Bella vittoria; ma ora si pensa già a martedì 13, ritorno di Champions League. Solo 2 punti di differenza con i polacchi di Zielona Gora. Tutti al Louis II, per sostenere la Roca Team, ore 20:30.

MONACO RUN

MONACO RUN
Sabato 10 marzo 2018,
 
Domenica 11 mazo, la Federazione monegasca di atletica organizza l'8ª Monaco Run. Tre le prove in programma,10 kms di Monte-Carlo, con partenza alle 9,30 dal quai Albert I sul porto; la seconda pova sarà le Herculis EBS Staffetta, sempre di 10 km. Il primo corridore effetuerà i 3 primi Km e il suo collega i 7 restanti. L'ultima prova di 5 km di marcia è la Pink Ribbon Walk, che ha per obiettivo di raccogliere fondi per aiutare la lotta contro il cancro del seno e l'assistenza e la prevenzione. 

Lo YCM organizza la 1ª Monaco Globe Series

Lo YCM organizza la 1ª Monaco Globe Series
Giovedì 1 marzo 2018,  Bernard d'Alessandri, Segretario Generale e Pierre Casiraghi, vice-presidente dello YCM, (ft.©WSM/Colman)
 
Dal1ºall’8 luglio lo Yacht Club organizza la 1ª Monaco Globe Series. Il Segretario Generale, Bernard d’Alessandri, ha colto l’occasione della visita dei rappresentanti della classe IMOCA della direzione di corsa e di alcuni skipper, per presentare la nuova regata che diventerà uno dei due appuntamenti validi per essere qualificati alla Vendée Globe.

Monaco Globe Series è una regata in alto mare che si disputa in doppio, non stop e senza assistenza nella parte occidentale del Mediterraneo. A prologo della regata si svolgeranno due giorni di regate di gruppo per tutti gli appassionati lungo le coste per far scoprire loro il tipo di imbarcazione che difficilmente si vedono nel Mediterraneo.
Spiega d’Alessandri: “Lo Yacht Club di Monaco viole rinforzare la propria politica sportiva dando una nuova dimensione internazionale con l’organizzazione del Globe Series. Una strategia conforme al concetto di Monaco Capitale dello Yachting, la nostra volontà – ha aggiunto d’Alessandri – è di essere a servizio dell’attrattività del Principato”.

Il tracciato è inedito, 1300 miglia nel Mediterraneo occidentale, intorno a, Sardegna, Sicilia e isole Baleari. Una regata molto tecnica per chi non è abituato a gareggiare nel Mediterraneo, dove i venti intorno alle isole girano in mondo complicato per chi non conosce e con numerosi ostacoli come le Bocche di Bonifacio o i cargo, i pescatori e i navigatori in vacanza che si possono incontrare: 4 giorni e 4 notti di navigazioni intensa.
Saranno una decine le imbarcazioni alla partenza. Primo dei concorrenti, Pierre Casiraghi che è stato promotore della regata, sarà a bordo di Malizia insieme a Boris Hermann. Ha detto Pierre Casiraghi , vice-presidente dello YCM: “È importante far sognare i nostri giovani della Sezione Sportiva proponendoli questo tipo di appuntamenti, con iniziative pedagogiche ed educative. La nostra volontà – ha aggiunto Pierre Casiraghi - è di far scoprire il Mediterraneo e tengo a ringraziare i nostri club amici come il Circolo della Vela Sicilia, lo Yacht Club Costa Smeralda e il Club Marittimo Mahon che hanno spontaneamente accettato di essere associati a questa regata”.

Presenti anche altri due concorrenti: Alexia Barrier a bordo del suo 4myPlanet che comunicherà prossimamente chi regaterà con lei e Paul Meilhat che navigherà a bordo del suo IMOCA SMA. Alla regata parteciperà anche un’altra navigatrice si tratta di Isabelle Joschke. Infine desiderosi di far condividere la regata inedita al più ampio pubblico, Monaco Sat ha deciso di aprire gratuitamente i suoi canali di comunicazione de agli equipaggi per diffondere liberamente le immagini ed i video degli equipaggi.
 
https://www.youtube.com/watch?v=1iEBODnTpXg&t=2s
De gauche à droite Boris Herrmann, Pierre Casirag...
Da sinistra: Boris Hermann, Pierre Casiraghi, Paul Meilhat e Alexia barrier

I Canottieri Sanremo vincono il 14º challenge Prince Albert II

I Canottieri Sanremo vincono il 14º challenge Prin...
Lunedì 19 febbraio 2018, (ft.©S.N.)

Fine settimana intenso per il canottaggio di mare dove il tempo mutevole ha caratterizzato le tecniche di gara: freddo, pioggia e mare agitato il sabato mentre domenica clima primaverile sole e mare con onda lunga.

Il campo di gara per il primo anno è stato disegnato tra la nuova diga e il museo Oceanografico. Due i percorsi da 6 mila e 3 mila metri. Hanno partecipato 300 canottieri per un quarantina di club

A farla da padroni sono stati soprattutto gli equipaggi italiani e monegaschi.

Nei 4 con (67mila m.) bene la squadra monegasca formata da William Ader, Gaëtan Delhon, Maxime Maillet, Giuseppe Alberti timoniera Clara Stefanelli, davanti i campioni del mondo gli italiani del CC Saturnia ma la domenica i CC di Saturnia hanno ripreso il primo posto nei 3 mila mertri e i monegaschi si sono piazzati dietro, terzo il club di Amalfi.

Conferma per i monegaschi con il duo Monaco Quentin ANTOGNELLI e Mathieu MONFORT

Per le donne, nel 4 con dei 6 mila metri vincono le italiane del CC Sanremo, dietro di loro le monegasche la domenica nei 3 mila metri le posizioni si invertono.

Tutti i risultati dettagliati su : https://challengeprincealbert2.avironmonaco.com/index.php/regatta

Basket: Monaco vince la terza Leaders Cup consecutiva

Basket: Monaco vince la terza Leaders Cup consecut...
Lunedì 18 febbraio 2018,  (ft.©D.R.)

La Roca Team batte in finale anche la squadra de Le Mans, con il punteggio di 83 a 78 e segna un record, la terza vittoria consecutiva della prestigiosa Leaders Cup a Parigi, da quado cioè è entrata nel campionato Pro A.
Le Mans aveva iniziato in vantaggio 11 a 4 ma poi la superiorità dell’ASMonaco è venuta fuori con un’impressionate serie, un 23 a 5 per finire il primo tempo 27 a 16.

Decisivo DJ Cooper che ha orchestrato la partita sia come solista che come passaggi di palla. Le Mans ha continua a cercare di rincorrere la Roca Team, senza riuscirci: Kikanovic, 17 punti, Robinson 18, Lacombe 13. La grande coppa che resta nel Principato di Monaco.

Basket: A.S.Monaco in finale di Leaders Cup

Basket: A.S.Monaco in finale di Leaders Cup
Domenica 18 febbraio 2018,  (ft.©D.R.)

La Roca Team ha battutto con un secco 79 a 66 l’ASVEL Lyon-Villeurbanne in semi-finale di leaders Cup. I ragazzi di Mitrovic due volte vincitori del titolo, si ritroveranno a disputare la loro terza finale affrontando Le Mans.
8 sono
le vittorie di fila de l'AS Monaco in Leaders Cup da quando ha iniziato a giocare in Pro A nel 2015
La partita Monaco -Le Mans si giocherå alle ore 18

Canottaggio marino: 14º Challenge Albert II

Canottaggio marino: 14º Challenge Albert II
Sabato 17 febbraio 2018, (ft.©WSM/Colman)

Questo fine settimana, la baia di Monaco vedra 300 canottieri (ragazzi e ragazze) provenienti da 9 nazioni sfidarsi per aggiudicarsi il 14º Challenge Albert II 

La presenza del Campione del Mondo Italiano del Club di Padova e del quartetto italiano del Circolo Canottieri Saturnia campini del Mondo a Thonon nell'ottobre 2017 sarà una bella sfida per i concorrenti del Challenge Albert II per il titolo.

Saranno presenti anche le medaglie d'argento monegasche del Campionato del Mondo in duo, Mathieu Montfort e Quentin Antognelli.

Infine sfida nel 4 con tra italia e Monaco: Gaetan Delhon, Maxime Maillet, William Ader, Giuseppe Alberti alla barra par Clara Stefanelli  Campioni del Mondo in 2015 saranno opposti ai Campioni del Mondo 2017 del CC Saturnia.

Il percorso si situerà di fronte falla diga e al largo del Museo Oceanografico e presenterà condizioni difficili per i concorrenti a causa della risacca  durante i due giri da 3000m del sabato.

Orario delle gare
Sabato dalle ore 10 alle 16,40 percorso 6000m
Domenica dalle ore 9 alle 11,30 percorso 3000m

Leaders Cup: schiacciante vittoria del Monaco contro JL Bourg Basket

Leaders Cup: schiacciante vittoria del Monaco cont...
Sabato 17 febbraio 2018,  (ft.©D.R.)

Dopo la sua schiacciante vittoria contro JL Bourg Basket, 93 a 66, in apertura della Leaders Cup LNB, l’A.S. Monaco Basket si appresta ad affrontare l’ASVEL Lyon-Villeurbanne in semi-finale.

Inizio della partita sabato 17 febbraio alle ore 18.

Dal 2013, la Leaders Cup raggruppa le 8 prima squadre della ProA dopo la fase di andata della stagione. Con 14 vittorie e 6 sconfitte la Roca Team è pari merito di Le Mans e Strasburgo al 1° posto del Campionato Pro A e figura tra le favorite della competizione.

Dal canto suo l’ASVEL ha realizzato la prima parte di stagione con 11 vittorie e 9 sconfitte ed è 6° in classifica generale. L’Asvel opposto al SIG Strasbourgo per la prima partita si è imposto 77 a 70.

Contro JL Bourg Basket, il Monaco, grazie al ritorno combinato di D.J. Cooper (7 passaggi e 10 punti e Ali Traoré (14 punti) si è imposto senza difficoltà 93 a 66, con Gerald Robinson che ha segnato 21 punti. In caso di vittoria contro l’ASVEL, Monaco ritroverà in finale il vincitore dei confronti tra Le Mans e Cholet o Limoges e Nanterre. Daghe Munegu !

Bugatti in mostra a Monaco, di Maurizio di Maggio

Bugatti in mostra a Monaco, di Maurizio di Maggio
Martedì 13 febbraio 2018, Il Sovrano con l'ex pilota David Coulthard,  (ft.©Palais/Princier)

Fino al 10 marzo al museo delle Auto dei Principi di Monaco, a Fontvieille, sono in mostra cinque magnifiche Bugatti. Tre sono modelli a ruota scoperta, belle per la linea avveniristica.

Erano le auto più veloci della loro epoca ma sono sicuro che gli appassionati impazziranno per la Veyron del 2015 e soprattutto per l’auto più cara e più veloce del mondo: la Bugatti Chiron del 2016 da 1500 cavalli, e 415 km orari di velocità massima imposta: cioè potrebbe andare ancora più veloce con quella potenza ma poi tornerebbe indietro nel tempo! O peggio decollerebbe come un jet da caccia che decolla a 400 all’ora.

La Bugatti Chiron è pura leggenda, un treno di gomme costa sui 20.000 euro e devono essere cambiate ogni 9.000 km. Non è una macchina per tutti, decisamente…

In mostra ci sono anche i gioielli del passato, insomma una mostra completa per un marchio diventato storia.
Bugatti.jpg
Bugatti1.jpg

Premiazione per Primo Cup- Trofeo Credit Suisse

PrimoCup18sg_1189112@Studio Borenghi-S.Gattini - c...
PrimoCup18cb_1020294_@Studio Borlenghi-Carlo borle...
Lunedì 12 febbraio 2018, (ft.©Stuo Borlenghi/S.Gattini)

La baia di Monaco ha accolto i velisti che hanno partecipato alla 34ª edizione di Primo Cup. 80 unità, 12 nazioni rappresentate e 8 manche disputate in perfette condizioni climatiche: sole e vento. Soddisfatto Bernard d'Alessandri, Segretario Generale dello YCM che ha detto: "Una regata che continua ad attirare da 34 anni sempre nuove generazioni di velisti". 
Questa la Classifica Finale:

 

J/70 – 

1er : Guillaume Girod (CDE.CH) – (SUI) – 24 punti

2e : Vincenzo Onorato (Mascalzone Latino) – (ITA) – 38 punti

3: Mario Garcia Soerensen (Mandachuva) – (BRA) – 42 punti

 

J/70 – Corinthiens – 

1er : Nicolas Bouchet (Ponante) – (MON) – 45 punti

2: Emanuel Muller (Attaque) – (SUI) – 47 punti

3: Amaury Berger (Sirocco) – (MON) – 52 punti

 

Melges 20 – Monaco Sportsboat Winter Series – Finale dopo 4 atti

1er : Alexander Mikhaylik (Alex Team) – (RUS) – 47 punti

2e: Ludovico Fassitelli (Junda) – (MON) – 59 punti

3e : Maxim Titarenko (Leviathan) – (RUS) – 83 punti

 

Melges 20 – 

1er : Alexander Mikhaylik (Alex Team) – (RUS) – 12 punti

2e : Manfredi Vianini Tolomei (Maolca) – (ITA) – 17 punti

3e : Pavel Grachev (Medyza) – (RUS) – 17 punti

 

Longzte Premier– 

1er : Steffen Schneider (Outsider) – (SUI) – 8 punti

2e : Jarmo Wieland (Shensu) – (SUI) – 14 punti

3: Thomas Begher (Corvus) – (GER) – 18 punti

 

 

Smeralda 888 – 

1er : Timofey Sukhotin (Beda) – (MON) – 12 punti

2e: Charles de Bourbon des Deux-Siciles (Vamos mi Amor) – (MON) – 17 punti

3e : Marco Favale (Smeralda 6) – (MON) – 17 punti

 

Star – 

1er : Roberto Benamati (BestWind) – (ITA) – 9 punti

2e : Christian Nehammer (8423) – (AUT) – 15 punti

3: Steffen Rutz (Squalo Bianco VII) – (SUI) – 19 punti

Basket: Monaco perde in casa

Basket: Monaco perde in casa
Lunedì 12 febbraio 2018, (ft.©WSM/Colman)

Brutta serata per la Roca Team che perde in Campionato in casa contro il Gravelines Dunkerque 94 a 101. Assenti alcuni giocatori importanti a causa infortuni come Amara Sy, il capitano, la squadra è rimasta in equilibrio, sempre in parità contro una squadra che è solo nona in campionato.

Al quarto tempo l'arbitro decide di non concedere tre punti per un fallo inesistente, gli avversari prendono fiducia, iniziano ad attaccare mentre ogni minimo fallo è fischiato contro Monaco. La Roca Team
perde concentrazione e la partita. 

Appuntamento per la Coppa di Francia, Salle Gaston Medecin, Monaco riceve Hyeres-Toulon, martedì 13 febbraio ore 19.

VELA: 34º PRIMO CUP-Trofeo Credit Suisse

VELA: 34º PRIMO CUP-Trofeo Credit Suisse
Domenica 11 febbraio 2018, (ft.©Studio Borlenghi)

Sono 80 le imbarcazioni tra Star, Smeralda 888, Melges 20, J/70 e Longtze Premier che questo fine settimana partecipano a Primo Cup giunto alla 34ª edizione. Dopo 4 manche i pronostici  si fanno interessanti. le manche di sabato sono state caratterizzate da diverse raffiche di vento che hann obbligato i concorrenti a tenere alta la concentrazione.

Nei Melges 20, Ludovico Fassitelli (Junda) dello Y.C.M. è al quarto posto, a 5 punti dai russi Alex Team, che guidano la classifica generale provvisoria.

Negli Star, tre vittorie consecutive di manche dell'italiano Roberto Benamati, ex campione del Mondo della serie.

A guidare la classifica dei J/70 sono gli svizzeri CDE-CH davanti ai monegaschi di Ponante.

Gli Smeralda 888, sono stati guidati da Timofey Sukhotin dello Y.C.M. a bordo di Beda. 

Nei Longtze Premier, sportsboat di 7 m. dl'equipaggio di Steffen Schneider occupa il primo Posto.

Inizio delle regate di domenica, ore 11.

MPC: Federazione di Pesca e protezione del tonno rosso

MPC: Federazione di Pesca e protezione del tonno r...
Sabato 10 febbraio 2018, seduti da sinistra: Guillaume Benoit, David Gamba e Patrice Grazaglia; in piedi da sinsitra:Auriane Pertuisot (Resp. Progetto FPA2); Franck Lobono (Presidente Pontons de MC); Armelle Roudaut-Lafon, Direttore degli Affari Marittimi di Monaco; Valérie Davenet, Direttore dell'Ambiente presso il Ministero; Alberto Salvini, consigliere della Federazione;  (ft.©WSM/Colman)

Il Monaco Press Club ha presentato due giovani di Monaco, amanti del mare che hanno deciso di mettere a disposizione la loro conoscenza ittica per collaborare con i ricercatori ed aiutarli fornendo dati importanti nell’identificazione del tonno rosso (specie protetta) ed il suo comportamento lungo le nostre coste.

David Gamba, Guillaume Benoit, e il francese Patrice Grazaglia, rispettivamente presidente, vice-presidente e consigliere strategico hanno riaperto le porte della Federazione Monegasca di Pesca (inattiva dal 1991) e fondato l’ Association des Pêcheurs en Mer de Monaco.

David Gamba e Guillaume Benoit sono diventati amici da bambini, sul molo dove andavano a cercare di pescare. Oggi sono appassionati di pesca di altura ma rispettosi del mare e dei suoi abitanti. I pesci che prendono sono poi lasciati liberi in mare, il cosiddetto cash and relese, utilizzando materiale speciale. “La nostra è sempre stata una pesca etica e sostenibile – afferma Guillaume Benoit - Da qui è nata l’idea di mettere a disposizione le nostre capacità per identificare gli esemplari di tonno rosso che vengono lungo le nostre coste per riprodursi”. Spiega David Gamba: “Marchieremo alcuni tonni con il metodo tradizionale in modo che se un pescatore dovesse prenderne uno lo dovrà rilasciare. I tonni saranno infatti tutti registrati. Faremo una marchiatura elettronica, che trasmetterà i dati del comportamento dei tonni, i loro dati fisici, i loro movimenti grazie all’inserzione di tag satellitari”.

I dati passeranno poi alla Commissione Internazionale per la conservazione del tonno Atlantico e dei mari adiacenti. Il progetto di David Gamba e Guillaume Benoit, che si giova dell’esperienza tecnica di Patrice Grazaglia, ha trovato il portone aperto della Fondation Prince Albert II de Monaco e così è nata la collaborazione tra la FPA2, la Direzione dell’Ambiente e gli Affari Marittimi di Monaco e il WWWF Internazionale per realizzare il progetto.

Intanto la Federazione e l’associazione di pesca monegasche organizzano il 17 febbraio prossimo a Stardek (Fédération de Pêche en Mer Monaco) una riunione aperta al pubblico per presentare associazione, federazione e progetto, oltre ai vari programmi. Ci sarà anche la possibilità di iscriversi per osservare il marchiaggio dei tonni quando sarà il momento. Dopo alcune uscite di prove tra marzo ed aprile la missione sarà compiuta tra luglio ed agosto.

Tennis: presentata la 112° edizione del Masters di Monte-Carlo

MC ROLEX MASTERS 2018_CONF_ERIKA TANAKA_S_2 (1) - ...
da sinistra:Chris Kermode, Presidente esecutivo dell'ATP, la Baronessa Elizabeth-Ann de Massy, Presidente del comitato del torneo e Zeljko Franulovic, Direttore del Torneo, (ft.©Erika Tanaka)
Rolex Monte-Carlo Masters.jpg
La locandina firmata per l'ottava volta consecutiva dal disegnatore britannico Andrew Davidson.

Venerdì 9 febbraio 2018

Zeljko Franulovic, direttore del torneo, ha presentato il torneo che si svolgerà dal 14 al 22 aprile, organizzato da SMETT (Société Monégasque pour l'Exploitation du Tournoi de Tennis), il torneo di Monte-Carlo, che fa parte dell’ATP World Tour Masters 1000  è il primo degli importanti tornei europei della stagione.

La scorsa stagione il pubblico ha decretato l’ennesimo successo, grazie a 135.809 presenze. Per questo ogni anno il Country Club, prestigioso club che ospita il Masters, si trasforma e si amplia. Dopo le nuove tribune, è stata realizzata tutta una parte sotterranea scavata sotto al campo dei Principi. Dove saranno parcheggiati tutti i camion regia che trasmettono gli incontri. Mentre a termine del torneo inizierà la costruzione di un nuovo immobile, pronto nel 2019, che ospiterà stampa e giocatori. 

Franulovic ha confermato la presenza di tutti i più grandi di giocatori e che l'uomo da battere sarà nuovamente Nadal, tornato ad essere il numero 1 al mondo, a cui sarà intitolata una suite all'interno dell'hotel partner del torneo Monte-Carlo Bay. La lista completa dei giocatori sarà presentata il 19 marzo mentre l'estrazione dei giocatori per il tabellone finale si svolgerà nell'atrio del Casinò venerdì 13 aprile ore 18,30. Domenica 15 aprile Giornata dei Bambini.


Monte-Carlo Masters proporrà un'esibizione a favore della Fondazione Prince Albert II di Monaco (FPA2), sul campo centrale denominato Rainier III, sabato 14 aprile con la partecipazione dei migliori giocatori del torneo.

La Roca Team perde in Champions League, di Al Kol

La Roca Team perde in Champions League, di Al Kol
Giovedì 8 febbraio 2018, , (ft.@B.C.L.)

Prima sconfitta in Champions League per la Roca Team proprio nell’ultima partita del girone iniziale. Lascia la Turchia con un 84 a 77 con il Pinar Kasiyaka. Partiti bene hanno messo in difficoltà la squadra di casa accelerando nel primo quarto. Rimontano nel secondo quarto i turchi che si portano sul 34 a 37.

Cominciano gli errori per Monaco e la mancanza di precisione dei tiri da 3. Anche sotto canestra i rossobianchi vengono stoppati e le intercettazioni di Pinar hanno buoni risultati. Da notare i 25 punti di Robinson che ha fatto un gran lavoro sotto canestro avversario. Negli ultimi minuti i ragazzi di Mitrovic hanno cercato di frenare le corse a canestro con dei falli che hanno dato possibilità ai turchi di mettere a segno i relativi tiri liberi.

Forse un po’ di deconcentrazione per questa ultima di girone di qualifica, ma lo scopo è raggiunto.

Il 14 febbraio sorteggio i 16mi di finale. Domenica 11 febbraio alle 18:30, alla Sala G. Medecin, Monaco incontrerà Grevelines. Martedì 13 febbraio, alle 19 Coppa di Francia, 1/8 con Hyeres Toulon, una sorta di derby della riviera Azzurra francese.

“Hercule Fitness Club” è il nome della nuova sala sportiva municipale

“Hercule Fitness Club” è il nome della nuova sala ...
Giovedì 1º febbraio 2018,  (Photomontage non contractuel Copyright: Alexis BLANCHI Architecte)

Hercule Fitness Club” è il nome scelto dal Consiglio Comunale per la nuova sala sportiva municipale situata all’interno dello Stadio Nautico Rainier III. La sala, i cui lavori sono iniziati nello scorso settembre, aprirà i battenti entro i primi di aprile.

Lo spazio sarà gestito dal Servizio Municipale degli Sport e delle Associazioni.
 “Hercule Fitness Club” proporrà un rapporto di qualità/prezzo davvero ottimali, con allenatori professionisti e programmi adatti a sportivi di alto livello e un’ampia possibilità di orari.
WSM-MonteCarloin.jpeg
Giovedì 1º febbraio 2018, (ft.©WSM/Colman)

Monaco a punteggio pieno. 14 vittorie consecutive. Un record internazionale raggiunto con grande passione e determinazione. i ragazzi della Roca Team battono gli spagnoli di Murcia 83 a 75. Tre quarti di partita in vantaggio e solo poca differenza di passivo nell’ultimo quarto. 

Modesti i giovani del Murcia che non hanno saputo affrontare l’esperienza e la capacità di gioco dei ragazzi di Zvezdan. Ha fatto la differenza Benite (8) che ha messo a segno 22 punti. Kikanovic ha moderato il vantaggio con 20 punti. Hanno messo a segno delle triple Gladyr, Lacombe, Robinson. Evans ha schiacciato poco ma ha messo a segno doppie su rimbalzo. Il gruppo ha girato bene e il punteggio rispecchia l’andamento della partita.

Poco chiaro nel finale, dopo il termine dell’incontro, una baruffa tra le due squadre prima di entrare nel sottopasso che porta agli spogliatoi. Gli spagnoli alzano la voce contro i monegaschi e la risposta è compatta: i rossobianchi si raggruppano e fanno muro. Intervengono i dirigenti delle due squadre e si placano gli animi.
Il calendario prevede una trasferta a Lemans per il campionato ProA, poi in Turchia con Karsiyaka, L’11 febbraio a Monaco per il campionato con Gravelins e ancora il 13 febbraio per gli 8/finale contro Hyeres -Toulon.

Basket: Monaco vince all'ultimo secondo! di Al Kol

Basket: Monaco vince all'ultimo secondo! di Al Kol
Domenica 28 gennaio 2018,  (ft.©WSM/Colman)

Gran bella serata di basket al Louis II. Rimane in bilico fino alla fine il risultato per la vittoria che si concretizza a 1 secondo dalla fine per la RocaTeam. Si batte bene Levallois, che si mette subito al passo dei rossobianchi senza mai lasciare a più di 5-7 punti nei primi due quarti.

Nel secondo tempo, restano in equilibri fino alla fine del 4° T con un +1, -2 in alternanza. Crisi di nervi nell’inizio del 4° T con due doppi falli volontari. Robinson si fa buttare a terra dopo un contatto e le due squadre hanno bisogno di 2 buoni minuti prima di riprendere a seguito di un consulto dei 3 arbitri, che forse non avevano capito cosa fosse successo.

A metà del 4° ancora un doppio fallo compensato per una palla contesa rimasta troppo nelle mani dei due giocatori interessati. Intanto Amara, appena rientrato dopo la sosta per il polso sinistro, si ritrova costretto allo stop dopo un violento contrasto con un avversario.

Momenti concitati negli ultimi 23 secondi quando le due squadre approfittano degli ultimi Time Out a seguito dei canestri incassati. Ultimissimi secondi per Levallois che prova ad affondare per un possibile 78 a 79, ma la palla viene messa fuori da Lacombe su tentativo di tiro a canestro. Un secondo e un decimo di gioco; la miglior difesa del campionato si mette in moto e la palla non arriva nelle mani del tiratore dei bianco blu .. finisce 78 a 77 per la Roca Team.

Prossimo appuntamento mercoledì 31 gennaio per la Champions League, Monaco ospita gli spagnoli di Murcia
WSM_4830.jpeg
WSM_4804.jpeg

Presentata la squadre degli atleti monegaschi alle Olimpiadi Invernali

Presentata la squadre degli atleti monegaschi alle...
Giovedì 25 gennaio 2018,  Al centro il Sovrano e Yvette Lambin-Berti, da sinitra Olivier Jenot, Alessandra Coletti, Rudy Rinaldi e Boris Vain, (ft.©Charly Gallo/Direct. communication)

Alla presenza di S.A.S. il Principe Albert II è stata presentata la squadra di atleti monegaschi che parteciperanno, dal 9 al 25 febbraio, ai Giochi Olimpici invernali a Pyeongchang in Corea del Sud.

Si tratta della decima partecipazione per il Principato- ha detto il Segretario Generale del Comitato Olimpico Monegasco, Yvette Lambin-Berti - un evento unico e irripetibile per gli atleti che vi partecipano perché dietro ai giochi ci sono valori fondamentali…. Lo sport è diventato un vero fatto sociale… Il successo raramente è il frutto del caso ma il risultato di una preparazione intensa, di una volontà ferrea con la conoscenza delle proprie forze ma anche dei propri limiti con l’aiuto di allenatori e staff tecnico ”.

Il segretario ha poi rivolto l’augurio di successo agli atleti, che sono 4 in tutto: Alessandra Coletti, 34 anni, la veterana, unica donna della squadra, alla sua ultima e quarta olimpiade. Obiettivo di Alessandra, quello di arrivare nelle prime venti nella discesa libera e nella combinata.
Olivier Jenot, 29 anni parteciperà a discesa libera e gigante, 4 anni fa è stato porta bandiera ai giochi olimpici in Russia è alla sua terza partecipazione ai Giochi.
Rudy Rinaldi ,25 anni, (medaglia di bronzo in bob ai Giochi Olimpici della gioventù nel 2012 in Austria) sarà in coppia con Boris Vain (25 anni) ex lanciatore del peso.

Dopo la presentazione ha preso la parola il Sovrano che ha detto: “La città di PyeongChang accoglierà i Giochi. Ogni volta una vera sfida per il Paese organizzatore ma anche una grande opportunità per dimostrare le proprie capacità … per la Corea del Sud, toccata dalle tensioni internazionali sarà un momento di entusiasmo, di condivisione amicizia e solidarietà. Lo sport dimostra la sua capacità di riunire i popoli al di là delle frontiere, delle differenze, delle lingue e religioni. La ricca storia del movimento olimpico offre una bella dimostrazione di come gli atleti venuti dal mondo intero si affrontano nel rispetto degli altri…. Il barone Pierre de Coubertin diceva a proposito dello sport che cercare la paura per dominarla, la stanchezza per trionfare su di essa e la difficoltà per vincerla”. Il Principe ha concluso ricordando agli atleti che questa partecipazione segnerà le loro vite per sempre con ricordi indimenticabili ed ha augurato loro di approfittare di questa magnifica esperienza: “Date il meglio di voi stessi e non abbiate mai rimpianti”.

5° Monaco Sportsboat Winter Series

20180121_DSC1436@mesi_BD.JPG
20180120_DSC0730@mesi_BD.JPG
Lunedì 22 gennaio 2018, (ft.©D.mesi)

I J/70 sono stati i protagonisti del penultimo appuntamento degli Sportsboat Winter Serties, serie di regate organizzate tra ottobre e marzo dallo Yacht Club di Monaco. Protagonista Valeria Kovalenko timoniere di Art Tube: 3 vittorie de manche sulle quattro. L’equipaggio russo ha sorpreso per competenza tecnica, costanza e padronanza.

Valeria Kovalenko, nuova protagonsta della vela monegasca, ha vinto per ora tutti gli appuntamenti della stagione 2017/2018. I tedeschi di Paint it Black timonato da Carsten Kemmling riparte secondo di regata davanti a Stefano Roberti dello Y.C.M. Il timoniere di Piccinina ad ogni gara si piazza entro i primi sei e questa volta punta al secondo posto in classifica generale provvisorio al termine dei 4 atti, dietro a. Valeria Kovalenko. Anche i giovani formati dal club partecipano alla regata, miglior piazzamento 17° per Rémi Piazza ma 3° nella categoria dilettanti. La classe dei J/70 tornera1 in occasione della 34e Primo Cup – Trophée Credit Suisse dal 9 all’ 11 febbraio

Classifica Generale Provviorisa dopo i J/70 1° : Valeria Kovalenko – RUS (Art Tube)
2° : Stefano Roberti – MON (Piccinina) 3° : Germano Scarpa – ITA (Sport Cube)

Adrien Maré taglia il traguardo alla Dakar 2018

Adrien Maré-Dakar.jpg
Dakar-Adrien Maré.jpg
Domenica 21 gennaio 2018, (ft.©D.R.)

Adrien Maré è il primo pilota di moto del Principato di Monaco a partecipare al Rally Dakar 2018 a bordo della sua KTM 450 è riuscito ad arrivare in fondo alla gare e a tagliare il traguardo concludendo al 46º posto su 85 motociclisti all’arrivo.

Partito da Lima in Perù ha attraversato Bolivia e Argentina, percorso 9 mila Km. e passato 59 ore a bordo della sua moto.

Gli organizzatori hanno voluto rendere ancora più dura la verso l’ultimo ma i piloti di moto si sono ribellati perché non veniva garantita la loro sicurezza in quanto sarebbero dovuto arrivare di notte perciò l’organizzazione ha dovuto eliminare una speciale per questioni di orari.

La gara è stata durissima per i piloti a tratti interminabile a seconda delle prove speciali a. Adrien è stato comunque capace di imporsi brillantemente grazie alla sua bravura e alla sua velocità. Grande soddisfazione per Adrien che ha portato a termine questa dura competizione alla sua prima partecipazione, nonostante le difficoltà. Complimenti!

Basket: Monaco batte Limoges, di Al Kol

WSM_4393.jpeg
Omaggio al presidente del Limoges basket prematuramente scomparso (ft.©WSM/Colman)
WSM_4400.jpeg
Lunedì 15 gennaio 2018, (ft.©WSM/Colman)

MONACO 105 - Limoges 90. Spettacolo e spalti affollati per il match si vetta Pro A francese. Monaco ha ospitato Limoges, avversaria al secondo posto in classifica Pro A.

Onore al presidente scomparso del Limoges Fred Forte, amatissimo e rimpianto giocatore della nazionale francese. In panchina al comando dei bianco-verdi Kyle Milling, giocatore della Roca nell’anno di ascesa in ProA.

Allungo nel primo quarto con una serie di affondi che danno frutti fino al 6° minuto di gioco; poi un equilibrio costante fino agli ultimi secondi del secondo quarto quando un boato ha scossa la salle Gaston Medecin: 43 a 42 per Limoges. Solo 4 secondi e Lecombe porta la palla a metà campo, due passi nella zona d’attacco e lascia partire un tiro verso il canestro. In volo suona la sirena ma la palla rimbalza sul tabellone e finisce nel cesto: 3 punti per il 45 a 43.

Il rientro è una corsa verso un + 16 a circa 6 minuti dalla fine della partita. Cala la tensione nella RocaTeam e il Limoges Incalza con un 4 canestri di fila. Reazione finale dei monegaschi con Gladyr (3), Robinson (3) e due penetrazioni con palla rubata di Craft. Evans ritrova le schiacciate su passaggio di Robinson e di DJ Cooper.

Confermata la leadership anche in campionato di Francia, martedì 16 alle 18:30 al Louis II ci sarà lo scontro con la Dinamo Sassari in Champions League, undicesimo incontro dell’europeo che la Roca sta dominando senza sconfitte.
Lecombe-WSM_.jpeg
WSM_4473.jpeg

Monaco Optimist Team Race

Monaco Optimist@FTERLIN-437.jpg
(ft.©F.Terlin/YCM)
Monaco Optimist_@Francesco Ferri.jpg
(ft.©Francesco Ferri/YCM)
Mercoledì 10 gennaio 2018, (ft.©F.Terlin/YCM)

Lo YCM è la base delle regate invernali e in questo mese di gennaio accoglierà 250 velisti di tutte le età. Ad aprire la stagione delle regate i giovanissimi da giovedì 11 gennaio per la Monaco Optimist Team Race, una gara sotto forma di match-race per squadre.
La 9ª edizione, vedrà 64 partecipanti con meno di 14 anni suddivisi in 16 squadre. 

La competizione è internazionale, e riunirà velisti di 4 nazioni: Monaco, Uruguay, Russie e Croazia.
In programma: due giorni intensi di allenamenti supervisinati da Chris Atkins, uno degli specialisti più reputati ral mondo di Team Race della World Sailing.

Il prossimo fine settimana scenderanno in mare i J70 per il Monaco Sportsboat Winter Series (19-21 gennaio 2018), vera warm-up che precede la 34ª edizione della Primo Cup – Trophée Credit Suisse, organizzata dal 9 all'11 febbraio prossimi.
Cilic_7268.jpeg
Marin Cilic