SPORT arch (dicembre '14-agosto '15 - montecarloin.net

Monaco-Valencia, problemi di traffico in città

Monaco-Valencia, problemi di traffico in città

Problemi di traffico nella giornata di martedì 25 agosto a Monaco a causa dell'incontro di calcio di Champions League, Monaco-Valencia. 

In particolare nel quartiere di Fontvieille nella zona dello stadio Louis II, l'avenue des Castelans sarà chiusa al traffico nella porzione compresa tra l'avenue des Guelfes e Albert II per l'arrivo dei bus di tifosi e delle automobili.

Esimit Europe 2 vince la Palermo-Monte Carlo di vela

Esimit  Europe 2 vince la Palermo-Monte Carlo di v...

(ft.Carloni/YCM)

Esimit Europe 2
 ce l’ha fatta ed ha battuto il so stesso record, vincendo per la quarta volta la Palermo –Monte Carlo di vela. Con il tempo di 11 ore 46 minuti e 48 centesimi ha tagliato il traguardo di casa dato che porta i colori dello Yacht Club di Monaco.

Partito venerdì 1 agosto da Mondello, in Sicilia, il veliero di Igor Simcic, timonato da Jochen Schumann, doppio vincitore dell’America’s Cup, ha battutto il suo stesso record registrato nel 2010. Esimit Europe 2 aveva già vinto anche nel 2011 3 nel 2012 mentre non aveva partecipato nel 2013 e nel 2014.

Gli altri 37 concorrenti in gara sono rimasti molto vicini uno all’altro, primo del gruppo Francesco De Angelis a bordo di TP52 2B, subito dietro VOR 70 SFS2 timonato da Lionel Péan.

Ottavo posto per l’equipaggio dei giovani dello YCM, Uunet è coordinato da Philippe Monnet e Thierry Leret.

VELA: Al via l'11ª Palermo-Monte-Carlo

VELA: Al via l'11ª Palermo-Monte-Carlo
(ft.Carloni/YCM)

A mezzogiorno di venerdì 21 agosto è partita l’11ª edizione della Palermo-Monte-Carlo. Dal golfo di Mondello, al via erano 42 equipaggi che hanno preso il mare con 8/10 nodi di vento.

La competizione velica, organizzata dal Circolo della Vela Sicilia in collaborazione con lo Yacht Club Monaco, ha registrato un grande successo per numero di partecipanti iscritti, confermandosi un appuntamento molto atteso di fine estate.

I concorrenti dovranno adesso percorrere 500 miglia marine per giungere al traguardo: destinazione Monaco. Passaggio obbligatorio sarà una porta al largo di Porto Cervo e poi direzione Corsica prima di avvistare la Costa Azzurra e il Principato.

L’equipaggio da battere è il triplo vincitore battente bandiera YCM, Esimit Europa 2; skipper di bordo Jochen Schümann, già doppio vincitore dell’America’s Cup e tripla medaglia olimpica che è partito in testa deciso di battere il proprio record fissato nel 2010 in 48 ore 52 minuti e 21 secondi. I diretti concorrenti saranno VOR 70 SFS II, TP 52 B2. Per seguire in diretta la gara di vela: www.palermo-montecarlo.it o www.ycm.org

Vela: Tuiga vince alle Baleari

Vela: Tuiga vince alle Baleari
Mercoledì 19 agosto 2015, (ft.Martinez Studio)

È alle Isole Baleari che è stato dato il via al 15° Meter Class Association Annual Trophy, organizzato dal Club del Mar a Palma de Majorca durante la 21° edizione della Regata Isola Baleari Classica. 56 i velieri che vi hanno partecipato in rappresentanza di 13 nazioni.
Tuiga (1909), veliero ammiraglio dello Yacht Club Monaco, timonato da Bernard d’Alessandri, Segretario Generale dello YCM, si è imposto sugli inglesi di The Lady Anne (1912) mentre Mariska (1908) detentrice del Trofeo nel 2013 e nel 2014 si è classificata al terzo posto, quarta Hispania (1909).

Il Campionato è stato ideato nel 2012 ed è composto da quattro tappe: la Regata alle Baleari che si è svolta dal 14 al 16 agosto, la Monaco Classic Week, dal 9 al 13 settembre, la Portofino Rolex Trophy dal 18 al 20 settembre ed infine le Vele di Saint Tropez dal 26 settembre al 4 ottobre.

La visita del Sovrano al Solar Cup

La visita del Sovrano al Solar Cup
Domenica 12 luglio 2015, (ft. @Franck Terlin/YCM) 

SAS il Principe Albert II ha compiuto una visita a sorpresa in mare agli equipaggi di Solar Cup. Felici ed onorati i giovani equipaggi di queste imbarcazioni prototipo, spinte da motori che utilizzano energia elettrica da fotovoltaico. Il Sovrano ha voluto dare il suo incoraggiamento, facendosi una volta di più, testimone dell’importanza delle energie rinnovabili. “L’industria dell’energia fotovoltaica è in piena espansione e noi appassionati della nautica da diporto siamo interessati in prima persona al suo sviluppo”, ha commentato Sergei Dobroserdov, presidente di Solar 1, iniziatore del progetto in collaborazione con lo Yacht Club Monaco e l’ingegner Marco Casiraghi.

Dopo due giorni di competizione, il dominio della classifica è tutto olandese nelle due catgorie. Si tratta degli stessi vincitori dello scorso anno: nell’Open class, Clafis Private Energy Solar Team si aggiudica i due primi gradini del podio mentre in A Class Challenge si sono imposti i Dutch Solar Boat Team.

Novità della manifestazione è stato l’International YCM Speed Record for Solar Boats ideato dallo YCM in collaborazione con la IUM (Unione Internazionale di Motonautica) con l’obiettivo di stabilire il record di velocità che potrà essere superato in qualsiasi altro specchio d’acqua di competizione. Si tratta di un record di velocità lanciata, su una distanza di un ottavo di miglio nautico. A stablire il record è stato anche in questo caso Gerard van der Schaar, il pilota di Clafis Private Energy Solar Team I con 18,753 secondi , con una velocità di 23,996 nodi.

Solar1 Monte-Carlo Cup powered by the YCM

Solar1 Monte-Carlo Cup powered by the YCM
Sabato 11 luglio 2015, (ft. @FranckTerlin) 

Seconda edizione di questa competizione tra imbarcazioni a energia fotovoltaica. Tutte e 15 le imbarcazioni partecipanti che si trovano davanti allo Yacht Club di Monaco, sono state progettate e realizzate da studenti di ingegneria provenienti da Europa e Russia. Sono in tutto sei le nazioni in competizione durante tutto il fine settimana.

Tre le prove: la prima di regolarità, con 30 giri su un percorso di mille miglia nautiche; una prova di manovrabilità con un piccolo slalom all’interno dello YCm e infine, una sfida di velocità. Le prime prove di venerdì pomeriggio vedono in testa i vincitori dello scorso anno, ossia la squadra olandese Clafis Private Energy Solar Team I. Il programma per sabato 11 luglio. Inizio prove qualifiche sfide di velocità dalle ore 11 alle 12; dalle 14,30 alle 16 sfida finale; dalle 17 alle 18 sfida di velocità.

Atletica: presentato Herculis 2015 Diamond League

Atletica: presentato Herculis 2015 Diamond League
Martedì 7 luglio 2015, da sinistra: Jean-Pierre Schoebel e Bernard Fautrier, (ft. Charly Gallo/CDP) 

Venerdì 17 luglio torna l’atletica internazionale allo stadio Louis II. Herculis 2015 è stato presentato dal vice-presidente della Federazione monegasca di atletica, Bernard Fautrier e dal direttore del meeting Jean-Pierre Schoebel.

In pista i migliori atleti per 16 prove IAAF Diamond League, 8 maschili: 100 m., 800m., 3000m., 400m. siepe, salto con l’asta, salto triplo, giavellotto e peso. Per le donne le prove saranno: 200m., 400., 1500m., 3000m., 110 siepi, salto in alto, in lungo e lancio del disco.

Il programma vedrà anche una gara di 1500m. maschile e due gare di staffetta 4x100 maschile e femminile con le squadre nazionali di USA, Italia e Francia. Il giorno della competizione, dalle ore 10 alle 18,30, sono in programma 37 corse da 1000 metri con la partecipazione di 1200 corridori. Herculis Monaco arriva un mese prima del campionato del mondo di Pechino.

Le migliori Forze d’Intervento Mondiale riunite a Monaco per il Challenge di tiro Albert II

Le migliori Forze d’Intervento Mondiale riunite a ...
Giovedì 25 giugno 2015 (ft.WSM/Colman)

In corso il Challenge di tiro Albert II fino a venerdì 26 giugno che riunisce 10 tra le migliori forze d’intervento mondiali, tra i concorrenti i Carabinieri del Principe guidati dal tenente-colonnello Philippe Rebaudengo ma anche i Carabinieri italiani.

Assalto, velocità, simulazione di liberazione di ostaggi e d’immobili, operazioni anti-terrorismo sono alcune delle azioni in cui si cimentano in questi giorni le squadre, per determinare la Migliore Forza d’Intervento 2015.

Organizzatori della manifestazione i Carabinieri del Principe di Monaco supportati dal personale degli Stand di Tiro di Monaco. Tra le 15 squadre partecipanti, il 13° Reggimento dei Dragoni Paracadutisti francesi, il gruppo d’intervento Eko Cobra dell’Austria, vincitore dello scorso anno che resta tra i favoriti ma anche i Carabinieri del Principe che, nel 2014, sono saliti sul terzo gradino del podio.

Elio Cortese e Dome Verbicara

Elio Cortese e Dome Verbicara
Lunedì 22 giugno 2015 (ft. J.PixelRallye)

MonteCarloin Rally. Grande Vittoria di categoria per Elio Cortese e Domenico Verbicara al Rally di Jean Behara di Nizza piazzatosi al primo posto con la loro Peugeot. I nostri bravissimi piloti sono arrivati terzi assoluti!!!! 

Vincono il Rally Jean Behara a Nizza

Vincono il Rally Jean Behara a Nizza
In nero, il pilota  Elio Cortese e al suo fianco il co-pilota Dome Verbicara

"Merito anche del Team Miele racing- dice Elio Cortese- che ci ha seguito con grande professionalità durante tutta la gara".

Solar1 Monte-Carlo Cup

Solar1 Monte-Carlo Cup
Mercoledì 3 giugno 2015, (ft.©Franck Terlin)

La seconda edizione della competizione fra motoscafi con motori ad energia solare si svolgerà il 10 e l’11 luglio. Ad accogliere la manifestazione sarà lo YCM e sullo specchio d’acqua davanti al porto di Hercule si svolgerà la competizione.

Una trentina gli equipaggi che parteciperanno con imbarcazioni costruite e pilotate da giovani studenti universitari provenienti da una decina di nazioni. Una tradizione marittima che si ripete nel tempo, dopo il Principe Albert I, pioniere nell’oceanografia moderna, SAS il Principe Albert II, presidente dello YCM, vuole incoraggiare una nuova classe di imbarcazioni più rispettose dell’ambiente.

Alla competizione parteciperà anche uno dei vice-presidenti del club, Pierre Casiraghi, fresco di nomina con lo stesso titolo insieme con il fratello Andrea. I natanti saranno divisi in due categorie, A Class e Open Class, e parteciperanno ad un Campionato Mondiale che prevede corse di slalom, di gruppo e sfide dirette il tutto con punte massime di velocità pari a 30 nodi.

L’apertura dei paddock e del Solar Village al pubblico è prevista venerdì 10 luglio dalle ore 9, con inizio delle gare alle ore 11.

Arresti vertici Fifa indagato anche Blatter: commento

Arresti vertici Fifa indagato anche Blatter: comme...
Mercoledì 27 maggio 2015, Blatter sarebbe indagato dall’FBI sarà rieletto presidente FIFA?(ft. D.R.) 

L’AGI (Agenzia Giornalistica Italia) ha ripreso questa mattina la notizia diffusa dal New York Times, per cui alti Funzionari del potente comitato FIFA sono stati arrestati in Svizzera su richiesta ufficiale del Dipartimento di Giustizia americano. Per tutti l'accusa è di corruzione, riciclaggio di denaro sporco, frode telematica.

L'inchiesta riguarda due decenni di pratiche dubbie ai vertici dell'organo di governo del calcio mondiale, comprese le gare per l'assegnazione di due Coppe del Mondo: Russia 2018 e Qatar 2022.
L'operazione è stata compiuta dall’FBI all'alba nel lussuoso albergo Baur au Lac, sul lago di Zurigo, dove oggi i vertici della Fifa si dovevano incontrare per decidere a proposito del congresso annuale che doveva eleggere il nuovo Presidente. Un brutto colpo per Blatter che ambiva al suo quinto mandato FIFA in sfida con il Principe giordano, Ali bin Al Hussein, terzo figlio de Re di Giordania,
 
Gli agenti svizzeri in abiti civili, si sono fatti dare le chiavi delle stanze dal portiere e sono saliti direttamente ai piani per procedere ad una decina di arresti. Nessuno ha opposto resistenza.
Tra gli arrestati del potente comitato esecutivo della FIFA, che svolge la sua attività in gran parte in segreto vi sono Jeffrey Webb, delle Isole Cayman, uno dei vicepresidenti del comitato esecutivo; Eugenio Figueredo, Uruguay, anche lui vicepresidente e fino al 2014 presidente della Conmebol, l'associazione di calcio sudamericana e Jack Warner, di Trinidad e Tobago, ex membro del comitato e presidente della Concacaf tra il 1990 e il 2011. Tutti potrebbero essere rinviati a giudizio entro oggi dalla giustizia statunitense.
 
La domanda nasce davvero spontanea ma come mai a nessuno organo, a nessuna istituzione è mai venuto in mente  che in questo comitato in maggioranza ci sono persone che rappresentano Paesi tutti a fiscalità super privilegiata se non addirittura Paradisi Fiscali?
Blatter poi rientra in quella categoria di uomini di potere che hanno il loro deretano attaccato con la colla alla poltrona e si credono in diritto di avere quel posto a vita e per cui le elezioni sono solo una prassi!
Che vergogna questa FIFA!
Anche nel calcio c’è bisogno di rinnovo, di pulizia e di chiarezza, basta con queste egemonie! Adesso gli USA hanno capito che il calcio non è un giochetto per ragazzini ed hanno trovato strana l’organizzazione dei Mondiali in Qatar dove ci sono 42°!

Vedremo se anche questa storia, come tante altre di corruzione (e purtroppo l’Italia ne è degna esempio), finirà a tarallucci e vino!

Se volete vedere chi compone il comitato FIFA: http://it.wikipedia.org/wiki/Comitato_esecutivo_della_FIFA

Nico Rosberg nell'olimpo dei piloti di Formula 1

Nico Rosberg nell'olimpo dei piloti di Formula 1
Lunedì 25 maggio 2015, (ft. WSM/JF Bussotti) 

Alla fine Nico Rosberg c'è riuscito e vincendo il GP di Monaco è entrato a fare parte dei piloti da record. Ossia di Hill, Senna e Prost, che vinsero tre volte consecutivamente il GP di Monaco. Per tutto il fine settimana sulle varie televisioni, Rosberg, tedesco di nazionalità ma residente monegasco, dove ha studiato ed è cresciuto, ha fatto conoscee il Principato, ha risposto ad interviste, è stato il grande protagonista di questo GP e no solo sulla pista. Felice Vettel che con la sua Ferrari sale sul podio al secondo posto.
Per un vincitore c'è sempre un deluso e questa volta è toccato al ragazzo d'oro dela F1 ad Hamilton compagno di squadra di Rosberg che ha dominato il GP ma che per un errore del suo team è stato beffato ed ha compiuto un pit stop di troppo, piazzandosi al terzo posto.

Da segnalare l’incidente accorso a Verstappen, che al 63° giro passa sopra alla Lotus di Romain Grojean e va a schiantarsi nelle protezioni della curva di Santa Devota, fortunatamente illeso.

2° MONACO MOUSETRAP CAR GRAND PRIX

2° MONACO MOUSETRAP CAR GRAND PRIX
Domenica 24 maggio 2015, (ft. WSM/Cabiale) 

È stata solo la seconda edizione del Monaco MouseTrap ma già l’evento è consolidato. Anche quest’anno questa competizione per giovani liceali che costruiscono prototipi utilizzando per propulsione le molle delle trappole per topi, si è svolta il venerdì che ha preceduto il GP di Formula 1.

La finale dell’evento, ideato a Monaco dall’ingegner Marco Casiraghi, in collaborazione con l’architetto Riccardo Carver e l’ACM, si è svolto nel Tunnel Riva con il patrocinio di SAS il Principe Albert II.

10 le squadre finaliste provenienti da 7 istituti italiani, francesi, monegaschi e delle Isole Vergini americane. Variazione di quest’anno, la gara è stata di velocità mente lo scorso anno era di endurance. Vincitore della competizione è stato l’italiano Vittorio Mazza, del Liceo Malpighi di Bologna, sotto la supervisione de professore Paolo Giglioli. Al secondo posto altri due italiani del Liceo Aprosio di Ventimiglia, Andrea di Giuliantonio e Lorenzo Piottoli, con la supervisione della professoressa Felice Balestra. Al terzo posto due ragazze del liceo di Monaco FANB, Ilaria Menchetti e Zarina Pughe. Come lo scorso anno i vincitori hanno ricevuto oltre ai trofei anche la possibilità di assistere al GP di Monaco di F1.

BASKET: MONACO È CAMPIONE DI FRANCIA PRO-B E PASSA IN PRO-A

BASKET: MONACO È CAMPIONE DI FRANCIA PRO-B E PASSA...
Sabato 23 maggio 2015, (ft. WSM/Colman) 

Grande serata per il basket a Monaco, la nazionale maggiore maschile ce l'ha fatto e vincendo il Campionato di Francia Pro-B è promossa in Pro-A, il campionato maggiore da cui mancava da 24 anni. Una grande soddisfazione per tutti e per SAS il Principe Albert II che ha sempre sostenuto il progetto e che nella serata finale è andato ad assistere alla partita e a festeggiare la vittoria. Il Monaco ha infatti battuto il Charleville per 85 a 70.

Lo stadio del basket Louis II pieno dell'entusiasmo dei tifosi, decorato da bandiere e colori bianco e rosso è esloso di gioia perché il Monaco manca dal campionato maggiora da 24 anni!

SAS il Principe Albert II ha consegnato le medaglie ai giocatori e poi la grande coppa trofeo della vittoria.
I complimenti vanno a tutti gli allenatori che si sono alternati che passo dopo passo hanno portato la squadra a questo punto, ai giocatori che hanno formato un team unito e solido e che hanno lavorato intensamente, ai presidenti della squadra, della federazione e del club monegaschi.

Adesso dopo i festeggiamenti e la soddisfazione c'è grande attesa per quello che deciderà l'enigmatico presidente della squadra, l'ucraino Sergei Dyadechko, nessuno conosce le sue intenzioni: vorrà mantenere insieme il gruppo vincente, salve qualche cambio di giocatore o vorrà ripartire da zero?
Nei prossimi giorni la risposta, per ora il gruppo si gode la vittoria!

#The Pretender…. Romain Grosjean

#The Pretender…. Romain Grosjean
Venerdì 22 maggio 2015, Jacky Ickx e Romain Grosjean, (ft. Marco Piovanotto/AMP-MC) 

Presentata all’hotel Hermitage dal pilota francese di F1, Romain Grosjean e dal suo sponsor Total, l’applicazione che permette la possibilità di vivere le sensazioni dello stesso pilota durante le gare a partire dal setting dell'auto nel box, l'uscita in pista e così via fino al traguardo ma anche di scoprire il dietro le quinte del campionato e la personalità di Romain.

Con l’aiuto di questa applicazione (#The Pretender) scaricabile su qualsiasi smartphone, potrete confrontarvi anche in gara con Grosjean. Nella Salle Belle Epoque, tra i primi a sperimentare l’applicazione è stato il mitico ex pilota di F1 Jacky Ickx.

Grande successo per il 1° Monaco ePrix, di Luisella Berrino

Grande successo per il 1° Monaco ePrix, di Luisell...
Domenica 10 maggio 2015, (ft. D.R.)

Grande successo di pubblico per la prima gara europea della Formula E. Nata da un’idea del presidente della FIA Jean Todt, il Campionato del mondo di Formula E è stato creato per valorizzare le innovazioni dell’energia elettrica nel settore delle corse automobilistiche: una disciplina destinata a creare una nuova generazione di appassionati. 

Il pubblico che ha assistito alla competizione ha scoperto un sacco di novità che sono molto vicine al mondo dei giovani. La musica senz’altro, l’E Village, uno straordinario spazio ad ingresso libero sul quai Antoine I dove ci si poteva sfidare con le bici elettriche, vincere premi, incontrare un Formula E jay ovvero un deejay ....elettrico che firmava autografi come una star; la possibilità di poter votare tramite una APP per il pilota preferito… Insomma non solo motori e competizione ma anche puro divertimento tutto all’insegna del rispetto dell’ambiente.

Lo scopo è dare dinamismo al settore delle vetture elettriche e di promuoverne la diffusione. Per quanto riguarda la gara c'è stato un leggero incidente subito dopo la partenza all'altezza della curva di santa Devota che ha messo subito fuori gioco Bruno Senna e Jaime Alguersuari poi la gara è proseguita per un'ora senza altri problemi. Vincitore Sébastien Buemi con la scuderia e.dams Renault seguito da Lucas di Grassi che si conferma leader del campionato e da Nelson Piquet jr., secondo del campionato.

Prossimo appuntamento Berlino seguito da Mosca e da Londra, dove si gareggerà sia il sabato che la domenica. Ma si parla molto in questi giorni di altre capitali europee molto interessate all'evento.... Parigi e forse anche Roma.

Al via Monaco ePrix

Al via Monaco ePrix
Sabato 9 maggio 2015, (ft. D.R.)

La Formula e sbarca in Europa, a Monaco, dopo le sei precedenti gare che si sono svolte in Asia e America.
Gli occhi del Principato sono puntati sull'auto monegasca Venturi. Il campionato partito da Pechino si presenta emozionante e già seguitisimo anche a Monaco visto che tutti i biglietti (gratuiti) sono esauriti.

Il campionato resta aperto con cinque piloti in lizza per conquistare il primo titolo, tra questi il capo fila Lucas di Grassi (Brasile), seguito da Piquet Junior, Nicolas Prost al tezo, con due figli d'arte ai primi tre posti.

La gara sul prestigioso circuito cittadino di Monaco potrebbe essere decisiva, a causa  della tecnicità della pista, che pur se ridisegnata per l'occasione resta sempre molto insidiosa.

Riapre la piscina dello stadio Rainier III

Riapre la piscina dello stadio Rainier III
Giovedì 30 aprile 2015, (ft. Mairie MC)

Venerdì 1° maggio riapre la piscina all’aperto dello Stadio Rainier III, gestita dal Comune di Monaco e punto di tutti gli appassionati di nuoto. Di dimensioni olimpioniche, 50x25m. acqua di mare tratta e filtrata e scaldata a 27°.

La piscina è dotata di quattro trampolini da 1m., 3m. 5m. e 10m. di uno scivolo da 45m. Da metà giugno si potranno frequentare i corsi di ginnastica in acqua adatta a tutti dalle ore 9,30 alle 10,30. La piscina aperta dalle 9 di mattina e fino alle 18 del 5 giugno, chiuderà alle 20 dal 6 giugno al 6 settembre e poi di nuovo alle 18 fino all’11 di ottobre.

Il Comune propone quest’anno delle tariffe di entrate molto interessanti; gratuita per gli over 65 anni (monegaschi e residenti) ed una tariffa solo per chi la frequenta al mattino. Le stesse tariffe si applicano alla piscina di Saint Charles. La piscina sarà chiusa durante i Gran Premi.

Entrata: 5,60 € Abbonamenti da 10 o 20 entrate con tariffe a scalare.
Stade Nautique Rainier III Quai Albert I Tel : +377 93 30 64 83

MONACO ePrix

MONACO ePrix
Martedì 21 aprile 2015, nella foto il circuito ridisegnato

Il Principato si prepara a ricevere il primo Gran Premio automobilistico elettrico sabato 9 maggio. In corso il montaggio delle tribune, dei guard-rail, rifacimento dell’asfalto. La gara delle Monaco ePrix sarà la settima tappa del Campionato FIA della Formula E.

L’entrata alle tribune per quest’anno sarà gratuita e gli appassionati potranno scoprire un circuito ridisegnato per questa competizione tra bolidi. Sarà lungo 1,76 km, composto da 12 curve sarà simile a quello della F1 che si corre dal lontano 1929, stessa partenza, stesso arrivo, mancheranno il tratto che va dalla salita dopo la curva di Santa Devota, il passaggio davanti al Casinò, e la curva del Mirabeau con l’uscita dal tunnel.

Penso che il tracciato sia molto simpatico- ha detto l’ex-pilota italiano di F1 Jarno Trulli, vincitore proprio a Monaco nel 2004- È la metà del circuito di F1 ma sufficiente per la FE. Sono sicuro che potremo assistere a dei bei sorpassi dalla prima curva a spilla o vicino al tunnel dove c’è un punto dove si deve frenare molto forte prima della curva. Da lì torneremo verso la curva del tabbaccaio e inizieremo quella della piscina".

Djokovic vince il Masters di tennis

Djokovic vince il Masters di tennis
Lunedì 20 aprile 2015, ft.WSM/Colman)

Novak Djokovic conferma la sua ottima forma e si aggiudica anche il Monte-Carlo Rolex Masters. Grande la delusione del suo avversario, il numero 5 mondiale, il ceco Thomas Berdich che ha perso con il punteggio di 7/5 4/6 6/3.
Delusione che Berdich ha fatto vedere (senza un sorriso) e sentire al pubblico quando al microfono, dopo la premiazione ha detto: “Mi manca davvero poco, tornerò il prossimo anno e spero di riuscire a vincere!”. Ultimo tennista ceco a giocare sul centrale fu Ivan Lendl nel 1988.
Il torneo di Monte-Carlo Masters 1000 è dotato di un montepremi di 3.288.530

I fratelli Bryan vincono il Masters di Monte-Carlo

I fratelli Bryan vincono il Masters di Monte-Carlo
Domenica 19 aprile 2015, (ft.MC Masters)
 
Non ce l’hanno fatta Bolelli e Fognini a bissare il successo ottenuto all’Australian Open. I fratelli Bob Bryan e Mike Bryan si sono aggiudicati il doppio 7/6 (3) 6/1 in poco più di un ora. Gli italiani hanno perso concentrazione, dopo un primo set giocato bene e si sono fatti prendere da panico. I fratelli americani entrano nella storia del torneo, avendolo vinto per cinque volte. Bolelli e Fognini confermano comunque il loro primo posto nella race.
Bolelli-Fognini-WSM_.JPG
Bob e Mike Bryan_WSM_.JPG

Bolelli e Fognini in finale di doppio a Monte-Carlo

Bolelli e Fognini in finale di doppio a Monte-Carl...
Domenica 19 aprile 2015, (ft.WSM/Colman)
 
Simone Bolelli e Fabio Fognini in finale di doppio del "Monte-Carlo Rolex Masters". Una coppia ormai affiata che dovrà vedersela con i fratelli americani, Mike e Bob Bryan, numeri 1 nel doppio (inizio partita ore 11,30).
L'altra grande sfida, sarà la finale del singolo che vedrà Novak Djokovic  opposto sul centrale del Country Club a Tomas Berdych. Djoikovic ha battutto in una bella semifinale lo spagnolo Rafael Nadal per 6/3 6/3 in 1 ora e 37 minuti, (inizio finale ore 14.30).
Djokovic N.jpg
Nadal.jpg

Semifinale a Monte-Carlo per Bolelli e Fognini

Semifinale a Monte-Carlo per Bolelli e Fognini
Sabato 18 aprile 2015, (ft.WSM/Colman)
 
Simone Bolelli e Fabio Fognini sono in semifinale nel doppio del "Monte-Carlo Rolex Masters". La coppia vincitrice dell’Australia Open e finalista all’Indian Wells si è imposta per 76(4) 62 sui francesi Nicolas Mahut/Edouard Roger-Vasselin.

Bolelli e Fognini dovranno vedersela sabato mattina con il croato Ivan Dodig ed il brasiliano Marcelo Melo. Alle 13,30 scenderanno i campo per le semifinali Monfils-Berdich e Djokovic contro Nadal

Tennis: Ancora sorprese e occhi puntati al doppio con Bolelli e Fognini

Tennis: Ancora sorprese e occhi puntati al doppio ...
Venerdì 17 aprile 2015, (ft.WSM/Colman)
 
Soprese sulla terra rossa  del Monte-Carlo Rolex Masters : i due svizzeri Federer e Wawrinka, che lo scorso anno avevano disputato la finale con la vittoria di Wawrinka sono usciti battuti rispettivamente da Monfils 6/0 6/4 e da Dimitrov 6/2 6/1. 

Bene il numero 1, Djokovic che ha battuto 6/4 6/0 Haider-Maurer mentre lo spagnolo Nadal ha dovuto combattere a lungo per avere la meglio sul gigante americano Isner 7/6 4/6 6/3. Il programma dei quarti di finale ha gli occhi puntati anche sul doppio con la coppia italiana Bolelli e Fognini che dovranno incontrare i francesi Mahut e Roger Vasselin.
Sul centrale a partire dalle ore 10,30 scenderanno T. Berdych (CZE) vs M. Raonic (CAN), Il bulgaro Dimitrovo contro il francese Monfils. Djokovic contro Cilic e il derby spagnolo Nadal Ferrer.

Ottavi di finale record per il Monte-Carlo Masters di tennis

Ottavi di finale record per il Monte-Carlo Masters...
Giovedì 16 aprile 2015, (ft. Realis) Federer nella foto.

Un record si è registrato in questa quarta giornata del torneo di Monte-Carlo, per la prima volta nella storia, 15 delle 16 teste di serie accedono agli ottavi di finale: quindi tutto secondo pronostico. È andata male invece per l’ultimo italiano rimasto in gara, Fabio Fognini, che ha perso 6/3 6/4 contro il bulgaro Dimitrov. Quest’ultimo giovedì mattina se la vedrà con lo svizzero Wawrinka sul centrale, a seguire Monfils-Federer; Nadal-Isner e Djkovic-Haider Maurer mentre sul campo dei Principi l’incontro clou sarà quello tra Tsonga e Cilic.

Tennis: Djoko passa facilmente il turno

Tennis: Djoko passa facilmente il turno
Martedì 14 aprile 2015, (ft. WSM/Colman)

Il numero 1 del tennis mondiale, Novak Djokovic, vince facilmente in casa (è residente a Monaco) e batte 6/1 6/4 Alberto Ramos Vinolas.

In conferenza stampa ha dichiarato di essere stato contento della sua partita, tenuto conto che era tanto che non giocava sulla terra, ma che quando gioca al Monte-Carlo Country Club è come essere a casa, perché è il suo club ed è dove si allena durante l'anno.

Monte-Carlo Rolex Masters: Fognini passa il turno

Monte-Carlo Rolex Masters: Fognini passa il turno
Lunedì 13 aprile 2015, (ft.WSM/Colman)
 
Con il punteggio di 6/3 6/1 Fabio Fognini ha avuto la meglio sul polacco Janowicz. In 57 minuti Fognini ha concesso due break a Jerzy Janowicz ma ha strappato il servizio sei volte all’avversario. Al secondo turno Fognini dovrà vedersela comunque con un avversario ostico, ossia il vincitore tra Fernando Verdasco e Grigor Dimitrov.
Martedì scenderà sul centrale Novak Djookovic che incontrerà lo spagnolo Alberto Ramos Vinolas. Le altra partite a partire dalle ore 10,30: Gaël Monfils contro Andrey Kuznetsov; Tsonga contro Struff e Burgos contro Ferrer.

Tennis:Marin and Friends

Tennis:Marin and Friends
Domenica 12 aprile 2015, Marin Cilic, (ft.P.Ocleppo/WSM)

Dopo l’esibizione del mattino, sulla terrazza dello YCM con Djokovic e Wawrinka, sabato pomeriggio sul centrale del Monte- Carlo Country Club sono scesi Marin Cilic ed i suoi Amici.

Cilic, residente monegasco e vincitore dell’ultimo US Open ha deciso di dedicare questa esibizione a favore di due associazioni umanitarie del Principato: Special Olympics e Fight Aids Monaco, e il grande giocatore fa qualche scambio anche con due ragazzini che benefeciano degli aiuti delle asosciazioni. 

Si sono poi incontrati in rapide partite Cilic contro Andreas Seppi; Milos Raonic, Ivan Ljubicic, Thomas Johansson, Rafael Nadal, Grigor Dimitrov e inatteso è arrivato anche Novak Djokovic, che ha tenuto a sostenere questa bella iniziativa.
Rafael Nadal.jpg
Rafael Nadal
Mari-Ljubicic.jpg

Tennis sulla terrazza dello Yacht Club Monaco

Tennis sulla terrazza dello Yacht Club Monaco
Sabato 11 aprile 2015, Wawrinka e Djokovic, (ft. WSM/Colman) 

Un momento storico ma anche simpatico: i due grandi campioni, Djokovic e Wawrinka, si sono ritrovati per una breve seduta di palleggi sul ponte superiore dello YCM. 

Inizia così il 109° Rolex Masters 1000 di tennis, con un campo sintetico allestito appositamente e per sfondo il Palazzo dei Principi e le Terme Marine, spettacolo rivolto alla stampa, ai fotografi e al comitato di organizzazione con la Presidente della Federazione Monegasca, la baronessa Elisabeth Ann de Massy, il ministro dell'Interno Cellario e il direttore dello YCM, Bernard d'Alessandri.

Subito dopo l'estrazione dei nomi dei giocatori che sono andati a completare il tabellone (foto sotto), eseguita co la collaborazione di Wawrinka.

Djokovic-Wawrinka YCM.jpg
tabellone tennis.jpg

Djokovic, Nadal e Federer alla conquista del titolo monegasco

Djokovic, Nadal e Federer alla conquista del titol...
Sabato 11 aprile 2015, Wawrinka, in grande forma vinse il torneo 2014, (ft. WSM/Colman)

Debutta sul tetto-terrazza dello YCM, il 109° Monte-Carlo Rolex Masters 1000 di tennis, con un campo allestito appositamente per una partita-esibizione e con due dei grandi campioni, che poi per tutta la settimana si sfideranno sulla terra rossa del Monte-Carlo Country Club.  

Sempre allo YCM, ci sarà anche l’estrazione dei nomi dei giocatori per comporre il tabellone, in presenza del campione in carica del torneo, lo svizzero Stanislas Wawrinka (n.7).

Gli incontri di qualifica iniziano questo sabato, 11 aprile, mentre alcuni dei campioni già classificati parteciperanno dalle 14,30 sul centrale del Monte-Carlo Country Club, al Marin & Friends, match in tie-break tra Marin Cilic e Andreas Seppi contro due atleti di Special Olympics. Alle 15,15 partita di doppio tra Milos Raonic-Ivan Ljubicic e Marin Cilic-Thomas Johansson. Alle15,40 secondo incontro di singolo tra Grigor Dimitrov e Rafael Nadal.

Atletica: MONACO RUN una corsa lungo tre Paesi

Atletica: MONACO RUN una corsa lungo tre Paesi
Lunedì 16 marzo 2015, (ft.©FMA) 

Si è svolta la Monaco Run  durante il fine settimana organizata dalla Federazione Monegasca di Atletica. 1158 corridori partiti dall’Italia, Ventimiglia, hanno attraversato la Francia, per tagliare il traguardo d’arrivo a Monaco, percorrendo 23,8 km. In campo femminile vittoria dell’italiana Ornella Ferrara che, presa la testa della gara è volata al traguardo con il tempo di 1h32’03”, dietro di lei due francesi Ingrid Lopergolo in 1h36’46 e Julie Romera in 1h37’04.

In campo maschile due atleti hanno preso subito il comando lo scatto finale ha portato alla vittoria l’atleta del Burundi Jean-Claude Nyonizigiye con il tempo d i1h15’40”, dietro di lui l’ugandese Nathan Chebet in 1h15’59”, il vincitore dello scorso anno, il kenyota Eliud Kimutai Sugut ha completato il podio con il terzo posto.

Per gli appassionati di maratona che però non hanno l’allenamento per partecipare a questa gara, hanno potuto cimentarsi nella versione corta di 10km. Sono partiti in 755 podisti dal porto di Monaco hanno percorso il boulevard Albert I in direzione dello stadio di Fontivielle, tornando davanti al porto, l’avenue Princesse Grace per fare ritorno al Porto di Monaco. Vittoria di due altelti di Nizza Youssef Jaadi e Bruce Bautista, terzo l’atleta dell’ASMonaco Zouhair Ouerdi. Nizza ancora protagonista con una tripletta femminile, sui tre gradini del podio salgono nell’ordine Hanan Farhoun e Laura Gray, terza Leila Zaoui.

Da notare anche, all’interno della Monaco Run anche la marcia “Pink Ribbon Monaco Walk", organizzata dall’omonima associazione contro il tumore al seno.
Alla fine premiazione, in presenza di SAS il Principe Albert II.

Finale del Monaco Sportsboat Winter Series

Finale del Monaco Sportsboat Winter Series
Lunedì 9 marzo 2015, (ft.@svenJurgensonMittelmann/YCM)

Si è conclusa la 2° edizione del Monaco Sportsboat Winter Series, un programma di regate invernali organizzato dallo Yacht Club Monaco su iniziativa di Valentin Zavadnikov con l’obiettivo di permettere a degli equipaggi di grande esperienza di prepararsi ai grandi appuntamenti della prossima stagione alternando regate a sessioni di allenamento.

91 imbarcazioni hanno partecipato a questa manifestazione e questo fine settimana si è disputata la finale con un sole primaverile ed un vento di maestrale tra i 12 e i 15 nodi. Nei Melges 20, vince Guido Miani a bordo di Monaco Racing Fleet, subito dietro Vladimir Prosikhin su Nika mentre si giocano al terzo posto si piazza l’italiano Mirko de Falco su Piccere. In classifica generale da notare il secondo posto del presidente della classe mondiale, Manfredi Vianini Tolomei (Maolca) che era detentore del titolo nel 2014. Nei J70 vince Jacopo Carrain su Carpe Diem, dietro di lui Stefano Roberti a bordo di Aria, terzo gradino del podio per Geoff Carveth su Joyride.
Negli Smeralda 888, che regatavano per il Challenge di Primavera, vittoria per Roberto Tamburelli su Forest Gump.al secondo posto Peter Grut su Gryphon, terzo Carlo di Borbone delle due Sicile (Vamos mi amor). Prossimi appuntamenti sportivi allo YCM: il 28 e 29 marzo per la prima prova del campionato italiano J/70 con una quarantina di vele attese, un buon segnale in vista del campionato d’Europa J/70 che sarà organizzato dal 12 al 17 ottobre.

YCM: Monaco Sportsboat Winter Series

YCM: Monaco Sportsboat Winter Series
Domenica 8 marzo 2015, (ft. marina semenovaYCM ) 

Nuovo fine settimana di regate organizzate dallo YCM. Uno spettacolo le vele sul mare, con condizioni meteorologiche ideali: sole e vento sostenuto. Nei Melges 20 dominio di Guido Miani a bordo di Monaco Racing Fleet subito dietro Vladimir Prosikhin su Nika mentre si giocano il terzo posto l’italiano Mirko de Falco su Piccere e lo svedese Richard Goransson a bordo di Inga Form Sweden.

Negli Smeralda 888 lotta per il primo gradino del podio tra Peter Grut su Gryphon e Roberto Tamburelli a bordo di Forest Gump.

Nei J70 tre equipaggi dominano la regata: Ferdinando Battistella su Diva, Geoff Carveth a bordo di Joyride , Yannick Heffner su Led Zeppelin.

Domenica ore 11 partenza dell’ultima manche di regate.

Maserati abbandona la RORC Caribbean per un grave danno a bordo

Maserati abbandona la RORC Caribbean per un grave ...
Mercoledì 25 febbraio 2015, nella foto in primo piano Soldini con John Elkann, in piedi dietro Pierre Casiraghi, (ft.Maserati)

Partita male la prima delle regate che deve affrontare Soldini a bordo di Maserati, stagione presentata allo YCM. Pochi minuti prima delle 18 locali (le 23 in Italia) Giovanni Soldini ha annunciato che Maserati è stata costretta ad abbandonare la RORC Caribbean 600 Race a causa della rottura del raccordo di un tubo idraulico della chiglia. Impossibile per l’equipaggio di Maserati proseguire la regata senza poter muovere la chiglia.

E’ stata una fatalità imprevedibile”, commenta a caldo Soldini. “E’ esploso il raccordo di un tubo che alimenta la pompa idraulica della chiglia, la sentina si è riempita di olio, non possiamo più muovere la chiglia. Peccato perché finora era stata una regata bellissima, emozionante e molto competitiva, ce la stavamo mettendo tutta. Eravamo impegnati in un testa a testa con Bella Mente che avevamo ripreso nell’ultimo bordo in direzione della Guadalupa. L’equipaggio di Maserati ha dimostrato di essere un grande team. Quando abbiamo rotto il tubo eravamo terzi insieme a Bella Mente in classifica reale, alle spalle di Rambler e Leopard, secondi in tempo compensato e primi di classe. Ora facciamo rotta lentamente verso Antigua”.

Monte Carlo Boxing Bonanza

Monte Carlo Boxing Bonanza
Giovedì 19 febbraio 2015, da sinistra Golovkin e Murray, (ft.WSM/Colman)

Nuovo incontro di pugilato alla Salle des Etoiles di Monte-Carlo. Sul ring, sabato 21 febbraio, l'uomo da battere è l'inglese Martin Murray, campione del mondo WBA/IBO che incontrerà lo sfidante del Kazakistan Gennady Golovkin, campione WBC. 
In tutto ci saranno quattro combattimenti e tre titoli mondiali ed europei. La pesa dei pugili è prevista venerdì 20 febbraio a mezzogiorno nell'Atrium del Casinò.

http://www.montecarlosbm.com

JCE: una conferenza per presentare il GP di Formula E

JCE: una conferenza per presentare il GP di Formul...
Lunedì 16 febbraio 2015, (ft. D.R.) 

Sabato 9 maggio il Principato accoglierà sul circuito cittadino, il primo GP Formula E (elettrico) settima prova del Campionato mondiale. Per fare conoscere questo evento al pubblico, la Jeune Chambre Economique di Monaco e il JCI Senate Monaco, insieme alla casa automobilistica Venturi e SMEG organizzano una cena/conferenza martedì 24 febbraio all’Automobile Club Monaco.

Si scopriranno così i segreti di questi nuovi bolidi impegnati nel campionato.

Prezzo della serata 80 euro
Prenotazioni obbligatorie : jcemonaco@jcemonaco.mc 

Conclusa la Primo Cup-Trofeo Credit Suisse

Conclusa la Primo Cup-Trofeo Credit Suisse
Lunedì 9 febbraio 2015, (ft. Borlenghi studio/YCM)

Si è svolta anche quest’anno su due fine settimana la XXXI edizione della Primo Cup Trofeo Credit Suisse, prima regata internazionale della stagione invernale. Nell’ultima giornata di regata, il vento d’ovest spirava a 12 nodi ha girato ad est a fine giornata, permettendo delle regate su un mare quasi piatto per le quattro categorie: J/70, Melges 20, Longtze Premier, Platu 25. Nelle Longtze Premier, con l’assenza del quadriplo vincitore Nicolas Bérenger, che prepara il giro di Francia a vela, la regata e stata vinta da Petit Dragon, skipper da Marc Mallaret ; secondo lo svizzero Jarno Wieland su Shensu; terzo il francese Laurent Abignoli a bordo di Tendrisse. La categoria più internazionale è stata Melges 20 a cui hanno partecipato i grandi campioni come il campione d’Europa in carica, Achille Onorato (Mascalzone Latino Jr.), l’americano Russell Lucas su Shimmer, associato per l’occasione a Federico Michetti e a Harry Melges, quest’ultimo nipote del fondatore Buddy Melges, venuto apposta dalla Florida per assistere alla sola regata Melges 20 orgnaizzata a Monaco e nel Mediterraneo occidentale. Vincitore è il monegasco Augusto Corrado su Customly, secondo l’italiano Mirko de Falco su Peccere.
In J/70 record di partecipazioni che si traduce con l’organizzazione a Monaco il 28 e 29 marzo delle prime prove del campionato nazionale italiano J70. Vince il tedesco Claus Lehman su Blanker Hans. Secondo Alessio Marinelli su Uji Uji; terzo Ludovic Sénéchal a bordo di Lulu la Nantaise . In Platu 25 premiata la regolarità, vincono: lo svizzero Markus Sigrist su Ursa Minor secondi e terzi i tedeschi Wolfgang Renz su Spirit of 25 e Michael Haacke su Amica. Infine ancora in IRC, in vista dello Yacht Club’s Cup. Vince lo svizzero Jean-Jacques Chaubard (Team Vision Future).

Vela: XXXI Primo Cup Torneo Credit Suisse

Vela: XXXI Primo  Cup Torneo Credit Suisse
Domenica 8 febbraio 2015, (ft.YCM) 

Secondo fine settimana di regate valide per Primo Cup-Torneo Credit Suisse. Venerdì grande spettacolo in mare davanti al Larvotto, grazie anche agli oltre 12 nodi di vento, purtroppo a causa del tempo lo spettacolo non si è ripetuto sabato.
Oltre 28 nodi di vento da est ed onde di tre metri, hanno portato il comitato di gara a decidere di annullare definitivamente le regate alle ore 15. Thierry Leret, diretto della corsa ha spiegato: “Con queste condizioni non si devono prendere rischi inutili; il marinaio che è in me tenterebbe la sorte ma la ragione ha il sopravvento per la sicurezza dei concorrenti”. I 97 equipaggi sono rimasti in porto e tutto si giocherà domenica: questa la classifica.

Longtze Premier: 1.Shensu Jarno Wieland;2.Tendrisse Laurent Abignoli; 3.Petit dragon Marc Mallaret.

Melges 20: 1.Shimmer Lucas Russel;2.Customly Corrado Agusta;3.Monaco Racing Fleet Guido Miani;

J/70: 1.Lulu la Nantaise Ludovic Sénéchal;2.Carpe Diem; 3.Uji Uji Alesio Marinelli.

Platu 25: 1.Ursa Minor Markus Sigrist; 2.Amica Michael Haacke;3.Spirit of 25Wolgang Renz.

IRC: 1.Team Vision Future (Jean-Jacques Chaubard; 2.Geranium Killer Daniel Pithois; 3.Esparlica 4 Olivier Maubert

Tennis: Presentato il 108° Monte-Carlo Rolex Masters Series

Tennis: Presentato il 108° Monte-Carlo Rolex Maste...
Sabato 7 febbraio 2015Marin Cilic e Zeljiko Franulovic, (ft.WSM/Colman) 

Più di 131 mila spettatori totali, 14.600 quelli presenti in un giorno, con un record dietro l’altro Zeljko Franulovic, direttore del torneo più antico dell’ATP, organizzato da SMETT, ha presentato la nuova edizione del Monte-Carlo Rolex Masters Series che si svolgerà dall’11 al 19 aprile.

Novità importanti sono state annunciate per l’accoglienza degli spettatori con nuove postazioni e per i giornalisti e i fotografi. “Siamo fieri di avere la conferma di tutti gli sponsors e di annunciare- ha detto Franulovic - che i primi due giocatori che si sono iscritti sono stati Djokovic e Nadal ma ci saranno sicuramente i primi dieci del ranking mondiale” con un totale di premi che in questo torneo tocca i 3.288.530 euro.

Ospite d’onore della conferenza stampa Marin Cilic che ha presentato l’evento “Marin & Friends”, che sarà protagonista di un evento speciale, sabato 11 aprile dalle ore 14,30 sul centrale del Monte-Carlo Country Club con una serie di incontri tra vecchie glorie del tennis per concludersi con una cena di gala ed una vendita all’asta, tutto a favore di due associazioni monegasche: FIGHT AIDS MONACO, fondata da SAS la Principessa Stephanie e Special Olimpics Monaco che segue bambini con ritardi mentali, sostenuta da SAS la Principessa Charlene.

Si comincia sabato 11 aprile alle ore 11, con una straordinaria esibizione tra due grandi campioni sulla terrazza dello YCM a cui farà seguito il sorteggio per il tabellone alle ore 12,30, da lì si entrerà nel vivo del prestigioso torneo.

CONCLUSA LA PRIMA PARTE DI PRIMO CUP – TROFEO CREDIT SUISSE

CONCLUSA LA PRIMA PARTE DI PRIMO CUP – TROFEO CRED...
Martedì 3 febbraio 2015, (ft. YCM/C.Borlenghi) 

Primo fine settimana di regate concluse, che ha visto la partecipazione di 92 concorrenti in rappresentanza di 13 Paesi, divisi in sei classi. Il tempo, a causa di una perturbazione persistente, è stato caratterizzato da venti intensissimi che hanno annullato il via all’inizio di regata, poi pioggia e sole con temperature molto rigide.

Nella classe IRC si afferma LOL con Maxime Vyncke e il giovane equipaggio di Nutella, che per la prima volta ha partecipato ad una regata a Monaco, terzo Tchin Tchin di Jean-Claude Bertrand. In SB20, dove sono risultati gli iscritti più giovani si sono affermati: Xcellent di John Pollard, FFV Jeunes Talents SB20 di Robin Follin, terzo Melstom Team di Kirill Frolov. In Smeralda 888, la vittoria va al commissario generale della sezione vela dello YCM, Adalberto Miani e il suo fedele equipaggio a bordo di Botta Dritta ; al secondo posto Gryphon della famiglia Grut alla tattica François Brenac ; al terzo posto, il Principe Carlo di Borbone, presidente della classe. Nessuna sorpresa nella classe dei Dragon, vince il russo Anatoly Loginov su Annapurna. Dietro di lui l’equipaggio italiano Cloud, terzo Jens Rathsack a bordo di Little Hook, membro dello Yacht Club de Monaco. Nella classe degli Star, primo posto per Junior di Jean-Gabriel Charton; al secondo posto l’italiano Maurizio Planine a bordo di Annetta; terzo posto per Madbox di Bernahrd Seger. Gli svizzeri sono i maestri incontrastati dei Surprise ed hanno dominato la gara piazzandosi nei primi sei posti: Nicolas Groux su Signaterre CER 1; Eric Monnin a bordo di Va-Rhum 9; Jérome Clerc su Teo Jakob by Realteam.
Primo Cup ha costituito anche il I atto di Europ’ Sails European Surprise Sailing Series 2015. C’è attesa ora per il secondo fine settimana di gare di questo 31° Primo Cup dove parteciperanno cinque nuove serie: Longtze Premier, Melges 20, J/70, IRC 1 & 2 e Platu 25.

XXXI PRIMO CUP

XXXI PRIMO CUP
Venerdì 30 gennaio 2015, (ft.YCM/CarloBorlenghi) 

Rinviato il via alle regate della Primo Cup a causa del forte vento di maestrale che imperversava sulla costa con punte che superavano i 40 nodi, nonostante il sole ed il cielo azzurro le condizioni in mare sono restate proibitive e alle ore 14 il comitato di gara ha deciso di annullare le regate della giornata.

Tutti i partecipanti hanno potuto usufruire del villaggio e lo YCM ha aperto le sue porte ai velisti che hanno potuto studiare le strategie e usufruire della sala fitness. Le regate prenderanno il via sabato mattina alle ore 11.

XXXI PRIMO CUP – TROFEO CREDIT SUISSE

XXXI PRIMO CUP – TROFEO CREDIT SUISSE
Venerdì 30 gennaio 2015, (ft.YCM/CarloBorlenghi) 

Sono 180 le imbarcazioni che partecipano da oggi alla tradizionale regata invernale, che apre la stagione internazionale. Organizzata dallo Yacht Club Monaco, Primo Cup, giunta alla sua 31a edizione, fu voluta nel 1985 da SAS il Principe Albert II.

Prende il via in una giornata ventosa, soleggiata ma freddissima per il Principato. Ad arricchire la regata, per coloro che vogliono seguire la competizione, c’è da visitare anche una mostra di acquarelli del pittore Philippe Gavin.

La Primo Cup è l’unica regata internazionale a riunire insieme appassionati, professionisti, grandi nomi della nautica, un migliaio di regatieri provenienti da 18 Paesi; 12 serie che si affronteranno durante due fine settimana, monocarena e IRC.

Questo week-end saranno di scena sulle acque monegasche: Dragons, Stars, SB20, Surprises, Smeralda 888 e IRC (classi 3 & 4) ; il prossimo fine settimana toccherà ai J/70, Melges 20, Platu 25, Longtze Premier e IRC (classi 1& 2).

Quest’anno Primo Cup Trofeo Credit Suisse presenterà l’Atto 1 di Europ’Sails European Surprise Sailing Series 2015, la serie lancerà il suo campionato internazionale da Monaco e riunirà i migliori velisti, tra questi Nicolas Groux, vincitore lo scorso anno a Monaco e del campionato internazionale.

Ogier e Ingrassia vincono il Rally di Monte-Carlo 2015

Ogier e Ingrassia vincono il Rally di Monte-Carlo ...
Lunedì 26 gennaio 2015, Ogier e Ingrassia con il Sovrano durante la consegna delle due automobiline per i suoi figli, (ft. WSM/Colman) 

Sono i francesi Sébastien Ogier e Julien Ingrassia i vincitori dell’ 83° Rally di Monte-Carlo a bordo della loro Volkswagen Polo R ma è stata anche una tripla vittoria per il Team Volkswagen Motorsport con il secondo posto di Jari Mari Latvala- Mikka Anttila e il terzo posto di Andreas Mikkelsen e Ola Floene.

Durante la premiazione, che si è svolta sulla piazza di Palazzo, i due piloti Ogier e Ingrassia hanno portato in dono a SAS il Principe Albert II due automobiline per i piccoli Principi Jacques e Gabriella.
Ogier -Ingrassia- Rally MonteCarlo2015.jpg

RALLY DI MONTE CARLO

RALLY DI MONTE CARLO
Sabato 24 gennaio 2015, Sébastien Ogier, (ft. Charles Bernard Andreani)

L'83° Rally di Monte-Carlo è l'altro grande evento automobilistico del Principato e riscuote talmente tanti consensi di pubblico che gli organizzatori si sono visti obbligati ad annullare la prima prova speciale (tra Prunières e Embrun nelle Hautes-Alpes) prevista questo sabato mattina, a causa dell'eccessivo numero di spettatori presenti lunghe le strade.

Presentato allo YCM il programma di regate Soldini-Maserati

Presentato allo YCM il programma di regate Soldini...
Giovedì 22 gennaio 2015, da sinistra Bernard d'Alessandri, Segretario Generale dello YCM, John Elkann, presidente del gruppo Fiat, Pierre Casiraghi e Giovanni Soldini, (ft. WSM/Colman) 

Lo Yacht Club Monaco ha ospitato, sotto il label “L’Arte di vivere il Mare”, il programma sportivo 2015 di Giovanni Soldini e del VOR 70 Maserati.
Nella prossima avventura di Soldini ci saranno anche, Pierre Casiraghi, John Elkann, presidente gruppo Fiat. 

Sarà un 2015 denso di appuntamenti sportivi ambiziosi per il velista italiano e per il suo team. L’avventura, ha annunciato Soldini, inizierà in modo non semplice con la 6a RORC Caribbean 600 Race, che partirà il 23 febbraio da Antigua e farà il giro dei Caraibi snodandosi per 605 miglia. Non sempre in questa regata vincono le imbarcazioni più nuove o tecnologiche - racconta Soldini- è una regata molto difficile, bisogna manovrare molto, ci sono cambi repentini di vento e tempo. Occorre la capacità e la motivazione dell’equipaggio, tutto questo può fare la differenza.

A bordo, oltre a Soldini, un equipaggio di dieci persone: gli italiani Guido Broggi, Corrado Rossignoli, Andrea Fantini, Francesco Malingri e John Elkann; il tedesco Boris Herrmann; lo spagnolo Oliver Herrera Perez; il francese Gwen Riou; il monegasco Pierre Casiraghi; lo svedese Andreas Axelsson.A bordo, oltre a Soldini, un equipaggio di dieci persone: gli italiani Guido Broggi, Corrado Rossignoli, Andrea Fantini, Francesco Malingri e John Elkann; il tedesco Boris Herrmann; lo spagnolo Oliver Herrera Perez; il francese Gwen Riou; il monegasco Pierre Casiraghi; lo svedese Andreas Axelsson.

Molto contento per la sua partecipazione John Elkann, umilmente a chi gli chiede, in conferenza stampa, che ruolo avrà nell'equipaggio, risponde: "È una grande festa per chi ama la vela ed è una regata talmente impegnativa! Io cercherò di dare una mano ovunque ci sarà bisogno". È considerato invece come un portafortuna il giovane Pierre Casiraghi, che ha già regatato con Soldini ed ha detto ai giornalisti: "Adesso l'unica cosa importante è la preparazione e la concentrazione per la regata".


Nel mese di maggio Soldini a bordo di Maserati tenterà un nuovo record percorrendo la rotta San Francisco-Shanghai; una navigazione di circa 7.000 miglia sulle rotte storiche compiute dai clipper nell'oceano Pacifico a metà 800.

Infine, alla fine dell'anno, l'appuntamento di Giovanni Soldini e del team di Maserati con una delle regate più conosciute e difficili al mondo: la Rolex Sydney-Hobart Yacht Race, 628 miglia nautiche in condizione estreme, che vedrà lo scontro tra vele di altissimo livello. Dice Soldini: “Non ho mai fatto questa regata, è molto breve ma ci possono essere molte insidie, una fra tutti i tifoni che ormai ci sono tuto l'anno”.
YCM-Maserati vela Soldini.jpeg
Maserati vela Monte-Carlo.jpeg
Maserati-soldini-casiraghi pierre-elkan john.jpeg

Lo Gstaad Yacht Club vince il 6 Monaco Optimist Team Race

Lo Gstaad Yacht Club vince il 6 Monaco Optimist Te...
Martedì 20 gennaio 2015, (ft. Franck Terlin/YCM) 

Per la quarta volta consecutiva gli svizzeri dello Gstaad Yacht Club hanno vinto il Monaco Optimist Team Race, regata internazionale organizzata dallo YCM, al secondo posto i finlandesi di Helsingfors Segelsallskap(HSS Helsinki), terzi i Russi della Sailing Academy di San Pietroburgo Yacht Club.

Una prova che lo Yacht Club Monaco voleva sviluppare, ed ha raggiunto il suo obiettivo con la partecipazione alle regate di 64 giovani di età compresa tra i 12 e il 15 anni.

Se gli adolescenti hanno gareggiato all’interno del porto, gli equipaggi dei Melges 20 e J/70 hanno regatato davanti al porto di Monaco; vittoria per i Melges 20, del monegasco Guido Miani (Monaco Racing Fleet), terzo all’ultimo campionato del mondo che porta a casa la terza prova e la Coppa di San Pietroburgo Yacht Club, con tre vittorie di manche sulle cinque disputate, davanti alla giovane russa Polina Lyubomirova (Bronenosec), di soli 10 anni e già campionessa del mondo in en IRC 44 al fianco del padre Vladimir.

Sole e vento per l'apertura delle regate dello YCM

Sole e vento per l'apertura delle regate dello YCM
Domenica 18 dicembre 2014,  Monaco Optimist Team Race,(ft.F.Terlin/YCM)

Condizioni meteo ideali per i velisti che hanno regatato sullo specchio di mare antistante il porto di Hercule: 20 nodi di vento, sole e 120 imbarcazioni suddivise in 15 nazioni; mentre all'interno del porto 64 regattieri in erba tra i 12 e i 15 anni hanno rappresentato 16 club nautici invitati, venuti a partecipare al Monaco Optimist Team Race.

Lo Gstaad Yacht Club, triplo vincitore della manifestazione sportiva si è qualificato facilmente con 13 vittorie e solo due sconfitte; in semi finale gli inglesi del Parkstone Yacht Club, i francesi dello Yacht Club Aquitaine e i finlandesi dell'Helsingfors Segelsällskap.
YCM1-SportsBoat_Winter_Series__MG_0543@Franckterli...
Sportsboat Winter Series


In mare hanno regatato una quarantina di Melges40 e J70, che hanno monopolizzato l'attenzione per lo spettacolo che si è potuto ammirare in mare, per la terza parte del Monaco Sportsboat Winter Series.

Per i Melges20 sono tre i concorrenti che hanno primeggiato nel sabato di regata, ad un solo punto di distanza uno dall'altro. Si tratta del russo Vladimir Prosikhin (Nika), del monegasco Guido Miani (Monaco Racing Fleet) e della russa Polina Lyubomirova (Bronenosec).

In testa alla classifica dei J70 sono i tedeschi di Esprit d’Equipe e gli inglesi di Joyride, subito dietro al terzo e quarto posto Jacopo Carrain (Carpe Diem), presidente della classe monegasca e Ian Ilsley (St Andrew
Le regate riprenderanno domenica mattina, in serata la premiazione.