Attualità arch. Lugl/set.2011 - montecarloin.net

Laurence Guazzonne-Milliasseau segretaria generale del Conseil National.

Laurence Guazzonne-Milliasseau segretaria generale...
Giovedì 6 ottobre. L. G.-Milliasseau (ft.©Conseil National). 

Il Conseil National informa che il segretario generale del Parlamento monegasco, Jean-Luc Merlino, dietro sua richiesta, lascia l’incarico per tornare a lavore nell'amministrazione centrale.

A prendere il suo posto sarà Laurence Guazzonne-Milliasseau attualmente incaricata delle missioni per gli affari sociali. La nomina entrerà in vigore dopo la pubblicazione dell'Ordinanza Sovrana. 

Favoriti a Monaco i Giovani Imprenditori.

Favoriti a Monaco i Giovani Imprenditori.
Lunedì 3 ottobre 2011.(ft.©C.Gallo/CDP). Da sinistra: il Ministro di Stato. M. Roger, la presidente JCEM M. Mazza, il vice-presidente JCEM T. Guillemot ed il Ministro delle Finanze M. Piccinini.

Per rinforzare l’attrattiva Principato di Monaco, come rischiesto dal Sovrano attraverso la Feuille de Route, il governo ha predisposto una nuova misura. Si tratta di favorire l’installazione professionale a Monaco di giovani imprenditori; per rendere operativa questa iniziativa è stata siglata una collaborazione tra il governo e la Jeune Chambre Economique de Monaco (JCEM). Il governo partecipa da numerosi anni al premio del Concorso per la creazioni di nuove imprese, che ogni anno viene indetto dalla JCEM. Il governo per ogni dossier di creazione di società finanzierà 3 mila euro; i progetti saranno sottoposti ad una valutazione dalla commissione del Concorso Creazione d’impresa della JCEM.

La Principessa Charlene a La Turbie.

La Principessa Charlene a La Turbie.
Domenica 2 ottobre 2011. (ft.©E.Mathon/Palais Princier).

 

Prima missione fuori Monaco per S.A.S. la Principessa Charlene che si è recata a La Turbie, invitata dal sindaco Nicolas Bassani. Nel vicino Comune francese si festeggiava il Patrone del paese, Saint Michel. La Principessa, dopo aver assistito alla Messa è stata circondata da un bel gruppo di bambini Turbiasques, che dopo sorrisi e saluti hanno intonato in suo onore l’inno monegasco.  La Sovrana ha conquistato tutti per la sua semplicità e disponibilità.  

Campagna di Prevenzione a Monaco contro il tumore del collo dell’utero.

Campagna di Prevenzione a Monaco contro il tumore ...
Domenica 2 ottobre 2011, (ft.©C.Gallo/CDP). Al centro il Ministro Valeri e i ginecologi del Principato.

Il Ministro della Salute Stéphane Valeri ha annunciato il lancio, per inizio 2012, della Campagna di prevenzione per i tumori del seno e del collo dell’utero. Questa campagna si inserisce nella politica dinamica di prevenzione in materia di salute pubblica, organizzata da diversi anni dal governo monegasco. La campagna di prevenzione è complementare a quella di vaccinazione contro il Papilloma Virus Humain lanciata lo scorso marzo. La coordinazione tra la prevenzione ed il vaccino è la migliore condizione per l’efficacia della lotta contro il tumore del collo dell’utero e le displesie. Una precedente campagna contro il cancro del seno si era svolta su iniziativa del dottor Michel-Yves Mourou nel 1994.

Argentina protagonista per un giorno nel Principato.

Argentina protagonista per un giorno nel Principat...
Venerdì 30 settembre 2011. Un vigneto della Patagonia, (ft.©D.R.). 

Si è svolto all’hotel Fairmont Monte-Carlo il 1° Seminario d’Opportunità d’Investimenti nel settore vinicolo in Argentina. Guidati dall’Ambasciata Argentina a Parigi, i rappresentanti del Sottosegretariato allo Sviluppo ed Investimenti Argentino, hanno presentato questo magnifico Stato dell’America Latina davanti ad investitori, banchieri e giornalisti. Anche l’Argentina, come Brasile e Messico ha un economia in pieno sviluppo e quindi il governo ha deciso questa campagna internazionale per fare conoscere le varie opportunità. In particolare sono state presentate le regioni dei vigneti, dove le bodegas sono produttrici di vini, divenuti veri concorrenti di Italia e Francia; lo Stato Sudamericano è il 5° produttore al mondo. Grazie alla situazione geografica, la qualità del clima, l’altitudine (alcuni vigneti si trovano a 3 mila metri di altezza mentre altri sono al sud, in Patagonia), l’Argentina produce ottima uva. Dati alla mano tutto è in crescita: dalla produzione che si estende per oltre 2.400 Km. ai piedi della Cordigliera delle Ande, alla vendita. Molti gli investitori esteri che si recano in Argentina, grazie anche all’appoggio pubblico per gli investimenti diversificati. L’industria vinicola si è molto modernizzata in questi anni ed anche la qualità delle uve è divenuta superiore. Alla base restano le uve tradizionali come l’eccellente Malbec o quello utilizzato tradizionalmente a tavola dagli argentini, il Torrontés e poi ci sono le uve più rinomate: barbera, pinot nero, bonarda, sangiovese, cabernet, merlot, syrah ecc. In particolare sono stati presentati tre progetti d’investimento di altrettanti poderi vinicoli : dai 10 milioni ai 24 milioni di dollari le richieste per le magnifiche proprietà.
Per informazioni: tel. +5411-4328-9510 
www.inversiones.gov.ar  infosuinv@mrecic.gov.ar 

Alla Monaco Méditerranée Foundation la conferenza del Principe di Giordania, di Chantal Sobra

Alla Monaco Méditerranée Foundation la conferenza ...
Giovedì 29 settembre 2011. (ft.©D.R.).

Fratello del defunto Re Hussein e zio dell’attuale sovrano di Giordania, S.A.R. il Principe El Hassan Bin Talalha tenuto una conferenza sul tema: “Memorie delle due rive-un momento di verità” presente Enrico Bragiotti, presidente della Fondazione e numerose personalità. Il Principe di Giordania che è stato introdotto da Thierry de Montbrial, è una personalità politica ed intellettuale mondialmente riconosciuta, per la conferenza si è ispirato, per le sue riflessioni all’opera di Jacques Berque, eminente sociologo francese orientalista.

El Hassan Bin Talal
ha insistito particolarmente sull’importanza attuale del concetto di civilizzazione del Mediterraneo. Ma piuttosto che parlare di “choc delle civilizzazioni” preferisce difendere il dialogo e l’incontro tra le due rive. Il Mediterraneo, che mette in relazione tre Continenti, rappresenta una scena ideale per infondere uno spirito di rinnovamento, non solo per queste regioni ma anche per il mondo.

Gli sconvolgimenti apportati dalla primavera del mondo arabo, la recente richiesta di riconoscimento dello Stato Palestinese, il posto assunto dalla Turchia nell’Asia dell’ovest ma anche il crescente interesse della Cina per queste regioni del mondo dove il problema dell’acqua è importante e molti altri soggetti complessi sono stati affrontati dal Principe di Giordania con una profonda conoscenza e molta sagezza.
rivolta mondo arabo.jpeg
La primavera del mondo arabo, (ft.©D.R.)

F
rère du défunt Roi Hussein et oncle de l’actuel souverain de Jordanie, S.A.R. le Prince El Hassan Bin Talal a donné une conférence sur le thème, oh combien d’actualité "Mémoires des deux rives – un moment de vérité". En présence de Monsieur Enrico Braggiotti, Président de la Fondation, et de nombreuses personnalités monégasques, le Prince, présenté par Thierry de Montbrial, Directeur de l’IFRI a passionné son auditoire. Importante personnalité politique et intellectuelle mondialement reconnue, le Prince s’est inspiré dans ses réflexions de l’œuvre de Jacques Berque, éminent sociologue français orientaliste. L’orateur a particulièrement insisté sur l’importance actuelle du concept des civilisations méditerranéennes. Mais plutôt que de parler du « choc des civilisations » il préfère défendre le dialogue et la rencontre entre les deux rives. La Méditerranée, qui met en relation trois continents, représente une scène idéale pour insuffler un esprit de renouveau non seulement pour ces régions, mais aussi pour le monde. Les bouleversements apportés par le printemps arabe, la récente demande de reconnaissance de l’état palestinien, la place prise par la Turquie dans l’Asie de l’Ouest, mais aussi l’intérêt grandissant de la Chine pour ces régions du monde ou le problème de l’eau, autant de sujets graves et complexes abordés par le Prince El Hassan bin Talal, avec une grande érudition et beaucoup de sagesse.

Presentato il rapporto annuale del CCAF.

Presentato il rapporto annuale del CCAF.
Martedì 27 settembre 2011. Da sinistra: J.H. David,C.de Boissieu, (ft.©C.Gallo/CDP). 

La Commissione di Controllo delle Attività Finanziarie (CCAF) ha presentato il suo rapporto per l’anno 2010. Il presidente Christian de Boissieu ha ricordato che questa commissione indipendente hai il ruolo di regolare l’attività dei 76 istituto bancari e finaziari presenti a Monaco, ( 33 banche e 43 società finaziarie al 31 dicembre 2010). Il rapporto mette in evidenza la capacità di ripresa del settore finanziario dalla crisi internazionale grazie alla regolamentazione e all’internazionalità del Principato. Il montante di depositi e titoli è passato da 70 miliardi di euro nel 2009 ai 73 miliardi del 2010. In occasione della presentazione del rapporto si è svolto anche il passaggio delle consegne alla Presidenza: Christian de Boissieu ha lasciato l’incarico a Jacques-Henri David.

Only Watch: 4.572.500 euro per la ricerca.

Only Watch: 4.572.500 euro per la ricerca.
Lunedì 26 settembre 2011, In primo piano Luc Pettavino, il Principe Albert II ed il chitarrista dei Rolling Stones Ronnie Wood, (ft.© WSM/Colman) 

Ronnie Wood, mitico chitarrista dei Rolling Stones , è stato l’ospite d’onore della vendita all’asta Only Watch che ha avuto il più grande successo da quando è nata. E’ stato sicuramente il momento più emozionante della settimana del Monaco Yacht Show. La vendita all’asta dei 40 preziosi orologi messi a disposizione da alcune della case più prestigiose di orologeria ha raggiunto la cifra di 4.572.500 euro. Presente S.A.S. il Principe Albert II. Tutto è andato a favore dell’Associazione monegasca contro le distrofie. Non solo il pubblico si è emozionato, anche il Sovrano e soprattutto Luc e Monique Pettavino, genitori di Paul affetto dalla malattia che da molti anni lavorano attivamente in tutto il mondo per raccogliere fondi e favorire così l’avanzamento della ricerca scientifica per arrivare a trovare soluzioni alla malattia.
Paul Pett e Ron Wood.jpg
Paul Pettavino insieme a Ronnie Wood.

Ha dichiarto Paul Pettavino, 15 anni, alla fine dell’asta: “Sono felice del successo dell’asta, ora voglio chiedere a mio padre se con questa cifra i ricercatori potranno compiere un ulteriore passo avanti per aiutare tutti coloro che come me sono affetti dalla distrofia di Duchenne”. Paul è un ragazzo in gamba e simpatico, che all’inizio dell’asta ha salutato e ringraziato il pubblico in sala con voce chiara e ferma.

A far salire vertiginosamente l’asta un elegantissimo Patek Philippe, dove tra la sala ed il telefono si sono dati battaglia due compratori anonimi. Alla fine l’orologio è stato venduto per 1.400.000 euro. Battuto poi a 510 mila euro il Richard Mille che apparteneva a Rafael Nadal, uno dei suoi premi dell’ultimo Master di Monte-Carlo ed a 410 mila euro un DeWitt.

La Principessa Charlene celebra l'opera di Eunice Kennedy Shriver.

La Principessa Charlene celebra l'opera di Eunice ...
Domenica 25 settembre. (ft.©E.Mathon/ Palais Princier). 

S.A.S. la Principessa Charlene di Monaco, Ambasciatrice mondiale di Special Olympics ha partecipato, nell’ultimo giorno del MYS, ad un pranzo a bordo della nave The World, il più grande yacht privato al mondo, per celebrare la Giornata Eunice Kennedy Shriverfondatrice di Special Olympics nel 1968.
La Principessa che fa parte del Comitato Direttivo Internazionale ha particolarmente a cuore la difesa di questo movimento, sinonimo d’integrazione e di rispetto per le differenze. La giornata è stata l’occasione per riunire attraverso il mondo, le persone con e senza disabilità intellettiva attraverso lo sport per onorare l’impegno, l’ispirazione e lo spirito di Eunice Kenedy Shriver.

Re Juan Carlos di Spagna al Monaco Yacht Show.

Re Juan Carlos di Spagna al Monaco Yacht Show.
Sabato 24 settembre. S.A.S. il Principe Albert II e il Re Juan Carlos di Spagna, (ft.©WSM/Colman). 

Ospite eccezionale al Monaco Yacht Show, a visitare il salone nautico è giunto Re Juan Carlos di Spagna in compagnia di S.A.S. il Principe Albert II. Giunti a bordo di una piccola auto elettrica i due Sovrani hanno visitato il Columbus 177 Prima un mega-yacht che è stato certificato Green Plus 2011 un riconoscimento che premia il battello costruito secondo le norme ecologiche. Questa 21a edizione del Monaco Yacht Show è già un grande successo non solo per gli eccezionali espositori con i loro yacht, oltre un centinaio con 40 ante-prima mondiali ma per l'indotto dello yachting sul Port Hercule fino a sabato 24 settembre. 
Monaco Yacht Show.jpg
Gli stands dei prodotti legati al settore sono circa 500, sono presenti le società internazionali leader della nautica da diporto. Si parte dai 25 metri per arrivare ai 90 ma non mancano i tender extra-lusso; per visitare questi super yachts è d’obbligo l’appuntamento.

Tante le novità di queste lussuosissime imbarcazioni che ogni anno superano loro stesse per raffinatezza e per tecnologia.
Ci sono sempre anche gli eccessi (vedi foto) che possono piacere a ricchi sfrenati ma non hanno il gusto ed il senso del mare e della navigazione.
tavola da surf a motore MYS.JPG
Tra le curiosità di quest’anno una tavola da surf dotata di motore. La può usare così anche chi proprio surfista non è, anche se c’è bisogno di un certo equilibrio. Fatta a mano, costa 12 mila euro e ne vengono prodotte solo in 200 esemplari all’anno. 
Paul Cayard Bernard d'Alessandri.jpg
Da sinistra: Bernard d'Alessandri segretario generale dello YCM e Paul Cayard.

Ma il MYS non è solo esposizione; collegati al salone ci sono una settantina di eventi e serate: dalla vendita all’asta Only Watch a favore della ricerca per la distrofia di Duchenne, alla serata dedicata all’America’s Cup allo Yacht Club Monaco con la presenza di Paul Cayard, al Ballo del Mare della Riva, che ha presentato le sue novità.
Per questa edizione del MYS sono attese 30 mila persone.

Prezzo dell’entrata per una giornata 65 euro.

RIVA, un ritorno dal passato.

RIVA, un ritorno dal passato.
Sabato 24 settembre. In centro Chiara Ferrarese Marketing manager VintageRiva e Lisa Riva-Ferrarese Presidente, con i rappresentanti dell'O.I.D. e del R.A.M.(ft.©WSM/Colman). 

Nella splendida cornice del laboratorio officina RIVA del Monaco Boat Service è stata presentata la nuova brand del gruppo cantieristico nato a Sarnico: VINTAGERIVA. Joint venture e sinergia perfetta tra la storica casa, R.A.Mcentro di revisione e assistenza agli scafi Riva e l’Officina Italiana Design. 
Vintage Riva.jpg

Le opere d’arte del mare in mogano restano pezzi unici per tutta la loro vita. Come il tempo consuma ogni materiale, anche queste imbarcazioni risentono del passare del tempo. Il « vecchio » viene ristrutturato con interventi mirati e conservativi per non spersonalizzare, l’Officina Italiana Design s’impegna nelle ristrutturazioni con rigoroso rispetto dei progetti d’origine.
Vintage Riva 30.jpg
Oggi, hanno detto Mauro Micheli e Sergio Beretta dell’O.I.D., anche la vetroresina viene solo pulita e le linee vengono rispettate senza alterare la « memoria » di queste imbarcazioni che riprendono vigore e conservano il loro valore con certificati che ne fanno ancora di più delle opere d’arte. VINTAGERIVA è anche una concetto di fidelizzazione del cliente, che è unico come la sua barca che gli appartiene per tutta la vita.

Only Watch: il tempo per la ricerca!

Only Watch: il tempo per la ricerca!
Giovedì 22 settembre 2011, Al centro Luc Pettavino a destra suo figlio Paul. (ft.©O.W.)

Torna venerdì 23 settembre la 4edizione di Only Watch, la più importante vendita all’asta di beneficenza di orologi di lusso, patrocinata da S.A.S. il Principe Albert II. L’appuntamento per tutti gli appassionati è alle ore 16 alle Hotel Hermitage Salle Bellevue. 40 orologi esclusivi delle case più prestigiose che hanno realizzato appositamente i modelli. Il ricavato dell’asta sarà interamente devoluto per la ricerca sulla distrofia muscolare di Duchenne. La collezione Only Watch 2011 è rimasta esposta fino allo scorso 17 settembre in alcune delle più importanti capitali dell’alta orologeria: da Ginevra a Singapore, da Hong Kong a Shangai ma anche Los Angeles, New York e Milano. In questi giorni gli orologi sono esposti a Monaco. Only Watch è stato ideato da Luc Pettavino, ex presidente del Monaco Yacht Show ed oggi presidente dall’Associazione Monegasca contro la distrofia che organizza la vendita di beneficenza in collaborazione con il MYS ed Antiquorum Auctioneers. La distrofia di Duchenne è una malattia neuromuscolare fortemente invalidante che colpisce nel mondo un bambino su 3.500 ossia 250 mila tra bambini, adolescenti e giovani adulti di sesso maschile. Grazie ad Only Watch lo scorso anno sono stati raccolti 2,5 milioni di euro che sono stati riversati ai ricercatori scientifici di cinque Paesi: Francia, Italia, Svizzera, Gran Bretagna e USA, per progredire nella ricerca di una terapia efficace.
I fondi raccolti da Only Watch hanno accelerato negli ultimi anni lo sviluppo clinico.

Economia, sicurezza stradale e sanità al centro della conferenza stampa del governo.

Economia, sicurezza stradale e sanità al centro de...
Mercoledì 21 settembre 2011. M. Roger e S.Valeri, (ft.©WSM/Colman). 

Consueta conferenza stampa del governo monegasco guidato dal Ministro di Stato Michel Roger. Il Capo del governo ha dichiarato: “L’economia monegasca va molto meglio rispetto all’inizio dell’anno. Il Principato ha tutte le possibilità di superare il periodo di crisi, quello che ci preoccupa è la situazione dei Paesi dell’area Euro. Le ore di lavoro a Monaco sono aumentate del 2,61%, abbiamo incrementato le entrate, particolarmente buona la stagione turistica inoltre il Principato non ha debiti ed il fondo di riserva ammonta a 2 miliardi di euro” .

Nonostante tutte queste buone notizie Michel Roger ha spiegato che occorre una vera disciplina fiscale per non essere colti di sopresa in caso di recessione degli altri Paesi Europei. La disciplina fiscale e la mancanza di debiti di uno Stato sono una grande attrattiva per possibili investitori ed è un messaggio ottimista per lo sviluppo di un modello sociale. Ancora per l’economia, il Ministro di Stato ha reso noto le cifre dell’impatto economico del matrimonio del Principe calcolate dall’IMSEE, valutato in 29 milioni di euro.

Subito dopo hanno preso la parola i vari ministri che hanno abbordato diverse tematiche al centro dell’attualità. Il Ministro dell’Urbanismo, Marie-Pierre Gramaglia ha ricordato il passaggio entro il 30 novembre, della televisione al sistema analogico; per ricevere il nuovo segnale ogni televisore dovrà essere dotato del sistema o di un adattatore TNT. I canali italiani passerrano all’analogico il 24 ottobre a mezzogiorno. Per informazioni si può telefonare al numero verde: 8000 2000. Gramaglia ha poi ricordato che fino al 22 settembre il Principato partecipa alla settimana europea della mobilità, un evento che vuole sensibilizzare gli europei su modi di trasporto più eco-responsabili.  Il Principato ha messo a disposizione diversi veicoli elettrici con test gratuiti e torneranno anche le domeniche in bicicletta. Il ministro ha sottolineato l’importanza dei trasporti comuni, l’ottimo successo del bateau-bus elettrico, l’introduzione di nuovi bus sempre meno inquinanti ma più performanti e comodi per i passeggeri e la creazione di alcuni punti vendita dei biglietti per il bus (Place d’Armes, place des Moulins, Office du Tourisme, Museo National, Centre Commercial e Bd. Albert I).

governo monegasco.jpg
Da sinistra: P. Masseron, R.Roger, M-P. Gramaglia, (ft.©C.Gallo/CDP).

Il Ministro dell’Interno, Paul Masseron, ha sottolineato quanto sia importante ed apprezzata la sicurezza a Monaco ed il conseguente giro di vite della polizia monegasca alle infrazioni stradali di conducenti di veicoli e motociclette. L’alcool e soprattutto il non rispetto del codice della strada hanno causato alcuni incidenti mortali quest’anno nel Principato. In questi giorni la polizia cercherà di sensibilizzare i conducenti e poi si passerà alla fase delle verbalizzazioni. In particolare il ministero incontrerà il sindacato patronale e quegli imprenditori che hanno società di consegne o che comunque hanno la maggioranza degli impiegati che si recano al lavoro in moto. Sono proprio i motociclisti a provocare la maggioranza degli incidenti, i più penalizzati sono i pedoni. Ha preso poi la parola il Ministro della Sanità, Stéphane Valeri, che ha annunciato alcuni cambiamenti all’interno dell’IM2S. Dopo che il governo è divenuto il maggior azionista della clinica con un investimento di 6 milioni di euro, il direttore generale Gérard Luccio, grande stratega della gestione ospedaliera, d’accordo con il governo, ha deciso di tagliare alcuni settori che non rendono all’interno dell’IM2S: si tratta dei reparti di fisioterapia e balneoterapia. Dei 15 dipendenti che saranno licenziati, 11 sono già stati reintegrati e gli altri 4 troveranno un posto grazie all’aiuto degli uffici della disoccupazione. Ampliato lo spazio degli esami radiografici, che saranno privatizzati. Sarà invece raddoppiato il personale medico all’interno della clinica, in modo che i pazienti, quando i medici saranno in ferie, avranno sempre qualcuno che li seguirà. Tagli sono stati decisi anche nelle spese di gestione. Infine il Ministro degli Esteri José Badia ha spiegato che prenderà parte al dibattito generale della 66a Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York ed a Vienna all’Assemblea Generale dell’AIEA (Agenzia Internazionale Energia Atomica). L’AIEA ha una sede dagli anni 60 a Monaco, che oggi è guidata dalla dottoressa Maria Betti. Sotto la sua guida il laboratorio è passato dal controllo marino ad un controllo completo: terra, aria ed acqua ed alla fine del mese saranno festeggiati proprio i 50 anni di esistenza del laboratorio.

Il gruppo GRECO a Monaco.

Il gruppo GRECO a Monaco.
Martedì 20 settembre. Al centro F.Robillon presidente del parlamento con i membri del gruppo GRECO.(ft.©C.N.).

Il gruppo di Stati contro la corruzione (GRECO) ha effettuato una visita a Monaco nell’ambito del suo terzo ciclo di valutazione relativo ai temi delle incriminazioni previsti dalla Convenzione penale sulla corruzione e la trasparenza dei finanziamenti ai partiti politici. La delegazione ha incontrato rappresentanti del parlamento, del governo e dell’amministrazione. Il rapporto di valutazione sarà pubblicato nella prossima primavera. François Robillon presidente del Conseil National ha tenuto a ricordare alla delegazione, di essere stato il primo a chiedere al Ministro di Stato Michel Roger la presentazione di un disegno di legge per riformare il sistema del finanziamento pubblico alle campagne elettorali. In accordo con il governo, una missione di studio sulla questione è stata affidata al professor Jean-Marie Cotteret e ad un gruppo di lavoro misto per poter creare il progetto di legge.

Promosso l’Aiutante di Campo del Sovrano.

Promosso l’Aiutante di Campo del Sovrano.
Venerdì 16 settembre 2011. Il Tenente-Colonnello Emmanuel Lebègue, (ft.©Palais Princier). 

L’Aiutante di Campo di S.A.S. il Principe Albert II, Emmanuel Lebègue è stato promosso al grado di Tenente-Colonnello. La promozione avvenuta attraverso un decreto della Repubblica francese il 16 maggio 2011.

Il Sovrano monegasco lo ha autorizzato a portare il grado. Il Tenente-Colonnello Emmanuel Lebègue era stato nominato Aiutante di Campo da S.A.S. il Principe Albert II il 31 luglio 2009. 

Mostra fotografica della Cooperazione Monegasca.

Mostra fotografica della Cooperazione Monegasca.
Martedì 13 settembre. (ft.©S.Darrasse). 

Fino al 30 settembre la Cooperazione Internazionale Monegasca, che dipende dal governo del Principato, espone all’interno della Galerie des Pêcheurs una serie di fotografie del programma di sviluppo contro la povertà in Mali. Si tratta di un programma attivo dal 2006, in collaborazione con la Croce Rossa Monegasca e la Fondation Prince Albert II. La mostra ha come obiettivo quello di fare conoscere al grande pubblico l’attività della Cooperazione attraverso gli scatti del fotografo Sébastien Darrasse. Gli 8 obiettivi del Millenio per lo Sviluppo sono il filo conduttore della Cooperazione. In particolari i progetti sostenuti sono destinati ai giovani, quattro i settori d’intervento: la salute, l’educazione, la micro-economia e l’ambiente. Fino ad oggi sono 16 mila, le persone che hanno usufruito di questo programma, tra le realizzazioni: la costruzione, l’allestimento e l’appoggio al funzionamento del Centro di Rifermento Nazionale contro l’Anemia Falciforme (depranocitosi) a Bamako; il miglioramento della diagnostica in collaborazione con la Fondation Mérieux ; un sostegno all’infanzia più sfavorita in collaborazione con la CRM; l’appoggio al progetto “Village du Millénaire” (Villaggio del Millenio) in collaborazione con la FPA2 per l’assistenza alle popolazioni più povere. www.cooperation-monaco.gouv.mc

 

Incidente ad impianto nucleare

Incidente ad impianto nucleare
Lunedi 12 settembre, (geografica del sito) 

"L'ASN (Autorità della Sicurezza Nucleare) ha attivato il suo centro di emergenza alle 12,30 (situato presso la sede di Parigi XII) in seguito ad un incidente presso l'impianto nucleare Centraco (Centro per la lavorazione e il confezionamento di basso livello di rifiuti) nei pressi della città di Codolet vicino Marcoule (Gard).

Secondo le prime informazioni, è esploso un forno usato per fondere scorie a bassa attività radioattiva. Una prima valutazione riportata informa di un morto e quattro feriti tra cui uno grave. L’esplosione non ha causato danni all'esterno dell'impianto.

La società-gestore degli impianti ha attivato il proprio piano di emergenza in conformità con le procedure. Centraco è gestito da SOCODEI. L'impianto esegue il trattamento dei rifiuti metallici mediante fusione e di incenerimento per i termosolvibili; tutti con basso o molto basso livello di radioattività.  

L'ASN è in costante contatto con la prefettura del Gard e la società. E’ stata mobilitata la divisione di Marsiglia, competente per territorio, e ha inviato gli ispettori alla prefettura e sul sito".

Il pic-nic dei Monegaschi al Parc Princesse Antoinette, di Chantal Sobra.

Il pic-nic dei Monegaschi al Parc Princesse Antoin...
Lunedì 12 settembre 2011. (ft.©WSM/Colman). 

Al termine delle vacanze estive ed a pochi giorni dalla ripresa della scuola, si è svolto per i monegaschi il tradizionale pic-nic, da sempre un momento simpatico e conviviale! Nell’anno del matrimonio del Principe, è stata un’occasione supplementare per riunirsi intorno alle LL.AA.SS. il Principe Albert II e la Principessa Charlene, che sono stati accolti dai rappresentanti del Comune, del Governo e del Conseil National a cui è seguita un’esibizione di danza del gruppo folkloristico La Palladienne. A fianco dei Principi, S.A.R. la Principessa di Hannover, con i suoi figli Andrea ed Alexandra e la Baronessa Elizabeth-Anne de Massy con la figlia Mélanie. Tutti hanno assistito con alcune centinaia di monegaschi alla messa celebrata dall’arcivescovo di Monaco Monsignor Barsi, assistito dal Cappellano del Principe, Padre Penzo; ad accompagnare la cerimonia il coro Cantin d’a Roca.

Même s’il annonce la fin des vacances et la toute prochaine rentrée scolaire pour les enfants, le traditionnelpique-nique des monégasques est toujours synonyme d’un événement joyeux et très convivial! En cette année de mariage princier, c’était une occasion supplémentaire de se rassembler autour du Souverain et de S.A.S. la Princesse Charlène, qui ont été accueillis par les membres du Conseil Communal et les jeunes danseurs et danseuses de la Palladienne. Aux côtés du couple princier, S.A.R. la Princesse de Hanovre, avec ses enfants Andrea et Alexandra, la baronne Elizabeth-Ann de Massy et sa fille Mélanie, ont assisté avec des centaines de nationaux à la messe célébrée par Monseigneur Barsi, assisté du chanoine Penzo, accompagnée par les chœurs du Cantin d’a Roca.
La Paladienne.jpg
Il gruppo folkloristico La Palladienne.

Poi l’aperitivo in musica, con degustazione delle specialità monegasche: pichades, torta verde e la socca (la farinata) che ottiene sempre un gran successo! Intorno alle tavole preparate sotto gli ulivi del Parco Princesse Antoinette, famiglie ed amici hanno condiviso il loro cavagnetu (cestino) nel buon umore generale, mentre i bambini (ma anche i grandi) rapidamente hanno trovato la strada della gelateria… Sono iniziate le sfide molto animate al mini-golf ed alle bocce mentre molti altri ciaciarraient (chiacchieravano) nella dolcezza della serata di fine estate.


focaccia monegasca.jpg
La focaccia monegasca, una delle specialità.

Puis ce fut l’apéritif en musique, avec la dégustation des spécialités généreusement servies, pichades, tourtes, et surtout la socca, qui obtint comme toujours un grand succès ! Autour des tables dressées sous les oliviers du Parc Princesse-Antoinette, familles et amis ont ensuite ouvert et partagé leur «cavagnetu» dans la bonne humeur générale, alors que les enfants (et les plus grands) trouvaient très rapidement le chemin du glacier… Les défis étaient lancés pour des parties de mini-golf et de pétanque très animées, tandis que, toutes générations confondues, les Monégasques "ciaciarraient" dans la douceur de cette soirée de fin d’été.

Commemorazione in occasione dei 10 anni dell’11 settembre.

Commemorazione in occasione dei 10 anni dell’11 se...


Domenica 11 settembre 2011.
(ft.©WSM/Colman).

 

In memoria delle vittime dell’11 settembre 2001, il governo monegasco invita lapopolazione del Principato a partecipera alla cerimonia ecumenica per la Pace nel giorno del 10° anniversario degli attentati negli USA.

La cerimonia si svolgerà alla Cattedrale di Monaco, domenica 11 settembre alle ore 18. 

Nessun dividendo per gli azionisti della SBM.

Nessun dividendo per gli azionisti della SBM.
Sabato 10 settembre 2011. Da sinistra Jean-Luc Biamonti e Bernard Lambert. (ft.©WSM/Colman). 

Assemblea straordinaria della SBM (Société des Bains de Mer) in cui sicuramente la notizia meno felice per gli azionisti è che non potranno essere distribuiti i dividendi a causa di una stagione piuttosto negativa, che ha registrato un -17,3 milioni di euro. Ha spiegato il presidente del consiglio di amministrazione Jean-Louis Biamonti : “Nonstante ciò uno spiraglio di luce è dato dall’andamento positivo dei primi mesi del 2011, un notevole incremento del turismo trainato dall’effetto del matrimonio del Principe, moltissimi i turisti provenienti dall’Europa dell’Est, portando un aumento del giro d’affari pari all’8%". Intanto proseguono le attività all’estero della SBM attraverso contratti di gestione di hotel di grande prestigio. Aprirà a giorni il Monte-Carlo Beach Club Saadiyat Island ad Abou Dhabi. Un altro Palace gestito SBM aprirà a fine 2012 in Marocco. Poi l’annuncio della prossima firma per la gestione di una grand hotel provvisto di golf. Attività che hanno una durata di circa 30 anni e che portano linfa nelle casse della SBM! Continuano anche gli investimenti. Biamonti ha anche annunciato una prossima offerta della Société des Bains de Mer per l’acquisto dell’hotel Meridien. Infine torna a riaprire per la prossima stagione invernale la discoteca Jimmy’z in piazza del casinò che prende il posto del Moods. Infatti negli anni 80 il Jimmy’z, nel periodo invernale era situato al posto del casinò all’interno del Café de Paris. Jean-Luc Biamonti ha spiegato che un sistema per riportare in attivo i casinò sarebbe quello di portare a Monaco i giocatori cinesi. “Una clientela molto esigente – ha detto- Si dovrebbero tenere aperti i casinò 24 ore su 24 ed organizzare una ristorazione tipica cinese, perché questi giocatori hanno l’abitudine di mangiare mentre giocano ed infine avere dei croupier che parlano cinese!”. L'idea è allo studio.

Presentato il nuovo anno scolastico monegasco.

Presentato il nuovo anno scolastico monegasco.
Venerdì 8 settembre 2011. (ft.©C.Gallo/CDP). Rémy Garoscio, vice direttore del liceo Albert I, Marie-Hélène Gamba, direttrice del Collège Charles III, Valérie Corporandy, vice-direttrice dell’Education Nationale (DENJS), Isabelle Bonnal, direttrice della DENJS, Pierre Cellario, direttore del Lycée Albert I, Robert Ghenassia, direttore del liceo tecnico ed alberghiero di Monte Carlo e Laure Médecin, direttrice di FANB.

 

 

Isabelle Bonnal è la nuova direttrice della Direction de l’Education Nationale Monegasca. A pochi giorni dall’apertura dell’anno scolastico ha incontrato la stampa, per presentare le grandi linee dell’anno scolastico 2011/2012 e tutte le novità. Accanto a lei i direttori dei vari istituti del Principato. L’apertura della scuola è prevista lunedì 12 settembre e saranno 5.849 gli studenti di ogni ordine e grado, ad accoglierli 453 insegnanti. Le principali novità riguardano il liceo. Dopo la riforma che ha interessato le classi di 2a quest’anno tocca alle 1er: negli insegnamenti generali delle varie sezioni (S-scientifico, ES-economico sociale ed L-letterario) vi saranno due ore settimanali di accompagnamento personalizzato per ogni studente. Le sezioni L vedranno inserite nel programma due ore di letteratura straniera. Saranno inserite nella stessa sezione anche 2 ore di filosofia, che prima si faceva solo nelle classi terminali. 1 ora di filosofia anche nelle altre sezioni ES ed S. Infine all’esame di maturità, nella sezione S si troverà inserito anche l’esame di storia e geografia mentre le sezioni ES ed L dovranno affrontare l’esame di scienze.

Conseil National: I prossimi impegni

Conseil National: I prossimi impegni

Venerdì 9 settembre. F.Notari, F.Robillon, A.Bordero (ft.©WSM/Colman).

 

Dopo la pausa estiva, il presidente del Conseil National François Robillon ha incontrato la stampa, accanto a lui il vice-presidente Fabrice Notari, il presidente della commissione finanze Alexandre Bordero e il capo di gabinetto Jean-Sébastien Fiorucci. Al centro dell’incontro gli argomenti che focalizzeranno l’attenzione nel mese di settembre. In primo piano la prossima discussione sul bilancio rettificativo. Su questo punto, secondo Bordero ci sono buone notizie. Infatti il deficit stimato dal governo a -96 milioni di euro sarà nettamente inferiore. Secondo le stime del Parlamento monegasco sarà tra i 40 ed i 50 milioni di euro. “L’economia monegasca va molto bene! – spiega Bordero –  Abbiamo avuto un ottimo giro d’affari dal turismo, anche grazie al matrimonio del Principe. Positive le entrate della TVA: +9,7%, i ricavi sono umentati del 5,6%”. Un positivo ritorno ci sarà anche grazie al droit de mutation, che si potrà quantificare a giugno 2012. Aggiunge François Robillon – “Abbiamo già molte richieste di società che vogliono diventare trasparenti e pagheranno pertanto l’1%”. Intanto tra pochi giorni torna il Monaco Yacht Show, una delle manifestazioni più importanti del Principato dopo il GP di Formula 1. “Sarà l’occasione – annuncia Fabrice Notari – per rilanciare una riflessione  sulla creazione della bandiera commerciale monegasca. Per ottenerla infatti, il Principato dovrebbe ritrattare la Convenzione doganale franco-monegasco già esistente. Occorre capire se può essere un’attività che porterà una contribuzione al rilancio dell’economia e se i rischi possano essere controllati (fuga di greggio dai carghi per esempio)”. Infine il progetto di legge sulla trasmissione della nazionalità sia dall’uomo che dalla donna. La legge prevede che la nazionalità potrà essere trasmesssa dopo 10 anni di matrimonio all’interno di una coppia.

Da non dimenticare la rapida approvazione da parte del governo, della legge proposta dal parlamento, sull’introduzione dell’alimentazione biologica all’interno delle mense scolastiche monegasche.

I Principi di Monaco a Bruxelles.

I Principi di Monaco a Bruxelles.
Giovedì 8 settembreLe LL.AA.SS. al Panda Ball a Ginevra per i 50 anni del WWF.(ft.©Palais MC). 

Sono stati molto impegnati i Principi di Monaco in questi ultimi giorni a presenziare serate ed eventi a sostegno dell’ambiente e dell’infanzia. Mercoledì 7 settembre le LL.AA.SS. il Principe Albert II e la Princesse Charlene hanno assistito a Bruxelles presso il Parlamento Europeo, alla Conferenza internazionale: “2011 Anno Internazionale delle Foreste – Le Foreste d’Europa e del Mondo- Quale la strada per il futuro? La conferenza è stata organizzata dal deputato europeo Gaston Franco del gruppo che si occupa dei cambiameni climatici. Il Sovrano monegasco è intervenuto con un discorso in cui ha ricordato l’attivo impegno del Suo governo e della Sua fondazione (FPA2) nella lotta contro la deforestazione. Ha poi preso parte alla tavola rotonda: “Le foreste: al di là delle semplici questioni ambientali”. Nei giorni scorsi i Principi avevano assistito al gala dei 50 anni del WWF a Ginevra che celebrava l’Anno Internazionale delle Foreste, per poi trasferirsi in Inghilterra dove hanno preso parte alla serata Variety Club dello Yorkshire, durante la quale sono stati raccolti 400 mila dollari a favore di giovani bisognosi e molto malati.

Auto elettriche in aumento, di Luisella Berrino.

Auto elettriche in aumento, di Luisella Berrino.
Sabato 3 settembre Da sn G.Pallanca, B. Fautrier, M.P. Gramaglia, A. Philip, L. Nègre, V. Paquis, C. Estrosi, S.A.S. il Sovrano di Monaco (ft.©WSM/Colman). 
E’ stata ufficializzata oggi da S.A.S. il Principe Alberto II e da Christian Estrosi, sindaco di Nizza, una nuova partnership per incrementare l’uso dei veicoli elettrici Monte Carlo e in Costa Azzurra. Estrosi ha ricordato che in primavera è stata lanciata con successo una campagna a favore dell’utilizzo delle Auto Blu con 210 veicoli elettrici distribuiti in 70 posteggi a disposizione degli utenti in car sharing.

 
a 2.jpg
Da diversi anni anche il Principato ha sviluppato una politica di incoraggiamento all’uso delle auto elettriche. Ad oggi sono circa 350 i veicoli, a due e quattro ruote immatricolati a Monaco, che beneficiano di oltre 400 punti di ricarica situati nei parcheggi pubblici e di due nuove installazioni di ricarica rapida sulla strada pubblica.
La partnership si è concretizzata con la creazione di un bollo che identifica le auto elettriche per i residenti nel Principato e in Costa azzurra e che dà accesso ai morsetti di ricarica: i titolari di un abbonamento nei parcheggi di Monaco potranno ricaricare le batterie anche sul territorio di Nizza. La stessa cosa ovviamente sarà possibile ai francesi sul territorio monegasco. 

Apertura del tunnel Pasteur.

Apertura del tunnel Pasteur.
Lunedì 29 agosto. (ft.©CDP) 

Aprirà alla circolazione martedì 30 agosto alle ore 7 il tunnel Pasteur (definito durante i lavori T33) che collegherà la Place du Canton alla rotatoria Wurtemberg in direzione di Cap d’Ail.

La galleria lunga 300 metri permetterà la chiusura definitiva del boulevard Charles III nel senso di uscita dal Principato tra la Place du Canton e la rotatoria Wutemberg. Di conseguenza sarà spostata anche la fermata del bus “cimitero” per le linee 4 e 5 CAM e 100 TAM.

Tutto il terreno recuperato da questa operazione sarà destinato al proseguimento dell’urbanizzazione delle aree ilôts Pasteur e Charles III.

In entrata nel Principato il boulevard Charles III resterà aperto fino all’apertura del tunnel T34 che sostituirà questa strada nel 2014, liberando completamente i terreni dell’antica ferrovia.

Proseguono i lavori per ultimare l’Ilôt Rainier III.

Proseguono i lavori per ultimare l’Ilôt Rainier II...
Venerdì 26 agosto. (ft.©CDP).

I lavori in corso sull’Avenue de Fontvieille permetteranno di aumentare a quattro, le canalizzazioni tra lo Stadio Louis II e la centrale di produzione di acqua calda e fredda situata sul boulevard Charles III nei pressi dell'impianto di incenerimento. L’obiettivo è di aumentare la produzione di questa centrale in grado di fornire calore ed aria condizionata agli edifici costruiti al posto della vecchia stazione ferroviaria denominata Ilôt Rainier III e che comprende il Liceo tecnico ed alberghiero, abitazioni ed uffici.

Tre zone sono state definite per la realizzazione di questo progetto ed i lavori termineranno verso la metà di ottobre. Le pompe a calore impiegate fino dagli anni 60 nel Principato, pompano l’acqua di mare a da 110 metri di profondità dove la temperatura è costante tutto l’anno tra 13 e 14 gradi. Poi l’acqua viene fatta risalire attraverso uno scambiatore termico che permette di raffreddare che permette di raffreddare l’acqua in estate e scaldarla in inverno.

Consigli per il grande caldo.

Consigli per il grande caldo.
Sabato 20 agosto. (ft.©WSM/Colman)

L’ estate è arrivata in ritardo un po’ ovunque ed il grande caldo si sta facendo sentire in questi giorni anche nel Principato. Il ministero della sanità ha diffuso un comunicato con alcuni consigli da seguire.

Evitare di uscire nelle ore più calde della giornata, evitare le attività come il giardinaggio, lo sport all’esterno, portare abiti leggeri ed ampi ed eventualmente un cappello. Anche la casa deve essere mantenuta fresca e per questo bastano alcuni accorgimenti anche senza climatizzatori: abbassare le tapparelle o chiudere le persiane durante le ore più calde e lasciare tutto aperto alla sera, fare delle docce fresche. Bere almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno, mangiare frutta e verdura ed in generale cibi freschi. Evitare caffè e le bevande alcoliche.

Per ogni evenienza contattare il Pronto Soccorso dell’ospedale CHPG al numero di telefono 97989900

Le conferenze della Monaco Méditerrannée Foundation.

Le conferenze della Monaco Méditerrannée Foundatio...
Giovedì 18 agosto. Principe El Hassan Bin Talal, (ft.©MMF). 

Riprenderà a settembre l’attività della Monaco Méditerrannée Foundation, presieduta da Enrico Bragiotti. Come ogni anno si svolgerà un ciclo di conferenze che porteranno nel Principato personalità internazionali del mondo economico, politico e culturale.

Aprirà il calendario lunedì 12 settembre J. Wolfen, ex presidente della Banca Mondiale, che tratterà il tema “Il Mondo nel 2050”.

Martedì 27 settembre
sarà la volta di S.A.R. il Principe El Hassan Bin Talal di Giordania, zio dell’attuale Sovrano di Giordania, che parlerà de “La Méditerranée ou la Mémoires des deux Rives:Un moment de vérité".

Il ciclo di fine anno sarà concluso dall’intervento di Claudie Haigneré, ricercatrice scientifica, donna impegnata in politica ed attuale presidente di Universcience.


Le conferenze sono aperte al pubblico, gratuite ed in lingua francese.
 www.monaco-mediterranee-foundation.org

Il presidente del parlamento montenegrino a Monaco

Il presidente del parlamento montenegrino a Monaco
Martedì 9 agosto. (ft.©CN) 

Il presidente del Conseil National Jean-François Robillon ed il presidente della commissione esteri Jean-Charles Gardetto, hanno ricevuto il presidente del parlamento del Montenegro Ranko Krivokapic. Al centro dei colloqui le relazioni tra i due Paesi a livello parlamentare e la protezione dell’ambiente,  a favore della quale i due Stati sono impegnati in prima linea. La notorietà del Principato, acquisita grazie alle azioni della Fondation Prince Albert II, ha trovato un eco particolare in Montenegro che ha iscritto la protezione dell’ambiente nella sua Costituzione.

Un incontro che ha rinforzato la solidarietà tra i due Paesi per meglio far sentire la loro voce all’interno della comunità Internazionale. Robillon e Krivokapic parteciperanno il prossimo mese di ottobre alla Conferenza dei Presidenti del Parlamento dei nove piccoli Stati d’Europa a La Valletta (Malta). A conclusione dell’incontro il presidente Robillon ha consegnato al suo omologo montenegrino la medaglia d’onore del Conseil National.

Risultati storici per il turismo a Monaco.

Risultati storici per il turismo a Monaco.
Lunedì 8 agosto 2011. (ft.©WSM/Colman).

Risultati positivi per il turismo nel Principato a luglio, lo rende noto la Direzione del turismo e dei Congressi di Monaco. Se è vero che un evento eccezionale (il matrimonio del Principe) ha portato un risultato eccezionale l’1 ed il 2 luglio, per il resto del mese la forte affluenza turistica è proseguita.
Il Principato ha a disposizione ogni mese di 75 mila notti in hotel. A luglio l’ 80 % delle camere è stato occupato con una spesa media di 300 Euro a notte,con un giro d'affari di 18 millioni di euro solo per la parte alberghiera esclusi i ristoranti. Queste cifre eccellenti superano gli anni di riferimento: 2007/2008, registrando per il 2011 un + 5 000 notti rispetto al 2008.
Michel Cottray direttore dell’hotel Meridien Beach Plaza ha affermato: “le condizioni climatiche nell'Europa del Nord e l'instabilità del Magreb hanno portato beneficio”. Michaël Peries, direttore del Novotel, ha commentato “un impressionante carico di lavoro portano i siti Internet (come Booking e Expedia) che possono prenotare 150 camere al giorno. Rovescio della medaglia le prenotazioni si effettuano a meno 3 giorni, situazione difficile da pianificare”.  

Come cambia il profilo del turista che viene a Monaco? Per Michel Cottray, vi sono più famiglie che vengono vacanza nel Principato che propone nuove offerte, esempio il Ni Box per i giovani, il lounge bar ed i nuovi ristoranti, che sanno sedurre ogni componente di una famiglia. I risultati sono analizzati da tutti gli esperti marketing legati al turismo monegasco. Occorre anche registrare gli ottimi risultati del Museo Oceanografico e della mostra l’Histoire du Mariage Princier con 100 000 visitatori!

100 mila visitatori per Histoire du Mariage Princier.

100 mila visitatori per Histoire du Mariage Princi...
Domenica 7 agosto. (ft.©M.O.) 

100 mila visitatori per l’esposizione Histoire du Mariage Princier. Questa nella foto è la famiglia Brunet che ha marcato questo importante numero di visite in meno di un mese al Museo Oceanografico. I coniugi Brunet con i loro bambini Alexandre e Lea sono di Loir-et-Cher hanno ricevuto dalla direzione del Museo alcuni regali per festeggiare il loro arrivo: le tazze da caffè con il monogramma dei Principi ed un cofanetto di champagne. La mostra si potrà visitare fino al 22 novembrewww.oceano.org  

Una vita lungo un Muretto ...

Una vita lungo un Muretto ...
Mario Berrino assiste alla firma di Gaetano Scirea (©quel Muretto lungo 50 anni)

Ciao Mario, Sei andato a colorare il cielo …

La nostra redazione si rattrista per questo evento che inesorabile, ci ha portato via il nostro pittore di casa. Mario Berrino è stato per noi la gioia di cominciare a vivere nel mondo degli artisti: pittori, cantanti, giocatori, fotografi, attori, tutti passati da quel Muretto a cui anche noi siamo legati. Serate, selezioni e finali di quella Miss Muretto che ha fatto sognare tante ragazze capitate sulla passerella anche per caso.

... un Muretto lungo una vita.

... un Muretto lungo una vita.
I 4 fratelli Berrino

I fratelli Berrino sono stati gli ideatori ed i padri del simbolo legato al puro senso del divertimento e della festa, il Muretto di Alassio, ricoperto con le piastrelle variopinte e di differenti forme con le firme dei personaggi che amavano passare dal Bar Roma per poi salire al Roof Garden, cosí mondano e vivo dove si potevano incontrare Celentano, Patty Pravo, la Vanoni, Tony Renis, e ancora Carlo Levi, Lucio Fontana, Gino Bartali, Dino Zoff e tanti altri.

Mario Berrino ci lascia i suoi quadri, con i colori della gioia, della vita, del sorriso che non smetteva di regalare a chiunque si rivolgeva a lui.

 

Mario, coloraci il cielo di quel blu che sai tu.

La Redazione

Da oggi i frontalieri italiani potranno curarsi a Monaco.

Da oggi i frontalieri italiani potranno curarsi a ...
Giovedì 4 agosto. In centro: J. Badia, A. Morabito, S. Valerie con i frontalieri.(ft©WSM-Colman) 

Raggiunto l’accordo fra il ministero della sanità monegasco e quello italiano circa i rimborsi sanitari per i frontalieri italiani. Da oggi i lavoratori italiani nel Principato di Monaco avranno infatti diritto alle visite specialistiche ed ad analisi (di laboratorio, radiografiche, Tac, IRM ecc.) dietro richiesta del medico di base della ASL italiana. L’intesa ufficializzata al Ministero di Stato dal ministro della sanità monegasco Stéphane Valeri, da quello degli esteri José Badia ed in rappresentanza del ministero della sanità italiana dall’ambasciatore Antonio Morabito, accanto a loro i rappresentanti dei frontalieri italiani. Tutti d’accordo nell’esprime grande soddisfazione per questo accordo raggiunto dopo decenni. Ha dichiarato il ministro Valeri: “Quando assunsi le mie funzioni mi accorsi subito di questa disparità di diritti che esisteva tra i frontalieri francesi e quelli italiani. Infatti i francesi che lavorano a Monaco hanno sempre avuto il diritto ad usufruire delle cure mediche monegasche mentre per gli italiani, nonostante i versamenti fatti alle nostre casse sociali, non era possibile. Ci siamo quindi riuniti con la commissione mista italo-monegasca per trovare un sistema per rimediare a questa disparità”. “Non c’è stato bisogno di creare una nuova convenzione che avrebbe preso molto tempo e sarebbe dovuta passare all’esame del parlamento italiano –ha aggiunto Morabito- è stato sufficiente interpretare in modo più ampio quella già esistente. Infatti prevedeva il diritto di cura in caso d’urgenza e dietro previa richiesta per le altre cure mediche”. La richiesta ora ci sarà e sarà fatta dal medico di famiglia italiano. Dopodiché il lavoratore potrà prendere appuntamento presso lo specialista di sua scelta. Dovrà pagare la sua visita e le sue eventuali analisi e dopo pochi giorni sarà rimborsato dell’80%. L’accordo per le cure a Monaco riguarda esclusivamente i lavoratori ma non le loro famiglie. I 4 mila lavoratori italiani interessati riceveranno ufficialmente nei prossimi giorni una comunicazione dalle Casse Sociali Monegasche.

Giovani viaggiatori del Principato attenzione ai documenti!

Giovani viaggiatori del Principato attenzione ai d...
Martedì26 luglio. (ft.©D.R.)

Una particolare attenzione ai documenti dei minori, siano essi monegaschi o residenti nel Principato che devono mettersi in viaggio da soli, è stata sollecitata dal ministero degli esteri monegasco. In effetti la polizia aereoportuale di Nizza ricorda che in base alle regole internazionali per i viaggi dei minorenni da soli occorre o il passaporto o un’attestazione di uscita dal territorio redatta e firmata dai genitori.

Tuttavia è stato riscontrato che in alcuni casi tutto questo non è stato sufficiente ed alcune compagnie aeree straniere, in partenza da Nizza, esigono dai minori già in possesso di un passaporto valido anche una “dichiarazione sull’onore” dei genitori o dei tutori, redatta in inglese, in cui deve figurare l’identità del minore, gli eventuali accompagnatori e tutte le informazioni sul volo di partenza e di ritorno (data, numero di volo, orari).

Il ministero degli esteri monegasco sollecita pertanto tutti coloro che devono far viaggiare i figli in modo indipendente, di munirli non solo del documento ma anche di questa dichiarazione che di diritto può essere pretesa dal Comandante dell’aereo.

Hostess al CHPG.

Hostess al CHPG.
 Martedì 19 luglio. (ft.©C.Gallo/CDP).

 

Per migliorare la qualità del servizio d’accettazione all’ospedale Princesse Grace, il ministero della salute monegasco ha deciso di creare un ufficio d’accoglienza con tre hostess, che oltre al francese parleranno italiano, inglese, spagnolo, tedesco, ed iraniano.

In questo modo i pazienti stranieri saranno guidati verso i reparti, aiutati nel dialogo con i medici, nella preparazione delle pratiche per l’accettazione.


Le tre hostess hanno preso servizio lunedì 18 luglio al pronto soccorso del CHPG, che ogni anno accoglie oltre 35 mila pazienti, di cui la maggioranza non parla francese.

200 mila i turisti venuti a Monaco per il matrimonio del Principe.

200 mila i turisti venuti a Monaco per il matrimon...
Venerdì 15 luglio. (ft.©WSM/Colman). 

Il governo di Monaco, guidato dal ministro di Stato Michel Roger, ha riunito la stampa per annunciare i dati di affluenza durante il matrimonio del Principe. Roger ha anche annunciato di avere incaricato l’IMSEE, di stabilire gli indicatori per misurare i benefici economici del matrimonio, un rapporto difficile da realizzare, visto l’impatto complessivo su tutte le attività del Principato, ha spiegato il Ministro. Roger ha poi precisato che il matrimonio è costato al governo 20 milioni di euro, il 60/70% sono però benefici diretti, in quanto soldi spesi con aziende fornitrici del Principato di Monaco. Per il momento unica cifra certa è stata quella annunciata dal Ministro dell’Interno Paul Masseron: 200 mila persone sono venute a Monaco per le festività del matrimonio, di cui: 15 mila spettatori per gli Eagles, 85 mila spettatori per Jean Michel Jarre, 15 mila lungo il percorso che portava alla chiesa di Santa Devota il 2 luglio, senza contare i presenti alle due cerimonie del matrimonio (13 mila persone), le numerosissime connessioni internet e quelle televisive".
E' seguito un breve accenno anche sulla recente legge su i droit de mutation. Il Ministro Roger ha annunciato un’azione di comunicazione per tutti gli adetti ai lavori. Altro argomento al centro delle preoccupazioni del governo la sicurezza stradale. Due i gravi incidenti mortali nell’ultimo anno, casuati da guida in stato di ebrezza. Il governo ha deciso di aumentare i controlli e sarà lanciata una vasta operazione di sensibilizzazione in tutto il Principato, non solo per gli automobilisti ma anche per i conduttori di motocicli con particolare riferimento ai fattorini che fanno consegne a domicilio.

Il Conseil National esamina il bilancio dello Stato.

Il Conseil National esamina il bilancio dello Stat...
Venerdì 8 luglio. Da sinistra F. Notari, J.F. Robillon ed A. Bordero (ft.©WSM/Colman). 

Sarà un anno difficile per le entrate dello Stato a causa della crisi economica” afferma Jean-François Robillon presidente del Parlamento, nel suo incontro mensile con la stampa, affiancato dal vice-presidente Fabrice Notari e da Alexandre Bordero, presidente della commissione finanze.

Un bilancio correttivo che registra un forte deficit (96 milioni di euro). Aggiunge Robillon: “Anche se il governo fa grandi sforzi per contenere le spese, abbiamo notato una diminuzione di 50 milioni di euro dei compte de partage"
(compte de partage: si tratta di un sistema di compensazione delle entrate del Tesoro del Principato. Il Compte de partage dovrebbe permettere allo Stato monegasco di recuperare il totale della TVA e delle accise che avrebbe percepito se fosse esistita una frontiera fiscale. Ad esempio le operazioni di compra-vendita effettuate da società monegasche in Francia e da quelle francesi a Monaco).
 
conseil National Monaco-Parlamento.jpg

Quale il consiglio del parlamento monegasco?

Ci sarà un attenta riflessione –spiega Bordero, - occorrerà ottimizzare tutte le entrate dello Stato”.

Aggiunge Robillon: “In particolare si dovranno ottimizzare tutte le tasse che deve percepire lo Stato, senza lasciare correrre nulla. A settembre faremo un attento esame su tutti i tagli previsti dal governo in termini di sovvenzioni e cantieri”.

Nei tagli previsti, uno riguarda proprio i lavori della nuova sede del Conseil National, dove il parlamento dovrebbe traslocare esattamente tra un anno.

Intanto l'Assemblea tornerà a riunirsi in seduta straordinaria il prossimo 13 luglio, all’esame due proposte di legge: quella sulle discriminazioni e lo stalking e quella sulla regolamentazione del commercio elettronico.

La CDE accresce gli iscritti.

La CDE accresce gli iscritti.
Mercoledì 6 luglio. A destra M.Dotta, con Audrey Valle JCEM e Tony Guillemot del comitato direttivo CDE in rappresentanza della JCEM(ft.©CDE). 
 
Secondo rendez-vous alla CDE per gli imprenditori non ancora iscritti. Il Presidente Michel Dotta vuole infatti, che la Chambre de Développement Economique sia sempre più rappresentativa dell’attività economica del Principato. Davanti a 150 imprenditori presenti alla riunione, Dotta ha ricordato l’obiettivo del CDE: aiutare le imprese ad accrescere la loro rete a Monaco ed all’estero.
La CDE oltre a federare 400 imprese monegasche, integra il Conseil Strategique per l’attrattiva presieduto dal Ministro di Stato ed è il tramite tra il settore pubblico e privato.

Saldi nel Principato.

Saldi nel Principato.
Lunedì 4 luglio(ft.©WSM/Colman). 

Sono iniziati i saldi estivi nel Principato di Monaco, l’occasione per tutti di cercare il buon affare nelle numerosissime boutique.

Diverse le proposte: si parte dal 20 per arrivare al 50% in meno del prezzo di vendita. I saldi proseguiranno fino al 15 agosto.


In Costa Azzurra inizieranno mercoledì 6 luglio mentre nella vicina Riviera dei Fiori sabato 9 luglio.

Rue de la Colle chiusa alla circolazione.

Rue de la Colle chiusa alla circolazione.
Lunedì 4 luglio. (ft.©T.P.)

Problemi di circolazione a causa dei lavori di allacciamento alle varie reti (elettrica, fognaria ed idrica) per i 237 appartamenti in costruzione sull’Ilot Rainier III.

Da martedì 5 luglio e fino al 22 sarà chiusa al traffico rue de la Colle. Gli automobilisti provenienti dal boulevard Rainier III, durante questo periodo, potanno raggiungere place d’Armes passando nel corridoio riservato ai bus dell’avenue Prince Pierre.

Sarà aperto nei due sensi di marcia il boulevard Charles III, il senso di marcia di rue du Rocher sarà invertito in modo da permettere le consegne. Rue de la Colle sarà aperta solo ai pedoni.