SHOW-arch 2set-30 ott 2012 - montecarloin.net

Opera di Monte-Carlo: Duello Amoroso di Hendel

Opera di Monte-Carlo: Duello Amoroso di Hendel

Martedì 30 ottobre 2012.
Il soprano Lisa Larsson, interprete dell'opera, (ft.©D.R.)

Il prossimo 9 novembre alle ore 20 presso la Salle Garnier, la lirica apre la stagione con il Duello Amoroso di Hendel, una seconda rappresentazione è prevista domenica 11 alle ore 15.

Si tratta di una creazione dell’Opera di Monte-Carlo, co-prodotta per questa edizione con l’Opera Nazionale di Bordeaux. La scenografia è firmata da Jean-Louis Grinda, direttore dell’Opera di Monte-Carlo.

Tra gli interpreti, il soprano Lisa Larsson; direzione musicale Nathalie Stutzmann.

Torna il MICS, festival della notte

Torna il MICS, festival della notte
Venerdì 26 ottobre 2012. Bob Sinclar (ft.©MGC/New Press7)

Dal 7 al 10 novembre torna il Monaco International Clubbing Show giunto alla terza edizione. Al Grimaldi Forum si ritroveranno i professionisti della notte, per un salone internazionale che comprende quest’anno anche il Festival di musica elettronica. Per 4 notti, diversi artisti e DJ internazionali si esibiranno al MICS. Grande novità sarà la prima edizione degli NRJ DJ Awards nel corso della serata saranno premiati i migliori DJ francesi ed internazionali.

Questo il programma: Mercoledì 7 novembre, per l’House Francese Martin Solveig sarà il DJ della serata; giovedì 8 novembre, Bob Sinclar; venerdì 9 novembre toccherà a Pharrell Williams cantante e produttore si esibirà in showcase; sabato 10 novembre l’influenza olandese con Armin Van Buuren, Tiësto, Fedde Le Grand e Afrojack.

Il MICS CLUB 2012 della notte avrà sede al Club LIFE, poco distante dal Grimaldi Forum. Inoltre il MICS, per andare incontro ai bisogni d’informazione dei gestori di locali, ha previsto un ricco programma di conferenze a tematica: design, tecnologia, bevande, strategia di comunicazione.

Il programma completo della manifestazione su www.mics.mc

BSI Monaco Music Masters

BSI Monaco Music Masters
Lunedì 22 ottobre 2012.  Il concertista François Leleux (ft.©D.R.)

L’Accademia di Musica Rainier III, in collaborazione con la Banca Svizzera BSI e l’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo propone il BSI Monaco Music Masters con un invitato eccezionale: François Leleux, concertista internazionale, professore di oboe, ex-solista dell’Opera di Parigi ed attuale solista dell’Orchestra da Camera Europa. Leleux dirigerà per l’occasione una Master Class, mercoledì 24 ottobre a partire dalle ore 14.
Il lavoro con gli studenti e stagisti, che partecipano al programma, proseguirà giovedì 25 e venerdì 26 ottobre. Giovedì 25 ottobre alle ore 18,30 si terrà un concerto aperto al pubblico presso l’Auditorium Rainier III: ingresso libero.
Per informazioni, tel: (+377) 93 15 28 91

Dante Alighieri presenta: Armonie per Piero

Dante Alighieri presenta: Armonie per Piero
Domenica 14 ottobre 2012. La copertina del libro

L’associazione Dante Alighieri di Monaco propone martedì 16 ottobre alle ore 18,15 al Teatro des Variétés la presentazione del libro "Armonie per Piero - La conchiglia dell'essere” con la poetessa aretina Patrizia Fazzi. Si tratta di una raccolta di poesie interamente dedicata a Piero della Francesca, con intrattenimento musicale del maestro Matteo Andreini, direttore dell’Orchestra Sinfonica d’Arezzo.
All’ingresso, ad accogliere il pubblico, i danzatori de “Il Lauro” della città di Sansepolcro, che indosseranno i costumi ritratti negli affreschi di Piero della Francesca.

Subito dopo il corteo si sposterà in piazza del Casinò alle ore 20.30 per lo spettacolo “Danzando con la Storia”, dove sarà ricreata l’atmosfera di una festa rinascimentale con dame e cavalieri.

Alle 21.15 all’Hotel de Paris Gran Banchetto Rinascimentale: Convivio ai tempi di Piero. Un invito a degustare l’eccellenza gastronomica della terra di Piero seguendo la ricerca storica e filologica sul tema rinascimentale del Banchetto; un vero convivio del ‘400.

L’evento fa parte delle manifestazioni del Mese della Cultura e Lingua italiana nel Mondo.

Informazioni: info.dantemc@gmail.com         TEL:(+33) 6. 40.62.48.04   

ASSEGNATI I PREMI DELLA FONDATION PRINCE PIERRE DE MONACO

ASSEGNATI I PREMI DELLA FONDATION PRINCE PIERRE DE...
Giovedì 4 ottobre 2012. Da sinistra: M. Smolka, J-P. Kauffmann, S.A.R. la Principessa di Hannover, K. Saariaho, H. Gestern, P. Lancon, (ft.©CDP)

S.A.R. la Principessa di Hannover ha premiato i vincitori del Prix Fondation Prince Pierre durante una serata che si è svolta alla Salle Garnier. La fondazione fu creata dal Principe Ranieri nel 1966 per promuovere arte e cultura Il Premio Letterario è andato al giornalista Jean-Paul Kauffmann; Premio Bourse de la Découverte a Philippe Lançon, per il suo libro Les îles; Premio Coup de Coeur des Lycéens Hélène Gestern, Eux sur la photo, Arléa ; Premio di Composizione Musicale a Martin Smolka per la sua opera "Blue Bells or Bell Blues"; Coup de Coeur des Jeunes Musiciens a Kaija Saariahoper la sua opera per orchestra e clarinetto D’Om le vrai sens.

Carofiglio incanta la platea di Incontro con l’Autore, di M. Cillario

Carofiglio incanta la platea di Incontro con l’Aut...
Sabato 29 settembre 2012.  Gianrico Carofiglio e Luisella Berrino, (ft.©WSM/Colman)

Sala gremita per Gianrico Carofiglio in occasione di “Incontro con l’Autore”, organizzato da Luisella Berrino al Méridien Beach Plaza. Scrittore e pubblico hanno prevalentemente parlato di letteratura in senso stretto e di ciò che è collegato alla scrittura come espressione creativa. Il ragazzino del suo ultimo romanzo “è un esperimento narrativo: il suo modo di parlare è infatti a metà strada fra l’adulto colto e l’adolescente introverso”; inoltre la rapina sventata descritta all’inizio è un fatto realmente accaduto mentre le altre parti in cui Roberto, il personaggio principale, è un agente sotto copertura sono inventate anche se perfettamente verosimili. Carofiglio è però conosciuto anche e soprattutto per i romanzi che hanno come protagonista l’avvocato Guerrieri (per i feticisti dei nomi lo scrittore ha dichiarato che il cognome del suo personaggio lo ha trovato come faceva Simenon: aprendo l’elenco del telefono); per lui Guerrieri non appartiene ad una serie, i libri che narrano le sue storie sono “quattro megacapitoli di un macroromanzo aperto” e probabilmente nel 2014 uscirà un nuovo volume con il famoso avvocato come protagonista. Sempre in tema di anticipazioni, ha annunciato l’uscita a gennaio, per Einaudi Stile Libero, di un libro con tre racconti, di cui uno suo.
gianrico carofiglio.jpg
Letteratura e vita reale sono però spesso intrecciate e dunque inevitabilmente si è toccato l’argomento legato alla querelle fra lui e Vincenzo Ostuni, editor di Ponte alle Grazie. Invitato a spiegare l’accaduto, ha rimandato alla lettura de “La versione di Carofiglio” (l’intervista uscita sul quotidiano “la Repubblica” ndr), mostrando, seppur in modo gentile ed educato, di non aver alcuna voglia di ritornare su un argomento a suo parere ormai logoro. Ha semplicemente dichiarato che “come al solito, la stampa ha montato il caso” e alla domanda se lui avesse querelato ha risposto con un deciso “no”. Il titolo sul quotidiano italiano è un espresso richiamo alla versione di Barney il cui personaggio come tutti sappiamo è innocente. La versione di Carofiglio tende a mettere in evidenza che con un po’ di educazione e soprattutto “senza un uso violento delle parole”, la storia può avere un lieto fine. Questo lo dice lo scrittore Carofiglio, ma il magistrato Carofiglio -quello che non ha sporto querela e non ha nemmeno fatto un atto di denuncia ma ha invitato però a comparire davanti a un mediatore-, sarà dello stesso avviso? Durante l’incontro ha affermato di esser ormai solo scrittore e non più magistrato e allora viene da pensare che il lieto fine ci sarà poiché a volte termina i suoi romanzi in questo modo. A questo proposito non posso però far a meno di riflettere su ciò che lui stesso ha detto riguardo a certi finali, ossia che “la nozione di lieto fine in realtà è sfuggente”.

7a edizione del Monte-Carlo Jazz Festival

7a edizione del Monte-Carlo Jazz Festival
Venerdì 28 settembre 2012. J-R. Palacio, (ft.©WSM/Colman)

La 7a edizione del Monte-Carlo Jazz Festival, dal 21 al 24 novembre con un programma davvero appassionante, è stata presentata da Jean-René Palacio, in una bella serata alla Salle Garnier che sarà sede del Festival. Una serata che ha visto l’esibizione eccezionale di due gruppi, Keystone Big Band ed Eric Legnini Sextet. Ad aprire la rassegna il prossimo 21 novembre sarà la cantante americana China Moses, figlia di un’altra grande del jazz DeeDee Bridgewater, un’artista con una voce calda e graffiante, degna erede della madre; in seconda parte dello spettacolo il bravissimo chitarrista napoletano Pino Daniele. Il 22 novembre sarà la volta di Chick Corea e la sua band per un viaggio tra jazz e jazz rock, con una formazioe piano-basso e batteria, la stessa sera Manu Katché presenterà proprio alla Salle Garnier il nuovo album. Venerdì 23 novembre sarà Diana Krall a rendere magica l’atmosfera della serata con la sua eccezionale voce. A chiusura del festival sabato 24 la tromba eccezionale di Ibrahim Maalouf e poi l'eccezionale bassista Marcus Miller.
Keystone Big Band.jpg
Keystone Big Band
Eric Legnini Sextet.jpg
Eric Legnini Sextet

LA NUOVA STAGIONE DEL GRIMALDI FORUM, di Monica Cillario

LA NUOVA STAGIONE DEL GRIMALDI FORUM, di Monica Ci...
Mercoledì 19 settembre 2012. Da sinistra: Hervé Zorgniotti direttore della comunicazione, Catherine Alestchenkoff responsabile delle esposizioni, Sylvie Biancheri direttrice del G.F., Alfonso Ciulla esperto musicale del G.F., (ft.©M.Cillario) 

Estate “Extra Large” al Grimaldi Forum, è il caso di dirlo, infatti l’omonima esposizione ha chiuso con un bilancio positivo di trentacinquemila visitatori: un 26% composto da stranieri di cui il 13% italiani. Vincente l’ingresso gratuito ai giovani di meno di diciotto anni e agli over 65. Ottima l’idea del “Pass Expos Eté” che includeva visita del Museo Oceanografico, mostra “Extra Large” e altre due esposizioni del Musée National. Nel Principato la cultura è in continuo movimento come ha dimostrato la mostra “Gli anni di Grace Kelly” -inaugurata nel 2007 e ospitata in diverse parti del mondo riscuotendo ancora oggi grande successo- e come mostra il programma della nuova stagione il cui pezzo forte sarà “Monaco festeggia Picasso”, esposizione dell’estate 2013 per i quarant’anni dalla morte del grande artista.

 

Kent_Nagano.jpg
Kent Nagano (ft.©D.R.)

Ecco i prossimi appuntamenti: dal 15 al 18 ottobre SPORTELMonaco, appuntamento internazionale dello Sport e della televisione con una giornata dedicata al calcio in cui Franco Baresi lascerà le proprie impronte nella Passeggiata dei Campioni e l’ospite d’onore sarà il grande Pelé. Per l’industria della notte, dal 7 al 9 novembre ci sarà il MICS: 3 giorni di esposizione e 4 notti di Festival con famosi DJ. Novembre si chiuderà con “La Fanciulla del West” di Giacomo Puccini, diretta da Pinchas Steinberg (il 19, 22 e 25 novembre), mentre l’appuntamento per chi ama la danza celtica è il 30 novembre con il “Lord of the Dance”. Il 2 dicembre la Filarmonica di Monte-Carlo accompagnerà il pianista Evgueny Kissin e sarà diretta da Kent Nagano (musiche di Ravel, Grieg e Strauss). Ricco anche il cartellone di danza: dal 13 al 23 dicembre il Monaco Dance Forum presenterà spettacoli per diversi gusti e dal 29 dicembre al 3 gennaio la Compagnia di Balletti di Monte-Carlo riproporrà il “Lago dei Cigni”, con la coreografia di Jean-Cristophe Maillot. Per finire c’è da segnalare il MAG (Monaco Act Green), la nuova rivista del Grimaldi Forum dedicata all’ecologia, tema molto a cuore alla politica del Principato, perché Monaco non sempre è green ma di sicuro, grazie anche alla fondazione del Principe Alberto II (FPA2), si adopera per esserlo.

IL VECCHIO ROCK DI PATTY SMITH INFIAMMA LA SALLE GARNIER, di Monica Cillario

IL VECCHIO ROCK DI PATTY SMITH INFIAMMA LA SALLE G...
Martedì 18 settembre. P. Smith (ft.©M.Cillario) 

Una vulcanica nonché simpaticissima Patti Smith ha letteralmente infiammato il pubblico della Salle Garnier. Con la verve e le trecce di una ragazzina ha galvanizzato la platea dal primo all’ultimo brano: in apertura - dopo un saluto radioso a S.A.S. il Principe Alberto II, a S.A.S. la Principessa di Hannover e ad altri membri della famiglia reale presenti in sala - ha scaldato l’ambiente con “Redondo Beach”, poi ha commosso tutti con “This is the girl”, dedicato a Emy Winehouse; ha entusiasmato con “Because the night” e “Gloria” ma ha mostrato anche il suo lato materno presentando il figlio Jackson che l’accompagna alla chitarra elettrica e la figlia Jessica che invece suona il pianoforte. Durante lo spettacolo è scesa più volte fra il pubblico dimostrando tutta la sua generosità artistica nel darsi completamente ai fans e, da grande performer quale è, grazie al suo trascinante carisma, ha portato lo spettacolo ad un crescendo continuo fino al finale, in cui ha augurato la buonanotte donando una carica di energia con le note di “People have the Power” cantata in coro da tutti i presenti in sala. Dire che il concerto è stato un successo, nel caso di Patti Smith, è riduttivo.

SUCCESSO DEL REQUIEM DI VERDI ALLA SALLE DES PRINCES

SUCCESSO DEL REQUIEM DI VERDI ALLA SALLE DES PRINC...
Lunedì 17 settembre, (ft.©WSM/Colman) 

Un successo il concerto inaugurale della nuova stagione dell’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo. NellaSalle des Princes del Grimaldi Forum, il Maestro Gianluigi Gelmetti ha magistralmente diretto il vibrante Requiem di Giuseppe Verdi con il doppio coro, del teatro Regio di Parma ed dell’Opera di Monte-Carlo ed il quartetto  vocale di assoluto prestigio: il soprano Martina Serafin, il mezzo-soprano Daniela Barcellona, il tenore Massimo Giordano ed il basso Orlin Anastassov. A presenziare all’apertura del concerto, una grande melomane, S.A.R. la Principessa di Hannover accompagnata dalle figlie Charlotte e Alexandra
Gelmetti-Serafin-Barcellona-Giordano.jpg
Da sinistra:W. Peyer, la signora Gelmetti e la figlia, subito dietro M. Serafin, O.Anastassov, M. Giordano, S. Eisenberg, G. Gelmetti, P. Masseron, J-C. Curau, D. Barcellona

A fine concerto il pubblico ha acclamato direttore, musicisti e cantanti per l’eccezionale esibizione. Dopo lo spettacolo, gli artisti sono stati festeggiati nel corso di un cocktail, durante il quale Werner Peyer, amministratore delegato della CMB (Compagnie Monegasque de Banque), ha ribadito l’importanza della collaborazione con l’OPMC per contribuire maggiormente alla diffusione ed alla conoscenza di questa importante istituzione culturale. E’ stata anche sottolineata la collaborazione tra lo sponsor e l’associazione che contribuisce ad aiutare l’Orchestra, Les Amis de l’Orchestre Philarmonique de Monte-Carlo, presieduta da Smadar Eisenberg, insieme per supportare al meglio e far diventare sempre più grande l’OPMC.

 

La nuova stagione del teatro PRINCESSE GRACE, di Chantal Sobra

La nuova stagione del teatro PRINCESSE GRACE, di C...
Venerdí 14 settembre 2012. Da sinsitra: Jean-Charles Curau, Paul Masseron, Françoise Gamerdinger,  (ft.©C.Sobra/WSM)

Presentata dal direttore degli Affari Culturali di Monaco, Jean-Charles Curau e dalla sua vice Françoise Gamerdinger, la nuovastagione del Teatro Princesse Grace, presente il ministro dell’interno e della cultura Paul Masseron. La presentazione è stata aperta da un mini spettacolo, recitato da tre attore della Compagnia Les Farfadets. Una scena di vita quotidiana che ha divertito il pubblico presente, tra cui numerosi abbonati fedeli al teatro. Il ministro Masseron ha ricordato che la cultura è una delle componenti essenziali dell’attrattiva del Principato: il Teatro Princesse Grace è uno degli elementi fondamentali, giunto quest’inverno alla sua 32a stagione. La programmazione è eclettica, con commedie di autori classici francesi (Marivaux, Choderlos de Laclos, Musset) ed attori di prosa di spicco in Francia (Claude Rich, Charles Berling, Francis Huster). Un appuntamento da non mancare quello con la Compagnia della Comédie Française, il 24 ed il 25 gennaio 2013! www.tpgmonaco.com

Présentation de la saison 2012-2013 au Théâtre Princesse Grace, en présence de Monsieur Paul Masseron, Conseiller de Gouvernement pour l’Intérieur. C’est Jean-Charles Curau, Directeur des Affaires Culturelles, et Françoise Gamerdinger, Directeur Adjoint, qui ont dévoilé la nouvelle programmation.Ouverture de séance fort sympathique, avec une petite pièce jouée par trois acteurs de la Compagnie Les Farfadets, une scène de ménage qui a bien amusé le public présent, où on notait de nombreux fidèles abonnés des saisons précédentes.
Puis Monsieur Masseron a rappelé que la culture est une des composantes essentielles de l’attractivité de la Principauté : le Théâtre Princesse Grace en est un élément incontournable, et entame cet automne sa 32e saison, avec un recentrage sur les fondamentaux du théâtre. Programmation éclectique, avec des classiques (Marivaux, Choderlos de Laclos, Musset), des comédiens connus (Claude Rich, Charles Berling, Francis Huster) et, les 24 et 25 janvier, la Troupe de la Comédie Française !
Toutes informations sur www.tpgmonaco.com

Apre a Monaco il Théâtre des Muses, di Awanagana

Apre a Monaco il Théâtre des Muses, di Awanagana
Venerdí 14 settembre 2012. S.A.S. il Principe Albert II ed in secondo piano Anthéa Sogno, (ft.©Awana/WSM) 

Il Principato ha un nuovo piccolo teatro sito al 45, boulevard du Jardin Exotique, si chiama Théâtre des Muses ed era il vecchio forno del quartiere, caro a molti, il cui muro è stato lasciato intatto per ricordo! Il sogno di una attrice monegasca si è realizzato; nata Otto-Bruc, Anthéa Sogno dopo aver fatto la presentatrice a TMC (Tele Monte Carlo), ha deciso di seguire la sua passione: il teatro. Ha frequentato i corsi teatrali dell’Alphabet, di Florent e agli Studi Pygmalion. Anthéa diventa attrice, adattatrice, produttrice, autrice con una buona carriera che l’ha portata a vivere a Parigi con lunghe tournées. Ora è ritornata nella sua terra natale ed è riuscita a realizzare il sogno di avere un teatro tutto suo. Sono 100 posti, il teatro è bello e curato nei particolari. E’ stato aperto in una tiepida serata di settembre e tra gli spettatori c’era anche S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco.
 www.theatredesmuses.fr

Ritorna a “Incontro con l’Autore” Gianrico Carofiglio, di Luisella Berrino

Ritorna a “Incontro con l’Autore” Gianrico Carofig...
Martedí 11 settembre 2012, (ft.©D.R.)

Venerdì 28 settembre alle ore 18,30 nella sala Zéphyr dell'Hotel Méridien Bech Plaza riprende la rassegna "Incontro con l'Autore" che ha come protagonista uno dei più apprezzati scrittori italiani: Gianrico Carofiglio. Per lo scrittore barese sarà un ritorno: era stato infatti ospite della nostra rassegna agli esordi della sua carriera quando per Sellerio pubblicò la fortunata serie dedicata all'avvocato Guerrieri. Molti lettori rimpiangono la latitanza di Guerrieri dalle librerie da ormai qualche anno ma il nuovo romanzo di Carofiglio non farà rimpiangere l'avvocato barese. "Il silenzio dell'onda", finalista al Premio Strega 2012 è un romanzo intenso che si sviluppa attorno alla storia di un ragazzino che scrive nel suo diario i suoi sogni e le sue inquietudini. "Era una storia che avevo voglia di raccontare da molto tempo -spiega l'autore,- quando ho cominciato ad avvicinarmi più concretamente al racconto, ho sentito la necessità di combinarlo con una storia di adulti, di altri personaggi. L’onda del titolo è un’onda vera, quella che un altro protagonista del racconto, Roberto, incontrava quando faceva surf da ragazzo con suo padre. Quell’onda è il simbolo della sua adolescenza ma anche l’onda metaforica che a volte investe la nostra vita: in quei momenti bisogna avere la consapevolezza, la capacità di capire che poi l’onda passa e noi torniamo a galla.

ANTHONY ARCAINI enfant prodige della musica classica, di Monica Cillario

ANTHONY ARCAINI enfant prodige della musica classi...
Lunedì 10 settembre 2012, (ft.©WSM/Colman)

Non accade tutti i giorni che un tredicenne scriva una composizione e che la doni ad un sovrano come regalo di nozze e non accade tutti i giorni che uno Stato, o meglio, un Principato, metta a disposizione un’orchestra e un Auditorium perché un enfant prodige diriga in anteprima mondiale un’opera da lui composta; non accade tutti i giorni, però sabato scorso all’Auditorium Rainier III è accaduto, ed è stato un successo. In presenza e con l’alto patronocinio di S.A.S. il Principe Alberto II, la Filarmonica di Monte-Carlo è stata diretta dal diciassettenne Anthony Arcaini, che ha presentato in anteprima mondiale “Monaco Fantastique”, opera che inizialmente aveva composto per pianoforte, dedicandola al Principe Alberto II e alla Principessa Charlene e che poi ha rielaborato in una versione per orchestra.

 

A Arcaini.jpg


Figlio dell’imprenditore italiano Tonio Arcaini, Anthony è già noto nel mondo della musica classica per aver suonato e diretto in Italia in occasione del Festival Pucciniano di Torre del Lago, sotto lo sguardo benevolo del suo mentore, il direttore d’orchestra Alberto Veronesi.

Il concerto di sabato sera, i cui proventi sono andati alla FPA2 (Fondation Prince Albert II di Monaco), lo ha confermato come astro nascente del panorama classico.

I BALLETTI RUSSI A MONACO

I BALLETTI RUSSI A MONACO
Giovedì 6 settembre 2012.

Le Stelle dei Balletti Russi (Les Etoiles des Ballets Russes) è il titolo dell’unico spettacolo previsto venerdì 7 settembre al Grimaldi Forum. Riprendendo la tradizione dei Balletti Russi di Diaghilev, lo spettacolo farà scoprire al pubblico la passione russa per l’arte della danza, attraverso balletti classici e contemporanei. Si esibiranno i primi ballerini dei più importanti teatri russi, dal Bolchoi di Mosca al Mariinsky ed il Michaïlovskiydi San Pietroburgo. Nel programma dello spettacolo, che inizierà alle ore 20, il passo a due della Carmen di Bizet, Il Talismano di Drigo, il Valzer di Vienna di Strauss, il Lago dei Cigni di Tchaikovsky

 

Violini da leggenda a Beaulieu-sur-Mer con il cannone del Principato

Violini da leggenda a Beaulieu-sur-Mer con il cann...
Martedì 4 settembre 2012

Dal 7 al 15 settembre la città di Beaulieu-sur-Mer organizza, per il quinto anno consecutivo, Violons de légende. Si tratta di una serie di concerti che vedranno protagonisti alcuni fra i migliori violinisti e violoncellisti. Il pubblico potrà ascoltare non solo il virtuosismo di artisti internazionali ma potrà scoprire e conoscere l’origine, la vita, gli aneddoti degli strumenti musicali protagonisti di questo eccezionale Festival. Ma il fascino di questa manifestazione è sicuramente dato anche dalla qualità del programma e dai luoghi dove si svolgeranno i concerti: Villa Kerylos, Royal Riviera, la Rotonde. Tra gli strumenti rari anche un cannone militare. Uno strumento inusuale, che sarà utilizzato durante l’Overture 1812 di Tchaïkovsky . Un’opera che raramente viene eseguita, perché proprio nel bel mezzo, il compositore prevedeva il colpo di un cannone. Il concerto si svolgerà al teatro all’aperto de la Batterie e si mormora che il cannone protagonista potrebbe essere quello che sparò i colpi a salve per il matrimonio dei Principi di Monaco lo scorso anno. Tra i musicisti più attesi Nemania Radulovic il 7 settembre, il Trio Brancusi il 13, il violonista Laurent Korcia il 15, il pianista Jean-François Zygel e Miroslav Kultyshev vincitore del Monte-Carlo Piano Master Piano 2012.

UN PUBBLICO ENTUSIASTA HA APPLAUDITO L'ORCHESTRA FILARMONICA DI SAN PIETROBURGO

UN PUBBLICO ENTUSIASTA HA APPLAUDITO L'ORCHESTRA F...
Domenica 2 settembre 2012, (ft.©WSM/Colman)

Un grande successo per l'Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo a Monaco. L’Auditorium Rainier III, ha registrato nella prima sera il tutto esaurito! L’eccezionale pianista internazionale Denis Matsuev ed il grande direttore dell’Orchestra Yuri Temirkanov hanno proposto un programma che ha entusiasmato il pubblico: dal concerto n.1 per piano di Tchaïkovski, all’opera di Igor Stravinsky Petrouchka, con un bis a grande richiesta in cui Matsuev è passato da un brano dell’opera Figaro ad alcuni pezzi jazz.
Denis Matsuev  auditorium Rainier III.jpg
Un pubblico entusiasta ha applaudito l'Orchestra.

Un programma che sicuramente ha attirato in sala anche molti giovani, una bella iniziativa organizzata da Les Amis de l'Orchestre Philarmonique de Monte-Carlo con il sostegno del mecenate Andrey Cheglakov e la sua fondazione AVC Charity. Questa sera si replica: Dimitri Maslennikov al violoncello in programma Rimsky-Korsakoff e Tchaïkovski.