SPECIALE - montecarloin.net

Sulle tracce degli avi il Principe va in Italia

Albert II-sindaco Bardi.jpeg
Il Principe Alberto II, ha donato una statuina di San Giovanni al sindaco di Bardi, Valentina Pontromoli, (ft.©D.R.)
Albert II-Compiano.jpg
Taglio del nastro con il sindaco di Compiano Sabina Delnevo (ft.E. Mathon/Palais Princier)
Venerdi 17 maggio,  

Due giorni di viaggio in Italia per S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco che visita le zone in cui i suoi avi hanno vissuto. Cosiì il Sovrano monegasco è giunto in visita in due paesi della provincia di Parma; Compianp e Bardi. Acclamato dalla popolazione accorsa a salutarlo, il Principe ha incontrato il sindaco di Bardi, Valentina Pontromoli, ed ha visitato il castello rinnovato dove visse e fu educato il primo Principe di Monaco, Onorato II.

La storia di Casa Grimaldi si intreccia con quella dei Signori delle vallate, i Principi Landi. Maria Landi, sorella del principe Federico, fu la madre di Onorato II. Alla morte della madre e dopo l’assassinio del padre Ettore Grimaldi, Onorato fu aiutato dallo zio Federico, che lo crebbe e lo educò. Il Sovrano, accompagnato dal sindaco di Compiano Sabina Delnevo, ha invece ha inaugurato la restaurata piazza Marchesa Gambarotta con un taglio del nastro. A poi visitato il castello locale legato ai Grimaldi.
Bardi e Compiano rientrano, come già Ventimiglia e Dolceacqua, nell'associazione dei Siti Storici Grimaldi.

Il sovrano è poi partito alla volta di Napoli.


Bardi-AlbertII.jpg
Alberto II-Compiano.jpg

NOVOTEL la Prima Arnia, di AlKol

Guillaume Rapin-WSM.jpg
Ruche-Arnia-Novotel-WSM.jpg
Lunedì 2 maggio 2018, Guillaume Rapin davanti all'arnia del Novotel, (ft.©WSM/Colman)

Proseguono le iniziative ecosostenibili nel NOVOTEL Monte-Carlo. Questa volta tocca alla api, con la prima arnia installata nei giardini interni dell’hotel. Un’operazione che ha coinvolto un apicoltore mentonese, esperto del settore, che ha trasferito una grande famiglia di api nel nuovo sito di produzione.

Il direttore dell’hotel, Guillaume Rapin ha spiegato che il gruppo Accor è sensibile e attento alle problematiche ambientali; questa operazione è già stata messa in atto in altri Novotel parigini e la speranza è che le api si ambientino e possano essere collocate altre arnie per la produzione del miele.

La prospettiva è che il primo raccolto di questa prima arnia, previsto per giugno 2019, sia di almeno 20 kg. Questa quantità potrà soddisfare qualche preparazione di pasticceria e la produzione di piccole confezioni da regalare ai clienti.

1º Maggio Festa dei lavoratori al profumo di mughetto

1º Maggio Festa dei lavoratori al profumo di mughe...
Martedì 1º maggio 2018, (ft.©D.R.)

In Europa e in molti Paesi del mondo il 1º maggio si celebra la Festa dei lavoratori. In Europa la festivitaà del 1º maggio fu ufficializzata dai delegati socialisti della Seconda Internazionale riuniti a Parigi nel 1889. In Italia due anni dopo. Da allora le manifestazioni sono mutate nel tempo, con tradizioni diverse.

In Francia per esempio, si usa regalare un mazzolino di mughetto ma da dove nasce questa tradizione?
Fu il Re Carlo IX che decise di offrire un rametto di mughetto alle dame in segno di porta fortuna, dopo che qualcuno lo aveva donato a lui. Il mughetto divenne il fiore simbolo della Festa del 1º maggio  dal 1941 una simbolo che perdura, fiore che annuncia la primavera. Buon 1º maggio!

Processione del Venerdì Santo

© Eric Mathon:PalaisPrincier.jpg
Processione Monaco Ville-© Eric Mathon:Palais Prin...
Sabato 31 marzo 2018,  (ft.©Gaetan Luci e Eric Mathon/Palais Princier)

In occasione delle celebrazioni del Venerdì Santo, i Principi di Monaco accompagnati dai loro bambini hanno seguito la tradizionale Processione della Via Crucis dalle finestre di Palazzo.

Una processione la cui origine risale all’inizio del XVIII secolo, organizzata dalla Venerabile Arciconfraternita della Misericordia, che rappresenta i differenti quadri della Passione di Cristo. La processione è giunta poi alla Cattedrale per un momento di preghiera e raccoglimento a cui hanno partecipato i Piccoli Cantori di Monaco.

CACCIA ALLE UOVA DI PASQUA

CACCIA ALLE UOVA DI PASQUA

Venerdì 30 marzo 2018,  

In occasione della Pasqua il Comune di Monaco organizza come ogni anno alcune animazioni rivolte all’infanzia: caccia alle uova presso il Giardino Esotico e al Parco Princesse Antoinette.

Novità di quest’anno, al mercato della Condamine sarà organizzato un cortile vivente pasquale Sabato 31 marzo dalle ore 10 alle 11,30, ci saranno agnelli, montoni, galline, pulcini, conigli e piccoli maialini. Una mascotte coniglio distribuirà le uova per i più piccoli sulla piazza e sotto i portici del mercato.

Jardin Exotique: sabato 31 marzo alle 10 e poi alle 11, proporrà la caccia alle piante esotiche. I bambini dovranno ritrovare piccole piante nascoste nel giardino e una volta compiuta la missione avranno in dono un sacchetto di uova di cioccolato.
Iscrizione telefonando al: +377 93 15 29 80. Entrata al giardino sarà gratuita.
www.jardin-exotique.mc

Parc Princesse Antoinette: domenica 1º aprile dalle ore 14 alle 17 Caccia alle Uova, sarà organizzata una serie di attività ludiche dal Servizio animazioni Municipale in collaborazione con la Boîte de Jeux.
Le animazioni sono rivolte a bambini fino a 12 anni che frequentano le scuola di Monaco. www.mairie.mc

La pista di pattinaggio per le persone a mobilità ridotta

La pista di pattinaggio per le persone a mobilità ...
Mercoledì 21 febbraio 2018, (ft.©Mairie MC)

La pista di pattinaggio al due di Monaco da quest'anno è accessibile alle persone a mobilità ridotta grazie alla messa a disposizione di due piattorme con pattini, su cui può essee montata la sedia a rotelle.

Due persone iscritte a l’Associaion Monégasques des Handicapés Moteurs hanno potuto provare le sensazioni del pattinaggi. Presenti il consigliere comunale, Jacques Pastor,Delegato agli Sport e Divertimenti e di Arnaud Giusti, Capo dei Servizi per gli Sport e Associazioni. La pisa di pattinaggio resterà aperta fino all'11 marzo.

"Le Cordon d'Or" al passo con la tecnologia

LTHM CMB.jpg
(ft.©Manuel Vitali/direct. Communication)
Le Cordon d'Or.jpg
(ft.©WSM/Colman)
Liceo alberghiero Monaco.jpg
Giovedì 15 febbraio 2018,  

Bisogna che la scuola sappia preparare le nuove generazioni al mondo del lavoro. Ed è quello che sta facendo il liceo alberghiero di Monaco.

Oltre all’ottima preparazione dei ragazzi che studiano per diventare maître d’hotel, camerieri, cuochi, pasticceri, lavorando nel ristorante del liceo, Le Cordon d’Or (uno dei migliori di Monaco) adesso il direttore, Jean-Marc Deoriti, ha messo a disposizione degli smartphone dotati di un’applicazione per le ordinazioni.

Il sistema è stato presentato ai giornalisti durante una prova. I clienti ordinano ai camerieri, che registrano l’ordine sull’apparecchio ed attraverso un’ applicazione arriva in cucina. I cuochi riceveranno un tiket con numero di tavolo e ordine. Tutto il lavoro velocizzato ed ottimizzato dunque.

L’acquisto dei supporti digitali si è fatto grazie al partenariato firmato con la Compagnie Monegasque de Banque alla presenza del ministro dell’interno Cellario, della direttrice dell’educazione nazionale Isabelle Bonnal, del direttore del Liceo Deoriti  e del presidente e dell'amministratore delegato della CMB.

Monaco celebra Santa Devota

Monaco celebra Santa Devota
Venerdì 26 gennaio 2018,  (ft.©Direct. communication)

Venerdì 26 e sabato 27 gennaio si celebra la Patrona del Principato di Monaco, Santa Devota. Fede, tradizione e folklore si mixano in una delle festività più antiche del Principato. Questo il programma dei due giorni.
Venerdì 26 ore 10,30 Santa Messa in Cattedrale e benedizione del mare. Ore 18.30 arrivo della barca con lereliquie della Santa davanti allo Yacht Club. Partenza della processione fino alla piazza di Santa Devota. 
alle ore 19 saluto del Santo Sacramento alla presenza di S.A.S. il Principe Albert II e dell'arcivescovo di Monaco, Monsignor Barsi. ore 19,30 i Principi accenderanno il falò che brucerà la barca. la serata si concluderà con un fuoco d'artificio.
Sabato 27 ore 10  Messa Pontificale in Cattedrale officiata da Monsignor Youssef Antoine Soueif, arcivescovo Maronita di Cipro. ore 11,15 Processione per le strade di Monaco ville fino alla piazza di Palazzo dove l'arcivescovo benedirà la famiglia dei Principi e poi dalle mura che si affacciano sul porto benedirà la città e iil mare. ore 16 alal Chiesa di Santa Devota concerto per organo Johannes Skudlik.

Inaugurata la 1ª città Siti Storici dei Grimaldi di Monaco

Inaugurata la 1ª città Siti Storici dei Grimaldi d...
Martedì 23 gennaio 2018, (ft.©Manuel Vitali/Direction Communication)

L’associazione Siti Storici dei Grimaldi di Monaco ha inaugurato a Mentone la targa della 1ª “Città Siti Storici Grimaldi di Monaco” alla presenza del Sovrano di Monaco, Presidente d’Onore, di Jean-Claude Guibal, Sindaco di Mentone fondatore e presidente dell’associazione e di numerose personalità.

Questa prima placca identifica un percorso che riunisce le città che hanno aderito all’associazione dei Siti Storici dei Grimaldi di Monaco. Nata nel 2015, in occasione della celebrazione del tricentenario dell’Alleanza tra i Grimaldi e i Matignon, questa associazione ha per obiettivo di costituire una rete di antichi siti di Grimaldi che testimoniano l’amicizia tra la Francia e Monaco, e valorizzare e promuovere questi luoghi tanto a livello culturale, patrimoniale e turistica.

Il 23 e 24 giugno, si terrà il primo "Incontro dei Siti Storici Grimaldi di Monaco ", in onore del Principe Ereditario Jacques, Marchese di Baux e della Principessa Gabriella, Contessa di Carladès, le Baux de Provence e le Carladès, saranno, con la città di Mentone, i primi rappresentanti degli antichi siti dei Grimaldi di Monaco e presenteranno nel Principato il loro patrimonio culturale, artigianale e storico comune.

www.sitesgrimaldimonaco.fr

“Spogliati nel Tempo”: amore senza violenza

“Spogliati nel Tempo”: amore senza violenza
Giovedì 11 gennaio 2017, nella foto Renato Raimo, (ft© Speranzoni-Rigoni)

Il Club Amitié Sans Frontières di Venezia ha patrocinato una serata teatrale, il cui ricavato è stato devoluto alla Cooperativa Iside di Venezia la cui missione è contrastare la violenza di genere, sia attraverso l’attività dei Centri Antiviolenza presenti nel territorio, sia attraverso azioni di sensibilizzazione e prevenzione finalizzate alla promozione del cambiamento culturale e del rispetto delle differenze.

Il messaggio portato dallo spettacolo intitolato Spogliati nel Tempo, - ha spiegato la presidente del club, l'avvocatessa Claudia Baggio - è che l’amore tra un uomo e una donna non può mai essere violento o umiliante”.

Lo spettacolo Spogliati nel Tempo, dell’attore e regista Renato Raimo e della pianista Isabella Turso, hanno raccontato l’amore in una dimensione onirica, dove sogno, fantasia e realtà si confondono. Una riflessione leggera e profonda, sobria e passionale su come sia cambiato, nel tempo, il modo di scrivere o di dire «Ti Amo».

La pièce che ha riscosso un grande successo di pubblico, e si è tenuto nello storico palazzo veneziano, l’hotel Ca’ Sagredo. 
Isabella Turso - copie.jpg
La pianista Isabella Turso
sala ca'sagredo - copie.jpg
La sala del Ca' Sagredo