arch.nov 011-feb 2012 Show - montecarloin.net

PRINTEMPS DES ARTS: CONFERENZA

PRINTEMPS DES ARTS: CONFERENZA

Martedì 13 marzo
, ore 18,30 Yacht Club Monaco. Jean Castellini, presidente dell'associazione amici del Printemps des Arts, terrà una conferenza su "Judith" di Marulic: portrait de femmes-Judith, Salomé, ecc.

Entrata gratuita per i membri, per i non associati 15 €.

Iscrizioni obbligatorie: tel. (+377) 93 25 54 08 /( +33)6 80 86 15 53

UN NUOVO STEINWAY PER L'ORCHESTRA FILARMONICA DI MONTE-CARLO

UN NUOVO STEINWAY PER L'ORCHESTRA FILARMONICA DI M...
Lunedì 27 febbraio 2012. S. Eisenberg e C. Cudlipp, (ft.©WSM/Colman).

Concerto eccezionale dell’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo nella Salle Yakov Kreizberg dell’Auditorim Rainier III. L’associazione Amici dell’Orchestra ha offerto un nuovo pianoforte all’OPMC. Uno straordinario Steinway è stato “svelato” al pubblico, ed ai ministri Roger e Masseron, da Smadar Eisenberg presidente dell'Associazione e da Chandler Cudlipp, consigliere artistico dell'Orchestra.
La Presidente Eisenberg ha ringraziato tutti gli iscritti all’associazione, che hanno contribuito, con le loro donazioni, all’acquisto di questo magnifico strumento, scelto con la collaborazione del grande pianista Philippe Bianconi. La serata è proseguita con uno splendido concerto diretto da Giancarlo Guerrero.
pianoforte Orchestra Filarmonica Monte-Carlo.©WSM-...
smada eisenberg.jpg
OPMC.jpg
Giancarlo Guerrero ha diretto l'OPMC

AWANA-GANA SIMBOLO DELLE RADIO ITALIANE

AWANA-GANA SIMBOLO DELLE RADIO ITALIANE
Domenica 19 febbraio 2012. Awa con Paolo Lunghi,(ft.©D.R.).

La 62a edizione del Festival di Sanremo è stata anche l’occasione per la consegna di un prestigioso riconoscimento per colui che è stato una delle colonne di RMC (Radio Monte-Carlo) tra gli anni ‘70/’90 e che ancora oggi ne resta un simbolo.
Premio REA 3-Awana Gana1.jpg


Awana-Gana
(nome d’arte di Antonio Costantini) ha infatti ricevuto al Palafiori il premio “Sacro Simbolo delle Radio Italiane”, durante il Forum Nazionale Musica & Informazione organizzato dalla REA (Radiotelevisioni Europee Associate).


Awana-Gana
ha ricevuto il premio dalle mani del giornalista-scrittore Paolo Lunghi e da Mario Gioia, presidente nazionale dell’AssoDeejay.

ACCADEMIA PRINCESSE GRACE: ESIBIZIONE DEGLI ALLIEVI

ACCADEMIA PRINCESSE GRACE: ESIBIZIONE DEGLI ALLIEV...
Venerdì 17 febbraio 2012. Luca Masala al centro della foto con gli allievi, (ft.©WSM/Colman).

Esibizione a porte chiuse, con un pubblico selezionato, per gli allievi dell’Accademia di danza Princesse Grace. Il direttore, Luca Masala, ha spiegato che questi giovanissimi ballerini, hanno bisogno di condividere il loro lavoro, il loro studio. L’esibizione è importantissima per un ballerino, pertanto Masala, ogni due mesi, organizza questa esibizione che ha un duplice obiettivo : mostrare il progresso degli allievi ed aiutarli a superare lo stress dell’esibizione davanti al pubblico. I 30 allievi dell’Accademia, provenienti da diversi Paesi, si sono esibiti sullo studio fatto sul balletto il Lago dei Cigni. Brevi esibizioni ma molto intense, calorosamente applaudite nella sala prove dei Balletti di Monte-Carlo. Allievi ballerini di alto livello, “tutti destinati ad avere un futuro di professionisti all’interno di compagnie di balletto” ha affermato Luca Masala, che al termine dell’esibizione ha ringraziato anche tutti gli insegnanti dell’Accademia.
accademia Princesse Grace3.jpg
accademia Princesse Grace2.jpg
accademia Princesse Grace.jpg

GIANCARLO DE CATALDO AD "INCONTRI CON L'AUTORE"

GIANCARLO DE CATALDO AD "INCONTRI CON L'AUTORE"
Giovedì 16 gennaio. G. De Cataldo con L. Berrino, (ft.©WSM/Colman).

Luisella Berrino
ha fatto conoscere al pubblico del suo "Incontri con l’Autore" Giancarlo De Cataldo. Pugliese, giudice della Corte d’Assise e naturalmente scrittore. E' soprattutto sotto questo aspetto che il pubblico lo ha conosciuto, diventato famoso con il celeberrimo “Romanzo Criminale”. Grande oratore, ed esperto dell’ambiente criminale, De Cataldo è entrato a fare parte degli scrittori specializzati in mafia e criminalità come ad esempio Camilleri. Il giudice/scrittore ha catturato l’attenzione del pubblico, non solo con la grande simpatia ma soprattutto con dettagli ed aneddoti sulla creazione del suo romanzo, diventato non solo un successo nel campo editoriale ma anche cinematografico e di fiction. Alla domanda conclusiva di Luisella Berrino se il suo prossimo romanzo sarà di altro tipo, De Cataldo ha risposto: “Devo dire che dopo tutti questi anni ho deciso che non ne potevo più di questa storia e volevo cambiare. Non ci sono riuscito però! Sto scrivendo in effetti un piccolo romanzo il cui protagonista è il libanese della banda della Magliana; racconta la sua storia prima che entrasse a fare parte della banda”.

MARIO MARTONE INVITATO DELLA DANTE ALIGHIERI

MARIO MARTONE INVITATO DELLA DANTE ALIGHIERI
Mercoledì 15 febbraio. Il regista Mario Martone insieme al Presidente Emerito della Dante Alighieri Fabrizio Di Giura, (ft.©WSM/Colman)

L’associazione Dante Alighieri ha concluso con successo il ciclo dedicato al Risorgimento italiano con la proiezione del film “Noi Credevamo”del regista Mario Martone presente alla serata. Il regista alla sua prima volta nel Principato di Monaco, ha particolarmente apprezzato il teatro des Variétés. A Mario Martone, pluripremiato e soprattutto poliedrico regista, si dedica con lo stesso successo a teatro e lirica abbiamo rivolto tre domande.
MCin: L’idea di fare un un film sul Risorgimento è nata per una sua ricerca precisa sul periodo storico oppure pensando ai 150 anni dell’Unità d’Italia?
M.M.: L’idea del film è nata nel 2003, l’anno dopo ho iniziato a lavorare. Non avrei mai immaginato di impiegare tanto tempo, capivo che era un film impegnativo, perché storico, in costume, molto lungo. Pensavo però di finirlo nel 2006/2007, mai avrei pensato di arrivare al 2010 e quindi alla vigilia dei 150 anni dell’Unità d’Italia ma in fondo questo percorso così lungo è stato proficuo e l’occasione per me di continuare a scavare nella materia ed irrobustire il film dall’interno, dal punto di vista della regia, del lavoro con gli attori e così via e poi naturalmente anche l’interesse per il film si è accentuato per la concomitanza del centocinquantesimo anniversario.
MCin:Cosa ha ricevuto da questo lavoro storico?
M.M.: Lavorare con la storia è stato molto interessante, la nostra storia è una miniera di sorprendenti racconti veri che a volte supera la più fervida fantasia. Una storia che nel nostro cinema è stata tratta poco, a differenza degli americani che con l’epopea del Far West hanno fatto la storia del cinema noi italiani abbiamo sempre avuto una certa distanza con la storia. Il 2011 però ha messo la storia dell’800 italiano nella sua giusta prospettiva, non in modo retorico e convenzionale, una storia di lotte e di passioni, un periodo drammatico e molto vivo, in cui il nostro Paese ha dato il meglio di se stesso.
MCin: Nel suo futuro ci saranno ancora in programma film storici?
M.M.: Sto lavorando su un nuovo film ma per ora è top secret. “Noi credevamo” è stato per me l’apertura di un cantiere creativo di approfondimento e non è detto che io non vi ritorni. Naturalmente continuerò a raccontare anche le storie dei nostri giorni.

NEW GENERATION, UN SUCCESSO ANNUNCIATO

NEW GENERATION, UN SUCCESSO ANNUNCIATO
Lunedì 6 febbraio 2012. LL.AA. SS. il Principe Albert II e la Principessa Stéphanie con la figlia Pauline alla consegna del Junior d'Oro ai vincitori Casselly e Berdino, (ft.©WSM/O.O.).

New Generation, il festival del circo dedicato ai giovani, alla sua prima edizione è già un successo. Un successo di pubblico e di qualità dei numeri. Alcuni dei ragazzi che si sono esibiti provengono da famiglie circensi mentre altri hanno deciso di intraprendere questa carriera proprio per passione. Difficile la scelta per le varie giurie di esperti, giovani e pubblico, presiedute da Pauline, figlia di S.A.S. la Principessa Stéphanie. Una vera festa del circo, con questi giovani talenti che hanno ricevuto tutti premi e ricompense fino ad arrivare all’assegnazione dei prestigiosi Junior d’oro, d’argento e di bronzo. Il massimo trofeo, Junior d’Oro, alla New Generation delle famiglie Casselly e Berdino per l’insieme dei loro numeri. Le due famiglie hanno eseguito numeri di pattinaggio acrobatico, di cavalli e con gli elefanti del piccolo René Casselly junior.
Mowgli-René Casselly.jpg
Mowgli, il numero di René Casselly Junior.
René Casselly Junior d'Or.jpg
René Casselly vincitore del Junior d'Oro.
Pranay Werner.jpg

Junior d’Argento
al tedesco Pranay Werner per la sua esibizione al Diabolo, premiato da Pauline.

                                                      
 
Nella foto a destra durante la sua performance, (ft.©WSM/Colman).
Pranay Werner esibizione al Diabolo.jpg
André Stykan.jpg

Junior d'Argento
a André Stykan equilibrista di eccezionale bravura, che avrebbe potuto anche aggiudicarsi il Junior d’Oro.
André Stykan-NewGeneration Monte-Carlo.jpg


Sicuramente gli applausi e l'entusiasmo del pubblico presente glielo hanno virtualmente assegnato.


Nella foto sopra ed a destra due momenti dell'esibizione.

André Stykan-Monte-Carlo.jpg
Troupe Acrobatica di Cina.jpg
Terzo Junior d'Argento assegnato alla Troupe Acrobatica di Cina
Troupe Acrobatica di Cina-Monte-Carlo.jpg
La Troupe Acrobatica di Cina durante lo spettacolo.
Junior di Bronzo al Duo Istomini.jpg

Junior di Bronzo al Duo Istomini
.

Si tratta di una coppia di giovanissime gemelle equilibriste e contorsioniste.
Duo Istomini-New Generation.jpg

Valery & Yulia-new Generation.jpg

Junior di Bronzo agli ucraini Valery & Yulia, acrobati.
Valery & Yulia.jpg
Ashton -Monte-Carlo.jpg

Junior di Bronzo
alla New Generation della famiglia Ashton per l’insieme dei loro numeri.


I fratelli Jordan e Merrik Ashton arrivano dall'Australia e sono cascadeurs eccentrici ma anche equilibristi.
jordan e Merrik Ashton.jpg

NEW GENERATION: FESTIVAL DEL CIRCO DEI GIOVANI.

NEW GENERATION: FESTIVAL DEL CIRCO DEI GIOVANI.
Venerdì 3 febbraio. (ft.©WSM/Colman).

Tutto è pronto per il primo appuntamento con New Generation, nuovo Festival dedicato ai giovani artisti del circo. Nel celebre Chapiteau de Fontvieille, Pauline Ducruet sarà madrina e presidente di giuria di questa manifestazione, sotto l’occhio vigile di S.A.S. la Principessa Stéphanie. Pauline ha infatti la stessa passione per il circo, che il nonno il Principe Ranieri III, trasmise a sua madre. I giocolieri, gli acrobati, i clown ed i domatori, tutti giovanissimi, provenienti da diverse nazioni, potranno confrontarsi per la prima volta nell’unico Festival esistente al mondo a loro dedicato. Pauline Ducruet ed una giuria formata da giovani figli di direttori di circhi internazionali, dovrà decidere a chi assegnare gli Junior d’Oro, d’Argento e di Bronzo.  Gli spettacoli sono previsti sabato 4 febbraio alle ore 15 ed alle 20 e domenica 5 febbraio alle ore 15.
I biglietti sono acquistabili sul posto. www.montecarlofestival.mc

NEW GENERATION: FESTIVAL DEL CIRCO DEI GIOVANI.

NEW GENERATION: FESTIVAL DEL CIRCO DEI GIOVANI.
Lunedì 30 gennaio. Il presentatore con due giovani artisti che parteciperanno a New Generation,(ft.©WSM/Colman).

Dopo il grande successo del Festival Internazionale del Circo di Monte-Carlo, prende il via il prossimo 4 febbraio per due giorni, una nuova manifestazione: New Generation; avrà il compito di mettere in luce ed incoraggiare i giovani talenti del circo. La nuova manifestazione è stata ideata e decisa dal Comitato d’Organizzazione del Festival del Circo, presieduto da S.A.S. la Principessa Stéphanie. Ad affiancare la Principessa in questa nuova manifestazione ci sarà la figlia, Pauline Ducruet, che sarà presidente di giuria. La New Generation accoglierà artisti provenienti da 11 Paesi, tra cui Cina, Australia ed anche dallo stesso Principato, con la squadra di acrobati della scuola di ginnastica Fémina Sports. A rappresentare l’Italia Viviana Rossi, proveniente dalla scuola di circo di Verona. A fine spettacoli saranno assegnati i Junior d’Oro, d’Argento e di Bronzo.

Orario degli spettacoli:
sabato 4 febbraio ore 15 e ore 20; domenica 5 febbraio ore 15.

Prenotazioni: FNAC www.montecarlofestival.mc

INCONTRO CON L’AUTORE

INCONTRO CON L’AUTORE
Lunedì 30 gennaio. La copertina del libro.

Ernesto Ferrero sarà il prossimo invitato dell’Incontro con l’Autore di Luisella Berrino. Ferrero, direttore del Salone del libro di Torino, incontrerà il pubblico per parlare del suo libro “Disegnare il vento”. Il libro è incentrato sulla figura del grande Emilio Salgari, lo scrittore che per quasi un secolo è stato seguito da generazioni di italiani creando centinaia di personaggi avventurosi. Ferrero però vuole fare scoprire al lettore chi fosse il vero Salgari: giornalista, appassionato di ciclismo e scherma, grande lettore… L’appuntamento è nel Troparium dell’Auditorium Rainier III, giovedì 2 febbraio alle ore 18,30. Entrata gratuita.

Per informazioni: (+377)92 16 74 84

Novecento Napoletano al Princesse Grace.

Novecento Napoletano al Princesse Grace.
Lunedì 30 gennaio 2012. La locandina dello spettacolo

Giovedì 2 febbraio alle ore 21 presso il Teatro Princesse Grace andrà in scena lo spettacolo “Occhio del NovecentoD’Antonio Marotta. Lo spettacolo è un omaggio a Napoli, un viaggio suggestivo nel periodo di massimo splendore della città partenopea, attraverso la prosa e la poesia di autori quali Viviani, Salvatore di Giacomo e il grande Eduardo. La regia è di Vanni Avallone.

Tariffe
: dai 27 ai 30 €, giovani dai 15 ai 21 anni 15 €

Prenotazioni:
tel. (+377)93 25 32 27 www.tpgmonaco.com

I CONCERTI DELL’ORCHESTRA FILARMONICA DI MONTE-CARLO

I CONCERTI DELL’ORCHESTRA FILARMONICA DI MONTE-CAR...
Domenica 29 gennaio.

Tornano i concerti dell’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo con il Midi Musical e quelli destinati al Giovane Pubblico. Il 1° febbraio alle ore 16 l’appuntamento è all'Auditorium Rainier III, salle Yakov Kreizberg, direzione Philippe Béran, Joan Mompart narrazione: “Le Favole de la Fontaine raccontate… in musica"; Cosma, "Eh bien ! Dansez maintenant”.
Questo il resto del programma per il mese di febbraio con l'Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo all’Auditorium Rainier III sala Yakov Kreizberg.
Domenica 5 febbraio ore 18 "La Création du monde" di Darius Milhaud con la direzione di Kristjan Jarvi, al violoncello Thierry Amadi. Concerto per violoncello n°1 di Dmitrij Shostakovic; di Igor Stravinsky “Le Sacre du printemps”.
Midi Musical, mercoledì 15 febbraio alle ore 12,30 teatro des Variétés: "Viaggio in Italia" il quintetto d’archi eseguirà: Sonata per stumenti a corda n.1 di Gioacchino Rossini; Souvenir de Venise di Jules Massenet; di Luigi Boccherini Quintetto in do; Hugo Wolf Serenata italiana; di Giovanni Bottesini Gran Quintetto.
Domenica 26 febbraio alle ore 18 Auditorium Rainier III, salle Yakov Kreizberg: Valzer Nobili e Sentimentali di Maurice Ravel, con la direzione di Giancarlo Guerrero, al pianforte Jean-Yves Thibaudet; Concerto per piano n°1 di Franz Liszt; di Sergei Prokofiev, Sinfonia n° 5.
L’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo partirà poi in tournée in Svizzera e Germania. Mercoledì 29 febbraio alle ore 20 Victoria Hall di Ginevrai; il 1° marzo al Ferienabendhaus der Basf a Ludwigshafen am Rhein in Germania, il 2 marzo al Grosser Saal di Tonhalle (Zurigo) e il 4 marzo alle ore 11 al Konzerthaus Berlin di Berlino.

Tariffe: Jeune Public 4€, Midi Musical 8€ ; concerti sinfonici da 16€ a 29€)
Informazioni: (+377) 98 06 28 28 - www.opmc.mc 

BALLO DELLA ROSA 2012, di LUISELLA BERRINO

BALLO DELLA ROSA 2012, di LUISELLA BERRINO

Sabato 28 gennaio 2012.
La locandina della serata.


Prime anticipazioni sul Ballo della Rosa che, come consuetudine, aprirà la stagione mondana nel Principato sabato 24 marzo allo Sporting Club. Il tema della serata si ispira sempre ad una rosa e la scelta non è mai casuale.

Il significato della rosa, il suo colore, possono anche esprimere un messaggio o almeno così ci piace pensare : il tipo scelto quest’anno si chiama “swinging London” come il movimento culturale nato a Londra negli anni '60 in un contesto di ottimismo seguito ad un periodo di anni bui. Londra divenne capitale del “cool”: dalla musica, alla moda, dalla cultura, al cinema .

Era il periodo di Mary Quant, di Carnaby Street, dei gruppi leggendari come i Beatles, i Rolling Stones, gli Who, i Pink Floyd.

Una scelta, quella della rosa e del suo nome evocativo, che si deve a S.A.R. la Principessa Hannover e che ci auguriamo possa essere di buon auspicio per una rinascita in un clima di maggiore ottimismo.

Ricordiamo che i proventi del Ballo della Rosa sono devoluti alla Fondazione Princesse Grace,  molto attiva nel sostenere i piccoli ricoverati nelle strutture ospedaliere monegasche e francesi.

EXTRA LARGE E CHICAGO TRA GLI EVENTI DEL GRIMALDI FORUM

EXTRA LARGE E CHICAGO TRA GLI EVENTI DEL GRIMALDI ...
Mercoledì 18 gennaio. (ft.©G.F).

Il Grimaldi Forum, ha presentato i primi sei mesi della stagione 2012 che si annuncia frizzante e di grande qualità.

La grande esposizione dell’estate sarà un evento eccezionale, dal 13 luglio al 9 settembre Extra Large, in mostra le opere monumentali della collezione del Centro Pompidou di Parigi. Un percorso spettacolare, in quanto è la prima volta che l’istituzione parigina accetta di esporre alcune opere a Monaco, l’occasione per scoprire come gli artisti si siano confrontati con l’aspetto della monumentalità.

Ad aprire il programma degli spettacoli è Jamel Debbouze, uno dei comici francesi più esilaranti; data unica sabato 28 gennaio.

Dal 22 al 25 marzo torna Ever, il salone delle energie alternative. Giunto alla sua settima edizione, Ever propone sempre più risposte concrete in termini di energie e trasporti.

Sempre nella stessa data torna la comicità con Les Serenissimes de l’Humor, settima edizione di questo festival della comicità francese.

Dal 30 marzo al 7 aprile 28° Printemps des Arts che si svolgerà su quattro fine settimana in diversi luoghi del Principato e della regione.
rhino© ADAGP- Paris 2012.jpg
Il rinoceronte di Xavier Veilan a Extra Large (ft.© ADAGP, Paris 2012).

La Salle des Princes del Grimaldi Forum accoglierà i concerti di quattro grandi orchestre europee che renderanno omaggio ad Anton Bruckner. Per l’arte, la prima esposizione è prevista ad aprile dal 5 all’8, con Art Monaco’12, unico salone d’arte contemporanea di tutta la Costa Azzurra. Per gli appassionati delle auto di lusso e non solo, il rendez-vous è con Top Marques dal 19 al 22 aprile, salone che dallo scorso anno ha aperto anche alle imbarcazioni in collaborazione con il porto di Fontvieille. In programma poi tre performance dei Balletti di Monte-Carlo, queste le date: 19,20, 21 e 22 aprile. Il pubblico potrà scoprire bODY_rEMIX, balletto emblematico della coreografa canadese Marie Chouinard, che per la prima volta permette di interpretare la sua opera, mondialmente conosciuta, ad una compagnia che non sia la sua. Un appuntamento eccezionale con la musica, mercoledì 25 aprile l’Orchestra Sinfonica dei 100 Violini Zigani di Budapest con un programma brillante, che mixa la musica tradizionale ungherese ad opere di Strauss, Brahms, Bizet. Dal 10 al 14 giugno torna il 52° Festival Internazionale della Televisione, ospiti le stars delle grandi serie televisive. Il Grimaldi Forum propone un altro musical, dopo il successo di Mamma mia, è la volta del grande Chicago con la leggendaria coreografia di Bob Fosse, dal 21 al 24 giugno.   Per Informazioni: +377 99 99 30 00             www.grimaldiforum.com

RIAPRE IL JIMMY’Z D'INVERNO.

RIAPRE IL JIMMY’Z D'INVERNO.
Giovedì 5 gennaio. (ft.© Monte-Carlo SBM).

Negli anni ’80 andare a ballare durante l’inverno al Jimmy’z in piazza del Casinò era assolutamente glamour e la coda per entrare, dava poche speranze a chi non avesse prenotato o non conoscesse il direttore o chi stava all’entrata. La SBM ha deciso di ricreare la discoteca di grande successo al posto del Mood’s. A partire da giovedì 5 gennaio alle ore 23 riapre il Jimmy’z per tutta la stagione invernale.

Se l’antico locale era sui toni del nero ed oro damascato, oggi il locale è in stile contemporaneo e sfoggia un’ampia gamma di colori: blu, porpora, oro… a due passi dal Buddha Bar e subito dietro al Café de Paris. Un’imponente scalone ispirato al teatro antico immerge nella magia del “night life” dove il DJ è al di sopra della pista, dotato delle ultime tecnologie in fatto di audio e video.
La discoteca sarà aperta dal martedì al sabato a partire dalle ore 23. 

Prenotazioni tel: (+377) 98 06 20 20

FESTIVAL DEL CIRCO & CO.

FESTIVAL DEL CIRCO & CO.
Mercoledì 3 gennaio. La locandina del Festival.

Inizia il conto alla rovescia per l'inizio del 36° Festival Internazionale del Circo di Monte-Carlo. La più prestigiosa rassegna circense, si svolgerà come ogni anno sotto lo Chapiteau di Fontvieille dal 19 al 29 gennaio 2012. La grande novità di quest’anno è una nuova manifestazione che seguirà il Festival:La New Generation, il 4 e 5 febbraio. Si tratta dell’unico festival al mondo di giovani artisti circensi; la nuova manifestazione è stata ideata e decisa dal Comitato d’Organizzazione del Festival, presieduto da S.A.S. la Principessa Stéphanie, con l’obiettivo di sostenere ed incoraggiare i giovani artisti del circo. Ad affiancare la Principessa in questa nuova manifestazione c’è la figlia Pauline Ducruet che sarà presidente di giuria. La New Generation accoglierà atleti provenienti da 11 Paesi, tra cui Cina, Australia ed anche dello stesso Principato e delle Alpi Marittime.
Inoltre, durante il Festival del circo si svolgeranno alcune esposizioni legate al mondo del circo. Al Museo Oceanografico dall’18 gennaio all’8 febbraio "Les animaux font leur cirque" mentre al teatro Princesse Grace saranno in mostra dal 20 al 26 gennaio le "Cinquin" Tappezzerie d'Aubusson di Christian Perrot modellini.
Infine ricordiamo che la biglietteria è aperta allo Chapiteau di Fontvieille ma si possono prenotare i posti anche via internet sul sito ufficiale www.montecarlofestival.mc

Un’interessante offerta in questo momento: ogni due posti acquistati per il Festival c’è un biglietto offerto per la New Generation.
Le tariffe vanno dai 10 ai 105 euro

A MONACO GARDEN: CELEBRATA LA VITTORIA.

A MONACO GARDEN: CELEBRATA LA VITTORIA.
Giovedì 22 dicembre. Tutti i partecipanti alla realizzazione del Progetto insieme al Sovrano. (ft.©WSM/Colman).

Il Principato di Monaco ha celebrato, con una serata speciale, la vittoria al Chelsea Flower Show 2011. Nella Salle du Ponant, alla presenza di S.A.S. il Principe Albert II, a fare gli onori di casa Roger Shine ideatore e motore dell’iniziativa ed alla presenza del gruppo di privati residenti monegaschi che hanno finanziato la vittoriosa impresa. Il Chelsea Flower Show è la mostra floreale più importante al mondo, organizzata per la prima volta nel 1913, dalla Royal Horticultural Society, ogni anno è visitata da 160 mila appassionati durante cinque giorni. L’inglese Roger Shine, che vive nel Principato da 23 anni, consapevole della grande esperienza in materia di giardini del Principato, ha messo insieme una squadra di esperti sotto la direzione del Département de l'équipement et l’Environnement di Monaco e guidata dall’eccezionale designer di giardini Sarah Eberle.
ChelseaBD.jpg
Il giardino del Principato realizzato con 123 tipi di piante, vincitore della medaglia d'oro.

E’ stato così deciso di realizzare il progetto A Monaco Garden, che ha rappresentato la perfetta la sinergia tra architettura e natura propria del Principato e che dopo quattro anni di lavori si è aggiudicato la medaglia d’oro.
Discorsi introduttivi di ringraziamento di Roger Shine e dell’ambasciatore Henri Fissore, quest’ultimo ha ricordato come questa partecipazione sia un formidabile vettore all’attrattiva del Principato. Subito dopo è stato proiettato un cortometraggio, firmato da Jonathan Shine, che ha ripercorso passo dopo passo la realizzazione del progetto, fino alla visita di S.A.S. il Principe Albert II insieme alla Regina Elisabetta d’Inghilterra.

Il Sovrano monegasco ha poi ringraziato tutti per la formidabile performance ed ha cosegnato alcuni riconoscimenti al gruppo che ha realizzato A Monaco Garden; a sua volta il Principe ha ricevuto in dono un quadro che riproduce il progetto vincitore.
AlbertII-Roger Shine.jpg
Da sinistra Roger Shine e il Sovrano.
A Monaco Garden.jpg
I finanziatori del progetto.
A Monaco Garden 2.jpg
Il quadro donato al Principe Albert II.

DANCING MACHINE al MONACO DANCE FORUM

DANCING MACHINE al MONACO DANCE FORUM
Domenica 11 dicembre 2011, da sinistra: Josu Zabala responsabile programmazione MDF, Peter William Holden e Jean-Christophe Maillot direttore dei Balletti di Monte-Carlo. (ft.©WSM/Colman). 

E' iniziato il Monaco Dance Forum con l’esibizione dei Balletti Nazionali dell’Opera di Vienna ed è aperta al pubblico, all’interno del Grimaldi Forum, un’esposizione davvero speciale. "Dancing Machine”, 14 installazioni interattive, ideate e realizzate da Peter William Holden dove è espressa tutta la nuova tecnologia legata al mondo della danza.
Dancing Machine-bufera di neve.jpg
La macchina che genera la bufera di neve!

Da provare: la macchina con la bufera di neve e la piccola sala dove ci si può esibire e divertirsi scatenandosi a ritmi frenetici; tutti però vi potranno ammirare grazie ad un mega schermo all’interno del Grimaldi!
Dancing Machine-Monaco Dance Forum.jpg
Attirato dalle performance dei ballerini, Holden ha creato Arabesque, gambe e braccia che danzano a tempo di musica classica, a ritmo di Danubio Blu come in una danza acquatica.
Tip-Tap Monaco Dance Forum.jpg
Si scoprono poi le scarpe che si muovono a ritmo di tip tap e poi un balletto di ombrelli con la canzone di Gene Kelly “Danzando sotto la pioggia”.
DancingMachine-Bambina.jpg
Da non tralasciare la bambina che danza nella sabbia (vera) "Top Shot", solo che per vederla occorre osservarla dall’alto…

MONACO DANCE FORUM.

MONACO DANCE FORUM.
Mercoledì 30 novembre 2011. (ft.©Monaco Dance Forum).

Sarà un mese di dicembre effervescente per gli appassionati di balletti. Dal 10 al 17 dicembre il Monaco Dance Forum propone un programma ricchissimo con la presenza di dieci compagnie internazionali che si esibiranno al Grimaldi Forum ed alla Salle Garnier. Per le feste di Natale e Fine Anno un grande spettacolo dei Balletti di Monte-Carlo: “Le Lac” dal 27 al 31 dicembre. Il direttore dei Balletti e coreografo Jean-Christophe Maillot, ha ripreso quello che per tutti gli appassionati di balletti è un mito, “Il Lago dei Cigni” ma scopriamo un vero incubo per coreografi e ballerini, e ne ha fatta una versione davvero molto particolare… una grande sorpresa! Ad esibirsi solisti e corpo di ballo del Bolchöi insieme con i Balletti di Monte-Carlo. Ha spiegato Maillot: “Ho cercato di tradurre nell’attualità moderna la tradizione!”. Sempre dal 10 al 17 dicembre, all’interno del Grimaldi Forum, un’esposizione davvero speciale. "Dancing Machine”, 14 installazioni interattive dove è espressa tutta la nuova tecnologia legata al mondo della danza. Tutti potranno provare, esibirsi e divertirsi, tra amici e in famiglia. Si potrà ballare da soli in una piccola sala, scatenandosi a ritmi frenetici…. Piccolo particolare, tutti vi potranno ammirare grazie ad un mega schermo all’interno del Grimaldi! 
Per prenotazioni: (+377) 99 99 30 00 tariffe biglietti da 10 a 33€
Balletti di Monte-Carlo, Tel: (+377) 98 06 28 55 Fax: +377 98 06 28 59
Monaco Dance Forum, Tel: (+377) 97 70 65 20 Fax: +377 97 70 65 21

Il programma Monaco Dance Forum


Da sabato 10 a sabato 17 dicembre 2011 Hall e Puits de Lumière du Grimaldi Forum, mostra "Dancing Machine" 14 creazioni interattive.
Domenica 11 dicembre alle ore 11 Salle des Princes, Balletto Nazionale dell'Opera di Vienna, con l'Orchestra Filarmonica di Praga: Omaggio a Jérôme Robbins: Glass Pieces, In The Night e The Concert. Domenica 11 dicembre alle 20,30 Salle Prince Pierre, Irgendwo di MALOU AIRAUDO della compagnia Regenade.
Martedì13 dicembre alle 20,30 Salle Prince Pierre Have you Hagged, Kissed and Respected your Brown Venus Today di Robyn ORLIN.
Martedì13 e mercoledì 14 dicembre Salle Camille Blanc,  Tutto sulla Scenografia-a cura del Pavillon Bosio.
Giovedì 15 dicembre alle 20,30 Salle Prince Pierre, Oliver TWIST di Josette BAIZ del gruppo Grenade.
Sabato 17 dicembre alle 20,30 Salle des Princes, "Serata di gala sul Lago dei Cigni" con i solisti e il corpo di ballo del BOLCHOI et la Compagnia dei Balletti di Monte Carlo.

Pierre Frolla, "Pirate des Abysses".

Pierre Frolla, "Pirate des Abysses".

Giovedì 24 novembre
. Pierre Frolla e S.A.S. il Principe Albert II, (ft.©WSM/Colman).  

Il Monaco Press Club ha presentato al Museo Oceanografico il libro di Pierre Frolla “Pirate des Abysses” edito dalle Edition du Rocher.

Alla presenza di S.A.S. il Principe Albert II e di un folto pubblico, Frolla ha raccontato la storia della sua passione per il mare e l’apnea iniziati con l’insegnamento del padre ed attraverso le esperienze con il fratello.


Sono cresciuto in acqua, se la subacquea è uno sport di gruppo, l’apnea per me è un momento di introspezione. E’ lo sport che mi ha aiutato a conoscermi, a misurare i miei limiti ed a domare le mie paure”. 
Pierre Frolla-Bernard Spindler.jpg
Si scopre così che Frolla aveva paura degli squali ed ha spiegato che andando a conoscere questi bellissimi animali ha superato la sua paura. Lui, un tipo estremamente estroverso e comunicativo, ha raccontato di come i momenti dell’apnea siano per lui di grande relax e concentrazione ma soprattutto di grande armonia con la natura. Il “Pirata degli abissi” racconta la sua vita e della sua scuola di subacquea, dove ai giovani insegna non solo uno sport e la passione per il mare ma anche e soprattutto il rispetto per la natura. 

Monte-Carlo Jazz Festival, di Luisella Berrino.

Monte-Carlo Jazz Festival, di Luisella Berrino.
Mercoledì 23 novembre. John McLaughlin,(ft.©F.Villaggio).
 
Si apre domani la 6° edizione del Monte-Carlo Jazz Festival che propone per tre giorni un programma studiato nei minimi dettagli da René Palacio e che non deluderà il pubblico. Sarà la Salle Garnier ad ospitare tutti i concerti, la serata d’apertura sarà un omaggio ad un grande, John McLaughlin che con Mike Stern, Biréli Lagrène, Sylvain Luc, Philip Catherine, Richard Bona, Steve Gadd, André Ceccarelli e Joey De Francesco saranno protagonisti, giovedi 24 novembre, di uno straordinario concerto per chitarra , unico al mondo perchè riunirà per la prima volta tanti artisti talentuosi. Il venerdì 25 novembre, Aldo Romano e Michel Portal proporranno jazz contemporaneo di grande raffinatezza. La serata conclusiva, sabato 26 novembre, darà spazio alle nuove generazioni Jean Christophe Di Costanzo, che ha ricevuto il premio del Pubblico a Juan 2011, con il pianista Tigran Hamasyan e con l'interessante Avishai Cohen che mescola il jazz alla musica andalusa.
Programma dettagliato su: www.montecarloresort.com

"Ricette di famiglia".

"Ricette di famiglia".
Mercoledì 16 novembre. Tullia De Donno Cezzi, (ft.©WSM/Colman).

Due interessanti serate italiane legate al mondo femminile si sono svolte a Monte-Carlo. Luisella Berrino con il suo Incontro con l’Autore ha presentato non uno scrittore di romanzi bensì una scrittrice…. di ricette!

Il pubblico entusiasta ha seguito la simpatica storia dell’autrice, Tullia De Donno Cezzi, che ha riunito in un volume (“La cucina di Tullia” edito da Botanica Ornamentale) le ricette della tradizione familiare salentina, che lei stessa prepara nella sua masseria. L’autrice ha spiegato che il libro in sé “è un atto di amore nei confronti della famiglia”.

Giovane sposa, accolta da una grande famiglia del Salento, Tullia vive nella sua masserizia, agroturismo biologico dal 1985. Una grande casa, ospiti che vanno e vengono ma tutti adorano la cucina di Tullia.

Una cucina che unisce, che crea legami, fatta con i prodotti tradizionali freschi della campagna; preparati in modo semplice e sempre seguendo il ritmo di quello che offre la stagione.

Le eroine del Risorgimento.

Le eroine del Risorgimento.
 Mercoledì 16 novembre. Adriano Bassi e Alice Mazzola,(ft.©WSM/Colman). 

L’altra serata, organizzata dall’associazione Dante Alighieri ha proposto uno spettacolo su “Le eroine del Risorgimento”. Una conferenza musicale con il professor Adriano Bassi e l’attrice Alice Mazzola che ha letto brani scritti dal professore. 

MCin:
 Professore quali erano le caratteristiche delle donne del Risorgimento? 
A.B.: La maggioranza erano donne legate ai salotti, salotti importanti frequentati dai personaggi dell’epoca. Altre sono morte sulle barricate in nome della libertà. 

MCin:
 Le donne di oggi quale insegnamento possono trarre dalle eroine del passato? 
A.B.: Sicuramente la tenacia. Perseguire i propri obiettivi senza lasciarsi influenzare.


Il pubblico presente al teatro des Variétés ha scoperto il profilo di dieci donne del passato, ognuna con caratteristiche e storie diverse. La marchesa Giulia Barolo, che oltre ad una vita mondana si occupò di aiutare i poveri e le donne in carcere, creando una struttura per accoglierle una volta scontata la pena. Luisa Sanfelice ghigliottinata per invidia. Teresa Casati Confalonieri, coraggiosa nobildonna liberale, che per due volte tentò di far fuggire il marito imprigionato allo Spielberg. Anita Garibaldi, che come un’amazzone correva in mezzo agli eserciti alla ricerca del marito. Spiega Alice Mazzola, cardiologa di professione ed attrice per hobby: “I tratti di queste eroine ricordano le donne di oggi. Sono donne ricche di passione e di sentimenti ma a differenza di molte donne di oggi non dimenticano i veri valori della vita”.

Opera di Monte-Carlo: va in scena Mefistofele.

Opera di Monte-Carlo: va in scena Mefistofele.
Giovedì 10 novembre 2011. Il basso-baritono Erwin Shrott (ft.©Opera di MC).

Il Mefistofele di Arrigo Boito apre la stagione lirica monegasca al Grimaldi Forum, domenica 13 novembre alle ore 15 e mercoledì 16 novembre alle ore 20, serata speciale per la Festa Nazionale sabato 19 novembre solo su inviti. Un cast ricco di interpreti italiani: dal tenore Fabio Armiliato che interpreterà Faust, il soprano Giuseppina Piunti nella parte di Elena, al tenore Maurizio Pace che interpreterà Wagner & Nereo. La direzione musicale sarà affidata a Gianluigi Gelmetti. Eccezionale il basso-baritono Erwin Shrott nella parte di Mefistofele. Lo spettacolo è una produzione dell’Opera di Monte-Carlo con la regia di Jean-Louis Grinda. Il Mefistofole fu un grande fiasco alla sua prima nel 1868, se il prologo piacque al pubblico, non fu apprezzata la durata dell’Opera, sei ore, ed il mix di filosofia e politica. Boito riscrisse l’opera sfrondandola di tutto ciò che il pubblico non aveva amato e la ripropose nel1875 al teatro Comunale di Bologna dove ottenne un successo enorme. Mefistofele iniziò il giro del mondo, dagli USA all’Europa passando due volte per Monte-Carlo nel 1895 e nel 1905, con Enrico Caruso nella parte di Faust ed Arturo Toscanini direttore musicale.

Prossimo appuntamento dell’Opera di Monte-Carlo il 9 e 10 dicembre con Prima Donna di Vivaldi, mentre a gennaio due altri importanti spettacoli:L'Enfant et le Sortilèges di Ravel e La Navarraise di Massenet.
Per informazioni e Prenotazioni: tel.(+377) 98 06 28 28 dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 17.30 contact(at)opera.mc

 

Printemps des Arts 2012.

Printemps des Arts 2012.
Martedì 8 novembre. Richard Galliano (ft.©M. Bologna). 

Presentata dal direttore Marc Monnet la stagione del Printemps des Arts 2012 sotto il patrocinio di S.A.R. la Principessa di Hannover. Un’edizione che si preannuncia frizzante e ricca. Si svolgerà nuovamente su quattroweek-end; nel primo, (16 - 18 marzo), protagonista sarà la fisarmonica (accordéons in francese) con cinque concerti, “Uno strumento sottovalutato” ha detto Monnet. Ed è stato dato un assaggio di quelli che saranno i concerti, con la breve ed eccezionale esibizione di Richard Galliano.

Nel secondo fine settimana, (23 - 25 marzo) da segnalare La nuit du Rambourin, con le sonorità delle percussioni di Brasile, Italia, India ed Egitto; una serata Medio Evo; una Journée Surprenante, che si svolgerà all’Auditorium Rainier III, per sorpendere e stupire lo spettatore che vedrà lo spazio intorno a lui arricchito di danza, concerti e dall’Urban Game (gioco a palla sonoro con musica contemporanea) ma si potrà anche ascoltare la musica classica dell’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo.

Terzo (30 marzo - 1° aprile) e quarto week-end (4-7 aprile) saranno caratterizzati dal Ciclo Bruckner e dal pianoforte da sempre grande protagonista della musica. Un evento che porterà alcune tra le più importanti orchestre europee ad esibirsi a Motne-Carlo: la Tonhalle Orchester di Zurigo, la Sächsische Staatskapelle di Dresda e la London Symphony Orchestra.

Conluderà il programma, ricco anche di conferenze, masters class, la serata Bling Bling Classic. Un recital per pianforte con un programma tutto russo: dalla pianista, Anastasya Terenkova, agli autori, Tchaikovsky, Lyadov, Rachmannov, Prokofiev. Una serata in cui l’eccentricità sarà regina ed anche il dress code del pubblco potrà essere “Bling Bling” per una festa finale a sorpresa!

Per informazioni e prenotazioni: Printemps des Arts: 12, av. d’Ostende, 98000 Monaco.
Tel. (377)93 25 58 04 
Email: info@printempsdesarts.com  www.printempsdesarts.com

MICS – Monaco International Clubbing Show.

MICS – Monaco International Clubbing Show.
Sabato 5 novembre. Barman in esibizione lo scorso anno, (ft.©WSM/Colman).

Al via mercoledì 9 novembre la tre giorni dedicata ai locali notturni: MICS – Monaco International Clubbing Show. Fino a venerdì 11 il Grimaldi Forum diventerà una sorta di gigantesca discoteca, che riunirà i professionisti della notte per questo salone a loro dedicato, aperto dalle ore 14 alle 21 ma che coinvolgerà tutto il Principato in un ambiente di festa continua.
Lo scorso anno il salone aveva accolto 12 mila professionisti provenienti da tutto il mondo, con la presenza di proprietari e manager dei più importanti locali notturni. Quest’anno in programma: il Festival dei DJ, la competizione dei barman, uno spazio dedicato alla moda con defilé di diversi stilisti ed uno riservato alle Boutique Brand dedicate alle marche di bibite e bevande. Il giovedì 10 novembre ore 21 appuntamento con i motori delle due ruote, al porto di Hercule con lo Show FMX Monster Energy.

Successo per l'OPMC in concerto a Roma e in Vaticano.

Successo per l'OPMC in concerto a Roma e in Vatica...
Mercoledì 2 novembre 2011. L'OPMC durante l'esibizione a San Pietro. (ft.©AOPMC).

L’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo ha riscosso un grande successo nei suoi due concerti a Roma e in Vaticano. Una tournée organizzata e finanziata dall’Associazione Amis de l’Orchestre Philarmonique de Monaco presieduta da Smadar Eisenberg. Le esibizioni in occasione del X Festival Internazionale di Musica Sacra. A San Pietro l’Orchestra monegasca ha aperto la manifestazione animando la S.Messa, accompagnando la soprano Lisa Larsson, (che aveva cantato in occasione del matrimonio del Sovrano monegasco). Un’interpretazione di grande spiritualità diretta dal maestro Juanjo Mena.
Tareq Nazmi- Kenneth Tarver- Smadar Eisenberg- M° ...
Da sinistra: Tareq Nazmi, Kenneth Tarver, Wiebke Lehmkuhl, Smadar Eisenberg, Juanjo Mena, Lisa Larsson.

La messa celebrata dal cardinal Comastri, con la partecipazione dell’arcivescovo di Monaco Monsignor Barsi, alla presenza di S.A.R. la Principessa di Kent. Un grande onore per la Filarmonica di Monte-Carlo se si pensa che negli anni precedenti era toccato ad orchestre come la Filarmonica di Berlino diretta da von Karajan. I 2 mila melomani romani ed i 50 monegaschi in trasferta a Roma, hanno poi seguito il secondo straordinario concerto dell’OPMC, nella Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma, sempre diretta dalla bacchetta di Juanjo Mena; solista, la talentuosa violinista tedesca Julia Fisher.
Amis de l'Orchestre Philarmonique de Monte-Carlo.j...
I membri dell'associazione Amis de l'Orchestre Philarmonique de Monte-Carlo.

Il maestro ha guidato l’orchestra in un vortice di suoni, colori delle musiche boeme di Dvorak alternate alla serenità di Brahams fino ai possenti accordi che hanno fatto alzare in piedi il pubblico presente, in un entusiasmo contagioso. In occasione della tournée dell’Orchestra, i membri dell’associazione hanno approfittato per una visita culturale: a Palazzo Colonna, a Villa Farnesina e naturalmente a San Pietro, dove hanno potuto ammirare gli archivi, i modellini di Michelangelo e del Rossellino. Per concludere, una passeggiata sui tetti della Basilica, nella galleria della Cupola… un piccolo assaggio della città Eterna!