Speciale Feste 2018-2019 - montecarloin.net

6 GENNAIO SI FESTEGGIA L'EPIFANIA

gateau des rois.jpg
la Befana.jpeg
Domenica 6 gennaio 2019, a sinistra la galette des rois e a destra la Befana, (ft.©D.R.)
  
Il 6 gennaio si festeggia l'Epifania. Un festa religiosa che ricorda l'arrivo dei Re Magi che vanno a rendere omaggio a Gesù davanti alla grotta in cui nacque.

In italia c'è anche la parte pagana della festa, con l'arrivo della Befana. La simpatica nonnina che viaggiando tutta la notte a bordo della sua scopa porta doni o calze con dolci ai bambini.

In Francia per circa un mese si usa mangiare un dolce chiamato la gallette des rois. Ve ne sono di due tipi in Provenza la tradizionale è una ciabella di pasta brioche con frutta candidata posta sopra a decorazione mentre nel resto della Francia il dolce è fatto con la pasta sfoglia e al suo interno un ripieno di francipane. Dentro il dolce viene nascosto una piccolo personaggio di ceramica, chi lo trova è il re della festa e può indossare una bella corona di cartone.... ma d'oro!

TRADIZIONI MONEGASCHE CHE SI RINNOVANO: PAN DI NATALE

TRADIZIONI MONEGASCHE CHE SI RINNOVANO: PAN DI NAT...
Lunedì 24 dicembre 2018,(ft.©Mairie Monaco)
 
Tradizioni che ogni anno si rinnovano, come quella del Pan di Natale. Il Comitato Monegasco delle Tradizioni Monegasche è stato infatti ricevuto in Comune, dal Sindaco Georges Marsan e dai suoi Consiglieri per una cerimonia durante la quale, l'Arcivescovo di Monaco Monsignor Bernard Barsi ha benedetto il Pan Monegasco.


Il Pan di Natale di forma tonda, decorato da cinque noci disposte in forma di Croce e da un ramoscello d'olivo, è tradizionalmente benedetto dal capo famiglia ma anche durante la Messa di mezzanotte alla Cattedrale, alla veglia di Natale.

A fine Messa, durante l'Offerta, l'Arcivescovo di Monaco procederà alla benedizione simbolica di tutti i pani che si troveranno sulle tavole delle famiglie per i pranzi di Natale. La tradizione del Pan di Natale fa parte dei principali fondamenti dell’identità monegasca.

BRICKLIVE FINO AL 6 GENNAIO, di Luisella Berrino

Bricklive-squalo.jpg
Bricklive-orso-tricheco.jpg
Domenica 23 dicembre 2018,(ft.©G.F.)
 
L'ultima avventura per i fans dei Lego si chiama BRICKLIVE ed é arrivata a Monaco. Il Grimaldi Forum ha messo a disposizione degli appassionati dei celebri mattoncini uno spazio enorme che permette di vivere una esperienza straordinaria che durerà fino al 6 gennaio.

Dalle decorazioni natalizie ad una zona dedicata a Star Wars, dalle avventure di Minecraft e Galactic alle straordinarie statue di Animal Paradise e a enormi spazi dove grandi e bambini possono sfidarsi scatenando la loro fantasia e costruendo ciò che desiderano.

Inaugurata venerdi alla presenza del Presidente del Grimaldi Forum Henri Fissore, Bricklive rimarrà aperta tutti i giorni (eccetto il 25 dicembre e il 1° gennaio ) dalle 10 alle 18.

VOGLIA DI ALBERI DI NATALE

Sweet Therapy Monaco-WSM.jpg
Sweet Therapy Monaco.jpeg
Giovedì 20 dicembre 2018,(ft.©WSM/Colman)

Avete voglia di golosità durante le prossime feste ma siete stufi dei soliti dolci natalizi? Una novità la propone Sweet Therapy Monaco: vere e proprie torte decorate ma anche alberelli di ogni tipo e di diversa fattura, giardini incantati, animaletti e tanto altro.... tutto realizzato essenzialmente di caramelle.
Abbiamo incontrato Elisabeth Ritter Moati che ha avuto l'idea di aprire questa boutique ricca di golosità. MCin: Come le è venuta l'idea?
E.R-M.: Sono una vera golosa sempre alla ricerca di REGALI originali da fare agli amici che costino tra i 35 e i 65 euro. Mi è venuta perciò l’idea di proporre un nuovo concetto “goloso” e colorato, adatto ad occasione, ad ogni festa. Mi sono accorta che non sono sola ad essere una golosona, quando mi accorgo della rapidità con cui i miei amici divorano la mia decorazione da tavola.

MCin: Di cosa sono fatte le caramelle che utilizzate? Possono essere considerate sane? Hanno coloranti naturali adatti a tutti anche ai vegani?
E.R.-M.: Nella stragrande maggioranza le caramelle sono composte da gelatine o de pectina di frutta. Abbiamo anche sviluppato una gamma vegana composta solo di frutta, verdure, alghe e senza nessun additivo ma abbiamo anche caramelle senza zucchero e biologiche.

MCin: Occorre una bella fantasia per realizzare queste sculture di caramelle dove trova le idee e un cliente può chiedere di realizzare un soggetto particolare?
E.R.-M.: Ho la fortuna di avere dei collaboratori molto creativo che possono praticamente realizzare quasi ogni idea! Del resto nella boutique, ogni giorno sono esposti nuovi modelli diversi che si possono vedere anche sui nostri social network.

MCin: Quanto tempo occorre per realizzare un albero o una torta con tanto di personaggi sopra? E.R.-M.: Tutto dipende dalla composizione, ci si può impiegare da una mezz’ora fino ad una giornata, dipende dal numero di composizioni e dalla quantità di caramelle che devono essere installate sulla base della creazione. Il nostro laboratorio si trova al di sotto del negozio, quindi siamo molto reattivi nella preparazione, esposizione e presentazione dei prodotti.

Boutique Sweet tHerapy, 24 Allée Lazare Sauvaigo, aperta dal Lunedì al Venerdì dalle ore 7h30 alle 18h e sabato 15 e 22 dicembre Dolci di Natale ( quella chesembra una torta ) albero di Natale Noël avec ses boules remplies de bonbons multicolores ( photo alberto ) albero di Natale VEGAON ( sapin rouge alberto ) albero di Natale con palline con all’interno bonbon multicolori ( photo alberto )

I Principi incontrano bimbi ed anziani

Principi di Monaco.jpg
CRM 2018-.jpg
Domenica 16 dicembre 2018,(ft.©Eric Mathon/Palais Princier)

L'atmofera natalizia si diffonde in tutta Monaco. LL.AA.SS. il Principe Albert Ii e la Principessa Charlene hanno assistito allo spettacolo "Presepe Rosine Sanmori" a Fontvieille ed hanno distribuito a tutti i piccoli tanti regali.

Subito dopo i Principi si sono recati nella sede della Croce Rossa, dove hanno incontrato gli anziani bisognosi a cui hanno distribuito  pacchi dono natalizi.

Gli Alberi di Natale di Action Innocence, di Cristina Veronese

Action Innocence -@J.Levratto.JPG
Action Innocence-Les Sapins-C.Veronse.JPG
Action Innocence-Sapins.JPG
Sabato 15 dicembre 2018,(ft.©J.Levratto)

C’era un albero molto profumato, dai suoi rami pendevano 24 profumi e ce n’era un altro molto scintillante, dai suoi rami pendevano diamanti, veri! E poi cene, soggiorni in strutture da sogno e tanti regali ai piedi di originali decorazioni natalizie. All’Hôtel de Paris si è svolta l'annuale vendita di Alberi di Natale, organizzata dall'associazione monegasca Action Innocence. Un’asta benefica, diretta da Christie’s, durante la quale sono stati venduti 34 alberi di Natale creati e decorati da prestigiosi partner monegaschi.

Ad apertura di serata, alla quale ha partecipato anche S.A.S. il Principe Albert II di Monaco, il coro dell’Ecole Internationale de Monaco ha intrattenuto il numeroso pubblico con canti natalizi.

La vendita degli alberi, per un totale di 174.500 euro, sará utilzzato da Action Innocence Monaco, non solo per formare i giovani internauti ad un uso sicuro e civico degli strumenti numerici ma anche ad operare una bambina gravemente malata.

Curiosità: il più caro quello d Cartier venduto a 12 mila euro; Ferrero 11 mila euro, 10 mila euro Silvana Ballardini

Un Presepe italiano alla chiesa di Saint Charles

Presepe Federico Soffici-Dante.jpg
Presepe Federico Soffici-St.Charles.jpg
Venerdì 14 dicembre 2018,(ft.©Andrea Cabiale)

Da visitare, per entrare nello spirito natalizio, il Presepe che da diversi anni prepara il consigliere della Dante Alighieri Monaco, Federico Soffici per la stessa associazione e che quest’ultima rende disponibile per la Chiesa di Saint Charles.

Il Presepe per il Natale 2018 è stato inaugurato e benedetto alcuni giorni fa, ed ora accompagnerà i fedeli verso la festa.

Federico Soffici ha disposto il Presepe nella navata laterale della Chiesa, incentrandolo sulla vita di Maria, uno dei temi evangelici più suggestivi, realizzando una proposta culturale e spirituale di grande effetto dove spiccano cura, abilità manuale e povertà dei materiali.

Alla benedizione hanno presenziato l’Ambasciatore d’Italia Cristiano Gallo, il Presidente della Dante Giuseppe Sarno, Isabelle Rosabrunetto, Direttore Generale del Dipartimento delle Relazioni Estere e della Cooperazione del governo di Monaco e Françoise Gamerdinger, assessore comunale con delega alla cultura e vice-direttore degli Affari Culturali e naturalmente molti fedeli italiani. La cerimonia si è conclusa con una messa celebrata in italiano. Il Presepe sarà visitabile fino al 7 gennaio 2019.

Il Cammino dei Presepi

Godillot du poilu.JPG
creche bleu.JPG
Lunedì 10 dicembre 2018,  (ft.©D.R.)

​Con la Festa dell’Immacolata dell’8 dicembre è ufficialmente aperto il Cammino dei Presepi, che contribuirà a portare a Monaco l’originale spirito natalizio. Un evento, divenuto ormai tradizione per il Principato di Monaco.
Ideato da Fabienne Mourou e dall’associazione du Chemin des Crèches, voluto da S.A.S. il Principe Albert II, il cammino vedrà quest’anno protagonista la Rampe Major, ossia la rampa che da Palazzo scende fino alla place d’Armes.

I Presepi, tutti caratteristici e provenienti da Paesi diversi, realizzati con materiali differenti, saranno disseminati anche in altri luoghi; per vederli occorrerà fare una bellissima passeggiata Natalizia.

In tutto una cinquantina di Presepi esposti, dalla piazza di Palazzo, alla Cattedrale, dalla piazza del Comune, alla fontana di San Nicolas ma non mancheranno Presepi anche al Villaggio di Natale, all’ospedale CHPG, nei più begli alberghi di Monte-Carlo.

Difficile spiegare raccontare tutti i Presepi ma in particolare vorremmo citarne uno in occasione della celebrazione dei 100 anni della fine della Grande Guerra: il vecchio scarpone di un soldato al cui interno è sorto un minuscolo Presepe.

Il Villaggio di Natale sul tema New Orleans

Il Villaggio di Natale sul tema New Orleans
Domenica 9 dicembre 2018,  (ft.©WSM/Colman)

Il Villaggio di Natale ha aperto le porte sul porto di Monaco. Per questa 19° edizione il tema, scelto dal servizio animazioni della municipalità è New Orleans, la città degli USA che festeggia quest’anno 300 anni.

Ad animare il Villaggio. trasformato nella tipica cittadina fino al 6 gennaio, tanta musica Jazz che farà da colonna sonora; 25 chalet che hanno preso le sembianze delle tipiche case del luogo, all’interno dei quali si potranno degustare tante specialità ma anche acquistare creazioni artigianali e tanti oggetti, possibili regali di Natale.

Tra le novità una vera e propria imbarcazione in legno tipica della Louisiana. Il carosello antico per i piccoli e la grande ruota panoramica sono presenti come ogni anno ma tanti altri giochi per i più piccini compreso un giro nel trenino.

Da non dimenticare la pista di pattinaggio che resterà aperta fino al 22 marzo. Gli altri appuntamenti previsti sono i laboratori creativi per i bambini tutti i giorni a partire dal 22 dicembre. Tutti i venerdì e sabato sera dalle 19 alle 22 serte in musica; spettacolo di marionette il 16 e il 27 dalle ore 15 alle 19.
Village de Noel.WSMjpg.jpg
Jazz Porto Monaco-WSM.jpg

Il Sindaco di Monaco accende le luminarie di Natale

#Monaco Noel- Georges Marsan-WSM_.jpg
Noel-Natale-Monaco-WSM.jpg
Sabato 24 novembre 2018, Il Sindaco, Georges Marsan circondato da donne rappresentanti delle associazioni femminili, (ft.©WSM/Colman)

Con l'accensione dell'albero di Natale di place d'Armes e di tutte le luci della città, il sindaco di Monaco, Georges Marsan, ha aperto le festività Natalizie; accanto a lui i Ministri dell'Interno Patrice Cellario e quello degli Affari Sociali e la Salute, Didier Gamerdinger.

A due giorni dalla Giornata Mondiale contro le Violenze alle Donne, il Sindaco ha riunito intorno a lui le rappresentanti delle diverse associazioni femminili che operano per sostenere le donne e sensibilizzare l'opinione pubblica per i loro diritti.

Il sindaco Marsan ha ricordato poi che per le illuminazioni di quest'anno sono stati montaei 188 decorazioni traversanti, 577 su candelabri, tutte le luminarie sono solo a led per ridurre il consumo elettrico.

Prossimo passo appuntamento saràl'inaugurazione del Villaggio di Natale e della pista di pattinaggio il prossimo 7 dicembre.

In preparazione le illuminazioni per le Feste

In preparazione le illuminazioni per le Feste
Domenica 4 novembre 2018, (ft.©Mairie de Monaco)
 
Da circa un mese è in corso l'installazione delle illuminazioni natalizie in tutto il Principato, curata dal Comune di Monaco. La società specializzata lavora in collaborazione con i tecnici del Servizio Animazioni del Comune per illuminare tutta la città, un lavoro non da poco se si pensa che ci saranno nelle strade di Monaco un totale di 188 motivi trasversali e 577 motivi di candelabri. 
Dopo un periodo di assenza, tornerà a splendere il soffitto luminoso alla rotonda del Centro Commerciale di Fontvieille mentre sarà mantenuto alla rotonda di Place du Canton.

La qualità delle illuminazioni nel Principato va di pari passo con il consumo energetico controllato; i LED (diodi elettroluminescenti) sono riutilizzati quest'anno per tutte le decorazioni natalizie.

La città saraà ufficialmente illuminata dal sindaco di Monaco, Georges Marsan, dalla piazza del mercato della Condamine, venerdì 23 novembre alle ore 18.

Dal 23 novembre 2018 al 6 gennaio 2019, tutti i quartieri di Monaco saranno illuminate con i colori del Natale. come ogni anno Fontvieille resterà accesa più a lungo, fino al 3 febbraio in occasione del 43° Festival Internazionale del Circo di Monte-Carlo e dell'8° Festival della New Generation.